Jump to content
Mito Ferrari

SBK World Championship 2013

  

16 members have voted

  1. 1. chi sar? il campione del mondo SBK 2013?

    • Carlos Checa (Ducati Alstare - Ducati 1199 Panigale)
    • Ayrton Badovini (Ducati Alstare - Ducati 1199 Panigale)
    • Tom Sykes (Kawasaki Racing Team - Kawasaki ZX-10R)
    • Marco Melandri (BMW Motorrad Italia - BMW S1000RR)
    • Eugene Laverty (Aprilia Racing Team - Aprilia RSV4 Factory)
    • Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team - Aprilia RSV4 Factory)
    • Leon Haslam (PATA Honda World Superbike - Honda CBR1000RR)
      0
    • Jonathan Rea (PATA Honda World Superbike - Honda CBR1000RR)
    • altro (specificare)


Recommended Posts

SBK batte 100 a 0 la moto Gp come spettacolo, ormai da anni. E pensare che in giro c'è gente convinta che la sbk sia una categoria di vecchi falliti. Beh vorrei anche solo 1/10 essere quel tipo di fallito. Dimostrazione di come le categorie minori sono meno sofisticate e molto ma molto più combattute e belle

W LA SBK :caldo: (PS. non c'è una meme che impenna? sarebbe tosta!!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimentoni a Guintoli, non pensavo potesse andare così forte da subito. Phillip Island favorisce le Aprilia, ma francamente lo credevo un passo indietro rispetto a Laverty, invece si è fatto valere. L'irlandese di manico ne ha, sarà un serio candidato al titolo. Sykes ha sofferto l'infortunio nei test e, purtroppo, la Kawasaki sembra non avere risolto i problemi di consumo gomme dell'anno scorso, Tom dovrà metterci una bella pezza almeno da quanto ho visto oggi. Bravo anche Fabrizio, mi devo decisamente ricredere su di lui, su una moto valida ha dimostrato di essere uno dei migliori, vedremo col passare della stagione se manterrà questi ritmi. Checa, incidente a parte, si è dimostrato molto veloce, la 1199 è una gran moto e se non avrà altri problemi fisici dalla Spagna tornerà davanti senza problemi. Melandri stoico, terzo con una spalla malandata, continuo a pensare che sia un gran pilota e che possa ancora vincere molto in Superbike. Anche Davies promosso, si è adattato più velocemente alla BMW rispetto all'Aprilia, darà fastidio ai suoi avversari quest'anno. Honda ancora male, non capisco cosa stia succedendo, Rea (e anche Haslam, che però è appena arrivato) sta perdendo un mucchio di tempo, oltre a sprecare tutto il suo talento, per cercare di portare in alto una moto che non ci arriverà mai, se non per qualche sporadica gara. Non molto bene nemmeno la Suzuki, ma entrambi i piloti sono veloci e Cluzel non è nemmeno al 100% della condizione.

 

Conclusione: sarà un bel campionato, ci sono una decina di piloti che possono potenzialmente vincere delle gare, e non ce n'è uno che davvero prevale sugli altri, tutto molto incerto ed appassionante. Si può dire davvero "che vinca il migliore!" :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Checa sta bene ed è stato dimesso dall'ospedale

 

Arrivano buone notizie da Melbourne sulle condizioni di Carlos Checa: un paio d'ore fa, infatti, ilTeam Alstare Ducati ha annunciato tramite il suo account ufficiale di Facebook che il pilota spagnolo è stato dimesso dall'ospedale, dopo che la TAC e gli altri accertamenti hanno confermato che per lui è tutto ok.

 

L'ex campione del mondo era stato trasportato in elicottero nel centro sanitario della città italiana proprio per verificare le sue condizioni in seguito al brutto incidente di cui si era reso protagonista insieme a Marco Melandri in gara 1 del Mondiale Superbike a Phillip Island.

 

Arrivato lungo alla staccata della curva 4, il ducatista aveva centrato la BMW del ravennate ed aveva sbattuto violentemente sull'asfalto con il casco, procurandosi una lieve commozione cerebrale, che aveve anche cancellato il ricordo dell'impatto.

