Vai al contenuto
Corracar

Le nostre carriere a GP2/3/4...

Messaggi raccomandati

Ehi Ducati ho scaricato una crack no cd per Gp4 e ora ho risolto il problema delle macchine bianche.. però il tsm nn mi installa le trackpack... c'è almeno me le installa ma il gioco nn le legge.. con la trackpack 1994 mi legge solo Interlagos.... Aida Imola e gli altri nn mi compare niente... nella lista c'è solo Interlagos per il resto tutto vuoto però schiacciando a caso i circuiti si selezionano... faccio guida faccio magari la seconda gara ke è Aida... Lo screenshot della gara e del gp del pacifico ma il circuito e Sepang nn Aida.. con la trackpack 1991 le piantine dei circuiti erano kuelle del 91 cosi come gli screenshot ma nn i nomi... (cera Melbourne invece ke Phoenix ma vabbe) in gara stesso problema i circuiti originali... E forse il problema ke mi ai accennato tu sulla no cd?

grazie come sempre

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi racconto com’è stato il mio passaggio da GP2 a GP4. Tanta carne sul fuoco con l’acquisto del pc nuovo, nell’oramai lontano 2003: GP4, GP Legends trovato inaspettatamente (e IMMEDIATAMENTE acquistato!) in un’edicola, e un buon volante con FFB. Da dove cominciare? GP2 sul pc nuovo gira con l’audio dissincrono rispetto alle immagini, in più non supporta il FFB e ho problemi con i pulsanti del volante, poiché il gioco me ne riconosce solo 2. GPL è eccellente ma difficilissimo. GP4 sarebbe l’erede naturale di GP2 però…però è una delusione: pieno di bugs, va spesso in crash; la cosa migliora con l’uso del GP4 tweaker. Inoltre non riesco a decifrare subito il comportamento dell’auto, con la tastiera sono insopportabilmente lento, altro che livello Asso! Col volante non riesco a stare in pista, inoltre non mi riconosce le levette per cambiare le marce!!! :incazzato: Questo perché il mio volante è dotato di 16 pulsanti, numerati da 1 a 16, GP4 ne vede solo 8, esattamente quelli dall’ 1 all’8, mentre le levette sono 15 e 16! E non c’è verso di aggirare questo problema (per il momento!!). Per cambiare manualmente devo optare per i pulsanti interni, non proprio comodissimi poiché devo spostare il palmo della mano :unsure: . Soluzione provvisoria.

Bella però la grafica del gioco e splendido il bagnato…peccato che nel gioco non funzioni tutto a dovere.

 

Cosa fare? Mi butto su GPL, ma non sono competitivo come vorrei…meglio lasciarla come sfida finale dopo aver vinto a GP4, appunto erede naturale di GP2. A causa delle difficoltà nell’uso del volante, decido di fare un primo, veloce campionato con la tastiera, tanto per abituarmi alle reazioni della macchina a parità di controlli rispetto a GP2, conoscere le piste e fare gli assetti giusti. Visti i tempi sul giro, decido di partire dal livello semipro. Condizioni climatiche variabili e distanza di gara del 20%.

 

Qui comincia la mia avventura a GP4 :D , e i problemi dei crash vengono risolti con l’ausilio della Gpxpatch, ottima! L’avevo installata per personalizzare vari aspetti del gioco, fra cui la visualizzazione dei tempi parziali, ma risolve nel contempo anche parecchi bugs!

 

Racconto il campionato. Stavolta ho la Ferrari di Barrichello.

 

GARA 1 - AUSTRALIA: sull’asciutto, faccio la pole per un soffio (0”1)…il che mi fa pensare di aver azzeccato il livello di difficoltà per iniziare ed essere competitivo. La gara la vinco senza particolari difficoltà, a parte un ruota a ruota con la Prost di Enge in fase di doppiaggio…mi stava tagliando la strada!! Uhm, doppiati scorretti anche qui. Coulthard mi soffia il giro più veloce.

