Jump to content
Sign in to follow this  
Mito Ferrari

Superstars International Series 2013

  

10 members have voted

  1. 1. chi sar? il campione internazionale 2013?

    • Fabrizio Giovanardi (Petri Corse - Porsche Panamera S)
      0
    • Giovanni Berton (Team BMW Dinamic - BMW M3 E92)
      0
    • Vitantonio Liuzzi (Team Mercedes-AMG Romeo Ferraris - Mercedes C63 AMG)
      3
    • Thomas Biagi (Team Mercedes-AMG Romeo Ferraris - Mercedes C63 AMG)
      3
    • Gianni Morbidelli (Audi Sport Italia - Audi RS5)
      4
    • Francesco Sini (Solaris Motorsport - Chevrolet Camaro SS)
      0
    • Luigi Ferrara (Roma Racing Team - Mercedes C63 AMG Coup?)
      0
    • Andrea Larini (Team Ferlito - Jaguar XF SV8)
      0
    • altro
      0
  2. 2. chi sar? il campione italiano 2013?

    • Fabrizio Giovanardi (Petri Corse - Porsche Panamera S)
      0
    • Giovanni Berton (Team BMW Dinamic - BMW M3 E92)
      0
    • Vitantonio Liuzzi (Team Mercedes-AMG Romeo Ferraris - Mercedes C63 AMG)
      3
    • Thomas Biagi (Team Mercedes-AMG Romeo Ferraris - Mercedes C63 AMG)
      2
    • Gianni Morbidelli (Audi Sport Italia - Audi RS5)
      5
    • Francesco Sini (Solaris Motorsport - Chevrolet Camaro SS)
      0
    • Luigi Ferrara (Roma Racing Team - Mercedes C63 AMG Coup?)
      0
    • Andrea Larini (Team Ferlito - Jaguar XF SV8)
      0
    • altro
      0
  3. 3. chi sar? il team campione del 2013?

    • Petri Corse (Porsche Panamera S)
      0
    • Team BMW Dinamic (BMW M3 E92)
      2
    • Team Mercedes-AMG Romeo Ferraris (Mercedes C63 AMG)
      6
    • Audi Sport Italia (Audi RS5)
      2
    • Solaris Motorsport (Chevrolet Camaro SS)
      0
    • Roma Racing Team (Mercedes C63 AMG Coup?)
      0
    • Team Ferlito (Jaguar XF SV8)
      0
    • altro
      0


Recommended Posts

si vabè Facchini... mi urta i nervi con le sue ripetizioni "ed ecco che ed ecco che" "e adesso e adesso" o il suo "va da se" che deve dire almeno 16 volte oppure altre cagate tipo "le auto vanno al piccolo trotto" "voce gutturale,importante dei motori" o il "cloc cloc" della Porsche di Giovanardi :asd:

il tutto mentre ci sono duelli in pista che si perde o commenta con l'enfasi di un combattimento tra bradipi

Share this post


Link to post
Share on other sites

E i profumi della pista e del suono del motore? La sensualità della Maserati? :rotfl:

 

In Italia comunque con i commentatori non ce la passiamo bene, anche quelli del WTCC fanno abbastanza schifo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vero anche riguardo al wtcc!! si perdono in mille rivoli e poi xo non commentano quello che succede oppure ci mettono mezz'ora a capire di quale pilota si tratti nel caso ci siano 2 piloti dello stesso team con livrea simile.

 

ci vorrebbe Giovanni Di Pillo e Gigi Vignando!!! loro si che regalano emozioni in una telecronaca!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Belle perle anche domenica, con Tarquini 44enne (ne ha 51, sicuramente lui non disprezzerebbe :asd:) e un "sono a metà circuito" quando in realtà erano all'ultima curva dell'ultimo giro :asd:

 

Di Pillo mi piace molto, guardo la Superbike su Eurosport solo per lui, Vignando un po' (tanto) meno, anche lui è molto incline alla cazzata (Mauro Cesàri, english pronunciation :asd:).

Share this post


Link to post
Share on other sites

vignando tutta la vita altrochè

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

non saprei,però sono sicuro del fatto che succede anche con altre auto,ho visto questo lampeggiare degli stop anche l'anno scorso..

 

la tua idea quale sarebbe?

 

Tu su quali vetture l'hai notato?

Io l'avevo già notato anche l'anno scorso sicuramente sulla macchina di Larini e non sono sicuro se anche su qualche altra.