 

Come detto, gli accertamenti hanno escluso ogni tipo di complicazione e ora anche i ricordi diCarlos sono più nitidi. Dunque, si può già dare per certo il suo ritorno in pista a Motorland Aragon, in sella alla 1199 Panigale portata subito in Superpole all'esordio.

 

http://www.****/magazine/25183/world-superbike-carlos-checa-sta-bene-ed-e-stato-dimesso-dall-ospedale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella notizia,spero che si riprenda al 100 % per Aragon.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bene bene, io non sopporto assolutamente questa "moda" di tagliare le immagini quando qualcuno si fa male, è intollerabile :angry:

Share this post


Link to post
Share on other sites
526302_516705328368821_1807740594_n.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ca**o..

Share this post


Link to post
Share on other sites
fnadf6.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono immagini brutte ma io voglio vederle, se qualcuno si impressiona che guardi il tennis, questa presa in giro di vedere la gara o il pubblico allegro mentre in pista c'è qualcuno che sta male deve finire

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora la Ducati con il telaio in carbonio è competitiva? Dite che lotterà per il mondiale con L'Aprilia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

l Liberty Racing vicino al ritorno in SBK con BMW

 

Sulla griglia di partenza del round di Phillip Island del Mondiale Superbike avrete sicuramente notato l'assenza del Liberty Racing. Chiusa in maniera non troppo felice la sua parentesi ducatista, anche con separazione piuttosto dolorose dai suoi piloti, la squadra di Mario Bertuccio era data da tutti prossima a dare il via ad una nuova avventura con i colori dellaBMW, ma poi il suo nome non è mai comparso nella entry list della stagione 2013.

 

Ora però comincia a muoversi qualcosa perchè sul sito ufficiale della squadra è comparsa un'immagine di una S1000RR con i tipici colori della Effenbert, birrificio che nelle ultime due stagioni è stato il main sponsor del team, inoltre pochi minuti più tardi è stata diffusa una breve notizia che preannunciava un comunicato ufficiale per i prossimi giorni.

 

Inoltre, sul lato destro della pagina c'è un countdown dei giorni che mancano al weekend diMotorland Aragon della SBK, quindi salvo clamorose sorprese sembra puntare tutto proprio in questa direzione. Rimane ancora un piccolo dubbio legato al pilota, anche se da tempo circola il nome dell'italiano Lorenzo Lanzi.

 

http://www.****/magazine/25430/liberty-racing-vicino-al-ritorno-nel-mondiale-superbike-con-bmw

 

25430_liberty_racing_vicina_al_ritorno_in_sbk_con_bmw.jpg

 

 

 

 

Ufficiale: Istanbul Park entra nel calendario 2013

 

http://www.****/magazine/25451/world-superbike-istanbul-park-entra-nel-calendario-2013-e-portimao-viene-confermata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sykes: "Quest'anno le aspettative sono più alte"

 

 

 

L'ottimo campionato del 2012 ha aumentato l'attenzione rivolta al britannico e alla Kawasaki

 

 

Mancando il titolo Mondiale per appena mezzo punto nel 2012, Tom Sykes ha attirato parecchia attenzione su di sé e sulla squadra ufficiale Kawasaki. Il pilota britannico è indicato ovviamente tra i grandi favoriti per la stagione 2013 della Superbike.

 

"Abbiamo svolto un lavoro incredibile lo scorso anno, sia nei test che in gara" ha ammesso Sykesparlando con WorldSBK.com. "Ho dato il massimo insieme al team per lavorare al meglio sulla moto ed i risultati ottenuti ci hanno portato nelle posizioni di vertice".

 

"Sono felice del riconoscimento dei nostri sforzi e del sostegno che stiamo ricevendo dalla gente. Prima del 2012 le mie stagioni in Superbike sono state difficili, forse per questo motivo ho colto molti di sorpresa. E' stato un grande passo avanti e sicuramente quest'anno le aspettative riposte in noi sono decisamente più alte. Noi continueremo il nostro lavoro e poi vedremo quali saranno i risultati" ha proseguito.

