Jump to content
Sign in to follow this  
Astor

Pattinaggio Artistico su Ghiaccio - Stagione 2013-2014

Recommended Posts

Eccoci qua! :yes:

Approfitto della bella vittoria ("incredibile vittoria", secondo qualcuno) di Berton-Hotarek a Skate Canada (seconda tappa del Grand Prix) per aprire anche quest'anno il thread sul pattinaggio di figura.

 

 

n_185942117.jpg

 

Queste le tappe del

Grand Prix:

2013 Skate America Detroit, Michigan October 18–20
2013 Skate Canada St. John, New Brunswick, Canada October 25–27
2013 Cup of China Beijing, China November 1–3
2013 NHK Trophy Tokyo, Japan November 8–10
2013 Trophée Eric Bompard Paris, France November 15–17
2013 Rostelecom Cup Moscow, Russia November 22–24
2013–2014 Grand Prix Final Fukuoka, Japan December 5–8

http://en.wikipedia.org/wiki/2013%E2%80%9314_ISU_Grand_Prix_of_Figure_Skating


Questi invece i più importanti tra gli altri appuntamenti della

Stagione 2013-2014:

January 13–19 European Championships ISU Champ. Senior All Budapest, Hungary
January 20–26 Four Continents Championships ISU Champ. Senior All Taipei, ROC
February 6–22 Winter Olympics Olympics Senior All Sochi, Russia
March 10–16 World Junior Championships ISU Champ. Junior All Sofia, Bulgaria
March 24–30 World Championships ISU Champ. Senior All Saitama, Japan

http://en.wikipedia.org/wiki/2013%E2%80%9314_figure_skating_season

Ovviamente, l'appuntamento più importante di tutti sono le Olimpiadi di Sochi!


Devo ancora capire bene come sarà la copertura televisiva della Rai o di altri per questa stagione.
A parte l'incertezza sulla copertura olimpica, in mano a Sky e sulla quale tengo le dita incrociate, quest'anno vedo che è entrata in ballo Eurosport, ridiffuso da Mediaset Premium, che dovrebbe trasmettere in diretta i Grand Prix.
La Rai per ora ha fatto vedere Skate America in differita e sta facendo vedere Skate Canada in diretta ma, almeno oggi, solo su RaiSport Web (e non via digitale terrestre!) e senza commento!
Sento puzza di bruciato ma spero di sbagliarmi ... :sad_smile:

 

Per chi volesse capirne un pò di più quando vede le telecronache, questo mio post dell'anno scorso spiega i
Salti del Pattinaggio di Figura

http://forum.motorionline.com/index.php?showtopic=24362&page=2&do=findComment&comment=1211647

 

 

Notizie quasi quotidiane sul pattinaggio di figura le potete trovare su siti come:

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating (ex wintersport-news.it, molto aggiornato)

http://www.fisg.it/figura/

http://www.ifsmagazine.com/

http://www.cbc.ca/sports/figureskating

http://www.tsn.ca/figure_skating/

http://web.icenetwork.com/home

 

(e ce ne sono molti altri)

 

mentre il sito ufficiale dell'ISU (International Skate Union) , che riporta regolarmente programmi e risultati delle manifestazioni in tempo "quasi reale", è:

http://www.isu.org

 

 

Buon divertimento! :thumbsup:

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grandissima vittoria di Stefania Berton e Ondrej Hotarek a Skate Canada!

 

Certo che fa un pò rabbia: nella miglior esibizione della carriera (già nello short di ieri erano stati secondi, con primato italiano) la Rai c'è solo con uno streaming web senza commento!

Speriamo che sia solo un "infortunio" e che se tale non era lo diventi: se qualcuno in Rai stava pensando (è la mia paura, forse immotivata) a non coprire bene o completamente il pattinaggio di figura in questa stagione, ora c'è un motivo "patriottico" in più per cambiare idea! :asd:

 

 

185942121-180816-01-03-20131026-175604-0

 

 

http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Altri_Sport/Ghiaccio/26-10-2013/ghiaccio-berton-hotarek-d-oro-come-kostner-fusar-poli-margaglio-201440659745.shtml

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/grandprix/news/incredibile-vittoria-di-stefania-berton-e-ondrej-hotarek-a-skate-canada

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene ... o, meglio, male. :nono:

La Rai non sta trasmettendo in diretta i Grand Prix, ma solo in differita.

 

Se è per risparmiare evitando la diretta unicamente sui Grand Prix che si svolgono in America o in Asia, lasciando per questi i diritti della diretta ad Eurosport, sarebbe grave ma meno che una rinuncia completa ad ogni diretta.

Lo si capirà il 15 novembre, con il Trophée Eric Bompard da Parigi.