La mia idea è che il lampeggio degli stop sia dovuto ad un brevissimo intervento sui freni per impedire il pattinamento delle ruote in uscita di curva quando si affonda l'acceleratore ed essendo questo lampeggio così rapido e veloce escluderei che sia l'azione del piede del pilota. Tradotto un sistema di controllo della trazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrebbe essere, ma non capisco perché farlo in maniera così evidente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

non saprei,però sono sicuro del fatto che succede anche con altre auto,ho visto questo lampeggiare degli stop anche l'anno scorso..

 

la tua idea quale sarebbe?

 

Tu su quali vetture l'hai notato?

Io l'avevo già notato anche l'anno scorso sicuramente sulla macchina di Larini e non sono sicuro se anche su qualche altra.

La mia idea è che il lampeggio degli stop sia dovuto ad un brevissimo intervento sui freni per impedire il pattinamento delle ruote in uscita di curva quando si affonda l'acceleratore ed essendo questo lampeggio così rapido e veloce escluderei che sia l'azione del piede del pilota. Tradotto un sistema di controllo della trazione...

 

oddio,ora come ora non ricordo benissimo,mi pare sulle Mercedes e forse Chevy?dovrei riguardare qualche gara.. però sono sicuro di aver già rivisto il lampeggiare degli stop,infatti mi sono chiesto il perchè,ma non ho mai "indagato" oltre

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Team BMW Dinamic festeggia il successo di Giovanni Berton

 

IL PORTACOLORI DELLA SQUADRA DELL’ELICA È STATO TRA I PROTAGONISTI ASSOLUTI DEL WEEKEND CECO SFIORANDO LA POLE POSITION E CENTRANDO IL SUCCESSO IN GARA 2


Il Team BMW Dinamic esce dal weekend di Brno della SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES con un’importante vittoria che accendere la sfida con la squadra della Casa della stella a tre punte (Mercedes-AMG Romeo Ferraris).

 

Il circuito di Brno ha emesso il suo verdetto con un pareggio: Gara 1 è andata alla Mercedes C63 AMG ufficiale di Thomas Biagi, mentre Gara 2 ha visto salire per la prima volta in SUPERSTARS sul gradino più alto del podio Giovanni Berton.


Il driver veneto, già protagonista nella passata edizione della serie internazionale per essersi messo in luce nell’appuntamento di Vallelunga, in cui aveva chiuso con un’ottima seconda posizione, ha dato prova di trovarsi particolarmente a suo agio sul tracciato ceco, in cui oltre al successo nella seconda gara della giornata aveva portato la sua BMW M3 E92 a partire dalla prima fila al termine di una qualifica più che combattuta.

 

“Abbiamo fatto davvero un ottimo lavoro – ha esordito Maurizio Lusuardi (Team Manager Team BMW Dinamic). La M3 ha dato prova ancora una volta di essere una vettura competitiva, grazie ad un ottimo telaio ed un pilota velocissimo come Giovanni. La strada presa è quella giusta, adesso punto ad ottenere altri grandi risultati anche con Max Mugelli e Mauro Trentin”.


“È stato un weekend quasi impeccabile, a mancare è stata solo la pole – ha dichiarato Giovanni Berton – Sono riuscito a sfruttare al massimo le gomme, devo elogiare infatti Hankook che fornisce puntualmente delle coperture davvero performanti. Non ci aspettavamo di trovare le Mercedes così competitive, ho dovuto faticare molto per tenere il passo soprattutto in Gara 1. Nel pomeriggio invece sono riuscito a partire fortissimo spingendo al massimo e tirando una staccata al limite, punto forte della nostra BMW, in cui ho passato tutti tranne Diabolik. Dopo qualche curva ero primo, ma con la safety-car in pista ho dovuto riniziare tutto da capo, non mi sono perso d’animo ed ho girato ancora più forte della prima parte della gara. Dobbiamo continuare in questa direzione. In vista del prossimo round in Slovacchia mi sto allenando al simulatore per farmi trovare pronto da subito”.

 

La SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES tornerà nuovamente in pista il prossimo 9 giugno per il terzo appuntamento stagionale sul circuito dello Slovakiaring.

 

http://www.superstarsworld.com/Superstars-Series/News/Il-Team-BMW-Dinamic-festeggia-il-successo-di-Giova.aspx

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Il Ringhio di Sini – Brno, che peccato!



