Jump to content
Ferrarista

Daniel Ricciardo

Recommended Posts

1 ora fa, Bigmeu ha scritto:

Ricciardo verrebbe in Ferrari per vincere, come ci sono venuti Alonso e Vettel in tempi recenti.

 

Non sono d'accordo. Non puoi paragonarmi Ricciardo a loro due. Vettel e Alonso sono arrivati da pluricampioni al top della loro carriera, ovvio che vengono per vincere da subito. Ricciardo finora ha vinto solo qualche gara, ha dimostrato grandi cose si, ma ancora poco di concreto. Certo è che deve sparare le sue ultime cartucce buone nel giro di 3-4 anni al massimo, ma visto dov'è e dove è stato dopo la RB dubito che arrivi e pretenda. Ci scommetto la mano sul fuoco che tra McLaren e Ferrari a parità di condizioni (e la Mecca è una superscommessa per il 2022) avrebbe accettato la rossa senza la pretesa di vincere subito.

Probabilmente l'unica cosa che non avrebbe accettato è fare la fine degli ultimi mesi in RB e di diventare il bottas dichiarato di Leclerc da subito, e quindi si ritorna alla tesi di partenza. Sainz è stato preso per non rompere le balle.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Bigmeu ha scritto:

strutturare un ciclo su basi solide

 

basta con sta fesseria, la ferrari in 10 anni ha passato tutti i cicli del mondo, negli ultimi 5 anni ha sfornato auto evoluzioni di quelle precedenti, proprio con un progetto di vincere nell'arco di 2-3 stagioni. non ci è riuscita per mille motivi, non certo per fretta o mancanza di un piano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono d'accordissimo, visto che le teste a capo del reparto tecnico sono cambiate anch'esse con grande velocità. La SF16-H è un progetto che con la SF15-T ha pochissimo a che fare. Allison lascia Ferrari, non con molte mani sul progetto SF70-H. La SF71-H è un'evoluzione del progetto precedente. Poi però Resta viene mandato in Alfa Romeo, e la SF90 diventa il totale opposto della vettura di soli due anni prima. Ora cercano di tornare indietro, visto che il progetto SF90 è risultato deficitario.

 

Per me sono tutti all-in fatti senza una reale linea comune dietro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@SuperScatto penso tu ti sia risposto da solo. Ricciardo sarebbe venuto in Ferrari anche gratis, ma avendo a disposizione ancora poche cartucce avrebbe messo più pressione alla squadra per avere una macchina vincente fin da subito. Non sarà un campione del mondo ma ha tutte le carte in regola per esserlo, se gli dai la macchina può vincere. Così come può farlo Leclerc e penso anche Sainz, ma questi due hanno l'età dalla loro parte.Nel 2021 Sainz avrà 25 anni e Leclerc 23, si possono permettere di "buttare" anche 5 anni in Ferrari ed essere comunque più giovani di Ricciardo oggi. Ricciardo non ha tempo di aspettare 5 anni, perché potrebbe essere a fine carriera. 
Poi è ovvio che oltre a quello c'è un ruolo di gerarchie . Ricciardo avrebbe visto la Ferrari più o meno come una cosa che gli spettava e sarebbe stato poco propenso a vedersi mettere i piedi in testa da Leclerc,  mentre Sainz la vedrà sicuramente come una grande opportunità e il ruolo di seconda guida potrebbe anche farselo andar bene e vederlo più come la possibilità di provare che anche lui può far bene quanto Leclerc. 


@Beyond sono tutti finti cicli che non hanno mai avuto modo di fare il loro corso. Come appunto ti ha fatto notare @KimiSanton
Brawn nel suo libro dice che per vedere i primi risultati di una nuovo corso passano almeno 2 anni. Le persone che arrivano devono avere il tempo di capire e prendere confidenza con i ruoli e le responsabilità, devono poi iniziare a lavorare e alla fine troveranno la loro strada. 

Il ciclo Marchionne/Arrivabene stava iniziando a dare alcuni risultati, la squadra si vedeva chiaramente che la squadra che si stava formando era di un altra pasta. Faceva certamente ancora errori di gioventù e non era una squadra pronta, ma il "testa bassa e lavorare"  per me stava ingranando. Purtroppo è morto Marchionne e in tempo 0 hanno destituito Arrivabene, tagliando le gambe anche a quel ciclo. 
Vero che la vettura 2019 è in gran parte figlia della gestione Arrivabene, però è altrettanto vero che da luglio 2018 potrebbe aver perso molto potere decisionale e quindi sostanzialmente che il team gli potrebbe aver messo i piedi in testa fin da subito. E in ogni caso la 2019 non era poi così pessima, dato che ha fatto circa il 50% delle pole possibili, 3 vittore (+ Bahrein e Canada + Austria), anche se sicuramente non era da titolo. 