 

Nel frattempo, grazie a questa pagina Facebook

https://www.facebook.com/pages/Doppio-Axel/152001281509228

ho scoperto delle ... alternative! :yes:

Che non credo proprio di poter dire qui.

 

Ma, come diceva Vasari ... Cerca -Trova! (haha! ... :hihi: )

 

Spero che già dal Bompard la Rai torni ai "fasti" degli scorsi anni in termini di copertura di questo sport.

Togliere le dirette proprio adesso che mi sto abituando perfino a Pedrazzini sarebbe disdicevole ... :lol2:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questi giorni non ho molto tempo per seguire il pattinaggio, perciò ho saltato diverse "puntate" del Grand Prix.

 

Faccio un breve passo indietro: il Bompard, settimana scorsa (che la Rai, alleluja!, ha trasmesso in diretta, come questo weekend sta trasmettendo la Rostelecom Cup da Mosca).

 

DONNE:

 

Adelina+Sotnikova+Trophee+Eric+Bompard+I

 

Ashley Wagner, vincitrice a Parigi, mi convince meno oggi di quanto mi convincesse nella stagione scorsa. Tecnicamente e' brava, ma non bravissima. Come components è valida ma non validissima.

Secondo me nei components è stata strapagata nel programma lungo al Bompard, che merita di aver vinto ma non vedo come possa aver mantenuto ben cinque punti di vantaggio sulla Sotnikova, dei sei che aveva dopo lo short.

 

 

n_450073507.jpg

 

Inoltre l'americana mi sembra fisicamente "imbolsita" rispetto a uno o due anni fa. E più diventa pesante e potente e meno "leggiadra" e leggera diventa (lei che già non ha mai fatto della leggiadria e della leggerezza il suo punto di forza).

 

Devo dire che non è l'unica pattinatrice che vedo quest'anno che mi sembra appesantita, in viso e/o nel fisico: vedi la Mirai Nagasu e anche la Bobrova nella danza mi pare aver messo su almeno qualche etto ...

Poi ci sono quelle che stanno crescendo, come la Tuktamisheva che stiamo vedendo in questi giorni alla Rostelecom Cup (ormai molto diversa dalla "bimbetta" di due o tre anni fa), ma questo è un altro discorso.

 

La Adelina Sotnikova invece al Bompard ha fatto un libero splendido, il migliore che le ho visto fare e non solo dal punto di vista tecnico. Se non avesse avuto una giornata-no nello short poteva davvero portarsi a casa la vittoria.

Sarà che la concorrenza in Casa Russia, soprattutto tra le donne, sta arrivando a livelli "feroci", a pochi mesi da Sochi, e bisogna tirare fuori le unghie per restare al vertice. Adelina in questa occasione ci è riuscita, assicurandosi la finale del Gran Prix.

 

E, a proposito di concorrenza interna, ottima prova anche dell'altra "bimbetta terribile", quella Anna Pogorilaya che quest'anno ha già vinto la Cup of China e che a Parigi è salita sul terzo gradino del podio.

 

E meno male che la quattordicenne Elena Radionova è troppo giovane per queste Olimpiadi, perchè se no aggiungendo anche Lipnitskaia e Tuktamisheva i russi avrebbero un arsenale di "pezzi da novanta" (alti un metro e sessanta ...) tra le quali scegliere.

 

Telegraficamente, altre interessanti viste al Bompard:

Samantha Cesario (USA), una sorpresa. Magari è in stato di grazia, magari è al suo massimo, probabilmente più di così non può crescere, neanche da pensare che possa lottare per un podio mondiale, ma ha fatto un'ottima figura.

Mae Berenice Meite (FRA), in confemata crescita artistica, come già si capiva dalla scorsa stagione. La sgraziata "forza della natura" di due-tre stagioni fa, imbarazzante sulla parte di interpretazione, è riuscita ad arrivare ad un livello accettabile nei components. Brava e volenterosa.

Amelie Lacoste (CAN), anche lei non ha mai pattinato così bene. Il cambio di allenatore, a stagione praticamente già iniziata (Christi Krall da ottobre), le deve aver dato una bella spinta, forse non solo psicologica.

 

 

UOMINI:

 

n_450025105.jpg

 

Beh, qui basta un solo nome: Patrick Chan.

Primato mondiale nel programma corto, primato mondiale nel programma libero, ovviamente primato mondiale nel complessivo (295,27 punti, 14 in più del precedente primato che lui stesso deteneva dal 2011).

Non si vede chi lo possa insidiare, anche in vista delle Olimpiadi, anche se alla Rostelecom Cup il giovane Kovtun ha fatto uno short da primato europeo e c'è da vedere il livello di competitività di Plushenko, attualmente ignoto (non sono super ottimista, oltretutto con l'età, sua oltre che mia!, che avanza, ma vedremo ...).

