Jump to content
Yellow

Pirelli 2013, considerazioni...

Recommended Posts

Sono terrorizzato all idea :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

I PZero in Kevlar saranno disponibili nelle Libere in Canada

 

 

Fino a stamane, sembrava che Pirelli avesse deciso di ritardare il debutto dei nuovi pneumatici PZero, precedentemente annunciato per il Canada. Ma è di pochi minuti fa lannuncio ufficiale di un portavoce della società milanese: differentemente da quanto previsto, Pirelli porterà le gomme con struttura in Kevlar nelle prove libere del GP del Canada, mentre il debutto è fissato per la successiva tappa, ossia il GP di Gran Bretagna.

 

Porteremo due set delle nuove gomme per le prove del venerdì, al fine di farle debuttare in gara a Silverstone. Così come i regolamenti consentono, in osservanza dellequità delle regole sportivo, questo ci sembra il miglior modo di procedere.

 

Contrariamente a quanto si era detto, dunque, le squadre avranno comunque modo di provare le nuove specifiche PZero già la prossima settimana, sul tracciato dedicato a Gilles Villeneuve. I nuovi pneumatici sono stati progettati per eliminare il problema della delaminazione, grazie ad una modifica tra bordo esterno e battistrada. secondo i calcoli della società milanese, questo porterà ad un abbassamento delle temperature desercizio delle mescole tra i 5 e i 10 gradi.

Una differenza di 5-10 gradi non e' poco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le gomme girate sono una pratica diffusa nel Circus

 

27923_le_gomme_girate_sono_una_pratica_d

Una tempesta in un bicchiere d'acqua. L'attenzione degli osservatori del Circus si è spostata nelle ultime ore dal caso del test segreto Mercedes - Pirelli, al fatto che la W04 ha corso con le gomme Pirelli girate sul cerchio, vale a dire che sono state usate senza rispettare il senso di marcia indicato dal costruttore.

Non si tratta di una trovata della Marcedes, ma di una pratica che è in uso nel Circus almeno da un paio di anni: non viene effettuata da tutte le squadre, ma dalla maggioranza dei team. Di che si tratta? Il concetto è molto semplice: in gara bisogna partire con le lo stesso set di gomme utilizzato in qualifica. Su tracciati come quello di Barcellona dove la gomma d'appoggio è molto sollecitata, ma, evidentemente, anche a Montecarlo, c'è chi ha pensato di "girare" le coperture per partire con una copertura che abbia la spalla nuova e non quella già usata.

Il regolamento non vieta questa attività che è frequente nel paddock: la Ferrari, come altri, non si limita a girare solo le gomme posteriori, visto che proprio nel Principato di Monaco la F138 è scesa in pista anche con pneumatici anteriori invertiti.

Abbiamo contattato un esponente della Pirelli che ci ha chiarito alcuni aspetti del presunto mistero. Secondo il tecnico della Casa milanese non si possono ricondurre nemmeno le delaminazioni delle coperture al montaggio rovesciato degli pneumatici, mentre certamente la trovata aiuta ad allungare la "vita" della gomma. E in F.1 si sfrutta ogni cavillo lasciato aperto dal regolamento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

I PZero in Kevlar saranno disponibili nelle Libere in Canada

 

 

Fino a stamane, sembrava che Pirelli avesse deciso di ritardare il debutto dei nuovi pneumatici PZero, precedentemente annunciato per il Canada. Ma è di pochi minuti fa lannuncio ufficiale di un portavoce della società milanese: differentemente da quanto previsto, Pirelli porterà le gomme con struttura in Kevlar nelle prove libere del GP del Canada, mentre il debutto è fissato per la successiva tappa, ossia il GP di Gran Bretagna.

 

Porteremo due set delle nuove gomme per le prove del venerdì, al fine di farle debuttare in gara a Silverstone. Così come i regolamenti consentono, in osservanza dellequità delle regole sportivo, questo ci sembra il miglior modo di procedere.

 

Contrariamente a quanto si era detto, dunque, le squadre avranno comunque modo di provare le nuove specifiche PZero già la prossima settimana, sul tracciato dedicato a Gilles Villeneuve. I nuovi pneumatici sono stati progettati per eliminare il problema della delaminazione, grazie ad una modifica tra bordo esterno e battistrada. secondo i calcoli della società milanese, questo porterà ad un abbassamento delle temperature desercizio delle mescole tra i 5 e i 10 gradi.