Eccomi qua a scrivere sicuramente il “Ringhio” più difficile da quando è cominciata questa rubrica.

 

Veniamo da un weekend decisamente deludente per l’epilogo finale. Partiamo dall’inizio. Arriviamo in circuito il giovedi sera dopo un viaggio di 1200 km in macchina passato per 1100 sotto la pioggia!! Vabbè mi sono allenato un pò!! ahahah

 

Venerdi montiamo tutto e inspiegabilmente alle 22 eravamo tutti in hotel, mai successo, un autentico miracolo!! Avevamo fatto un bel lavoro a casa e tutto era pronto per il weekend. Il Sabato parte decisamente bene, il primo turno di prove libere, nonostante la pista fosse nuova per me, inizia molto bene e comando la sessione fino a 30 secondi dal termine, quando solo Morbidelli riesce a superarmi! Nel secondo turno di libere proviamo differenti soluzioni e siamo comunque quinti assoluti, non lontani da chi ci precedeva. La delusione arriva nelle qualifiche con una pista molto più gommata su cui la nostra Camaro non si è adattata e per questo motivo ci qualifichiamo solo decimi. Fa parte del gioco, la vettura è nuova, la conosciamo ancora poco e dunque il set up andava rivisto. Lavoriamo fino a tardi insieme al nostro telemetrista e troviamo una buona soluzione per gara 1.

 

Sensazione confermata in gara, infatti riesco a fare una buona rimonta andando a prendere il sesto posto finale. Tuttavia in gara 1 arriviamo alla fine con le gomme davvero alla frutta, decidiamo così di intervenire ancora sul set up con alcune mosse azzardate. Per noi ogni gara è un ulteriore test per capire la vettura, dunque era giusto provarci! Subito, all’inizio di gara 2 mi accorgo che le mosse erano state molto valide! Riesco agevolmente a passare la Jaguar che mi precedeva e a scambiarmi la posizione con Liuzzi in un bel duello prima dell’ingresso della safety car.

 

Ero secondo e sinceramente ero convinto di poter tenere la posizione fino alla fine, perchè sentivo molto meglio la mia vettura. Al restart Tonio mi attacca e riesce a passarmi in accelerazione, ma mi attacco al suo paraurti e piacevolmente mi accorgo di avere un ritmo molto buono. Appena qualche curva dopo, Liuzzi fa un errore arrivando molto lungo in una staccata, lasciandomi tutto lo spazio per superarlo. Purtroppo però sbaglia clamorosamente l’incrocio di traiettorie successivo colpendomi violentemente con la sua ruota anteriore sulla mia posteriore destra, stallonandomi la gomma e distruggendomi di fatto la fiancata! Come se non bastasse, la carambola successiva mi ha spinto contro il guardrail disintegrando anche il paraurti anteriore. Un disastro insomma! Un vero peccato, il primo podio della Camaro è sfumato in un attimo!

 

Il dopo gara poi è stato anche più amaro: vengo infatti chiamato in direzione gara per raccontare l’incidente e i commissari mi riferiscono che Tonio sosteneva che io lo avessi tamponato in entrata di curva e che per quel motivo lui aveva fatto l’errore. Naturalmente spiego che non era andata assolutamente in quel modo, proponendo di far vedere il mio camera car. Ci tengo a precisare che a me poco importava, può accadere di sbagliare, siamo umani e corriamo con vetture da 600 cavalli, è normalissimo. Però mi è molto dispiaciuta la bugia in direzione gara, da Tonio non me lo aspettavo.

 

A fine giornata poi c’è stato un piccolo chiarimento con parziali scuse da parte sua, che in parte hanno ricomposto l’accaduto: Tonio sostiene che comunque in uscita di curva è stato un normale incidente di gara, a mio modo di vedere lo avevo superato con tutta la vettura dunque semplicemente sarebbe bastato alzare il piede dal gas…

 

Vabbè, ormai queste sono solo parole, ci dovremo rifare allo Slovakia Ring!

 

Mi fa piacere per Berton che ha vinto la corsa, se lo è davvero meritato!

 

Noi continueremo a lavorare perchè non siamo ancora al top, e mi spaventa molto vedere che le Mercedes con 50 kg di zavorra hanno fatto pole e vittoria, speriamo che il balance rimetta le cose a posto.

 

A presto

 

Ringhio!