 

Per il resto, uniche menzioni del Bompard per Yuzuru Hanyu, piuttosto incostante ma comunque buon secondo, e Jason Brown, buon terzo e diciotto anni che promettono molto. Ovviamente entrambi eclissati dalle prestazioni del canadese.

 

 

 

COPPIE:

 

Gara un pò bolsa, Pang/Tong vincitori forse anche con merito ma non da strappare applausi (ma forse è che a me non hanno mai entusiasmato, soprattutto lui ...).

 

n_450019887.jpg

 

A me i canadesi Duhamel/Radford sono piaciuti di più.

Discreti Denney/Coughlin, terzi, mentre Bazarova/Larionov sono parsi ben lontani dai tempi migliori, soprattutto con lei piuttosto incerta.

 

 

 

DANZA:

 

E qui, invece, ci sono molte cose da dire.

 

Intanto che Virtue/Moir, pur con parecchie incertezze nel libero, sono in crescita rispetto alla precedente esibizione a Skate Canada.

Anche se sembra esserci ancora un evidente gap di forma con i grandi rivali Davis/White, forse l'oro olimpico non è poi così scontato per questi ultimi.

E sul libero hanno molti margini di miglioramento, secondo me non solo tecnico.

 

Libero che a me piace, non lo trovo un "clone" del loro fantastico free di Vancouver (come qualcuno dice).

E, finalmente!, sembra che dopo qualche anno abbiano deciso di rinunciare alla sperimentazione musical-coreografica, interessante ma che introduceva difficoltà aggiuntive a fronte di programmi molto più "classici" e "ruffiani" del duo statunitense rivale.

 

virtue_moir_bompard_fd_sdnxipv1_e5ltv34i

 

 

Seconda grande sottolineatura da fare: anche i miei eterni beniamini Ilinykh/Katsalapov sono in crescita.

E, con un ottimo short e con una prestazione maiuscola nel free sono riusciti a superare i padroni di casa Pechalat/Bourzat (magari ricordo male, ma mi pare che sia la prima volta che sopravvanzano i francesi).

 

Grazie agli Dei Superi ed Inferi, qualcuno in casa Morozov deve essersi reso conto che non era proprio il caso di continuare, come nella stagione scorsa, a propinare loro (e propinarci) Ave Marie ed altre musicone impolverate, che ne mortificavano le qualità.

E adesso hanno due bei programmi, molto più ariosi ed adatti a loro.

E nel libero vedo davvero tanto margine di miglioramento, perchè a Parigi solo a brevi sprazzi hanno fatto vedere la loro favolosa velocità.

Coraggio, forse hanno riacchiappato per i capelli la possibilità di lottare per il podio anche a Sochi ...

 

Nikita+Katsalapov+Trophee+Eric+Bompard+I

 

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astor, basta tampinare le pattinatrici.:asd:

Guarda che ho aperto anche il topic sullo sci.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astor, basta tampinare le pattinatrici. :asd:

Guarda che ho aperto anche il topic sullo sci.

 

Era ora! :asd:

 

(ho letto della Vonn, ma porc ...! :sad_smile: speriamo che almeno non debba saltare Sochi ...)

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

io direi che è arrivato il momento di abolire Bolero, Carmen e Inverno ed Estate di Vivaldi dai programmi

'un se ne può più :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

io direi che è arrivato il momento di abolire Bolero, Carmen e Inverno ed Estate di Vivaldi dai programmi

'un se ne può più :asd:

 

Beh, mica hai torto ...

Ma quest'anno, anno olimpico e inoltre in Russia (dove ogni tanto sul ghiaccio gli viene la "Bolscioite"), c'è la riscossa del "classico", già va bene se non c'è l'invasione dei Laghi dei Cigni (uno mi pare di averlo visto, però ...) e dei Clair de Lune.

 

 

Visto che mi hai incautamente stimolato :asd: ecco a voi la famosa Battaglia delle Carmen (http://en.wikipedia.org/wiki/Battle_of_the_Carmens) a Calgary 1988:

 

http://www.youtube.com/watch?v=k-rMfIyX4rM

Katarina Witt :amore:

 

contro

 

http://www.youtube.com/watch?v=gW4LqC33TiU

Debi Thomas

 

 

E qui due Carmen più recenti:

 

http://www.youtube.com/watch?v=o1Oa39Uojj0

Virtue-Moir, Campionato Mondiale 2013

 

Cappellini-Lanotte, Skate Canada 2012

 

A questi livelli ben venga anche il "classico", però ... a questi livelli!

