Jump to content
Mito Ferrari

SBK World Championship 2013

  

16 members have voted

  1. 1. chi sar? il campione del mondo SBK 2013?

    • Carlos Checa (Ducati Alstare - Ducati 1199 Panigale)
    • Ayrton Badovini (Ducati Alstare - Ducati 1199 Panigale)
    • Tom Sykes (Kawasaki Racing Team - Kawasaki ZX-10R)
    • Marco Melandri (BMW Motorrad Italia - BMW S1000RR)
    • Eugene Laverty (Aprilia Racing Team - Aprilia RSV4 Factory)
    • Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team - Aprilia RSV4 Factory)
    • Leon Haslam (PATA Honda World Superbike - Honda CBR1000RR)
      0
    • Jonathan Rea (PATA Honda World Superbike - Honda CBR1000RR)
    • altro (specificare)


Recommended Posts

logo_SBK_2013.jpg

Quindici round per un campionato che inizierà il 24 febbraio a Phillip Island e si concluderà a Jerez in Spagna il 20 Ottobre. Confermata la novità India, il calendario sembra finalmente tener conto delle condizioni climatiche nei vari circuiti, visto che ad esempio il torrido circuito di Aragon ospiterà le gare delle derivate dalla serie non più a Giugno ma ad inizio Aprile. Cancellata Misano, le gare in Italia restano a Monza e a Imola, quest’ultima spostata a Giugno. Come previsto l’appuntamento USA si sposta da Salt Lake City a Laguna Seca.
Sul fronte televisivo italiano,la SBK si sposta da La7 a Mediaset per quanto riguarda le trasmissioni in chiaro.
Altra grande novità per il 2013,è il passaggio della categoria sotto il controllo diretto della Dorna (che gestisce da tempo il Motomondiale).


Calendario 2013

24 Febbraio - Australia – Phillip Island
14 Aprile – Spagna – Aragon
28 Aprile – The Netherlands – Assen
12 Maggio – Italia – Monza
26 Maggio – UK – Donington
9 Giugno – Portogallo – Portimao
30 Giugno – Italia – Imola
21 Luglio – Russia – Moscow Raceway
4 Agosto – UK – Silverstone
1 Settembre – Germania – Nurburgring
15 Settembre - Turchia - Istanbul Park
29 Settembre – USA – Laguna Seca
6 Ottobre – Francia – Magny Cours
20 Ottobre – Spagna – Jerez
17 Novembre - India - Buddh Circuit

Team e Piloti

Aprilia Racing Team - Aprilia RSV4 Factory- Eugene Laverty-Sylvain Guintoli
BMW Motorrad Italia - BMW S1000RR - Marco Melandri-Chaz Davies
Kawasaki Racing Team - Kawasaki ZX-10R- Tom Sykes-Loris Baz
PATA Honda World Superbike - Honda CBR1000RR- Leon Haslam-Jonathan Rea
Team Ducati Alstare - Ducati 1199 Panigale -Carlos Checa-Ayrton Badovini
Althea Racing - Aprilia RSV4 Factory - Davide Giugliano
FIXI Crescent Suzuki - Suzuki GSX-R1000 - Leon Camier-Jules Cluzel
Red Devils Roma - Aprilia RSV4 Factory - Michel Fabrizio - Toni Elias
Team Pedercini - Kawasaki ZX-10R - Alex Lundh-Federico Sandi
MR Racing - Ducati 1199 Panigale - Max Neukirchner
Team Grillini - BMW S1000RR - Vittorio Iannuzzo
HTM Racing - BMW S1000RR - Ivan Clementi
Liberty Racing - Ducati 1098R - Mark Aitchison

Edited by Mito Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

il calendario sembra finalmente tener conto delle condizioni climatiche nei vari circuiti

Non mi risulta tanto, dato che ad Imola si corre a fine giugno e il Nürburgring rimane a settembre. Comunque sono contento dei ritorni di Laguna Seca e Jerez, Salt Lake City (che poi non è proprio in quel posto) non mi ha mai ispirato tanto.

 

Con il ritiro di Biaggi vedo bene Checa con la Ducati ufficiale e indubbiamente Melandri se non butta via 3-4 gare alla fila come quest'anno. Per quanto riguarda Sykes c'è da dire che in gara per me rimane un'incognita perché, pur avendo dimostrato un miglioramento nelle ultime gare del 2012, non mi sembra ancora dotato di quella regolarità propria invece di qualche suo avversario.

 

 

Piccola annotazione: Cluzel si chiama Jules, non Julian.

