Jump to content
Biranbongse Bhanuban

Il vero record

Recommended Posts

Come si considera il fatto che un pilota abbia corso o corra la maggior parte delle gare con un mezzo vincente? Non credo che vi sia possibilità di implementare questo dato importante nelle classifiche... Senna per questo motivo ha perso molto tempo ed alcune posizioni, secondo me. Detto questo anche a me sembra che questo sistema sia più equo degli altri.

 

E comunque i grandi piloti che ho conosciuto io sono in questa classifica... meno qualcuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me Schumi se continuava a correre quest'anno qualcosa al suo palmares la poteva aggiungere che gran peccato!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto Ascari

Mondiali vinti 2 (1952, 1953)

GP disputati 32

GP vinti 13

Podi 17

Punti ottenuti 140

Pole position 14

Giri veloci 12

 

le sue statistiche sono di quelle importanti anche se è venuto a mancare prematuramente

 

Nel 1952 e 1953 il "Campionato mondiale piloti" (abrogato dopo il 1980) era corso con le vetture di Formula 2 (indianapoli escluso, dove correvano secondo i regolamenti AAA). Ecco perchè dico che di GP di Formula 1 ne ha vinti solo 2 (nel 1951)

 

Tra l'altro il "Campionato Mondiale di Formula 1" è nato ufficialmente solo nel 1981.

 

Si lo so... così facendo sembro lui...

 

Furio.jpg

Edited by Biranbongse Bhanuban

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo come sono falsi i record di vettel di maggior numero di pole e vittorie in una stagione dato che attualmente ci sono piu gare che quando c'era mansell e schumacher

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto banana joe :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo come sono falsi i record di vettel di maggior numero di pole e vittorie in una stagione dato che attualmente ci sono piu gare che quando c'era mansell e Schumacher

 

spero tu sia ironico (allora scusami per non aver colto l'ironia), altrimenti è un ragionamento giusto in teoria, ma sbagliato in pratica: negli ultimi 20 anni il numero di GP è oscillato da stagione a stagione, senza contare la differenza di regolamenti, vetture, punteggi... La f1 cambia di anno in anno, quindi o si decide che i record non contano nulla, oppure si accettano così come vengono, con tutte le limitazioni del caso... ma record "falsi" non esistono (e quindi anche quello di senna è stato un grande record)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto banana joe :asd:

 

 

Pure io, si vede che non è un pincopallino qualunque. :asd:

Aggiungerei anche che l'incidenza di ritiri per rotture meccaniche da inizi anni 2000 è diminuita in maniera esponenziale, quindi se come Vettel o lo Schumacher dei bei tempi guidi la macchina più veloce e che tra l'altro non si rompe maiè evidente che i record diventino decisamente più facili da raggiungere.

Se si guarda per esempio un Jim Clark non si contano le volte che si è ritirato quand'era in testa per noie meccaniche, quindi i suoi già incredibili risultati con vetture più affidabili sarebbero ancora più clamorosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Certo come sono falsi i record di vettel di maggior numero di pole e vittorie in una stagione dato che attualmente ci sono piu gare che quando c'era mansell e Schumacher

spero tu sia ironico (allora scusami per non aver colto l'ironia), altrimenti è un ragionamento giusto in teoria, ma sbagliato in pratica: negli ultimi 20 anni il numero di GP è oscillato da stagione a stagione, senza contare la differenza di regolamenti, vetture, punteggi... La f1 cambia di anno in anno, quindi o si decide che i record non contano nulla, oppure si accettano così come vengono, con tutte le limitazioni del caso... ma record "falsi" non esistono (e quindi anche quello di senna è stato un grande record)

No non sono ironico il record di mansell e' stato fatto su una stagione di 16-17 gare, quello di vettel con piu gare per stagione, se il record di alonso e' inutile perche' nel corso degli anni sono cambiati i punti di chi vince e' inutile anche quello di vettel. Ma poi questi tipi di record oltre a non servire niente si potrebbero evitare dato che da stagione a stagione cambiano i regolamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, tutti i recod sono da prendere con le pinze, e lo dimostrano le 68 pole di Schumacher contro le 65 di Senna e le 33 di Clark, ma è pur vero che tra i 16/17 corsi da Schumacher ai tempi d'oro contro i 18/20 di Vettel non c'è una differenza così grande come prendere 10 o 25 punti per vittoria. Quello dei punti, ormai è un record completamente falsato, quello di vittorie, pole e giri veloci ancora qualche senso lo ha.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, tutti i recod sono da prendere con le pinze, e lo dimostrano le 68 pole di Schumacher contro le 65 di Senna e le 33 di Clark, ma è pur vero che tra i 16/17 corsi da Schumacher ai tempi d'oro contro i 18/20 di Vettel non c'è una differenza così grande come prendere 10 o 25 punti per vittoria. Quello dei punti, ormai è un record completamente falsato, quello di vittorie, pole e giri veloci ancora qualche senso lo ha.

