Jump to content
Sign in to follow this  
Frankystoffersson87

Berger: "Senna voleva correre in Ferrari"

Recommended Posts

L'ex pilota austriaco Gerhard Berger in un'intervista realizzata per il programma di Sky Sport "I Signori della Formula 1", ha dedicato parole speciali al leggendario Ayrton Senna: "Era un pilota speciale, differente da chiunque altro. Io ho guidato contro i più forti, cominciando da Lauda, Rosberg, Piquet, Mansell, Alesi. Ma Senna era di un altro livello, anche rispetto a Prost, per personalità, velocità, concentrazione, abnegazione, reputazione nel mondo della F1. Era davanti a tutti noi" afferma l'ex pilota austriaco. "Quando cominciammo a lavorare insieme capii che era di un'altra pasta, veloce, sempre veloce, esperto, allenato, concentrato. Era una persona fantastica, ma in macchina aveva il "killer instinct", pensava soltanto a se stesso. Cominciai con cautela, ma non c'era chance di batterlo. Il mio periodo in McLaren fu molto bello, il team era corretto nei miei confronti, ben organizzato, ma al fianco di Senna fu molto dura".

"Quando decisi di tornare dalla McLaren per la seconda volta in Ferrari, Ayrton mi disse: "Vai inFerrari? Nel giro di un anno arrivo anche io". Gli risposi: "No no no! Finché ci sarò io tu non verrai!". Ha sempre desiderato correre per la Ferrari, ma è sempre stato molto attento nel capire se ci fossero le condizioni giuste. Il suo sogno era comunque quello di correre un giorno per la Ferrari".

 

 

Fonti: eurosport.com



Penso sia una notizia che si sapeva, però Berger ha rimarcato la cosa. Non se va bene come discussione in questa sezione del forum. Se ci sono problemi ditemelo che la sposto :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ormai sono talmente schifato da queste scempiaggini che non so nemmeno perché le leggo. Forse perché adesso non ho niente da fare. :lol2:

Comunque andrebbe nella sezione amarcord.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si sapeva, il fatto che aspettasse le condizioni giuste è comprensibile perchè Senna non poteva permettersi di perdere annate "mondiali"visto che il suo praticantato lo aveva già fatto con 4 anni tra toleman e lotus...sempre tenendo presente il suo obbiettivo di arrivare ai 5 titoli mondiali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono tutte cose che già si sapevano...non capisco l'utilità di certe uscite!

Share this post


Link to post
Share on other sites

già nel 1993 si diceva che sarebbe andato in Ferrari nel 1996.

guarda caso al posto di un certo Schumacher...

 

La storia è poi andata come è andata a causa del maledetto 1° maggio 1994

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono scempiaggini, dai. Casomai possiamo parlare di ulteriore riprova di quanto già si sapesse. Segno che questa sua intenzione l'aveva rivelata anche a Berger.

Per me sarebbe venuto in Ferrari nel 1995

Share this post


Link to post
Share on other sites

si incontro' a monza con jean todt,perche' prost aveva un opzione con williams per il 94',quindi c'era la possibilita' di venire.tuttavia il brasiliano fece un ultima forzatura con williams,frank chiese a prost di decidere,e il francese nella settimana prima di estoril comunico' a williams la decisione di farla finita.a quel punto si libero' il posto in williams e senna firmo' un biennale.

 

alla fine del 95' non si puo' sapere quello che sarebbe successo.difficile pero' che senna a 35 anni,rinunciasse a una monoposto vincente per andare in ferrari.

 

parliamo di ipotesi,ma come e' stato detto,dopo gli anni persi in lotus,per lui la priorita' era vincere e a 34 anni vedeva piu' la ferrari come una consacrazione finale,piuttosto che come un punto d'arrivo,un team da portare alla vittoria.

 

le occasioni perse furono molte,gia' nel 1984 forghieri voleva prenderlo e stava per farlo salvo che poi enzo ferrari blocco' la trattativa.come spesso detto da montezemolo i tempi non coincidevano.

probabilmente non sarebbe venuto mai

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sapevo che fu il vertice fiat a bloccare la venuta di Senna in Ferrari, nel 1984.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sapevo che fu il vertice fiat a bloccare la venuta di Senna in Ferrari, nel 1984.

 

forghieri disse che era andato a prendere senna ed era quasi fatta.ma il vecchio fermo' tutto e confermo' i piloti per l'85'.

 

puo' essere,dall'avvento di montezemolo in poi, i vertici fiat avevano molto peso sui piloti,soprattutto sul mettere veti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche il vecchio ogni tanto prendeva degli abbagli...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Schumacher è stato più furbo di Senna secondo me, se voleva stravinceva il mondiale 96 con la Williams ma non lo volle fare per accettare una nuova sfida cosa invece Senna non concepiva; alcuni dicono che volesse vincere il mondiale anche con un altro marchio, forse lo avrebbe fatto qualora la Ferrari si sarebbe dimostrata più competitiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Schumacher era giovane e aveva già due titoli in saccoccia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

schumacher non impazziva all'idea di andare in ferrari,lui voleva rimanere in benetton o andare in williams,ovviamente ci penso' willy weber a convincerlo e naturalmente ecclestone che non poteva permettere un binomio ammazza-formula 1.