Per impostare un ciclo ci vogliono un paio d'anni, per vederne i risultati molto di più. Ferrari continua a cambiare e tagliare teste di spicco che però dimostrano sempre che non erano loro il problema. Costa, Allison, Sassi, Arrivabene e non ricordo chi altro. Tutta gente segata perché lo chiedeva il popolo (Allison se ne andò per motivi di famiglia, ma le critiche piovevano su di lui), allontanamento che però non ha risolto i problemi della Rossa.  
Se ogni anno si ha fretta di vincere con un progetto evoluzione di quello precedente, nonostante i deficit mostrati, non si arriverà mai da nessuna parte. La coperta è corta e bisogna iniziare a tesserne una nuova. 

Analizzando gli ultimi dieci anni si nota un'alternanza particolare.
2009-> schiferrimo

2010->  decente 

2011-> schifo

2012->  decente
2013->  decente*
*vettura ottima evoluzione della precedente, peccato per Pirelli. Team concentrato maggiormente sul 2014?
2014 -> schifissimo da foglio bianco (CVD)
2015 -> accettabile sviluppo di un cancello 
2016 -> schifo
---Cambio regolamentare e prima vera auto della squadra Marchionne---
2017 ->  buona macchina con troppo drag 
2018 -> buona macchina con poco drag  (leggermente migliore della precedente)
----Rivoluzione interna post Marchionne---
2019 -> Macchina veloce in qualifica ma pessima nella gestione gomme. Motore castrato per affidabilità.  Disastro nella gestione, dovuto anche ad inesperienza generale. 
2020 -> non si sa per ora, ma i test non sono sembrati promettenti, la gestione del rinnovo di Vettel men che meno. 

Come puoi notare c'è una particolare alternanza che non è spiegabile se non con la presenza di due squadre di progetto differenti che si alternano oppure con una foga eccessiva di dover raggiungere la vetta e vincere. Stranamente quando Arrivabene e Marchionne hanno rallentato un pelo, concentrandosi sul lungo periodo e non sul vincere subito, la squadra stava migliorando e crescendo globalmente. 
Ferrari per vincere ha bisogno di stabilità e organizzazione, non di caos e porte girevoli. Servono anni per imbastire un progetto e avere completa coordinazione tra tutti i reparti, cambiare teste e metodo di lavoro ogni 2 anni è controproducente. 

(direi che è fin troppo OT per essere la discussione di Ricciardo) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

32 minuti fa, Bigmeu ha scritto:

Per impostare un ciclo ci vogliono un paio d'anni, per vederne i risultati molto di più. Ferrari continua a cambiare e tagliare teste di spicco che però dimostrano sempre che non erano loro il problema. Costa, Allison, Sassi, Arrivabene e non ricordo chi altro. Tutta gente segata perché lo chiedeva il popolo (Allison se ne andò per motivi di famiglia, ma le critiche piovevano su di lui), allontanamento che però non ha risolto i problemi della Rossa.  
Se ogni anno si ha fretta di vincere con un progetto evoluzione di quello precedente, nonostante i deficit mostrati, non si arriverà mai da nessuna parte. La coperta è corta e bisogna iniziare a tesserne una nuova. 

 

non sono molto d'accordo. in ferrari sappiamo bene che c'è da anni un clima interno pesante e ognuno si para il culo, inoltre la gente che citi come allison e binotto volevano accentrare tutti i poteri su di sè, alla faccia del team stabile. insomma non si può dar sempre colpa al padreterno se in ferrari le cose non funzionano.

 

per quanto riguarda l'aspetto tecnico, le ferrari recenti non hanno certo stravolgimenti particolari. la scelta di puntare più sulla velocità che sul carico del 2018 fu semplice conseguenza dell'evidenza che senza quella non si sarebbe fatto pole e vinto gare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, Bigmeu ha scritto:

Sainz la vedrà sicuramente come una grande opportunità e il ruolo di seconda guida potrebbe anche farselo andar bene e vederlo più come la possibilità di provare che anche lui può far bene quanto Leclerc. 

 

Cambiano le premesse ma la conclusione dei nostri discorsi è la stessa..

 

In ogni caso ho come il sospetto che la pressione in caso di non vittoria arrivi ben prima da Leclerc (anche se ha 23 anni) che da un ipotetico Ricciardo...spero di sbagliarmi ma il suo entourage ha le idee ben chiare (e spalle coperte).