Una differenza di 5-10 gradi non e' poco

 

 

A me sembra un'enormità, come possono dire che non modificheranno le prestazioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Formula 1 > News F1 > Pirelli, Hembery: “Non possiamo continuare a lavorare al buio”
Quest’anno, a causa della mancanza di test abbiamo accusato il problema della dilaminazione, e poichè non possiamo andare in pista abbiamo dovuto rimediare in laboratorio. Ma abbiamo sentito che la Lotus non accetterà i cambiamenti. Se sarà così, useremo le stesse gomme per il resto della stagione. Forse ci saranno altre gare con quattro pitstop, ma cosa possiamo farci?”.
Hembery ha spiegato che Pirelli potrebbe tornare ad usare colla durante la costruzione delle gomme per risolvere il problema della dilaminazione senza cambiare la struttura: “Ammesso di avere il permesso dei team, e credo sia improbabile. Altrimenti dovremo farci venire altre idee”.

 

Ora siccome la Lotus non accetta i cambiamenti e allora le nuove gomme a Silverstone non arriveranno.

 

Okkkkk apposto. :rolleyes:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Pirelli forse ha un'alternativa alla struttura in kevlar

 

 

In questi giorni a Montreal si sta parlando parecchio di gomme e non solo per lo spinoso caso relativo al test effettuato dalla Pirelli e dalla Mercedes a Barcellona subito dopo il Gp di Spagna, e per il processo davanti al Tribunale Internazionale della FIA che attende la squadra di Brackley (che potrebbe tenersi il 20 giugno a Parigi, anche se al momento non ci sono ancora conferme ufficiali).

L'azienda italiana, infatti, ha portato in Canada anche le ormai famigerate gomme posteriori modificate, ovvero quelle che presentano delle modifiche alla struttura con il ritorno del kevlar al posto dell'acciaio e che dovrebbero permettere di eliminare il rischio di delaminazione.

L'obiettivo della Pirelli sarebbe stato quello di introdurle in gara da Silverstone, ma al momento questa appare una possibilità remota, perchè trattandosi di cambiamenti strutturali ci vorrebbe l'accordo unanime di tutte le squadre.

Visto che il maltempo dei giorni scorsi non ha dato modo di provarle a fondo, il responsabile motorsport Paul Hembery è parso pessimista da questo punto di vista: "Solo una o due squadre vogliono cambiare, mentre tutte le altre no. E noi ci troviamo in mezzo" ha spiegato dopo le qualifiche di Montreal.

A quanto pare però l'azienda milanese avrebbe trovato una soluzione che le permetterebbe di modificare le gomme bypassando il problema dell'uninimità dei team: sarebbe stato infatti studiato un processo che garantisce una migliore adesione tra il battistrada e la carcassa, che sembrerebbe in grado di evitare la delaminazione. Non trattandosi di modifiche strutturali, non servirebbe l'ok.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Formula 1 > News F1 > Pirelli, Hembery: “Non possiamo continuare a lavorare al buio”
Quest’anno, a causa della mancanza di test abbiamo accusato il problema della dilaminazione, e poichè non possiamo andare in pista abbiamo dovuto rimediare in laboratorio. Ma abbiamo sentito che la Lotus non accetterà i cambiamenti. Se sarà così, useremo le stesse gomme per il resto della stagione. Forse ci saranno altre gare con quattro pitstop, ma cosa possiamo farci?”.
Hembery ha spiegato che Pirelli potrebbe tornare ad usare colla durante la costruzione delle gomme per risolvere il problema della dilaminazione senza cambiare la struttura: “Ammesso di avere il permesso dei team, e credo sia improbabile. Altrimenti dovremo farci venire altre idee”.

 

Ora siccome la Lotus non accetta i cambiamenti e allora le nuove gomme a Silverstone non arriveranno.

 

Okkkkk apposto. :rolleyes:

 

 

 

 

La Pirelli forse ha un'alternativa alla struttura in kevlar

 

 

In questi giorni a Montreal si sta parlando parecchio di gomme e non solo per lo spinoso caso relativo al test effettuato dalla Pirelli e dalla Mercedes a Barcellona subito dopo il Gp di Spagna, e per il processo davanti al Tribunale Internazionale della FIA che attende la squadra di Brackley (che potrebbe tenersi il 20 giugno a Parigi, anche se al momento non ci sono ancora conferme ufficiali).