Share this post


Link to post
Share on other sites

corretto

Share this post


Link to post
Share on other sites

intanto qualcuno si è già sbizzarrito ad immaginare la livrea della Ducati

 

tb_640x480-2.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto bella!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La pioggia tormenta anche i team di SBK ad Aragon

 

 

I due piloti ufficiali della Yamaha in MotoGp non sono stati gli unici ad essere condizionati dalla pioggia caduta in maniera copiosa su Motorland Aragon nella giornata di ieri. La pista, infatti, era stata originariamente prenotata da diverse squadre del Mondiale Superbike, che non hanno però potuto sfruttare al meglio la prima delle due giornate a disposizione.

 

In Spagna sono arrivate Ducati, Kawasaki, BMW ed Honda, ma ieri i piloti hanno preferito rimanere a guardare, o al massimo effettuare poche tornate sul bagnato, nella speranza che le condizioni possano migliorare nella giornata di oggi. Per questo, dunque, a fine giornata non sono stati neppure divulgati i pochi tempi messi a referto.

 

Squadre al completo per Kawasaki, BMW ed Honda. Anzi, la Motorrad Italia, oltre a Marco Melandri e Chaz Davies, ha portato ad Aragon anche il campione in carica della Superstock 1000, Sylvain Barrier. E pure il team Ten Kate ha esteso i test alla sua squadra Supersport, con le due CBR600RR di Lorenzo Zanetti e Michael van der Mark.

 

Discorso diverso in casa Ducati invece: la Casa di Borgo Panigale è presente in Spagna con il solo Carlos Checa, che avrà quindi una prima presa di contatto con il Team Alstare dopo tre anni passati con il Team Althea. Per l'esordio in sella alla 1199 Panigale del nuovo arrivatoAyrton Badovini bisognerà invece attendere i test di fine mese a Jerez de la Frontera.

 

http://www.****/magazine/23261/la-pioggia-tormenta-anche-i-team-di-sbk-ad-aragon

 

23261_la_pioggia_tormenta_anche_i_team_di_sbk_ad_aragon.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kawasaki in evidenza nei test di Motorland Aragon

 

Nei giorni scorsi quattro team ufficiali del Mondiale Superbike si sono dati appuntamento sul tracciato di Motorland Aragon per due giorni di test. Purtroppo, anche per loro l'esito non è stato troppo differente rispetto a quello dei test della MotoGp: dopo una prima giornata passata sotto alla pioggia, nella seconda team e piloti hanno trovato una finestra di pista asciutta che hanno potuto sfruttare per continuare a prendere confidenza con le gomme da 17".

 

Ancora una volta sono state le Kawasaki a fare da padrone: Tom Sykes e Loris Baz hanno provato dei nuovi aggiornamenti a livello di elettronica e sospensioni sulle loro ZX-10R e alla fine il vice-campione del mondo è risultato il più veloce, completando anche una trentina di giri sotto alla pioggia.

 

Questa volta però è stato piuttosto rapido anche il suo giovane compagno di squadra, più lento di circa un decimo rispetto alla Honda di Jonathan Rea. Quarto tempo (ma si parla di riscontri ufficiosi) per Leon Haslam, che prosegue il suo apprendistato i sella alla CBR1000RR dopo aver passato due stagioni in sella alla BMW.

 

Veniamo ora alla Ducati, presente sul tracciato aragonese con il solo Carlos Checa, che ha avuto modo di prendere contatto per la prima volta con il Team Alstare, la struttura di Francis Batta che dal 2013 gestirà le 1199 Panigale ufficiali. Per ora però l'ex campione del mondo è rimasto a quasi 1" di distanza da Sykes in 1'59"9. Per l'esordio di Ayrton Badovini bisognerà invece attendere i test dei prossimi giorni a Jerez.

 

In pista c'erano anche le due BMW ufficiali con Marco Melandri e Chaz Davies. Il primo ha lavorato sull'adattamento della S1000RR alle nuove gomme Pirelli, mentre il secondo sul suo affiatamento con la moto tedesca. La BMW Motorrad Italia però non ha voluto fornire indicazioni sui tempi realizzati dai suoi piloti, rilasciando solo quelli ottenuti da Sylvain Barrier: Andrea Buzzoni e soci, infatti, stanno cercando una soluzione per portare il campione della Stock 1000 in SBK nel 2013.