 

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

(segue)



Se no, meglio spettacoli più originali come questo (splendido!):

 

http://www.youtube.com/watch?v=z5ZHQ5FVUTQ

Weaver-Poje, "Je suis malade", stagione 2011

 

 

o questo, simpaticissimo e già entrato tra i "classici" recenti:

http://www.youtube.com/watch?v=QbMfL9rK7Gs

Savchenko-Szolkowy, "Pink Panther Theme", Trofeo Bompard 2010

 

 

E, andando su un classico però non usurato, come dimenticarsi di questo?

http://www.youtube.com/watch?v=_9iYCB4KA4E

Ilinykh-Katsalapov, "Don Chisciotte", Campionato Mondiale 2011

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Terminata la Finale del Grand Prix a Fukuoka, alcune considerazioni.

 

Carolina Kostner:

alla finale non c'è arrivata, come sa chi ha seguito le tappe precedenti. Peccato, perchè secondo me è importante far "abituare" il pubblico, e ancor di più i giudici!, ad un nuovo programma. Chi è arrivato in finale, ha messo una (piccola, beninteso) pietruzza in più in vista di Sochi.

 

Ilinykh/Katsalapov:

stesso discorso di Carolina, avendo mancato la finale. La cosa è ancora più grave nella giornata in cui i loro rivali nazionali, Bobrova/Soloviev, hanno marcato il passo, mentre loro al Bompard avevano mostrato di essere in crescita.

 

E veniamo ai protagonisti della finale.

 

Danza:

 

Pattinaggio-di-figura-Meryl-Davis-Charli

 

Mi tolgo subito il dente.

Trovo inconcepibile che Davis/White siano stati considerati superiori a Virtue/Moir anche nei components, sia ieri nello short che oggi nel free. Davvero inconcepibile.

Già ieri i canadesi avrebbero dovuto concludere lo short (dove gli statunitensi sono rimasti spenti e titubanti per tutta la prima metà del loro programma) con un paio di punti di vantaggio, non con qualche centesimo in meno.

E anche solo con quei due punti oggi avrebbero vinto.

 

Considerando che anche in altri casi i giudici di Fukuoka hanno toppato sui components (penso alla Pogorilaya assurdamente "massacrata" o alla Wagner almeno parzialmente troppo premiata), penso che se ci fosse stato un altro pannello i canadesi avrebbero meritatamente vinto.

Spero bene per i giudici di Sochi, se anche quelli fossero a questo livello sarebbe piuttosto scandaloso.

 

Comunque Virtue/Moir si sono dimostrati in netta crescita, più della coppia USA, ed entrambi i loro programmi (sempre molto più sofisticati di quelli dei rivali) cominciano a funzionare.

La partita di Sochi è apertissima, molto più di quanto si pensasse fino a tre giorni fa.

 

Tessa+Virtue+ISU+Grand+Prix+Figure+Skati

 

 

Discreta prestazione per i francesi Pechalat/Bourzat, anche se il loro free mi sembra il meno interessante che hanno presentato in questi anni.

Dico discreta nonostante il bronzo, perchè da una parte sono stati beneficiati da un "suicidio" di Bobrova/Soloviev (incredibile caduta in una transition) e dall'altra dall'assurda sottovalutazione dei giudici del free dei canadesi Weaver/Poje (un tango di eccezionale qualità, un pò ostico visto la prima volta ma che poi stupisce per perfezione ed interpretazione; forse i tutt'altro che ottimi giudici di Fukuoka non l'avevano ancora visto?).

Ed hanno beneficiato anche dall'assenza di Ilinykh/Katsalapov, che in questo momento potrebbero essere la migliore coppia russa (non ci metto la mano sul fuoco che abbiano già raggiunto uno stato di eccellenza in modo stabile, però).

 

Nathalie+Pechalat+ISU+Grand+Prix+Figure+

 

 

Donne:

 

Mao Asada:

vince meritatamente ma anche per gli errori delle avversarie, sia ieri che oggi.

Ha fatto benissimo a tentare i due tripli axel (uno caduto e l'altro mal fatto), se non li prova in una gara cha aveva già vinto quando li prova? Mica può aspettare il free di Sochi per vedere se ce la fa ...

Ma forse non ce la fa e con una Yu Na Kim già ad altissimo livello si direbbe che per lei l'oro olimpico sia un obiettivo davvero difficile.

O quei due tripli axel li porta, e bene, a Sochi, oppure può solo sperare in una sorprendente debacle della coreana (che è sempre possibile, per chiunque).

 

Julia Liptniskaia:

la più consistente delle russe, ma anche lei non ancora sempre affidabile. La prossima stagione potrebbe essere già la pattinatrice da battere, se la crescita fisica non la stoppa. Prima o poi comunque anche per lei la pubertà dovrebbe fare temporanei "danni", come oggi è per la Tuktamisheva e in buona misura anche per la Sotnikova.

 

Ashley Wagner:

la giudicavo così-così gli anni scorsi, quest'anno proprio non mi piace. Nè il suo modo di pattinare (diventato pesante come il suo fisico, ed esclusivamente muscolare) nè i suoi programmi.