 

Spero che Tom possa disputare un buon campionato,secondo me è uno dei piloti più talentuosi della SBK.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aragon: Sykes regala la Superpole alla Kawasaki

 

Il britannico si conferma un mago in qualifica precedendo Laverty e Davies. Indietro Melandri e le Ducati

 

 

Ora lo possiamo dire con certezza: Tom Sykes è tornato! Dopo aver faticato a Phillip Island a causa dell'infortunio che aveva rimediato nei test collettivi, il pilota della Kawasaki ha conquistato la sua prima Superpole stagionale a Motorland Aragon, dove era già stato velocissimo nei test della scorsa settimana.

 

Il vice-campione del mondo se l'è giocata con Eugene Laverty nei primi due segmenti della Superpole, ma quando è arrivato il momento di giocarsi la gomma da tempo non c'è stato più niente da fare per gli altri: "The Grinner" ha confermato ancora una volta di avere una marcia in più quando si tratta di lottare contro il cronometro, sfoderando un 1'56"339 che gli vale anche la best pole del tracciato spagnolo.

 

Il britannico, inoltre, non ha neanche utilizzato la sua seconda gomma da tempo, accontentandosi della sua prestazione. E in questo c'è stato anche un tocco da maestro dal punto di vista tattico probabilmente, perchè Tom si è rialzato proprio poco prima di lanciarsi per evitare di dare una scia alla BMW di Chaz Davies, che tentava un ultimo assalto alla Superpole.

 

Con il suo gran giro comunque ha preceduto di circa tre decimi l'Aprilia RSV4 di Eugene Laverty. Un bel colpo comunque per il leader del Mondiale, che sembra avere un passo di gara migliore rispetto al rivale della Kawasaki. Alla fine si è dovuto accontentare del terzo tempo invece Davies, che ha commesso un errore nel suo ultimo giro, proprio quando sembrava in grado di piazzare la sua S1000RR almeno davanti a Laverty.

 

Aprirà la seconda fila un Sylvain Guintoli parso in crescita rispetto a quanto mostrato nei turni precedenti, pur pagando oltre 1" con la sua Aprilia RSV4. Accanto a lui completeranno una seconda fila tutta francese Jules Cluzel e Loris Baz. In particolare stupisce la prestazione del pilota della Suzuki, che non bisogna dimenticare che è un rookie.

 

Molta Italia invece in terza fila, con l'Aprilia di Davide Giugliano in ottava posizione davanti allaBMW di un Marco Melandri piuttosto deluso, che ha pagato a caro prezzo l'eccessivo chattering della sua BMW. La terza fila si completa poi con la Honda CBR1000RR di Jonathan Rea, calata in Superpole dopo aver fatto abbastanza bene in qualifica.

 

Ennesima sessione negativa per le Ducati: Carlos Checa e Max Neukirchner sono riusciti a passare la tagliola della Superpole 1, ma poi si sono dovuti arrendere nel secondo segmento di fronte alla carenza di performance delle loro 1199 Panigale R. E' andato addirittura fuori in Q1 Ayrton Badovini, ma lo ha fatto in buona compagnia, con l'ex compagno di squadra Michel Fabrizio, decisamente poco a suo agio sulla sua Aprilia su questa pista.

 

Da segnalare, infine, i problemi tecnici (a giudicare dal fumo si direbbe una rottura di motore) della Kawasaki di Alexander Lundh, che era stato ripescato complice l'indisponibilità di Leon Camier.

 

http://www.****/magazine/26481/world-superbike-aragon-tom-sykes-regala-la-superpole-alla-kawasaki

 

26481_aragon__sykes_regala_la_superpole_alla_kawasaki.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

in gara1 vince Davies (BMW) davanti a Guintoli(Aprilia) e Melandri (BMW).Ritirati Sykes e Laverty entrambi mentre erano al 1° posto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma nessuno segue la SBK??

 

in gara2 ha vinto ancora Davies davanti a Guintoli e Sykes.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per ora la seguo poco, guardo solo le gare (nemmeno tutte) e non sono informato da poter commentare

 

dal prossimo anno (con la motogp su sky) diventerà il mio sport motociclistico principale

 

ps: sono uno dei 3-4 che non credono che la sbk sia una categoria di pensionati e falliti :asd: anzi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nemmeno io l'ho potuta seguire domenica scorsa causa vari impegni,ma in entrambe le manche l'ha spuntata Davies.Strano,mi sarei aspettato una vittoria da parte di Sykes o Melandri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dorna: Biaggi ha chiesto una wild card per Monza!