 

http://motorsportrants.com/superstars/ilringhiodisini/il-ringhio-di-sini-ouch-brno/



Solita "correttezza" di Liuzzi comunque, terrei a precisare. La scorrettezza io l'avevo vista sin da subito, proprio come quella di Muller su Tarquini all'Hungaroring.

Edited by Fede

Share this post


Link to post
Share on other sites

Liuzzi impaziente di tornare in pista allo Slovakiaring Il pilota della Mercedes è convinto che la pista slovacca possa essere favorevole alla C63 AMG

 

Dopo l’appuntamento di Brno, la Superstars International Series approderà il prossimo 9 giugno per la prima volta nella sua storia sul tracciato dello Slovakiaring.

 

Il circuito slovacco, con i suoi 5922 metri in cui si possono contare ben 14 curve, è stato inaugurato nel 2009 ed in pochissimo tempo è stato inserito nei calendari di alcune delle serie più importanti nel panorama del motorsport moderno, tra cui figura la Superstars World, che vedrà per l’appunto disputare il terzo round stagionale proprio sul tracciato situato alle porte diBratislava.

 

Tra le tante stelle pronte a scendere nuovamente in pista, non mancherà il portacolori della squadra ufficiale Mercedes-AMG Romeo Ferraris, Tonio Liuzzi. L’ex F1, vincitore della prima gara di Monza, sarà nuovamente al volante della C63 AMG con cui occupa la seconda posizione della classifica assoluta proprio alle spalle del compagno rivale Thomas Biagi.

 

"Tra meno di due settimane correrò per la prima volta allo Slovakiaring - ha dichiarato Tonio Liuzzi -Spero che sia un circuito favorevole alla nostra Mercedes. Sulla carta i rettilinei del circuito dovrebbero permetterci di guadagnare sui nostri diretti rivali, anche se vedo sia Audi sia BMW competitive più che mai. Voglio riprendere i punti che ho perso nella seconda gara di Brno. La stagione è ancora lunga, ed avere il mio compagno di squadra come diretto rivale per il titolo mi stimola ancora di più, ma sono sicuro che anche Morbidelli ci renderà la vita non facile nelle prossime gare. Non nascondo che il mio obiettivo è di collezionare un’altra bella vittoria".

 

http://www.****/magazine/27898/superstars-vitantonio-liuzzi-impaziente-di-tornare-in-pista-allo-slovakiaring

 

27898_liuzzi_impaziente_di_tornare_in_pi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Biagi: "In Slovacchia non sarà facile"
Il leader è felice di essere passato alla Mercedes, ma nel prossimo round caricherà 60 kg di zavorra

Thomas Biagi campione della Superstars International Series 2010 è pronto ad indossare nuovamente tuta e casco per il prossimo appuntamento della serie targata SWR, il prossimo 9 giugno sul tracciato dello Slovakia Ring.

 

La C63 AMG ufficiale (Mercedes-AMG Romeo Ferraris) dell’asso bolognese si presenterà sullo schieramento del terzo appuntamento stagionale della Superstars forte del primato detenuto nella classifica internazionale, conquistato grazie alle due esaltanti vittorie di Monza e di Brno.

 

Due vittorie nei primi due appuntamenti di questo 2013, ti aspettavi un inizio di stagione così emozionante?
"Da subito sapevo di aver fatto la scelta giusta, inoltre lo stimolo di questa nuova sfida con un marchio prestigioso come quello della Mercedes mi ha spinto ad andare ancora più forte. È stato tutto velocissimo dal momento della firma al podio di Monza. Gran parte del merito va al lavoro svolto dal team che mi ha fatto sentire subito uno di loro".

 

Come si comporterà la tua vettura in Slovacchia?
"Non sarà facile, anche perché pagherò ben 60 kg di zavorra dopo la vittoria di Brno. Le gomme ed i freni saranno messi a dura prova, ma in ogni caso sono convinto che potremo dire la nostra anche questa volta. Non conosco il tracciato, ma lunedì mi eserciterò al simulatore per farmi trovare pronto già dalla prima sessione di prove libere".

 

Come state vivendo tu e il tuo compagno di squadra la rivalità in pista? Sono cambiati i rapporti tra di voi ora che siete entrambi in lizza per il titolo?
"Ho scelto il team Mercedes-AMG Romeo Ferraris proprio perché avrei avuto come compagno di squadra Liuzzi. Lavoriamo tantissimo insieme, è davvero un gran professionista e con lui posso davvero avere un confronto importante. Nella nostra squadra fortunatamente regna una grande serenità".