 

GARA 2 – MALESIA: Nelle qualifiche c’è il diluvio!! Già nelle libere pioveva, ma ero a 2” dai migliori. Qui provo prima con le gomme da bagnato, e sono lento, non riescono a smaltire l’acqua, allora metto le Monsoon, e i tempi subito migliorano. Noto che anche i miei rivali hanno le Monsoon…primo parziale, sotto di 0”2..fantastico, ma non mi esalto, basta un nulla per sbagliare…secondo parziale, il vantaggio aumenta ma non ci bado troppo, da tanto sono concentrato…al traguardo mi sento i complimenti per la pole…eeh? Pole?!?!? Con un decimo su Michael. Torno ai box, mancano 19 minuti..Coulthard si infila tra le 2 Ferrari, ne prendo un colpo perché penso che sia a pochi millesimi da me…e mi accorgo che invece il mio vantaggio su Michael era di 1”1!!! E su Coulthard è 0”7. Sono in pole! :bravo:

Per la gara, il meteo prevede asciutto, ma la pista è umida!! Orrore! Parto prudentissimo, per fortuna resto in testa senza problemi alla prima curva. Hakkinen è dietro di me, a pochissimi decimi. Dopo mezzo giro mi accorgo che la pista non è tutta bagnata, per fortuna, e già al traguardo del primo giro è terminata la lieve pioggerellina che aveva fatto capolino alla partenza. Coulthard, Ralf Schumacher, Montoya e Hakkinen, in successione fanno i giri più veloci alle mie spalle, girando anche 1” più veloci di me. Man mano che passano i giri noto due binari asciutti anche nelle zone della pista che in precedenza erano bagnate: evviva, le traiettorie si stanno asciugando! Così prendo coraggio e per due volte segno il giro più veloce; resterà record il mio 1’40”648. Hakkinen lo stacco di quasi 2” e senza la pressione sua addosso è tutto più facile. Ma la cosa non finisce qui: a due giri dalla fine…che succede? Si oscura il cielo…cos’è questo cambiamento di luce? Scompare il sole, ricomincia a piovere…oh no! Cambiare le gomme? Solo se mi chiamano! Mancano due soli giri alla fine, non mi posso fare fregare la gara così (ormai l’ho vinta…beh, non ancora, finchè non si taglia il traguardo non si è vinto niente), e infatti non succede, perché le traiettorie sono ancora sufficientemente asciutte per consentirmi di spingere. Il penultimo giro è più difficile dell’ultimo; nell’ultimo invece il traguardo è più vicino e Hakkinen tutto sommato è abbastanza lontano. Nel penultimo giro mi ha preso 0”6 (avevo 1”7 di vantaggio), nell’ultimo solo 0”1: era più la paura dell’acqua, per me, che la reale difficoltà. Piove anche nelle zone che finora erano state sempre asciutte, all’ultima curva sbucano all’improvviso i commissari pronti a sventolare le bandiere blu, ma nonostante le condizioni meteo mutevoli ho vinto la gara, alla grande: pole position, giro più veloce, gara tutta in testa e vittoria!!!!! In classifica sono ovviamente a punteggio pieno, il secondo è Hakkinen che ha 10 punti. Schumi arriva fuori dai punti, ho notato che nei primi giri è andato fuori pista nella penultima curva e ha perso un po’ di posizioni. Cose che capitano, ma io sottolineo di essermi divertito tantissimo! Una vittoria speciale, in condizioni mutevoli (anche se la pioggia è stata poca). Grand chelem e Hat trick.

 

GARA 3 – BRASILE: Dopo un ottimo lavoro sull’assetto, la cui bontà si vedrà anche nei prossimi 2 campionati, faccio la pole position. Le qualifiche sono asciutte, ma in gara piove! Io non ho il coraggio di cambiare gomme, mantengo le morbide da bagnato, visto che è indicata pioggia abbastanza intensa, invece…tutti gli altri hanno le intermedie! E lo scoprirò solo a gara conclusa.