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Bigmeu ha scritto:

@SuperScatto penso tu ti sia risposto da solo. Ricciardo sarebbe venuto in Ferrari anche gratis, ma avendo a disposizione ancora poche cartucce avrebbe messo più pressione alla squadra per avere una macchina vincente fin da subito. Non sarà un campione del mondo ma ha tutte le carte in regola per esserlo, se gli dai la macchina può vincere. Così come può farlo Leclerc e penso anche Sainz, ma questi due hanno l'età dalla loro parte.Nel 2021 Sainz avrà 25 anni e Leclerc 23, si possono permettere di "buttare" anche 5 anni in Ferrari ed essere comunque più giovani di Ricciardo oggi. Ricciardo non ha tempo di aspettare 5 anni, perché potrebbe essere a fine carriera. 
Poi è ovvio che oltre a quello c'è un ruolo di gerarchie . Ricciardo avrebbe visto la Ferrari più o meno come una cosa che gli spettava e sarebbe stato poco propenso a vedersi mettere i piedi in testa da Leclerc,  mentre Sainz la vedrà sicuramente come una grande opportunità e il ruolo di seconda guida potrebbe anche farselo andar bene e vederlo più come la possibilità di provare che anche lui può far bene quanto Leclerc. 


@Beyond sono tutti finti cicli che non hanno mai avuto modo di fare il loro corso. Come appunto ti ha fatto notare @KimiSanton
Brawn nel suo libro dice che per vedere i primi risultati di una nuovo corso passano almeno 2 anni. Le persone che arrivano devono avere il tempo di capire e prendere confidenza con i ruoli e le responsabilità, devono poi iniziare a lavorare e alla fine troveranno la loro strada. 

Il ciclo Marchionne/Arrivabene stava iniziando a dare alcuni risultati, la squadra si vedeva chiaramente che la squadra che si stava formando era di un altra pasta. Faceva certamente ancora errori di gioventù e non era una squadra pronta, ma il "testa bassa e lavorare"  per me stava ingranando. Purtroppo è morto Marchionne e in tempo 0 hanno destituito Arrivabene, tagliando le gambe anche a quel ciclo. 
Vero che la vettura 2019 è in gran parte figlia della gestione Arrivabene, però è altrettanto vero che da luglio 2018 potrebbe aver perso molto potere decisionale e quindi sostanzialmente che il team gli potrebbe aver messo i piedi in testa fin da subito. E in ogni caso la 2019 non era poi così pessima, dato che ha fatto circa il 50% delle pole possibili, 3 vittore (+ Bahrein e Canada + Austria), anche se sicuramente non era da titolo. 

Per impostare un ciclo ci vogliono un paio d'anni, per vederne i risultati molto di più. Ferrari continua a cambiare e tagliare teste di spicco che però dimostrano sempre che non erano loro il problema. Costa, Allison, Sassi, Arrivabene e non ricordo chi altro. Tutta gente segata perché lo chiedeva il popolo (Allison se ne andò per motivi di famiglia, ma le critiche piovevano su di lui), allontanamento che però non ha risolto i problemi della Rossa.  
Se ogni anno si ha fretta di vincere con un progetto evoluzione di quello precedente, nonostante i deficit mostrati, non si arriverà mai da nessuna parte. La coperta è corta e bisogna iniziare a tesserne una nuova. 

Analizzando gli ultimi dieci anni si nota un'alternanza particolare.
2009-> schiferrimo

2010->  decente 

2011-> schifo

2012->  decente
2013->  decente*
*vettura ottima evoluzione della precedente, peccato per Pirelli. Team concentrato maggiormente sul 2014?
2014 -> schifissimo da foglio bianco (CVD)
2015 -> accettabile sviluppo di un cancello 
2016 -> schifo
---Cambio regolamentare e prima vera auto della squadra Marchionne---
2017 ->  buona macchina con troppo drag 
2018 -> buona macchina con poco drag  (leggermente migliore della precedente)
----Rivoluzione interna post Marchionne---
2019 -> Macchina veloce in qualifica ma pessima nella gestione gomme. Motore castrato per affidabilità.  Disastro nella gestione, dovuto anche ad inesperienza generale. 
2020 -> non si sa per ora, ma i test non sono sembrati promettenti, la gestione del rinnovo di Vettel men che meno. 

