Jump to content
Sign in to follow this  
Ferrarista

FantaFormula1 World Championship 2013 - Proposte regolamento

Recommended Posts

ma che importa a te che giochi e scegli che valutazione hanno i piloti? più trasparente in che senso, a che pro? a parte che chi le fa si basa in genere proprio sugli ultimi risultati.

 

Certo che mi importa, perché se fossi io quello che organizza i Gruppi e vorrei prendermi Hulkenberg ma secondo la mia prima tabella sforo di un punto, non ci perdo niente ad abbassar di prezzo Hulkenberg stesso o un altro pilota (e, aggiungo, lo farei). Ciò detto, riaffermo di aver massima stima degli organizzatori-esecutori, chiunque siano.

 

Una proposta più dettagliata potrebbe essere questa che adesso posto, però credo che dovrebbe essere ristrutturata un po' prima di metterla ai voti.

 

Gruppi: rimangono 8 (giusto?) e dunque si inseriscono 3-2 piloti per gruppo. Sono inseriti in base alla media delle posizioni raccolte in gara e qualifica dell'ultima (o nelle ultime due) finestra, considerando come 23° un ritiro (tranne quelli tecnici, che non vengono computati. Per ritiro tecnico intendo il motore, l'alternatore o il Kers rotti, il bullone della ruota mal avvitato, non le collisioni). Dopodiché si inseriscono nei vari gruppi in base alla graduatoria (immagino che ci padroneggi Excel non debba avere grandi problemi per fare una media di più persone e poi metterle in fila) Qualche correttivo alla sfiga: Alle ultime gare della stagione, sono d'ufficio inseriti nel primo gruppo tutti i piloti meglio piazzati nella corsa al titolo. Nelle prime gare fa fede la media dell'ultima finestra 2012.

 

Crediti: assegnati in base alle seguenti "bande d'oscillazione", strutturate in riferimento al Gruppo di appartenenza.

 

Gruppo 1: min. 3 crediti, max. 5 crediti

Gruppi 2-4: min. 2 crediti, max. 4 crediti

Gruppi 5-6: min. 1 credito, max. 3 crediti

Gruppi 7-8: min. 1 credito, max. 2 crediti

 

Tutti i piloti sono valutati con il punteggio intermedio (4 crediti per l'1, 3 per il 2° gruppo etc.) tranne negli ultimi due gruppi in cui sono tutti valutati con 1 credito, il minimo. Si fa eccezione, aumentando o diminuendo di 1 credito il "peso" di un pilota a seconda che abbia una posizione media migliore o peggiore di almeno 0,5 rispetto alla media di tutti gli altri "compagni di Gruppo" - ovviamente, non si diminuisce di 1 credito chi vale un credito!

 

Nelle prime 2 finestre nessuno può essere valutato 5 crediti. Nelle ultime 3 sono valutati 5 crediti tutti i piloti del Gruppo 1 nello spazio rispettivamente di 10, 15 e 20 punti dalla vetta

 

Norme speciali per sostituti, rientranti e debuttanti: il pilota entrato in corso di stagione viene valutato in base ai risultati dell'ultima o delle ultime due finestre, come tutti i piloti, contando sia i suoi risultati che quelli del sostituito.

 

Il pilota che ritorna alle corse è classificato in base agli ultimi risultati della sua carriera in F1, considerando, se non è presente il topic dell'ultimo anno in F1, le ultime 4 gare del loro ultimo anno. Chi è stato Campione del Mondo viene pesato, per la prima finestra, come il massimale dei crediti del suo Gruppo (es.: se Jacques Villeneuve rientrasse alle corse e venisse inserito nel Gruppo 3, avrebbe d'ufficio 4 crediti).

 

Per i debuttanti, per la prima finestra valgono le posizioni riscosse negli ultimi 3 eventi dell'anno passato cui ha preso parte. La posizione finale è poi moltiplicata per un coefficiente che la alza di valore (per renderli meno competitivi: chi vinca il Campionato GP2 certo non può essere classificato nello stesso Gruppo dei primi 3 dell'anno passato in F1). Si considerano con priorità i risultati ottenuti nel corso di una determinata categoria motoristica, passando alla successiva in caso non sia stato corso alcun evento nella precedente: Indycar (coefficiente: 1,5), GP2-F.Renault-F.Nippon-AutoGP (c.: 2), altre categorie motoristiche a ruote scoperte (c.: 2,5), Endurance Prototipi (c.: 3), Turismo & GT (c.: 3,5), Rally: (c.: 4), motociclismo (c.: 4,5), niente (d'ufficio in Gruppo 8).