 

http://www.****/magazine/23287/world-superbike-kawasaki-in-evidenza-nei-test-di-motorland-aragon

 

23287_kawasaki_in_evidenza_nei_test_di_motorland_aragon.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so perchè,ma anch'io vedo favorita la Kawasaki.Quest'anno con Sykes ha dimostrato tantissimo,per cui il prossimo anno occhio alla verdona.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bah,potrebbe anche essere:Ducati porta una moto nuova e probabilmente non saranno subito super-competitivi,Aprilia non ha più Biaggi e deve cercare di mettere nelle migliori condizioni Laverty e Guintoli(?),Melandri butta via in 2-3 gare un titolo sicuro e per Kawasaki è fatta,grazie anche alla collaudata accoppiata con Sykes.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me la Ducati sarà vincente :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

io per quest'anno prevedo a lottare per il mondiale:

 

Melandri

Laverty

Sykes

Checa

 

Outsiders

 

Rea

Haslam

Badovini

Davies

 

 

Laverty secondo me dimostrerà quel che ha dimostrato quest'anno da aragon in poi (quando gli hanno scovato e risolto il problema di elettronica che lo affliggeva da inizio campionato)e cioè che può andar forte quanto Biaggi. Certo non ha le stesse doti di collaudatore ma a quello penserà Guintoli semmai decidessero di schierare la seconda moto ufficiale...

 

Cmq l'effetto pelatone malefico già si comincia a far sentire: se arriviamo a 20 moto schierate quest'anno sarà grasso che cola

Edited by TBW27

Share this post


Link to post
Share on other sites

Badovini: "La Ducati è una grande opportunità"

 

 

Il passaggio di Ayrton Badovini alla Ducati è stato senza ombra di dubbio una delle grandi sorprese del mercato piloti del Mondiale Superbike in vista della stagione 2013. Conclusa la sua avventura alla BMW Motorrad Italia, per il pilota italiano non sembrava facile trovare un posto, ma Francis Batta, che con il suo team Alstare gestirà le Rosse ufficiali, ha deciso di puntare su di lui.

 

Un'occasione inattesa anche per lo stesso Ayton: "Nelle ultime settimane il mio mondo si è completamente ribaltato in ogni aspetto, sia dal punto di vista professionale che personale. Per me si tratta di una sfida completamente nuova, ma l'accordo con la Ducati ed il Team Alstare rappresenta un qualcosa di estremamente prestigioso che non mi sarei mai aspettato. E' una grande opportunità, una di quelle che ogni pilota spera possa arrivare nella sua carriera, ed ora è arrivata per me".

 

La voglia di lavorare sicuramente non gli manca però: "Non ho davvero idea di cosa mi attenda l'anno prossimo, ma posso immaginare un lavoro molto duro ed un approccio professionale da parte del team. Sono convinto che potrò lavorare bene insieme a Carlos Checa e che darò il mio contributo allo sviluppo della moto e del progetto".

 

C'è tanta voglia di fare il primo test in sella alla 1199 Panigale, che sarà la sua prima bicilindrica e quindi potrebbe anche richiedergli un periodo di adattamento: "Alla fine del mese proverò la moto per la prima volta, quindi potrò iniziare a farmi un'idea del suo potenziale e ad adattarmi. Poi, dopo la pausa invernale, inizieremo a preparare la prossima stagione. Non so quale sarà il nostro obiettivo iniziale ma, come ho già detto, la cosa più importante è far progredire la moto e sono sicuro di poter fare un buon lavoro in questo senso".

 

http://www.****/magazine/23477/world-superbike-prime-parole-da-ducatista-per-ayrton-badovini

 

23477_badovini:__la_ducati_%C3%A8_una_grande_opportunit%C3%A0_.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jerez, Day 1: le Kawasaki volano, Guintoli sull'Aprilia

Senza transponder Sykes piazza un tempone ufficioso, il francese è subito vicino a Laverty sulla RSV4

 

La notizia più importante della prima giornata dei test del Mondiale Superbike a Jerez de la Frontera riguarda senza ombra di dubbio l'Aprilia: anche se ancora non ci sono state comunicazioni ufficiali in merito, ormai appare praticamente certo che Sylvain Guintoli sarà il compagno di squadra di Eugene Laverty, visto che oggi è sceso in pista sulla RSV4 orfana di Max Biaggi.

 

Il francese è stato anche fortunato, visto che oggi le condizioni climatiche erano buone sul tracciato spagnolo, fatta eccezione per l'arrivo della pioggia nell'ultima ora, ma sicuramente ha avuto un buon adattamento alla moto della Casa di Noale, chiudendo la giornata con un tempo di 1'42"838, distanziato di poco più di sei decimi da Laverty, che sicuramente conosce la RSV4 molto meglio di lui.