La partenza è buona, come spunto, ma Schumacher mi attacca alla Reta oposta, io cerco di difendermi all’interno ma lui riesce a frenare tardi e mi sorpassa dall’esterno, subito vola via, non riesco a stargli dietro nonostante il minor carico aerodinamico della mia vettura. All’inizio del secondo giro alla S di Senna, la prima curva, la macchina mi scoda, devo correggere ma vado largo, troppo largo, e nella via di fuga va in testacoda. Rientro in pista nel gruppone, 17°, e la mia gara si annuncia un calvario. Subito rimonto due posizioni e mi trovo 15°. Supero Frentzen, poi Raikkonen nel giro successivo. Raikkonen lo supero all’ultima staccata del giro, toccandolo un po’ e mandandolo fuori. Grazie al ritiro di Panis mi trovo all’11°posto. Il box mi richiama al 7°giro, ma io rifiuto e continuo, sospettando però di aver sbagliato qualcosa. Da 5” di distacco da Irvine, davanti a me, gliene recupero subito un paio: scendo a 3”, poi a 1”, ma non riesco mai a raggiungerlo abbastanza bene per sorpassarlo, un minimo errore mi ricaccia a 2” di distacco, poi gli prendo altri 0”9, e così via a elastico. Insomma, 11° ero e 11° rimango. Rifacendo la gara per gusto, senza però convalidarne il risultato (non sarebbe giusto), a parità di gomme e di condizioni meteo, riesco a tenere Schumi dietro per 6 giri, solo ora noto che lui ha le intermedie; non appena il box al 6° giro mi chiama entro e metto anch’io le intermedie, l’aderenza sembra appena superiore a prima, insufficiente ad andare come gli altri…invece vado improvvisamente 2” più veloce e segno anche il giro più veloce della corsa. Morale: ho sbagliato gomme e ho perso la gara per questo! :doh: Con le intermedie l’avrei potuta vincere! In classifica ho 20 punti e Hakkinen 16.

 

GARA 4 – SAN MARINO: le qualifiche sono serratissime, io nel mio giro vado largo alla Rivazza e perdo la pole per 0”104 da Michael, tenendo la prima fila per 0”019 su Ralf, terzo.

In gara, piove nuovamente! :dott?: Stavolta le gomme non le sbaglio, ci vogliono le intermedie, e indovino. La gara inizia divinamente bene, nonostante le difficoltà della pioggia: alla prima curva infilo Michael Schumacher e passo a condurre la gara; al primo settore volo, ma dalla Piratella si riattacca il trenino dietro di me, tanto che poi Ralf supera Michael e diventa il principale rivale per me. Tutto bene fino all’8°giro. Poco prima Michael era tornato 2°, e riesce a superarmi all’esterno all’entrata delle “acque minerali” (beh, con la pioggia…), dove io arrivavo forse troppo prudente. Mi aveva studiato a lungo e poi ha affondato l’attacco. Non riesco a stargli dietro. Le disgrazie non vengono mai da sole, quindi al giro successivo Montoya mi attacca alla Rivazza, mi difendo al centro, lui è all’esterno, mi tocca, mi sbilancia, io mi allargo e tutto fila liscio ma ritardo troppo la frenata e vado sulla sabbia. Evito fortunatamente il testacoda, rientro in pista 8° e attacco come una furia: ne supero due alla “variante bassa”, sono 6° ma ho Hakkinen davanti a me. In classifica lui ha 4 punti meno di me, sicchè lo attacco con estrema decisione alla Tosa e passo 5°. Ma poi mi resta attaccato e non voglio rischiare per inseguire Ralf. Al giro successivo Coulthard esce alla curva “Villeneuve” per un suo errore, era 3°, quindi io passo 4°. Virtualmente sono ancora in testa alla classifica, a pari punti con Michael. Ma all’ultimo giro….Hakkinen ripete la manovra di Schumi alle acque minerali, stavolta io gli resisto all’interno, ma ci agganciamo e facciamo piroetta. Torno in pista nono, all’ultima chicane sbaglio l’attacco a Bernoldi, ennesimo testacoda e arrivo 12°. A fine gara tuono contro Hakkinen, definendolo con epiteti irripetibili :censura2: , e contro Schumi, compagno che non mi aiuta :porcoquiporcola: ma è un rivale a tutti gli effetti. Michael vince, per me (a mezzo giro dal termine della gara) addio leadership mondiale :doh: , almeno per ora. 1° Schumi 23 punti, 2° io con 20 p., 3° Hakkinen 16 p.