 

Chi sarà il tuo principale rivale quest’anno oltre a Liuzzi?
"Penso che Morbidelli su Audi e Ferrara con la C63 AMG Coupé saranno difficili da battere. BMW anche ha dimostrato di avere una vettura molto competitiva, rispetto allo scorso anno la M3 E92 gode di ben 30 kg in meno ed un ottimo sviluppo aerodinamico che li porta ad essere davvero veloci nei tratti guidati. I fan della Superstars non si annoieranno quest’anno".

 

Quali differenze hai trovato guidando prima la BMW ed ora la Mercedes?
"Sono due vetture totalmente diverse. La prima è una coupé, mentre la seconda è una berlina, che ha più potenza ma anche più peso da dover gestire, soprattutto in curva. Il Balance of Performance le rende simili solamente nei riscontri cronometrici, per il resto sono completamente diverse. La C63 AMG ha un motore poderoso, che con molto piacere mi ricorda quello della Ferrari 550 Maranello con cui in passato ho ottenuto tanti bei successi, speriamo che avvenga la stesso anche in Superstars".

 

http://www.****/magazine/27961/superstars-secondo-thomas-biagi-in-slovacchia-lo-attende-un-weekend-non-facile

 

 

 

60 kg? Ma non dovrebbero essere 40 con un primo ed un terzo posto? :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

aveva già 50 kili e avendo rivinto ha raggiunto il massimo carico ottenibile,60 kili.

 

occhio a questo utente su youtube: http://www.youtube.com/user/F1RacingGame ha caricato le gare di Monza e Brno (in lingua inglese ma qualità ottima)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora è cambiato il regolamento, prima veniva assegnato di gara in gara, se non erro.

 

Grazie per la segnalazione sui video :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

le zavorre sono sempre state così

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre pensato sbagliato allora, beh pazienza...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quel che so io, spero di non sbagliare :-) , le zavorre vengono ricalcolate dopo ogni evento.

In questo caso, per lo Slovacchia Ring, questo vuol dire che tutti azzerano le zavorre che avevano a Brno, mentre caricano peso solo quei piloti arrivati a podio nelle due gare di Brno, con il primo di ciascun podio che prenderà 30kg, il secondo 20kg e il terzo 10kg. Visto che i due podi di Brno sono stati per gara 1 Biagi, Ferrara, Berton e per gara 2 Berton, Morbidelli, Biagi, quindi le zavorre dovrebbero essere Biagi e Berton +40kg e Ferrara e Morbidelli +20kg, mentre tutti gli altri 0kg di zavorra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, io ricordavo così infatti :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

a quanto pare è definitivo il passaggio delle Jaguar ad Altoè

 

La SUPERSTARS WORLD pronta ad accendere i motori per il terzo round stagionale

 

LA SUPERSTARS E LA GTSPRINT SBARCANO PER LA PRIMA VOLTA SUL TRACCIATO CHE SORGE NEI PRESSI DI BRATISLAVA

Roma, 4 giugno 2013

Tutto è pronto per il terzo atto della SUPERSTARS WORLD, in programma sull’inedito circuito dello Slovakia Ring, dove il prossimo 9 giugno le vetture della SUPERSTARS e della GTSPRINT regaleranno nuovamente spettacolo ed emozioni ai tanti fan.

SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES: THOMAS BIAGI È L’UOMO DA BATTERE…