 

Team: per il team si assegnano i crediti in base ad un principio diverso, essendoci un unico Gruppo.

 

4 crediti valgono i team che, nelle ultime due finestre, dunque circa 5 GP, abbiano totalizzato almeno 50 punti.

3 crediti valgono i team che, nelle ultime due finestre, abbiano totalizzato tra i 20 ed i 49 punti

2 crediti valgono i team che, nelle ultime due finestre, abbiano totalizzato da 1 a 20 punti

1 credito valgono i team che nelle ultime due finestre non hanno riscosso punti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che mi importa, perché se fossi io quello che organizza i Gruppi e vorrei prendermi Hulkenberg ma secondo la mia prima tabella sforo di un punto, non ci perdo niente ad abbassar di prezzo Hulkenberg stesso o un altro pilota (e, aggiungo, lo farei).

ma chi le fa non partecipa al gioco quindi...

 

cioè capisco pure l'idea di fondo, ma l'anno scorso non abbiamo avuto problemi a riguardo per cui non vedo tutto sto problema

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma chi le fa non partecipa al gioco quindi...

 

cioè capisco pure l'idea di fondo, ma l'anno scorso non abbiamo avuto problemi a riguardo per cui non vedo tutto sto problema

 

Certamente, ma è come dire che dato che l'insegnante non fa il compito in classe può correggerlo secondo criteri sconosciuti a tutti... un test appunti che valga su 10 darà sempre lo stesso risultato, inappellabile e matematico, una valutazione personale no...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok ma tu hai mai riscontrato particolari problemi con la passata valutazione delle finestre?

altrimenti il discorso è molto ipotetico ma poi a conti fatti come si fa va bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Rhobar_III

Team: per il team si assegnano i crediti in base ad un principio diverso, essendoci un unico Gruppo.

 

4 crediti valgono i team che, nelle ultime due finestre, dunque circa 5 GP, abbiano totalizzato almeno 50 punti.

3 crediti valgono i team che, nelle ultime due finestre, abbiano totalizzato tra i 20 ed i 49 punti

2 crediti valgono i team che, nelle ultime due finestre, abbiano totalizzato da 1 a 20 punti

1 credito valgono i team che nelle ultime due finestre non hanno riscosso punti

 

Questa proposta mi sembra ragionevole nel suo intento, però ha alcuni difetti secondo me.

 

Se un team come la Sauber fa 3 podi in 5 gare (cosa fattibile vista la Sauber dell'anno scorso), otterrebbe 4 crediti.

Gli stessi che verosimilmente otterrebbero di sicuro team come Ferrari, Red Bull, Mclaren e Lotus.

Quindi avremmo una Sauber con 2/3 exploit allo stesso livello dei top team...

 

La Mercedes invece ha attraversato un periodo buio (4/5 gare senza nemmeno un punto).

Non ha molto senso che le venga a quel punto affibiata un solo punto...

 

Penso che una soluzione migliore (non so dire se è quella già in vigore) sarebbe questa:

4 crediti: i primi 3 team della classifica Costruttori aggiornata a quella finestra

3 crediti: i team dal 4° al 6° posto nella classifica Costruttori aggiornata a quella finestra

2 crediti: i team dal 7° al 9° posto nella classifica Costruttori aggiornata a quella finestra

1 credito: i rimanenti team nella classifica Costruttori aggiornata a quella finestra

 

Se lo stesso criterio valesse anche per i piloti, troveremmo un punto di equilibrio:

5 crediti: i primi 3 piloti della classifica Piloti aggiornata a quella finestra

4 crediti: i piloti dal 4° al 8° posto della classifica Piloti aggiornata a quella finestra

3 crediti: i piloti dal 9° al 13° posto della classifica Piloti aggiornata a quella finestra

2 crediti: i piloti dal 14° al 18° posto della classifica Piloti aggiornata a quella finestra

1 credito: i rimanenti piloti

 

In questo modo i valori di forza non sarebbero legati a exploit isolati o a performance casuali, positive o negative per ciascun pilota, ma sarebbero legate al rendimento complessivo nell'arco di tutta la stagione.