 

[…continua…]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ehi Ducati ho scaricato una crack no cd per Gp4 e ora ho risolto il problema delle macchine bianche.. però il tsm nn mi installa le trackpack... c'è almeno me le installa ma il gioco nn le legge.. con la trackpack 1994 mi legge solo Interlagos.... Aida Imola e gli altri nn mi compare niente... nella lista c'è solo Interlagos per il resto tutto vuoto però schiacciando a caso i circuiti si selezionano... faccio guida faccio magari la seconda gara ke è Aida... Lo screenshot della gara e del gp del pacifico ma il circuito e Sepang nn Aida.. con la trackpack 1991 le piantine dei circuiti erano kuelle del 91 cosi come gli screenshot ma nn i nomi... (cera Melbourne invece ke Phoenix ma vabbe) in gara stesso problema i circuiti originali... E forse il problema ke mi ai accennato tu sulla no cd?

grazie come sempre

 

il trackpack 1994 quello avevo io c'erano solo aida e interlagos. gli altri non c'erano proprio. io con i track pack da installare con il tsm non mi ci sono mai trovato non sono riuscito mai a caricare un intera stagione funzionante, per far funzionare il tsm e il csm ci vuole per forza il nocd installato o qualsiasi altro crack perchè il no cd non è altro un crack, il tsm in teoria deve sovrascrivere il exe per far riconoscere il gioco i cambiamenti delle piste prova a vedere se non hai delle cartelle e file inerenti alle piste con la voce solo lettura. in questo caso levala perchè anche se il cms/tcm lavora i cambiamenti non saranno attivi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ieri gara breve a Rolling Hills,16 giri. Io uso Villeneuve e parto settimo. Alla prima curva vengo toccato e retrocedo dodicesimo. Rimonto con dei bei sorpassi e mi piazzo quarto dietro Hakkinen, Schumacher e Raikkonen. Noi quattro in un secondo, gli altri staccati. Attacco Raikkonen sul rettifilo principale e prendo anche una buona scia a Schumacher, che attacco nella discesa successiva alla prima curva. Sono secondo ma aspetto per attaccare anche Mika, anche perchè ho notato di avere delle difficoltà nel fare la gara da solo su questo tracciato. Passano i giri e sono sempre incollato al retrotreno della McLaren numero 3. A tre giri dalla fine però commetto un errore, lieve, che mi fa allontanare di un secondo. Tra l'altro è avvenuto nel punto in cui avrei provato il sorpasso nell'ultimo giro. Mi riavvicino, ma l'unico modo per sorpassare sarebbe un attacco kamikaze, quindi decido che il secondo posto va benissimo. Unica recriminazione è quella di non aver tentato magari prima il sorpasso. Terzo Schumacher, quarto Raikkonen, gli altri a distanza siderale.

 

(qui un giro del tracciato http://www.youtube.com/watch?v=O7fxnA5tnQU ),

Modificato da KimiSanton

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ieri gara breve a Rolling Hills,16 giri. Io uso Villeneuve e parto settimo. Alla prima curva vengo toccato e retrocedo dodicesimo. Rimonto con dei bei sorpassi e mi piazzo quarto dietro Hakkinen, Schumacher e Raikkonen. Noi quattro in un secondo, gli altri staccati. Attacco Raikkonen sul rettifilo principale e prendo anche una buona scia a Schumacher, che attacco nella discesa successiva alla prima curva. Sono secondo ma aspetto per attaccare anche Mika, anche perchè ho notato di avere delle difficoltà nel fare la gara da solo su questo tracciato. Passano i giri e sono sempre incollato al retrotreno della McLaren numero 3. A tre giri dalla fine però commetto un errore, lieve, che mi fa allontanare di un secondo. Tra l'altro è avvenuto nel punto in cui avrei provato il sorpasso nell'ultimo giro. Mi riavvicino, ma l'unico modo per sorpassare sarebbe un attacco kamikaze, quindi decido che il secondo posto va benissimo. Unica recriminazione è quella di non aver tentato magari prima il sorpasso. Terzo Schumacher, quarto Raikkonen, gli altri a distanza siderale.

 

(qui un giro del tracciato http://www.youtube.com/watch?v=O7fxnA5tnQU ),

 

Che circuito strano! :D Però affascinante, col doppio ponte/sottopassaggio.