 

Il problema semmai sono i tempi piazzati dalle Kawasaki: le ZX-10R di Tom Sykes e Loris Baz non montavano i transponder, ma i tempi ufficiosi del vice-campione del mondo fanno davvero impressione. Le voci più diffuse parlano di un crono di 1'41"3, anche se c'è anche chi giura di avergli preso addirittura dei tempi migliori.

 

Dunque, anche se Guim Roda e soci hanno detto di non aver montato i transponder per non distrarre i piloti dal loro compito principale per questi test, che è lo sviluppo della moto in versione 2013, la sensazione è che invece non vogliano mostrare il grande potenziale raggiunto dalla ZX-10R con le nuove gomme Pirelli da 17".

 

Oltre a Sykes, infatti, anche Baz è stato veloce con un tempo ufficioso di 1'42"3, che comunque gli sarebbe valso la quarta prestazione odierna. Un crono che comunque non è più riuscito ad abbassare dopo essersi reso protagonista di una scivolata nella mattinata.

 

Davanti a lui, oltre a Laverty, si è inserito anche Michel Fabrizio, che è risultato il più veloce tra i piloti dotati di transponder, mostrando di aver già trovato un feeling importante con l'Aprilia della Red Devils Roma. Per lui è fondamentale, visto che il 2013 deve essere l'anno del rilancio dopo un paio di stagioni un po' in ombra.

 

Più staccate invece le due Honda di Leon Haslam e Jonathan Rea: i due piloti britannici sono stati tra i più attivi in pista oggi, ma il nuovo arrivato in casa Ten Kate ha chiuso solo con un crono di 1'42"954, mentre Johnny non è neppure riuscito a scendere sotto il muro dell'1'43".

 

I test proseguiranno domani con in pista ancora solo Aprilia, Kawasaki e Honda. Nella giornata di mercoledì invece si aggregheranno anche la BMW e la Ducati, con quest'ultima che dovrebbe consentire ad Ayrton Badovini di effettuare il suo esordio in sella alla 1199 Panigale.

 

WORLD SBK, Jerez de la Frontera, 26/11/2012

Prima giornata di test

1. Tom Sykes - Kawasaki - 1'41"3

2. Michel Fabrizio - Aprilia - 1'42"1

3. Eugene Laverty - Aprilia - 1'42"2

4. Loris Baz - Kawasaki - 1'42"3

5. Sylvain Guintoli - Aprilia - 1'42"8

6. Leon Haslam - Honda - 1'42"9

7. Jonathan Rea - Honda - 1'43"2

8. Alex Hofmann - Aprilia - 1'43"7

 

* I tempi delle Kawasaki sono ufficiosi

 

23580_jerez,_day_1:_le_kawasaki_volano,_guintoli_sull_aprilia.jpg

http://www.****/magazine/23580/world-superbike-test-jerez-day-1-le-kawasaki-volano-e-guintoli-debutta-sull-aprilia-ufficiale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jerez, Day 2: Guintoli si avvicina a Sykes

Il nuovo pilota dell'Aprilia si porta a 0"2 dal rivale della Kawasaki, che prova le sospensioni Ohlins

 

Dopo aver dominato ieri, Tom Sykes ha continuato a fare la differenza anche nella seconda giornata dei test del Mondiale Superbike a Jerez de la Frontera. La sua Kawasaki non disponeva del transponder neppure oggi, quindi i tempi della sua ZX-10R rimangono ufficiosi, anche se nei box del tracciato spagnolo si dice che il britannico sia arrivato a girare in 1'41"0.

 

Un tempo davvero interessante, ottenuto montando delle sospensioni Ohlins, a differenza delle Showa che ha sempre utilizzato anche il precedenza. L'unico neo nella giornata del vice-campione del mondo in carica è rappresentato da una scivolata, fortunatamente senza conseguenze, avvenuta intorno alle ore 14.

 

Nel 2012 "The Grinner" si è dovuto inchinare solamente a Max Biaggi e all'Aprilia. Anche se il "Corsaro" ha deciso di appendere il casco al chiodo, la Casa di Noale sembra aver trovato un sostituto più che degno in Sylvain Guintoli: al suo secondo giorno in sella alla RSV4, infatti, il pilota francese è risultato il più rapido tra i piloti dotati di transponder.

 

Ma non è tutto, perchè l'ex ducatista ha abbassato di oltre 1"5 i tempi ottenuti ieri, riuscendo a scendere fino ad un crono di 1'41"2 nella parte conclusiva della giornata, quando ha montato una gomma da gara morbida. Prestazione che gli ha consentito di distanziare di circa mezzo secondo il compagno di squadra Eugene Laverty, che comunque a fine giornata ha detto di essersi concentrato più sul passo gara che sulla prestazione pura.