Come puoi notare c'è una particolare alternanza che non è spiegabile se non con la presenza di due squadre di progetto differenti che si alternano oppure con una foga eccessiva di dover raggiungere la vetta e vincere. Stranamente quando Arrivabene e Marchionne hanno rallentato un pelo, concentrandosi sul lungo periodo e non sul vincere subito, la squadra stava migliorando e crescendo globalmente. 
Ferrari per vincere ha bisogno di stabilità e organizzazione, non di caos e porte girevoli. Servono anni per imbastire un progetto e avere completa coordinazione tra tutti i reparti, cambiare teste e metodo di lavoro ogni 2 anni è controproducente. 

(direi che è fin troppo OT per essere la discussione di Ricciardo) 

hai scritto un romanzo che alla fine descrive quella che è ancora la Ferrari attuale, non credere che perché hanno preso Sainz allora ci sia un lungimirante progetto in corso cui sarà dato il tempo di dare i propri frutti, Sainz stesso è stato preso per due anni e Binotto è il più sulla graticola di tutti, tempo due anni senza vittorie e cacciano pure lui per ricominciare da capo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Bigmeu ha scritto:

@SuperScatto penso tu ti sia risposto da solo. Ricciardo sarebbe venuto in Ferrari anche gratis, ma avendo a disposizione ancora poche cartucce avrebbe messo più pressione alla squadra per avere una macchina vincente fin da subito. Non sarà un campione del mondo ma ha tutte le carte in regola per esserlo, se gli dai la macchina può vincere. Così come può farlo Leclerc e penso anche Sainz, ma questi due hanno l'età dalla loro parte.Nel 2021 Sainz avrà 25 anni e Leclerc 23, si possono permettere di "buttare" anche 5 anni in Ferrari ed essere comunque più giovani di Ricciardo oggi. Ricciardo non ha tempo di aspettare 5 anni, perché potrebbe essere a fine carriera.

 

Scusa, eh, ma questo discorso continuo a non capirlo. Ovvio che Ricciardo vorrebbe vincere il prima possibile, ma tieni presente che per i prossimi anni starà in McLaren, mica in Mercedes, quindi le vittorie le vedrà col binocolo. Altro che pressione, avrebbe fatto carte false per poter venire in Ferrari a giocarsi qualche vittoria! Ma poi che pressione vuoi che crei, poveraccio? E cosa vuoi che sia la pressione di un pilota (tra l'altro Ricciardo, che non mi sembra esattamente uno sfasciateam, mica Alonso) a fronte della graticola perpetua su cui si trova chi lavora in Ferrari, tra stampa, dirigenza balorda e tifosi stremati?

 

Ricciardo non è stato preso perché non si prende un Ricciardo per fargli fare la seconda guida, semplicemente. Ci voleva un nome di basso profilo, e Sainz calza a pennello.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, rimatt ha scritto:

 

Scusa, eh, ma questo discorso continuo a non capirlo. Ovvio che Ricciardo vorrebbe vincere il prima possibile, ma tieni presente che per i prossimi anni starà in McLaren, mica in Mercedes, quindi le vittorie le vedrà col binocolo. Altro che pressione, avrebbe fatto carte false per poter venire in Ferrari a giocarsi qualche vittoria! Ma poi che pressione vuoi che crei, poveraccio? E cosa vuoi che sia la pressione di un pilota (tra l'altro Ricciardo, che non mi sembra esattamente uno sfasciateam, mica Alonso) a fronte della graticola perpetua su cui si trova chi lavora in Ferrari, tra stampa, dirigenza balorda e tifosi stremati?

 

Ricciardo non è stato preso perché non si prende un Ricciardo per fargli fare la seconda guida, semplicemente. Ci voleva un nome di basso profilo, e Sainz calza a pennello.

Se poi Sainz andrà come Leclerc o giù di lì ovviamente sarà l'ennesimo fail rosso perché almeno Ricciardo era una garanzia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà no, perchè la Ferrari avrà preso un buon pilota come Leclerc pagandolo molto meno.

Secondo me i problemi su Ricciardo erano due: ingaggio e ruolo in team. Si poteva scendere a compromessi su uno dei due fattori, non tutti e due.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ricciardo cmq va per i 31, con questo contratto in mecca passerà gli anni più importanti. gli rimarranno solo una manciata di anni dopo per fare qualcosa

Share this post


Link to post
Share on other sites

State perdendo tempo a parlare di Ricciardo in Ferrari, poichè dalla scelta scellerata su Vettel, si è capito che l'idea di fondo della dirigenza Ferrari è quella di puntare tutto su Leclerc non avendo un altro di pari valore o superiore, ed affiancargli un pilota costante che porta punti tranquilli non incalzando la prima guida designata.

 

Ricciardo faceva come Vettel nel 2019, creava problemi e quindi scartato a prescindere!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×