 

L'azienda italiana, infatti, ha portato in Canada anche le ormai famigerate gomme posteriori modificate, ovvero quelle che presentano delle modifiche alla struttura con il ritorno del kevlar al posto dell'acciaio e che dovrebbero permettere di eliminare il rischio di delaminazione.

 

L'obiettivo della Pirelli sarebbe stato quello di introdurle in gara da Silverstone, ma al momento questa appare una possibilità remota, perchè trattandosi di cambiamenti strutturali ci vorrebbe l'accordo unanime di tutte le squadre.

 

Visto che il maltempo dei giorni scorsi non ha dato modo di provarle a fondo, il responsabile motorsport Paul Hembery è parso pessimista da questo punto di vista: "Solo una o due squadre vogliono cambiare, mentre tutte le altre no. E noi ci troviamo in mezzo" ha spiegato dopo le qualifiche di Montreal.

 

A quanto pare però l'azienda milanese avrebbe trovato una soluzione che le permetterebbe di modificare le gomme bypassando il problema dell'uninimità dei team: sarebbe stato infatti studiato un processo che garantisce una migliore adesione tra il battistrada e la carcassa, che sembrerebbe in grado di evitare la delaminazione. Non trattandosi di modifiche strutturali, non servirebbe l'ok.

 

Non so perchè ma ho sempre più la sensazione di qualcuno che sta brancolando nel buio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Rhobar_III

Appare sempre più evidente che le regole del monogomma e del divieto dei test sono assurde e piene di problemi che si rivelano impossibili da risolvere.

 

L'unica soluzione a queste pantomine è tornare al regime di libera concorrenza e alla totale libertà sui test.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pirelli, niente pneumatici con Kevlar: non c’è l’unanimità

 

 

Pirelli ha ufficializzato le mescole PZero slick che saranno fornite alle squadre in occasione dei prossimi Gran Premi di Gran Bretagna, Germania e Ungheria.

A Silverstone, a fine giugno, le squadre potranno disporre di pneumatici PZero Orange Hard e PZero White Medium, ossia le più dure della gamma Pirelli che si adattano meglio alle elevate richieste di carico imposte dal tracciato inglese.

Al Nurburgring, invece, i protagonisti saranno gli pneumatici White Medium e Yellow Soft. Quello tedesco, infatti, è un circuito con diverse velocità e curve, con aree di forte frenata. La rugosità dell’asfalto è bassa e di conseguenza alla gomme è richiesto parecchio grip meccanico.

A Budapest, per il GP d’Ungheria, Pirelli porterà nuovamente le mescole Orange Hard e White Medium. Il tracciato, uno dei più lenti in calendario, impegna molto le coperture a causa del suo layout decisamente tortuoso e per temperature ambientali sempre alte.

Inoltre, il fornitore unico di pneumatici ha anche confermato che la struttura degli pneumatici rimane invariata, a differenza di questo previsto inizialmente. La decisione è forzata, in quanto a Montréal – a causa della pioggia – i team non hanno potuto provare abbastanza le nuove coperture con cintura in Kevlar. Ciò non ha permesso di trovare l’unanimità delle squadre e, a quanto pare, difficilmente la si troverà in futuro.

Pirelli ha fatto comunque sapere che sono stati introdotti dei cambiamenti in sede produttiva, proprio per evitare i problemi di delaminazione che si erano presentati nei primi appuntamenti del Mondiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che dire. Spettacolo puro. Fossi stato nei team avrei boicottato la gara. Ma tanto sono tutti senza palle. La pirelli mette a rischio i piloti e rende ancora piú ridicola questo "sport" chiamato formula1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma è questo il famoso meidinitaly?

Share this post


Link to post
Share on other sites

spero succeda qualcosa, quello che si è visto oggi è incommentabile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Racconteranno che piovevano detriti dal cielo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un post che ho letto sulla loro pagina di Facebook:

 

Dear Pirelli, please never venture in the condom industry. Cheers.

:rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

una vergogna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un post che ho letto sulla loro pagina di Facebook:

 

Dear Pirelli, please never venture in the condom industry. Cheers.

:rotfl:

 

Collasso :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hanno riempito la bacheca di insulti. Grande Pirelli, farete affari d'oro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×