Deve ringraziare il disastro combinato dalla Sotnikova se è riuscita ad andare a podio a Fukuoka.

Parlando di atlete USA, rimpiango la grazia e la leggerezza di Alissa Ciszny e non vorrei trovarmi il prossimo anno a paragonare la Wagner ad "Elefantino" Flatt! Non credo, ma il cammino di quest'anno dell'americana va abbastanza vicino a quella direzione, purtroppo, anche se la classe è ben superiore a quella della ormai ritirata connazionale.

 

8EA7542CE62F5D38C03969C391AA.jpg

 

 

Coppie:

 

Savchenko/Szolkowy:

grande prestazione, anche se la rimozione del triplo axel finale mi lascia qualche perplessità.

Certo, è un grosso rischio, ma tutto l'esercizio, piuttosto lento e "posato", sembra programmato per arrivare a quel "gran finale". Se quello manca, la sensazione è di un programma bello, oggi ottimamente pattinato, ma con poca grinta.

Oggi la scelta ha pagato ... perchè Volosozhar/Trankov hanno sbagliato! Ma andrà sempre così?

 

n_454083527.jpg

 

 

Volosozhar/Trankov:

oggi sappiamo che non sono imbattibili e che a Sochi sarà battaglia vera. Ma penso che restino i favoriti.

 

n_Volosozhar%3ATrankov.jpg

 

Pang/Tong:

non mi hanno mai colpito particolarmente, soprattutto lui, che trovo tecnicamente un eccellente pattinatore ma con una espressività inesistente (la mia battuta classica è che ha solo due espressioni, a bocca chiusa e a bocca aperta ...).

Ma a Fukuoka hanno fatto la miglior prestazione della carriera e, finalmente, davvero ispirata. C'è stato bisogno di arrivare alla loro ultima stagione per farmi vedere qualcosa che, personalmente, mi faccia un pò dispiacere del fatto che si ritireranno!

 

184755966.jpg

 

 

Uomini:

 

Yuzuru Hanyu:

prestazione sontuosa. Anche se la vittoria non gli garantisce il posto a Sochi per il Giappone, faccio fatica a pensare che i nipponici se ne possano privare anche se ai prossimi campionati nazionali non andasse così bene.

 

YUZ.jpg

 

 

 

Patrick Chan:

come Volosozhar/Trankov, ora sappiamo che è non solo avvicinabile ma anche battibile.

 

n_188101697.jpg

 

 

Nobunari Oda:

arrivato come sostituto di Takahashi (!) ha dimostrato una volta di più la qualità del pattinaggio giapponese. Ai nazionali si giocherà delle belle carte.

 

Nobunari+Oda+ISU+Grand+Prix+Figure+Skati

 

 

Ampi resoconti (e filmati!) sulla finale nell'ottimo sito Neveitalia.it (ex wintersport-news.it):

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/grandprix/

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto sembri incredibile, pare che la Rai non trasmetterà in diretta nulla di Sochi! :angry2:

Probabilmente 100 ore verranno trasnesse in chiaro da Mediaset.

 

http://www.dday.it/redazione/11133/Mediaset-Sochi-2014-in-chiaro-accordo-con-Sky.html

http://www.ilcaffevitruviano.it/sport/altri-sport/item/1873-la-rai-censura-le-olimpiadi-di-sochi.html

http://www.cerchidigloria.it/sochi2014/sochi-2014-poche-certezze-sulla-copertura-televisiva-a-77-giorni-dallevento/

 

Quindi, niente cronache dirette neppure del pattinaggio, almeno sulla Rai.

Ci penserà Mediaset a farlo o le 100 ore le dedicheranno tutte allo sci e poco altro al resto (es.: allo slittino, con Zoeggeler)?

Sono scettico, a meno che ci sia qualche dirigente Mediaset con personale sensibilità verso questo sport.

Anche se almeno la Kostner "non potranno" non farla vedere!

 

Mi sto già predisponendo "mentalmente" a trovare "canali alternativi" (considerando che a Sky non voglio dare un euro).

:angry:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Olimpiade di Sochi andrà in chiaro in diretta su Cielo, con 100 ore di programmazione.

 

http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/Altri_Sport/Olimpiadi/17-12-2013/sochi-2014-sara-digitale-olimpiade-chiaro-andra-cielo-201854835093.shtml

 

Chi commenterà il pattinaggio?

Mi dispiacerebbe non sentire più la Bianconi ma anche, lo ammetto, mi dispiacerà per la Secondini che è simpatica, competente (per un giornalista, Rai oltretutto!) e veramente appassionata.

La Rai si rifarà in parte con Europei e Mondiali.

 

Ma sarebbe ora di finirla con i contratti in esclusiva per le dirette in chiaro, per una manifestazione universale come le Olimpiadi.

De Coubertin si starà rivoltando nella tomba (e già da diversi anni).