 

Lavilla conferma alla Gazzetta. Le alternative non mancano: si parla anche di un ritorno ad Assen con Suzuki

 

 

Continuano a susseguirsi a catena gli indizi che portano al possibile ritorno in sella di Max Biaggi a sei mesi di distanza dall'annuncio del suo ritiro, arrivato nel migliore dei modi, da campione del mondo in carica della Superbike.

 

Proprio per questo, stare lontano dal rombo dei motori (ma tutto sommato vicino, visto che sta facendo il telecronista per Mediaset), non deve essere assolutamente facile per il "Corsaro" e nel weekend di Aragon avevano iniziato a circolare le voci sul suo possibile rientro nel Mondiale Superbike. Voci che il diretto interessato aveva smentito senza se e senza ma in una breve intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

 

Ieri ci ha pensato il suo erede Sylvain Guintoli, che ha preso il suo posto nella squadra ufficiale Aprilia ed attuale leader della classifica iridata, che ha istigato su Twitter il "Corsaro": "Torni a giocare con noi a Monza? Io spero di si perchè sarebbe un onore correre ancora contro di te". La risposta di Max però non è mai arrivata.

 

L'indizio più clamoroso però è arrivato senza dubbio questa mattina dalle colonne dellaGazzetta dello Sport, alla quale il responsabile della Gestione Sportiva della Dorna, Gregorio Lavilla, ha rivelato: "Biaggi ci ha chiesto la wild card per Monza e ovviamente saremmo molto felici di rivedere in azione il campione del Mondo, in Italia e nell’evento di maggior fascino dell’intero calendario".

 

A questo punto quello che bisogna capire è in sella a quale moto potrebbe essere Biaggi tra un paio di settimane. Inizialmente, vista la lunga storia d'amore che li ha uniti, tutti avevano pensato all'Aprilia (con cui Max ha vinto 5 dei suoi 6 Mondiali), ma da Noale è arrivata una secca smentita: "Abbiamo vinto 2 gare su 4 e conquistato 7 podi su 9 con piloti che costano un decimo di Max" ha spiegato infatti un portavoce alla Gazzetta.

 

Ecco quindi che prende quota un'ipotesi che fino ad oggi non era stato presa in considerazione e che anche in questo caso sarebbe un ritorno al passato: addirittura c'è chi ipotizza un ricongiungimento con la Suzuki, complice la quasi certa assenza di Leon Camier ad Assen. IlTeam Crescent ha messo in pre-allarme Damian Cudlin, ma questa potrebbe essere l'occasione giusta per Max per prendere confidenza con la GSX-R1000 e presentarsi pronto a Monza.

 

Non bisogna poi dimenticare il grande rapporto che lo ha sempre legato a Francis Batta, ovvero l'uomo che lo ha convinto ad accettare la sfida della SBK diversi anni fa e che oggi guida la squadra ufficiale della Ducati. Il manager belga non ha dubbi e sembrerebbe pronto a prenderlo al volo se ci fosse l'opportunita. O almeno questo è quello che ha detto alla Gazzetta.

 

"Biaggi? Lo prenderei al volo. Potremmo offrirgli di fare il tester. La sua esperienza sarebbe utilissima per sviluppare la nuova Panigale. E mi piacerebbe vederlo in 3-4 gare. Biaggi ha lo stesso carisma di Valentino Rossi, farebbe più notizia lui da tester che quelli che corrono tutto il Mondiale" ha detto.

 

http://www.****/magazine/26876/world-superbike-la-dorna-conferma-che-max-biaggi-ha-chiesto-una-wild-card-per-monza

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabè vedo che della sbk non frega niente a nessuno..

 

 

Confermate le fratture di tibia e perone per Haslam http://www.****/magazine/26917/world-superbike-lungo-stop-in-vista-per-leon-haslam-con-le-fratture-di-tibia-e-perone

 

 

Tom Sykes concede il bis in Superpole ad Assen http://www.****/magazine/26949/world-superbike-tom-sykes-concede-il-bis-in-superpole-ad-assen

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×