Sul nuovissimo circuito slovacco, si preannuncia nuovamente un grande confronto tra i tanti “brand” protagonisti di questa prima parte di stagione. “Nel mirino” le Mercedes C63 AMG ufficiali (Mercedes-AMG Romeo Ferraris) di Thomas Biagi e Vitantonio Liuzzi, che occupano la prima e seconda posizione della classifica internazionale, grazie alle vittorie di Monza (una a testa), e ancora l’affermazione di Biagi a Brno, dove il pilota emiliano si è alternato sul gradino più alto del podio con un velocissimo Giovanni Berton (Team BMW Dinamic), che ha portato dopo più di un anno la M3 E92 davanti a tutti. Sempre al volante di una coupè bavarese è confermata la presenza di Max Mugelli e Mauro Trentin, entrambi anche loro con i colori della squadra reggiana, mentre Edoardo Piscopo, che aveva debuttato in SUPERSTARS proprio a Brno, sarà alla guida della vettura gemella schierata in pista dalla RGA. In cerca di riscatto le Audi RS5 ufficiali di Ferdinando Geri e Gianni Morbidelli, il quale nella serie targata SWR vanta nel suo importante curriculum ben quattro titoli. Al via del round slovacco anche la Mercedes C63 AMG Coupè di Luigi Ferrara, subito protagonista sul tracciato brianzolo, dove ha collezionato ben due podi, mentre il secondo posto di Brno ha portato il pilota pugliese ad occupare di diritto anche la quarta posizione in campionato, alle spalle dello stesso Berton. A conferma dei tanti marchi presenti, la Chevrolet Camaro Solaris Motorsport di Francesco Sini e le due Jaguar XFR (Adria Racing System) di “Diabolik” e di Andrea Larini. L’appuntamento precedente della SUPERSTARS che si è disputato nella Repubblica Ceca, aveva visto il rientro di Fabrizio Giovanardi tra le fila del team Petri Corse, che schiererà questo fine settimana due Porsche Panamera S, una per “Piedone” e la N.2 per Massimiliano Fantini. Pronta a tornare in pista anche la supercar a stelle e strisce della RC Motorsport, la Cadillac CTS-V di Roberto Benedetti, mentre il team Caal Racing, squadra che vanta in assoluto il numero più alto di partecipazioni nella serie riservata alle potenti vetture V8, è pronta a tornare in pista con le due Mercedes C63 AMG di Andrea Bacci e Leonardo Baccarelli.

GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES: NUMEROSI “BRAND” IN LOTTA PER IL TITOLO IN GTS3: AUDI, CORVETTE, FERRARI, MASERATI E PORSCHE

Allo Slovakia Ring terzo appuntamento anche per la GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES, che al quarto anno di attività raccoglie sempre più consensi da team ed equipaggi internazionali. Sul tracciato che sorge alle porte di Bratislava sarà nuovamente battaglia tra le tante Ferrari 458 Italia GTS3, ben due quelle preparate dal Team Ombra Racing, che vanta tra le proprie fila il campione in carica GTS3 Mario Cordoni, in coppia quest’anno con Massimo Mantovani, ed il brasiliano Fernando Croce. Sempre con una vettura del Cavallino sono pronti ad indossare casco e tuta i piloti di “casa” Patrik Tkac e di Andj Studenic (Dino and Co Racing). Vettura gemella sempre in configurazione GTS3 per la RPD Racing con il duo ceco-slovacco formato da Michael Vorba e da Lubomir Jakubik, e per i due alfieri cechi della AR Cars Racing Dennis Waszek e David Palmi. Dopo le difficoltà riscontrate a Brno è in cerca di conferme lo Swiss Team, squadra legata indissolubilmente alla Casa del Tridente, che metterà disposizione dei due esperti Max Pigoli e Andrea Dromedari la veloce Maserati Granturismo MC GT3. A contrastare il plotone di vetture GT italiane ci saranno la Porsche 997 di Glauco Solieri, che ha conquistato la prima vittoria stagionale nella seconda gara di Brno proprio con una vettura di Stoccarda by Autorlando Sport. A conferma dei tanti “brand” presenti anche in GTSPRINT non mancherà la Audi R8 della MTM Motorsport con il giovane tedesco Thomas Schöffler ed il finlandese Antii Buri. Nella GTS Open a dare spettacolo saranno i due slovacchi Rudolf Machanek e Miro Konopka (Team Machanek Racing) su Porsche 997 e Josef Jakubik e Petr Fulin su Ferrari 430 Challenge.

APPUNTAMENTO IN TV

La SUPERSTARS WORLD, anche per il prossimo appuntamento dello Slovakia Ring, può vantare una copertura mediatica mondiale grazie alla diffusione delle immagini delle gare in ben 195 territori e ben 61 paesi che propongono le sfide della SUPERSTARS e della GTSPRINT in diretta. In Italia RAI SPORT 2 trasmetterà in diretta Gara 1 GTSPRINT a partire dalle ore 9.10. Gara 1 SUPERSTARS è in programma alle ore 11.50 e Gara 2 alle 19.00. La seconda gara del weekend della GTSPRINT verrà proposta alle 00.30 sempre sulla stessa emittente.