No sarebbero da evitare i record che riguardano una stagione tipo numero di vittorie in un anno oppure il numero di pole in un anno ma i record che riguardano tutta la carriera di un pilota non sono da evitare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da dire che Schumacher e Fittipaldi avrebbero potuto diventare davvero grandiosi se nei loro periodi "bui" (Copersucar e Mercedes rispettivamente) avessero ottenuto risultati. Diciamo che hanno rischiato, pur sapendo che poteva andare così

 

Su Schumacher non credo. Firma per il team campione del mondo e mica per una sola stagione? Addirittura firma un triennale. Lui era convinto di vincere almeno un mondiale. La delusione a vedere le prestazioni della Mercedes deve essere stata enorme.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Certo come sono falsi i record di vettel di maggior numero di pole e vittorie in una stagione dato che attualmente ci sono piu gare che quando c'era mansell e Schumacher

 

spero tu sia ironico (allora scusami per non aver colto l'ironia), altrimenti è un ragionamento giusto in teoria, ma sbagliato in pratica: negli ultimi 20 anni il numero di GP è oscillato da stagione a stagione, senza contare la differenza di regolamenti, vetture, punteggi... La f1 cambia di anno in anno, quindi o si decide che i record non contano nulla, oppure si accettano così come vengono, con tutte le limitazioni del caso... ma record "falsi" non esistono (e quindi anche quello di senna è stato un grande record)

 

 

Ok, di record falsi non ne esistono, però secondo me citare un record, omettendo il contesto in cui viene compiuto, equivale a parlare di aria fritta.

 

Vettel ha fatto il record di pole nel 2011?

Non vale niente, testimonia solo che il numero di gare è aumentato, anche Mansell molto probabilmente avrebbe fatto più pole nel 1992 se le gare fossero state più di 16.

Alonso ha fatto il record di punti, cosa testimonia?

Nulla, che il sistema di punteggio è cambiato, ecco cosa.

Edited by simo89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quello è utile fare la percentuale di pole o vittorie diviso il numero di gare del campionato.

Per questo io credo che Fangio sia veramente il migliore di tutti i tempi perchè in sette stagioni (fece metà 1953 e metà 1958) vinse cinque titoli con 4 scuderie diverse e fece 24 vittorie e 28 pole su 51 gare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, tutti i recod sono da prendere con le pinze, e lo dimostrano le 68 pole di Schumacher contro le 65 di Senna e le 33 di Clark, ma è pur vero che tra i 16/17 corsi da Schumacher ai tempi d'oro contro i 18/20 di Vettel non c'è una differenza così grande come prendere 10 o 25 punti per vittoria. Quello dei punti, ormai è un record completamente falsato, quello di vittorie, pole e giri veloci ancora qualche senso lo ha.

 

Infatti chiunque capisca di F1 sa che il record delle pole è arrivato solo per una maggiore partecipazione a qualifiche...è ovvio che i re delle pole rimangono altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se si prendesse solamente il dato numerico in se, ogni record sarebbe senza senso, perchè non rientra nel contesto. In percentuale assumono tutt'altro valore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma è tanta la differenza: stiamo parlando di uno che ha corso 17 stagioni o quello che è e di piloti che hanno corso uno 9 stagioni e 3 gare e l'altro 8 con anche meno gare in calendario.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le classifiche storiche lasciano un po' il tempo che trovano.

Non entro nel merito di Alonso e compagnia, perché non seguo piu' la "F1" da una dozzina d'anni

Un record è tale solo se paragonato al contesto della propria epoca.

Io ancora oggi sono stupito dalla sfilza di risultati utili che imbroccò Lole ad inizio anni '80, con quel tipo di gare, quel tipo di macchine, eppure nessuno o quasi se lo ricorda piu'.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un calcolo da fare potrebbe essere il seguente: esaminare per ogni pilota tutti i gp e assegnare ad ogni piazzamento nei primi sei un punteggio (9-6-4-3-2-1 nel sistema classico).

 

Secondo me potrebbe uscirne una classifica abbastanza affidabile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×