 

aveva 26 anni e 2 titoli mondiali e tutto sommato la ferrari 95' aveva mostrato un bel potenziale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine brutto da dire ma c'era del gran bel cash in ballo, mica amore per la "farari" ovvio che dopo è diventata una famiglia nella buona e cattiva sorte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla faccia di chi era schifato da questa discussione :asd: Cmq, a parte gli scherzi, anche io so della probabile influenza di Ecclestone sulla scelta di Schumi di andare in Ferrari. Da una parte mi fa male, però, e questa è una mia opinione personale, mi sembra che il legame che si è creato tra il tedesco e la squadra sia stato molto forte, mai visto in altre scuderie

Share this post


Link to post
Share on other sites

la prima volta che willy weber glielo propose,a quanto dice il manager,schumacher disee che non era un gran bella idea,ovviamente il primo istinto del pilota e' sempre quello di prendere la macchina migliore.ecclestone era terrorizzato all'idea che schumacher andasse in williams,la sua idea era portare villeneuve dagli usa e piazzare schumy sulla rossa in modo da requilibrare i livelli in campo e creare grande interesse per l'arrivo di schumacher in ferrari.

ovviamente furono i 50 milioni di dollari di ingaggio a fare la differenza,perche' ne williams ne benetton avrebbero mai pagato tanto,c'era l possibilita' mclaren ma allora a quel punto tanto valeva andare in ferrari.

queste furono le premesse iniziali,poi dopo 10 anni e 5 mondiali e' ovvio che le cose sono cambiate

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che sia sbagliato dire che Senna "perse" degli anni in Toleman e Lotus. La Toleman gli è servita per entrare nei GP, come lo è stata la Minardi per Alonso, la Jordan per Schumacher, o il team BS Fabrications per Piquet, la March per Lauda o la stessa McLaren per Prost, che al tempo non era più una squadra di vertice.

 

Invece, negli anni in Lotus ha imparato tantissimo e il team era in costante crescita. Solo verso la fine del 1987 si era un po' rotto le scatole ma era pur sempre un pilota giovane.

 

L'unico vero momento in cui Senna si avvicinò alla Ferrari fu nell'estate del 1990, quando la rossa andava forte e il brasiliano voleva sfidare Prost ad armi pari. In francese, conscio del fatto che i progressi della rossa erano dovuti anche a lui, si affidò ai vertici FIAT per bloccare l'arrivo del brasiliano voluto da Fiorio. Licenziato Prost, la Ferrari cercò Senna che disse "non grazie" in quanto la rossa era un catorcio. Nel 1994 Senna voleva prima tornare a pareggiare il conto titoli con Prost, e solo lì sarebbe andato in Ferrari per chiudere la sua carriera in bellezza ma chissà se avrebbe vinto ancora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che sia sbagliato dire che Senna "perse" degli anni in Toleman e Lotus. La Toleman gli è servita per entrare nei GP, come lo è stata la Minardi per Alonso, la Jordan per Schumacher, o il team BS Fabrications per Piquet, la March per Lauda o la stessa McLaren per Prost, che al tempo non era più una squadra di vertice.

 

Invece, negli anni in Lotus ha imparato tantissimo e il team era in costante crescita. Solo verso la fine del 1987 si era un po' rotto le scatole ma era pur sempre un pilota giovane.

 

L'unico vero momento in cui Senna si avvicinò alla Ferrari fu nell'estate del 1990, quando la rossa andava forte e il brasiliano voleva sfidare Prost ad armi pari. In francese, conscio del fatto che i progressi della rossa erano dovuti anche a lui, si affidò ai vertici FIAT per bloccare l'arrivo del brasiliano voluto da Fiorio. Licenziato Prost, la Ferrari cercò Senna che disse "non grazie" in quanto la rossa era un catorcio. Nel 1994 Senna voleva prima tornare a pareggiare il conto titoli con Prost, e solo lì sarebbe andato in Ferrari per chiudere la sua carriera in bellezza ma chissà se avrebbe vinto ancora.

Chiaro che si intendeva in ottica titolo mondiale, sicuramente a livello di esperienza furono importanti anche se credo che Senna sarebbe dovuto stare due anni in Lotus, il terzo fu di troppo per un pilota già pronto a vincere un mondiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

toleman fu la scelta giusta,ma 3 anni in lotus furono uno spreco,una marea di pole position ma la miseria di 6 vittorie in 3 anni,per un pilota come senna che era' gia' da mondiale ma chi ben ricorda non poteva competere in gara per l'inaffidabilita' di una macchina veloce in qualifica ma incostante e molto meno efficace in gara.

l'87 poi fu l'anno buttato via,per fortuna ci penso' la honda a portarlo in mclaren.

 

e' vero che a 27 anni sei ancora giovane,ma neanche giovanissimo,resta il rammarico per non aver potuto vedere senna in quegli anni con una williams o con una mclaren,la lotus era gia' una scuderia in declino tecnico e finanziario dai primi anni 80'.

 

insomma 4 anni quasi buttati,ci sta l'apprentistato,ma a uno come senna sarebbe bastato il primo anno



toleman fu la scelta giusta,ma 3 anni in lotus furono uno spreco,una marea di pole position ma la miseria di 6 vittorie in 3 anni,per un pilota come senna che era' gia' da mondiale ma chi ben ricorda non poteva competere in gara per l'inaffidabilita' di una macchina veloce in qualifica ma incostante e molto meno efficace in gara.

l'87 poi fu l'anno buttato via,per fortuna ci penso' la honda a portarlo in mclaren.

 

e' vero che a 27 anni sei ancora giovane,ma neanche giovanissimo,resta il rammarico per non aver potuto vedere senna in quegli anni con una williams o con una mclaren,la lotus era gia' una scuderia in declino tecnico e finanziario dai primi anni 80'.

 

insomma 4 anni quasi buttati,ci sta l'apprentistato,ma a uno come senna sarebbe bastato il primo anno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×