 

Fantastico, tra la riesumazione dei ricordi delle gare mie e i racconti di quelle vostre, mi sta venendo una pazzesca voglia di riprendere il mio volante... :wub:

 

La tua gara? Una di quelle, come dire, in cui da un lato dici "mannaggia, potevo vincere", :incazzato: dall'altra dici che hai comunque raccolto qualcosa di importante. Anche a me ne sono capitate di simili...ma magari ho raccolto solo un terzo, un quarto, in quinto posto, o addirittura sono finito per prati o a muro :doh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

GARA 5 – SPAGNA: Inizio il week-end di gara, c’è un sole splendente… Nelle libere del venerdì vedo che Coulthard va forte: 1’20”4, pur con macchina leggera… Inizio le qualifiche…e centro subito il tempone: 1’20”119, sento già che è pole. Michael si avvicina con 1’20”4, ma io gli rispondo con un nuovo, ulteriore record: 1’19”956, ed è pole position! Gli ho lasciato quasi mezzo secondo! Mi ci voleva, la pole, per caricarmi! Dopo le delusioni bagnate di Interlagos e Imola…

Per la gara non piove, c’è solo qualche nuvoletta, ma la pista è asciutta. Meglio così :asd: . In gara parto come una furia; al primo giro ho già mezzo secondo su Schumacher che mi insegue, ma non gli do tregua e continuo a tirare come un forsennato. I distacchi su Schumi, nei primi 9 giri: 0”5, 1”, 1”5, 2”, 2”4, 3”2, 3”4, 3”9, 4”6. Insomma, viaggio al ritmo di mezzo secondo giro più forte, e solo al 10° giro lui riesce ad andare più veloce di me, ma di appena 0”1; il mio vantaggio scende a 4”5. Poi riprendo il mio ritmo schiaccia sassi, il distacco aumenta a 4”8, poi a 5”8 al terzultimo giro, gli ho preso un secondo netto sfiorando il mio giro più veloce di pochi millesimi, senza neppure rendermene conto! Mi rilasso leggendo l’incremento del vantaggio. A un giro e mezzo dalla fine mi trovo Alonso da doppiare e comincio ad avere un po’ di paura :asd: , anche se il mio vantaggio è ancora stabile a 5”8 su Schumi. Lo passo alla curva Repsol, all’interno, ma lui resiste un po’ all’esterno e in quel momento mi mette paura. Poi è nettamente dietro di me ma alla curva Wurth vado lungo per colpa del calo di concentrazione dovuto al doppiaggio. C’è un altro doppiaggio da fare ed è quello della Prost di Enge, ma per fortuna non è necessario, è ancora distante. Il mio vantaggio all’ultimo giro si riduce a 4”6 ma quello che conta è che vinco la gara, con la pole position e il giro più veloce e restando sempre in testa è un Grand Chelem. E ritorno in testa mondiale con un solo punto di vantaggio su Schumi :dance: .

 

GARA 6 – AUSTRIA: Le qualifiche si disputano sull’asciutto. Il primo giro lanciato va male per colpa del traffico (ancora la Minardi, stavolta tutte e due!), ma mi riscatto immediatamente segnando la pole al giro successivo in 1’11”817, pelando ancora qualche decimo nell’ulteriore giro con 1’11”316, al limite della benzina, e facendo 1’11”106.

In gara, dopo una buona partenza, mollo 1”4 a Coulthard in un giro, poi guadagno sempre, ad ogni giro, su di lui…questo è un record! E ho una costanza incredibile: a parte il primo giro, dove faccio 1’17”, tra il mio peggior tempo e il record ci passa appena 1”005! E il mio giro più veloce in gara mi sarebbe valso la prima fila in qualifica! Terzo “Grand chelem” stagionale, quarta vittoria, quinta pole, terzo giro più veloce…un trionfo! La mia sete di vincere non si placa :rotfl: . Il più grande brivido di tutta la corsa è una lieve sbandata col posteriore al terzultimo giro scalando dalla 4° alla 2° marcia per fare l’ultima curva, e basta. Oltretutto Alonso si ritira, dunque niente doppiaggi da fare :asd: . Vinco con un distacco record: 7”640 sul 2°arrivato Coulthard, dopo una gara a dir poco splendida per dimostrazione di forza e regolarità.

Progressione dei distacchi sul secondo, giro dopo giro: 1”4; 2”2; 3”2; 3”9; 4”4; 4”5; 5”2; 5”7; 6”0; 6”5; 6”9; 7”0; 7”5; 7”6.

Tempi sul giro: 1’17”, 1’12”174; 1’11”739; 1’11”825; 1’12”523; 1’12”470; 1’12”309; 1’12”488; 1’12”455; 1’12”579; 1’12”301; 1’12”830; 1’12”282; 1’12”744.

 

 

GARA 7 – MONACO: La pista è molto diversa da quella di GP2, più difficile e stretta! Dopo una serie di errori nelle libere, miglioro la guidabilità della macchina accorciando parecchio le marce.