 

Se pensiamo al 2012, piloti come Alonso o Vettel avrebbero quasi sempre avuto 5 crediti.

I 5 crediti però li avrebbero avuti per alcune gare anche Webber, Hamilton o Raikkonen, a seconda della classifica Piloti di quel momento.

 

 

Un criterio differente potrebbe essere rappresentato dalla classifiche parziali di campionato ottenute nell'arco delle sole gare comprese nella precedente finestra.

Esempio:

prima finestra 2013: si sommano i punti di ciascun pilota, ottenuti nell'ultima finestra 2012, e si stila una classifica "parziale" riferita a quelle sole gare.

In base a quella classifica, si elaborano sia i crediti dei Piloti che i crediti dei Costruttori.

 

Il pro di questo sistema è che i crediti possono essere molto più dinamici durante il campionato.

Il contro è che non tengono conto di tutto il campionato, ma solo delle ultime corse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che mi importa, perché se fossi io quello che organizza i Gruppi e vorrei prendermi Hulkenberg ma secondo la mia prima tabella sforo di un punto, non ci perdo niente ad abbassar di prezzo Hulkenberg stesso o un altro pilota (e, aggiungo, lo farei). Ciò detto, riaffermo di aver massima stima degli organizzatori-esecutori, chiunque siano.

 

 

Infatti è per questo motivo che l'anno scorso si è chiesto a Ruberekus di stilare le finestre di mercato, proprio per evitare casi del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok ma tu hai mai riscontrato particolari problemi con la passata valutazione delle finestre?

altrimenti il discorso è molto ipotetico ma poi a conti fatti come si fa va bene.

 

Sono giorni che ripeto di non aver riscontrato particolari problemi. Credo semplicemente che introdurre un tale sistema sarebbe un beneficio per tutti, anche per chi le fa (che le avrebbe quasi predefinite).

 

Questa proposta mi sembra ragionevole nel suo intento, però ha alcuni difetti secondo me.

 

Se un team come la Sauber fa 3 podi in 5 gare (cosa fattibile vista la Sauber dell'anno scorso), otterrebbe 4 crediti.

Gli stessi che verosimilmente otterrebbero di sicuro team come Ferrari, Red Bull, Mclaren e Lotus.

Quindi avremmo una Sauber con 2/3 exploit allo stesso livello dei top team...

 

La Mercedes invece ha attraversato un periodo buio (4/5 gare senza nemmeno un punto).

Non ha molto senso che le venga a quel punto affibiata un solo punto...

 

Penso che una soluzione migliore (non so dire se è quella già in vigore) sarebbe questa:

4 crediti: i primi 3 team della classifica Costruttori aggiornata a quella finestra

3 crediti: i team dal 4° al 6° posto nella classifica Costruttori aggiornata a quella finestra

2 crediti: i team dal 7° al 9° posto nella classifica Costruttori aggiornata a quella finestra

1 credito: i rimanenti team nella classifica Costruttori aggiornata a quella finestra

 

Se lo stesso criterio valesse anche per i piloti, troveremmo un punto di equilibrio:

5 crediti: i primi 3 piloti della classifica Piloti aggiornata a quella finestra

4 crediti: i piloti dal 4° al 8° posto della classifica Piloti aggiornata a quella finestra

3 crediti: i piloti dal 9° al 13° posto della classifica Piloti aggiornata a quella finestra

2 crediti: i piloti dal 14° al 18° posto della classifica Piloti aggiornata a quella finestra

1 credito: i rimanenti piloti

 

In questo modo i valori di forza non sarebbero legati a exploit isolati o a performance casuali, positive o negative per ciascun pilota, ma sarebbero legate al rendimento complessivo nell'arco di tutta la stagione.

 

Se pensiamo al 2012, piloti come Alonso o Vettel avrebbero quasi sempre avuto 5 crediti.