 

http://www.superstarsworld.com/Superstars-Series/News/SUPERSTARS-WORLD-pronta-ad-accendere-i-motori-per-.aspx

 

 

 

 

Il Ringhio di Sini – Operazione SlovakiaRing!

Ciao a tutti!!

Allora siete pronti per il weekend dello SlovakiaRing?
Io non vedo l’ora.. Ho una voglia matta di rifarmi della gara sfortunata di Brno.
Pensate che siamo stati con le mani in mano in queste 2 settimane, eh? E invece tra riparazioni della Principessa e qualche “evoluzione” mooooolto interessante non siamo stati fermi un secondo! Qualcuna la vedrete già nel frontale sabato…

Stiamo facendo del nostro meglio per colmare il gap che ci separa dai primissimi e spero che già in Slovacchia potremo lottare almeno per il podio. A proposito della pista, sarà nuova per tutti e di solito io mi adeguo molto velocemente ai nuovi tracciati. E questo, a giudicare dai vari camera car, mi piace proprio!

E’ sicuramente molto più veloce di Brno, ha un lungo rettilineo e un paio di curvoni veloci molto interessanti; la parte centrale invece mi sembra molto più tecnica. Direi che nel primo settore le Mercedes la faranno da padrone mentre nel settore centrale Audi e BWW saranno favorite. Dove saremo noi? Beh, io spero davanti a tutti in entrambi i settori!

Una cosa molto interessante che ho visto, è il salto nel secondo tratto rettilineo… Saltavano le WTCC, non vedo l’ora di vedere cosa faremo noi con 200 cv in piu!!

Insomma siamo carichissimi per la gara, e un po’ rammaricati per il fatto di vedere ancora una volta ferma la nostra Lumina: mi fa molta rabbia perchè so quanto sia competitiva! A volte mi viene voglia di usarla al posto della Camaro!! Spero che nelle prossime gare qualcosa si muova. I tempi sono duri e la crisi economica si fa sentire, ma non dobbiamo mollare!

Sono sicuro che la Superstars crescerà ancora e andare a correre in posti nuovi aiuterà questa crescita. Personalmente sono contento di esplorare nuove piste e il calendario di questa stagione non è per niente male. Ci attendono infatti altri bellissimi tracciati, uno su tutti Portimao, e noi ci godremo ogni centimetro di queste bellissime piste!

Intanto vi do appuntamento a Sabato per le prove libere e per le qualifiche, e a domenica per le gare, dove la nostra principessa e tutto il team venderanno cara la pelle!!!

SlovakiaRing…arriviamoooo!!

http://motorsportrants.com/superstars/ilringhiodisini/il-ringhio-di-sini-operazione-slovakiaring/

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Max Mugelli spera di trovare il caldo in Slovacchia
Solitamente la sua BMW si riesce ad esprimere meglio in queste condizioni, gestendo gli pneumatici

Il Campionato Superstars sbarca per la prima volta sul tracciato slovacco che sorge nei pressi di Bratislava. Per tutti i concorrenti si tratta del debutto su questo tracciato che presenta tratti molto guidati ad altri molto veloci: un percorso di quasi sei chilometri con 14 curve che metterà a dura prova tutte le vetture che scenderanno in pista.

 

Max Mugelli, a distanza di qualche settimana dalla mezza delusione di Brno, è pronto per scendere in pista e cercare l’immediato riscatto! Il programma prevede le qualifiche alle 17.00 di sabato 8 giugno, mentre le gare alle 12.00 e alle 16.10 di domenica 9 giugno. Rai Sport 2 trasmetterà in diretta gara 1 ed in leggera differita gara 2 (a partire dalle 19.00).

 

Max Mugelli: "Questo circuito sarà una novità per tutti e dunque le prove libere saranno ancora più importanti del solito per conoscere a pista e mettere a punto la vettura. Spero in un clima caldo e soleggiato, perché in genere le alte temperature in pista favoriscono la nostra BMW, che sa essere più gentile con gli pneumatici rispetto ad altre vetture più potenti ma anche più pesanti. Spero di regalare al team, tifosi e sponsor un bel risultato!".

 

http://www.****/magazine/28108/superstars-max-mugelli-spera-di-trovare-il-caldo-in-slovacchia

Share this post


Link to post
Share on other sites

941690_560361264014683_1238751908_n.jpg

Edited by Mito Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×