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo Zar sembra essere in forma!

Vedremo se riuscirà a reggere altrettanto bene la fatica del programma libero.

Comunque, essendo a questi livelli, la sua partecipazione alle Olimpiadi non sembra solo un quasi doveroso omaggio di fine carriera, ma una concreta possibilità di lottare per una medaglia.

Che a me personalmente farebbe più che piacere.

 

http://www.youtube.com/watch?v=wPHeGiqysXM

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/garenazionali/news/evgeni-plushenko-sfiora-i-cento-punti-nel-corto-dei-campionati-nazionali

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nobunari Oda e Miki Ando non ce l'hanno fatta ad entrare nella squadra olimpica giapponese per Sochi.

Mentre non si sa cosa farà la Ando, che stava tentando il difficile rientro dopo la maternità (http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/garenazionali/news/primo-titolo-nazionale-per-akiko-suzuki ), Oda ha annunciato l'immediato ritiro.

Oda quindi chiude la carriera con un risultato di prestigio, il terzo posto alla finale del Grand Prix 2013.

 

nobu.jpg

 

Un commosso Nobunari Oda annuncia il suo ritiro

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/notizie/news/un-commosso-nobunari-oda-annuncia-il-suo-ritiro

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, spero di non avergliela involontariamente tirata a Plushenko ("Vedremo se riuscirà a reggere altrettanto bene la fatica del programma libero" :asd:) ma quanto è accaduto a Sochi ai Campionati russi è clamoroso, soprattutto dopo aver visto lo short.

 

 

Maxim Kovtun sconfigge Evgeni Plushenko nei Campionati nazionali

 

n_159978492.jpg

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/garenazionali/news/maxim-kovtun-sconfigge-evgeni-plushenko-nei-campionati-nazionali

 

 

Resta ora da vedere se questo vorrà dire, come Plushenko a caldo nei fatti ha affermato (sostenendo che parteciperà solo alla gara a squadre), che il posto dell'individuale maschile della Russia a Sochi non sarà occupato dallo Zar (e a questo punto dovrebbe essere certamente Kovtun).

 

Onestamente, il Kovtun visto recentemente al Grand Prix non mi sembra ancora tale da dare garanzie di solidità psicologica, soprattutto in una Olimpiade in casa, con una pressione enorme.

Avendo diciott'anni, ne ha tutto il diritto!

 

Quindi credo che, comunque, i russi farebbero bene a scegliere Plushenko.

A maggior ragione se ha sbagliato probabilmente per troppa sicurezza, stravolgendo il libero.

 

Ma sono anche d'accordo con l'articolista (Massimiliano Ambesi), sarebbe bene che Plushenko ci ripensasse e facesse gli Europei (13-19 gennaio), così da capire se si è trattato di un infortunio o di qualcosa di più strutturale.

 

 

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il resto dei Campionati nazionali russi:

 

Nella DANZA Bobrova/Soloviev hanno "massacrato" i miei "pupilli" Ilynikh/Katsalapov, sia nello short che nel free (dove i più giovani hanno pure fatto una stupidissima caduta, di lei, in una transizione).

Peccato per questi ultimi, che nell'ultima fase del Grand Prix erano sembrati ormai al livello, se non meglio, dell'altra coppia connazionale.

La possibile rivincita agli Europei di gennaio.

 

 

n_454088765.jpg

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/garenazionali/news/quarto-titolo-nazionale-per-bobrovasoloviev

 

 

Nelle COPPIE, in mancanza di Volosohaz/Trankov, Stolbova/Klimov hanno battuto (di poco) Bazarova/Larionov (una coppia, quest'ultima, che da un anno ha avuto una netta involuzione, anche se le cronache da Sochi parlano di un miglioramento rispetto alle ultime esibizioni).

 

n_451618703.jpg

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/garenazionali/news/stolbovaklimov-battono-sul-filo-di-lana-bazarovalarionov-nei-campionati-nazionali

 

Nelle DONNE, infine, la Sotnikova ha conquistato il titolo, dimostrando di non aver subito più di tanto il contraccolpo psicologico del free "suicida" della finale di Grand Prix.

La diciassettenne russa è così riuscita a superare quella che in questo momento è la più seria rivale interna, la Liptniskaia, e la quattordicenne Radionova.

Agli Europei di Budapest vedremo Sotnikova, Liptniskaia e (sorpresa!) la Leonova, oggi quinta, che beneficia del fatto che davanti a lei ci sono delle vere bambine (quattordicenni e tredicenni) che non possono fare quella gara per ragioni anagrafiche!

Solo decima e deludentissima (ma lo si era già visto nella prima parte della stagione) la ex "bambinetta-schiacciasassi" Tuktamisheva, probabilmente più che altro per l'essere in preda alla più classica crisi di crescita (fisica). Cosa che al 90% accadrà nei prossimi anni anche alle "tredicenni terribili" che oggi la umiliano.