I 5 crediti però li avrebbero avuti per alcune gare anche Webber, Hamilton o Raikkonen, a seconda della classifica Piloti di quel momento.

 

 

Un criterio differente potrebbe essere rappresentato dalla classifiche parziali di campionato ottenute nell'arco delle sole gare comprese nella precedente finestra.

Esempio:

prima finestra 2013: si sommano i punti di ciascun pilota, ottenuti nell'ultima finestra 2012, e si stila una classifica "parziale" riferita a quelle sole gare.

In base a quella classifica, si elaborano sia i crediti dei Piloti che i crediti dei Costruttori.

 

Il pro di questo sistema è che i crediti possono essere molto più dinamici durante il campionato.

Il contro è che non tengono conto di tutto il campionato, ma solo delle ultime corse.

 

Hai perfettamente ragione, sono difetti che mi sono balzati subito all'occhio anche a me, e quindi mi sono trovato nel dubbio se scegliere la tua prima idea oppure la mia idea.

 

Ho scelto la mia perché ha alcuni vantaggi rispetto alla tua che, per un FantaF1 in cui si beccano punti gara per gara, e dunque in cui si cerca il top momento per momento, mi sono sembrati più coerenti con la natura della competizione. Sono:

 

1) calcolando sulla base delle ultime due finestre si ha dinamicità dei crediti ma soprattutto si individuano gli equilibri ed i rapporti di forza del momento: se, come nel tuo esempio, la Sauber collezionasse tre podi a inizio dell'anno e terminasse sempre 21a e 22a alla fine, comunque sarebbe valutata meglio della Toro Rosso

 

2) c'è una sfumatura di valori tra tutti i piloti, in base alle rispettive posizioni: se i primi tre posti in classifica fossero occupati da Vettel, Raikkonen ed Alonso, e quest'ultimo si trovasse a 30 punti di distanza dai primi due, appaiati con un numero di vittorie molto più elevato del suo, non sarebbe giusto valutarlo 5 crediti

 

3) si permette la possibilità di comporre le varie formazioni con più libertà e soprattutto, potendo optare diverse strategie, come gli altri anni: risparmiare sui piloti e puntare sui team e viceversa, per esempio. Invece con la tua classifica ciascuno dovrebbe puntare minimo 22 crediti su 30 sui piloti (calcolando un Gruppo composto di 3 piloti, tranne gli ultimi 2, da 2 piloti), e se si scegliesse un top team poi bisognerebbe ripiegare su due scuderie piccolissime e una media, per raggiungere quota 30.

 

Quando dici che la valutazione sarebbe legata a tutti i risultati raccolti, dici dunque che se la Ferrari vincesse 8 gare a inizio stagione per poi stabilizzarsi attorno all'8° posto bisognerebbe comunque spendere 4 crediti per ottenere, in ciascun evento, una ricaduta di circa 46 fantapunti. Una sproporzione molto elevata, considerando che se la Mercedes infilasse sei gare senza punti e a fine stagione, pur essendo a fine classifica, potrebbe infilare due doppiette di fila dimostrandosi la migliore sui circuiti asiatici, beh, a quel punto secondo il tuo punteggio, trovandosi circa in quinta-sesta posizione varrebbe tre crediti, se non addirittura due se fosse ottava (l'8a del 2012, la Williams, ha ben 76 punti).

 

D'altra parte che periodi aurei e neri potrebbero essere falsamente valutati, soprattutto i periodi di sfiga. Ci vorrebbe un correttivo apposito.

 

PS giusto perché anche l'occhio vuole la sua parte, non si potrebbe utilizzare, come scala dei Fantapunti nei costruttori, la scala 40-36-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-11-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1?

Edited by Villeneuve

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono giorni che ripeto di non aver riscontrato particolari problemi. Credo semplicemente che introdurre un tale sistema sarebbe un beneficio per tutti, anche per chi le fa (che le avrebbe quasi predefinite).

quindi capisci che si dovrebbe ingegnare un nuovo complicato sistema, che magari durante il gioco potrebbe mostrare difetti, al posto di un metodo senza particolari problemi e ben collaudato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi capisci che si dovrebbe ingegnare un nuovo complicato sistema, che magari durante il gioco potrebbe mostrare difetti, al posto di un metodo senza particolari problemi e ben collaudato?