 

Restano al di sopra del muro dell'1'42" invece le due Honda ufficiali: provando la nuova elettronica della CBR1000RR, Jonathan Rea era riuscito a stare tra i primi fino ad un paio d'ore dalla bandiera a scacchi, ma poi il suo 1'42"108 gli è valso solo la sesta prestazione, alle spalle anche della moto gemella di Leon Haslam e dell'altra Kawasaki di Loris Baz, il cui tempo comunque è ufficioso. Entrambi i piloti del team Ten Kate comunque si sono migliorati sensibilmente rispetto a ieri.

 

Vicinissimo anche Michel Fabrizio, che però è l'unico a non essere riuscito a migliorare la prestazione di ieri, ripetendo un tempo di 1'42"1 con la Aprilia della Red Devils Roma. Chiude il gruppo il collaudatore dell'Aprilia Alex Hofmann, accreditato di un crono alto di 1'43"0.

 

Dalla giornata di domani, se il meteo lo permetterà, si potrà trarre anche qualche indicazione in più, visto che sul tracciato spagnolo arriveranno anche la BMW e la Ducati, con grande attesa per il debutto di Ayrton Badovini in sella alla 1199 Panigale.

 

WORLD SBK, Jerez de la Frontera, 27/11/2012

Seconda giornata di test

1. Tom Sykes - Kawasaki - 1'41"0

2. Sylvain Guintoli - Aprilia - 1'41"2

3. Eugene Laverty - Aprilia - 1'41"7

4. Leon Haslam - Honda - 1'42"0

5. Loris Baz - Kawasaki - 1'42"1

6. Jonathan Rea - Honda - 1'42"1

7. Michel Fabrizio - Aprilia - 1'42"1

8. Alex Hofmann - Aprilia - 1'43"0

 

* I tempi delle Kawasaki sono ufficiosi

 

23600_jerez,_day_2:_guintoli_si_avvicina_a_sykes.jpg

http://www.****/magazine/23600/world-superbike-test-jerez-day-2-guintoli-si-avvicina-a-sykes-che-cade-anche

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Kawasaki nel 2013 saranno le moto da battere secondo me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla carta sì, è il favorito. Anche perché al momento non si possono fare ancora previsioni sulla nuova Ducati.

 

Va anche detto che Sykes ha approfittato(bravo lui, ci mancherebbe)delle molte gare corse sul bagnato-umido, dove lui è effettivamente il più forte. Non so se sarà un'altra stagione così piovosa(ricordate Roberts nel 2000 con la Suzuki in 500?).

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Aprilia ufficializza l'ingaggio di Guintoli per il 2013

 

La notizia ormai era certa, ma nella serata di oggi è arrivata anche l'ufficialità: sarà Sylvain Guintoli a raccogliere l'eredità di Max Biaggi in sella all'Aprilia RSV4 ufficiale, andando ad affiancare il confermato Eugene Laverty all'interno del factory team della Casa di Noale.

 

La firma è arrivata questa mattina, dopo due giorni di test piuttosto positivi a Jerez de la Frontera, nei quali ha dimostrato di poter trovare rapidamente il feeling con la quattro cilindri veneta, stampando subito dei tempi interessanti, dopo aver corso con il bicilindrico della Ducatinelle ultime due stagioni e difeso anche i colori della Suzuki in precedenza.

 

"Sono felicissimo, specialmente perché il feeling con la RSV4 è stato buono fin dai primi metri. Poter salire in sella alla moto campione del mondo è per me una grande opportunità, una delle più importanti nella mia carriera. Credo che il potenziale della moto sia altissimo, come ha dimostrato in questi ultimi anni, e sono convinto che potrò togliermi delle belle soddisfazioni" sono state le prime parole a caldo di Guintoli, che viene da un campionato chiuso al settimo posto con tre vittorie.

 

"Sylvain è un grande acquisto, ci tenevamo ad averlo nel nostro team e la sua ottima prima presa di contatto con la RSV4, nei test in corso a Jerez, ci ha confortato. Un pilota subito veloce e di grande sostanza. Con Laverty formerà una coppia temibile. Ora ci prepariamo per lanuova stagione, abbiamo la moto campione del mondo e due piloti che possonosempre puntare ai massimi risultati, credo che ci divertiremo" ha aggiunto Gigi Dall'Igna, direttore di Aprilia Racing.

 

http://www.****/magazine/23627/world-superbike-l-aprilia-ufficializza-l-ingaggio-di-sylvain-guintoli-per-il-2013

 

23627_l_aprilia_ufficializza_l_ingaggio_di_guintoli_per_il_2013.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×