 

n_454102555.jpg

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/garenazionali/news/adelina-sotnikova-conquista-il-quarto-titolo-nazionale

 

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

La "rivincita" che attendevo tra Bobrova/Soloviev e Ilynikh/Katsalapov agli Europei di Budapest (13-19 gennaio) non ci sarà: Bobrova/Soloviev, così come Plushenko (che l'aveva già preannunciato) non faranno gli Europei.

Un vero peccato per lo spettacolo.

 

bobrova-soloviev.jpg

 

 

2013RN_ML.jpg

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/notizie/news/qualche-sorpresa-tra-i-pattinatori-russi-che-gareggeranno-negli-europei-di-budapest

 

 

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli Europei, che iniziano fra pochi giorni, continuano a perdere pezzi. :(

 

Dopo Plushenko e Bobrova/Soloviev anche i francesi rinunciano, per prepararsi meglio per Sochi.

 

La coppia di danza Pechalat/Bourzat rinuncia agli Europei di Budapest

 

n_455057169.jpg

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/notizie/news/la-coppia-di-danza-pechalatbourzat-rinuncia-agli-europei-di-budapest

 

Nella danza, a questo punto, dovrebbe essere una lotta per l'oro tra Cappellini/Lanotte e Ilynikh/Katsalapov.

 

 

Sarà comunque una competizione interessante, anche nelle altre categorie.

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/campionati-isu/news/budapest-ultimo-test-per-i-pattinatori-europei-prima-delle-olimpiadi

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da oggi il via ai Campionati Europei di Budapest.

 

Oggi e domani solo allenamenti, le gare cominceranno mercoledi 15 alle 10:30 con lo short delle donne.

 

Questo è il programma:

 

Time-Schedule.png

 

 

 

Sito ufficiale dei Campionati: http://www.efsc2014.com/?lang=en

 

Sito ISU: http://www.isu.org/en/single-and-pair-skating-and-ice-dance/events/2014/01/european-figure-skating-championships-2014

 

 

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buon inizio dei Campionati Europei, con uno short delle Ladies tutto sommato di buon livello medio (ed ottimo per la parte alta della classifica) e una prestazione positiva delle tre italiane in gara.

 

Adelina Sotnikova regola di misura Lipnitskaia e Kostner nel corto degli Europei di Budapest

 

n_462775457.jpg

 

http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/campionati-isu/news/adelina-sotnikova-regola-di-misura-lipnitskaia-e-kostner-nel-corto-degli-europei-di-budapest

 

 

462767471.jpg

 

 

http://www.outdoorblog.it/post/170329/carolina-kostner-incanta-il-pubblico-a-budapest-ma-e-terza-dopo-lo-short-program-video

 

http://www.artonice.it/?q=it/node/15211

 

 

 

Sul nuovo ed inedito short di Carolina in Rai si sono sperticati in grandi lodi e poi si sono detti sorpresi da qualche giudizio a loro dire poco generoso.

Ma a me da subito l'esercizio era sembrato chiaramente "immaturo", anzi prima di vederlo temevo pure peggio (anche perchè, lo ammetto, a me l'"Ave Maria" non entusiasma mai e sono facile allo sbadiglio se non viene pattinato davvero bene).

E' un corto già apprezzabile ma che ha grandi margini di miglioramento soprattutto nei components, sperando che Carolina mantenga il livello tecnico, che è già buono.

Era difficile pensare che il cambio dei programmi deciso dopo il Grand Prix (http://www.neveitalia.it/sport/figureskating/notizie/news/carolina-kosnter-svela-i-piani-in-vista-dei-prossimi-appuntamenti-agonistici ) potesse darci una Kostner già al meglio.

Comunque, con lo short è andata. Vedremo con il ritorno del Bolero nel free.

 

Ottima, piuttosto precisa ed ispirata la Marchei, decisamente buono lo short della Rodeghiero, che si qualifica agevolmente per il libero (qualificazione cha aveva fallito a Zagabria 2013).

Un bel pomeriggio per il pattinaggio di figura italiano.

 

Le due russe meritano di essere in testa e delle due la Sotnikova merita di essere prima, decisamente più matura della pur impressionante, per velocità e precisione, Liptniskaia.

 

Buono il ritorno di due quasi-vecchiette come la Leonova (short "super ruffiano" per Sochi: Kalinka! :asd: si sapeva essere in forma, vedremo se nel free non ritroverà, purtroppo, la sua frequente incostanza) e la Gedevanishvili (che invece nel Grand Prix era naufragata e temevo, come altri, che ce la fossimo "giocata").