 

:doh: La macchina non può sostituire l'uomo, ma la macchina non può sbagliare.

 

L'uomo potrà sempre dire che un giallino-verdognolo è più verde che giallo, e che quindi deve essere classificato come verde, ma potrà anche dire che è più giallo che verde, e che quindi deve essere classificato come giallo.

 

La macchina invece, se è regolata per dire che è verde, dirà sempre che è verde.

 

Che il sistema abbia qualche difetto è innegabile, ma anche la Ferrari 2012 era un colabrodo all'inizio, e a metà anno si è dimostrata competitiva.

 

Ciò è potuto avvenire INTERVENENDO, SVILUPPANDO, MIGLIORANDO, PENSANDO. Se stiamo con le mani in mano i problemi rimangono dove sono.

 

Detto ciò, abbiamo già individuato i problemi, e cioè i periodi di fortuna sfacciata/sfiga nera che inficiano i risultati.

 

Ma

 

1) si può già ovviare in parte al problema comprendendo nel computo della "classifica" di finestra anche le posizioni in qualifica, dove il potenziale di una macchina (e di un pilota) si evidenzia di più. Le Mercedes in un primo periodo non andavano tanto male, neanche Schumacher. Le Lotus faticavano, ma concretizzavano poi in gara. Insomma: i risultati di gara varrebbero 50% e quelli in qualifica 50%. E uno una botta di fortuna da pigliare buone posizioni sia in gara che in qualifica non ce l'ha: quella è competitività, signori miei.

 

2) si potrebbe decidere di aggiungere un correttivo basandoci su qualcos'altro: un articolo di commento, delle pagelle... già, si potrebbero annoverare le pagelle del sito per risolvere le situazioni più "complicate" o quelle di Autosprint in caso di ritardo del nostro sito.

Edited by Villeneuve

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi capisci che si dovrebbe ingegnare un nuovo complicato sistema, che magari durante il gioco potrebbe mostrare difetti, al posto di un metodo senza particolari problemi e ben collaudato?

B si potrebbe andare ai voti, che ne dici?

Share this post


Link to post
Share on other sites

B si potrebbe andare ai voti, che ne dici?

ovvio, ma solo quando sarà stilata una proposta ottimale che sarà stata più volte testata per vedere come va

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per andare i voti ci vuole una proposta che funzioni, non solo un idea da elaborare

Edited by Bissiolol

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per andare i voti ci vuole una proposta che funzioni, non solo un idea da elaborare

 

Giusto. Ma se stiamo a girarci i pollici dicendo così non va, così va, scannandoci l'un l'altro, non avremo mai una proposta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, perchè lo spirito è abbastanza chiaro: uno fa una proposta e, se è ragionevole, si mette ai voti. Ora non ho seguito gli ultimi post, ma mi è sembrato di capire che sono emersi alcuni problemi nella proposta fatta.

 

Non vorrei dire, ma io ho fatto una proposta per le sostituzioni dei piloti, e l'ho formulata per bene indicando anche come variare il regolamento. Ognuno è libero di fare lo stesso, e se nessuno ha niente da obiettare, si vota.

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

non si può mica votare una proposta senza che è stata verificata e messa alla prova...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie. Vogliamo metterla alla prova o rimaniamo fermi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cioè? Che dobbiamo fare?

 

Riproponi per intero il tuo metodo (con le correzioni anche) e vediamo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, facciamo la cronologia.

 

Io ho proposto, sulla falsa riga di quanto avevo leggiucchiato in una o due pagine del FF1 2012, di creare un metodo "scientifico" e non "empirico" per la organizzazione delle finestre.

 

Beyond continua a sostenere il metodo empirico, io quello scientifico. Solo che nessun altro, salvo Rhobar, ha proposto miglioramenti al mio metodo, di cui abbiamo già individuato il punto debole: l'inaffidabilità per individuare il vero valore del pilota in situazioni di crisi/c°°o.

 

Se ci mettiamo seduti a un tavolo (virtuale) possiamo migliorarlo fino ad arrivare ad una proposta definitiva, su cui poi bisognerà discutere. Se stiamo qui a far nulla non arriveremo mai punto e a capo.