 

La Mette conferma il salto di qualità già visto nei Grand Prix e si lascia alle spalle l'immagine da "mandinga", di "forza bruta della Natura", aggiungendo alle rimaste (e notevoli) doti atletiche un ormai raggiunto decente livello nella presentazione, mentre mi ha stupito la solidità della Glebova.

 

Delusioni tra le "solite note", la simpatica "cavallona" britannica McCorkell, che comunque ha portato a casa (per un pelo!) la qualificazione per il free, e soprattutto la spagnola Lafuente, decisamente fuori forma e fuori pure dalla qualificazione.

 

Le giurie secondo me oggi hanno fatto un ottimo lavoro, non ho obiezioni sulla classifica attuale.

 

Nel libero sarà una bella lotta.

Un pò scaramanticamente, penso che vincerà una delle due prime russe.

Ma Carolina all'oro può arrivarci, soprattutto con un libero che conosce ed ama e col quale ha vinto a Zagabria un anno fa (vedremo poi se è stato rimaneggiato).

 

 

 

CLASSIFICA PROGRAMMA CORTO FEMMINILE

01) (RUS) - Adelina SOTNIKOVA (video)
70,73 (37.15|33.58) primato personale
02) (RUS) - Julia LIPNITKSAIA (video)
69,97 (38,06|31,91)
03) (ITA) - Carolina KOSTNER (video)
68.97 (35,29|33.68)
04) (RUS) - Alena LEONOVA (video)
64,09 (33.24|30.85)
05) (FRA) - Mae Berenice MEITE (video)
58,64 (31.58|27.06) primato personale
06) (ITA) - Valentina MARCHEI (video)
57.38 (28.93|28.45)
07) (GEO) - Elene GEDEVANISHVILI
54.78 (28.04|26.74)
08) (EST) - Elena GLEBOVA
54.68 (28.60|26.08)
09) (SWE) - Joshi HELGESSON
54.25 (28.02|26.23)
10) (GER) - Nathalie WEINZIERL
53.02 (26.76|26.26)
11) (SWE) - Viktoria HELGESSON
52.55 (26.49|26.06)
12) (FIN) - Juulia TURKKILA
50.42 (28.39|22.03)
13) (FRA) - Laurine LECAVELIER
49.12 (28.11|21.01)
14) (SVK) - Nicole RAJICOVA
49.00 (26.32|22.68) primato personale
15) (ITA) - Roberta RODEGHIERO
48.52 (26.44|22.08) primato personale
16) (CZE) - Eliska BREZINOVA
47.10 (28.33|18.77) primato personale
17) (UKR) - Natalia POPOVA
47.01 (23.01|24.00)
18) (NOR) - Anne Line GJERSEM
46.63 (26.43|20.20)
19) (BLE) - Kaat VAN DAELE
46.18 (25.41|20.77)
20) (ESP) - Marta GARCIA
44.61 (24.90|19.71) primato personale
21) (LTU) - Inga JANULEVICIUTE
44.24 (26.06|18.18)
22) (SWE) - Isabelle OLSSON
43.97 (23.63|21.34) - 1.00
23) (POL) - Agata KRYGER
43.59 (25.07|18,52) primato personale
24) (GBR) - Jenna MCCORKELL
39,59 - (19.94|21.65) -2.00
25) (BLR) - Janina MAKEENKA
39.44 (20.15|19.29) primato personale
26) (SUI) - Tanja ODERMATT
39.42 (22.08|18.34) - 1.00 primato personale
27) (SLO) - Dasa GRM
38.52 (21.23|19.29 - 2.00
28) (ESP) - Sonia LAFUENTE
38,43 (17.21|21.22)
29) (NOR) - Anita MADSEN
38.42 (19.79|18.63)
30) (LAT) - Ieva GAILE
(37.83 (19.80|18.03) primato personale
31) Kerstin FRANK
37,44 (18,21|20,23) - 1.00
32) (NED) - Michelle COUWENBERG
36.72 (18.43|19.29) -1.00
33) (LUX) - Fleur MAXWELL
36,48 (16,50|20,98) - 1.00
34) (GER) - Sarah HECKEN
35.20 16.47|20.73) - 2.00
35) (ISR) - Danielle MONTALBANO
33.87 (17.51|18.36) 2.00
36) (BUL) - Anna AFONKINA
31.15 (15.69|17.46) - 2.00
37) (TUR) - Sila SAYGI
2.88 (10.54|17.34) - 2.00

 

 

Le prime tre:

 

http://www.youtube.com/watch?v=8IaBFxp84us

Adelina Sotnikova

 

 

http://www.youtube.com/watch?v=WUQcrSbWxLw
Julia Liptniskaia

 

 

http://www.youtube.com/watch?v=6lauKjiy2yE

Carolina Kostner

 

 

 

Questa sera, fra poco, short dell'Ice Dance, con Cappellini-Lanotte! :)

 

 

Edited by Astor

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×