 

Come sperimentarlo? Secondo me le opzioni sono due: o imballare il tutto e rimandare all'anno prossimo, usando come banco di prova il FantaGP2, o redigere le finestre del 2012 in base ai criteri da me proposti, e poi verificare se è una schifezza oppure no.

 

Fermo restando, comunque, che se qualcuno avesse un'idea per correggere l'errore "tecnico" per i periodi crisi/fortuna, allora siamo tutti felici di ascoltare la sua opinione.

 

No, perchè lo spirito è abbastanza chiaro: uno fa una proposta e, se è ragionevole, si mette ai voti. Ora non ho seguito gli ultimi post, ma mi è sembrato di capire che sono emersi alcuni problemi nella proposta fatta.

 

Non vorrei dire, ma io ho fatto una proposta per le sostituzioni dei piloti, e l'ho formulata per bene indicando anche come variare il regolamento. Ognuno è libero di fare lo stesso, e se nessuno ha niente da obiettare, si vota.

 

A fine giornata posto la proposta integrale di modifica del regolamento. Il problema principale è l'errore di sistema che va a verificarsi nel momento in cui, prendendo i criteri matematici come riferimento, si potrebbe creare una fotografia non veritiera, relativamente a quei piloti che fanno exploit in un dato periodo, o che nello stesso periodo hanno una sfiga pazzesca... (vedi Perez/Schumacher l'anno scorso)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, facciamo la cronologia.

 

Io ho proposto, sulla falsa riga di quanto avevo leggiucchiato in una o due pagine del FF1 2012, di creare un metodo "scientifico" e non "empirico" per la organizzazione delle finestre.

 

Beyond continua a sostenere il metodo empirico, io quello scientifico. Solo che nessun altro, salvo Rhobar, ha proposto miglioramenti al mio metodo, di cui abbiamo già individuato il punto debole: l'inaffidabilità per individuare il vero valore del pilota in situazioni di crisi/c°°o.

 

Se ci mettiamo seduti a un tavolo (virtuale) possiamo migliorarlo fino ad arrivare ad una proposta definitiva, su cui poi bisognerà discutere. Se stiamo qui a far nulla non arriveremo mai punto e a capo.

 

Come sperimentarlo? Secondo me le opzioni sono due: o imballare il tutto e rimandare all'anno prossimo, usando come banco di prova il FantaGP2, o redigere le finestre del 2012 in base ai criteri da me proposti, e poi verificare se è una schifezza oppure no.

 

Fermo restando, comunque, che se qualcuno avesse un'idea per correggere l'errore "tecnico" per i periodi crisi/fortuna, allora siamo tutti felici di ascoltare la sua opinione.

 

 

 

A fine giornata posto la proposta integrale di modifica del regolamento. Il problema principale è l'errore di sistema che va a verificarsi nel momento in cui, prendendo i criteri matematici come riferimento, si potrebbe creare una fotografia non veritiera, relativamente a quei piloti che fanno exploit in un dato periodo, o che nello stesso periodo hanno una sfiga pazzesca... (vedi Perez/Schumacher l'anno scorso)

 

Ok, allora attendiamo il tuo post. Sinceramente io non ho il tempo di dedicarmi a una proposta così macchinosa visto che mi laureo tra 2 settimane...

Share this post


Link to post
Share on other sites

TESTO DEL NUOVO ARTICOLO 2 DEL REGOLAMENTO, IN ACCORDO COL MECCANISMO "SCIENTIFICO" DI COMPILAZIONE DELLE FINESTRE

 

Art. 2.0 **

Nel corso della stagione saranno aperte 7 finestre di mercato nelle quali ogni utente potrà ridisegnare la propria formazione tenendo conto dei nuovi coefficienti di piloti e team. Tali coefficienti saranno aggiornati ad ogni finestra in base alle prestazioni fornite nei gran premi precedenti.

 

Art. 2.1 **

All'apertura di ogni nuova finestra di mercato, ogni utente dovrà obbligatoriamente ricalcolare i coefficienti di piloti e team che fanno parte della sua formazione, secondo i coefficienti vigenti nella finestra di mercato aperta.

 

Art. 2.2 **

Ogni finestra di mercato verrà chiusa il giovedì che precede il week end del gran premio secondo le date sotto riportate.

 

Art. 2.3 **

Se alla chiusura di mercato la squadra di un utente risulta non regolamentare (errore coefficienti, mancanza piloti o team ecc) essa non verrà accettata per quella finestra di mercato.

 

Art. 2.4 **

È possibile modificare la propria formazione in qualunque momento durante la finestra di mercato. Ogni modifica dovrà avvenire editando il post precedentemente creato. Se, alla chiusura della finestra, un partecipante avrà postato due formazioni in post distinti, sarà considerata valida la prima. Qualora la formazione in questione dovesse risultare fuori regola, il partecipante sarà escluso.

 

Art. 2.5

Degli otto gruppi in cui saranno inseriti, ai fini della definizione delle formazioni, i piloti, i primi sei saranno composti di tre piloti e i restanti due da solo due piloti.

Per la compilazione dei gruppi, sarà effettuata la media tra le posizioni riscosse in qualifica ed in gara da ciascun pilota nel corso delle ultime due finestre di mercato. Per le prime due finestre di mercato del Campionato, valgono i risultati riscossi nel 2012. Un ritiro sarà valutato come un 23° posto, salvo quando sia dovuto a problemi riferibili all'affidabilità della vettura, e non riconducibili al pilota. Se un pilota non partecipa ad una data corsa, questa non sarà conteggiata.

Viene poi stilata la graduatoria delle varie posizioni, e i gruppi sono compilati in base ad essa, inserendo i migliori 3 nel Gruppo 1, i successivi 3 nel Gruppo 2 e così via, sino ai peggiori 2 nel Gruppo 8.

 

Art. 2.6

Per i piloti che non abbiano disputato corse nelle due finestre precedenti, vale la terza finestra precedente. In caso di ulteriore assenza di risultati, se il pilota ha disputato, nei 18 mesi precedenti, altri eventi motoristici, si prendono a media gli ultimi 4 eventi cui ha preso parte, e si moltiplica tale media per 3, ai fini della graduatoria di cui all'articolo 2.5.

 

Art. 2.7

Ciascun pilota vale un determinato numero di crediti, non superiore e non inferiore a quello stabilito per il suo Gruppo, secondo la seguente tabella.

 

Gruppo 1: tra i 3 ed i 5 crediti

Gruppi 2, 3 e 4: tra i 2 ed i 4 crediti

Gruppi 5 e 6: tra 1 ed i 3 crediti

Gruppi 7 e 8: tra 1 ed i 2 crediti

 

Il numero di crediti che vale il singolo pilota è pari a quello intermedio proprio di ciascun Gruppo: 4 per il Gruppo 1, 3 per il Gruppo 2 etc. Viene aumentato o diminuito di 1 se la sua posizione media è migliore o peggiore della media di quelle degli altri piloti "imballati" nel suo Gruppo di 0,5.

 

Art. 2.8

In deroga all'articolo 2.7

  • nelle prime due finestre nessun pilota può essere valutato 5 credi
  • nella terzultima finestra valgono d'ufficio 5 crediti tutti i piloti, in testa alla classifica generale del Campionato Piloti di F1, nello spazio di 10 punti
  • nella penultima finestra valgono d'ufficio 5 crediti tutti i piloti, in testa alla classifica generale del Campionato Piloti di F1, nello spazio di 15 punti
  • nell'ultima penultima finestra valgono d'ufficio 5 crediti tutti i piloti, in testa alla classifica generale del Campionato Piloti di F1, nello spazio di 20 punti

Art. 2.9

I team valgono un numero di crediti fisso, stabilito in base alle più recenti prestazioni.

I team valgono

  • 4 crediti se hanno raccolto almeno 50 punti nelle ultime 2 finestre
  • 3 crediti se hanno raccolto almeno 20 e non più di 49,5 punti nelle ultime 2 finestre
  • 2 crediti se hanno raccolto almeno 0,5 e non più di 19,5 punti nelle ultime 2 finestre
  • 1 credito se non hanno raccolto punti nelle ultime 2 finestre

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×