Nelle prove ufficiali c’è il sole ma rischio di pioggia. Al primo giro la pista è umida, poi sembra più asciutta, comunque faccio 1’19”463 e poi 1’19”063, pur andando piuttosto piano al primo settore. Poi cambio setup e faccio 1’19”347, perdendo solo nel secondo settore, guadagnando negli altri due. Comunque è pole position, con ben 0”6 di vantaggio su Schumacher che è secondo. A fine sessione piove, la pista è da gomme da asciutto, ma ho già terminato i miei 12 giri a disposizione.

In gara non piove, parto in testa davanti a Schumacher, Montoya, Ralf e Coulthard. Al primo giro Schumacher fa il giro più veloce, ma il mio vantaggio su di lui è di 0 “6. Al secondo giro faccio io il giro più veloce in 1’20”769 e il mio vantaggio sale a un secondo. Al terzo giro vado quasi sullo stesso piede, guadagnando altri due decimi su Schumi. Al quarto giro faccio un’altra volta il giro più veloce in 1’20”650, portando il mio vantaggio a 1”8. Al 5° giro faccio 1’20”844, vantaggio su Schumi 1“9. Poi batto nuovamente il giro più veloce con 1’20””618 portando il vantaggio a 2”2. Nel corso del 7° giro sbaglio leggermente alla piscina, mettendo la quinta e frenando poi furiosamente per paura di andare addosso al guard-rail. Così facendo Schumi mi prende un decimo, ma io gli rispondo con un giro strepitoso in 1’19”902, aumentando il distacco a 2”8. Insisto nel giro successivo con un clamoroso (per come stavo girando in gara, non certo invece per i tempi che avevo fatto segnare nelle libere) 1’19”634, e prendendogli oltre un secondo. Vantaggio 4”1. Il tempo del mio giro più veloce sarebbe valso la pole! Il distacco cresce a 4”4; poi a 5”3, poi a 5”9 (nello stesso giro Schumi guadagnava a sua volta 0”5 sul fratello, quindi io prendevo 1”1 a Ralf), per ridiscendere a 5”5 in un mio giro non proprio eccellente (1’21”2). La mia gara fin qui è assolutamente perfetta, non ho mai sfiorato il guard rail. Al 14° giro torno su buoni tempi, ma quasi non me ne accorgo perché dalla chicane del porto mi accorgo di avere davanti una Minardi, che sta affrontando la curva del tabaccaio a velocità assolutamente ridicola :incazzato: . Non ci vuole molto a raggiungerla, e già alla Rascasse si potrebbe fare da parte, se lo volesse (è da un giro che ha le bandiere blu lampeggianti nel cruscotto del volante!). Spero di passarlo nel rettilineo davanti ai box invece questo non succede. Anche per la staccata della Sainte Devote lui resta in traiettoria, io mi sposto all’esterno ma la sua presenza mi confonde (essendo così lento lui frena più tardi di me) sbaglio la staccata andando lunghissimo :doh: e per evitare il sicuro urto contro il guard rail, dalle già ampiamente sperimentate conseguenze (leggi: addio all’alettone e a una delle due ruote anteriori), termino la frenata nella via di fuga. Inserisco la retromarcia confidando nel mio vantaggio, metto la prima, ma neanche il tempo di ripartire che Schumi mi tampona facendomi perdere l’ala posteriore, e perdendo lui quella anteriore. Cerco di ripartire ugualmente, bestemmiando Alonso che mi ha rovinato la gara :porcoquiporcola: , ma la situazione non è gestibile. Per mia fortuna, nella sfortuna, succede il finimondo: Montoya supera Michael all’esterno, salendo al Casinò, cerca di attaccare anche me superandomi all’esterno prima del Mirabeau, ma io gli do la ruotatina fatale che lo manda addosso al guard rail distruggendogli il musetto :emovedi: . Mentre Ralf aveva distrutto il suo alettone anteriore toccando quello rotto di Michael alla Sainte Devote, Coulthard ha distrutto il suo toccando quello rotto di Montoya al Loews. Praticamente cinque vetture destinate a ai box: due Ferrari, due Williams, una McLaren (l’altra, quella di Hakkinen, partiva quindicesima…non è stata coinvolta nella mischia). Allo stato attuale sono 2°, dietro Trulli che è passato a condurre, ma sotto tunnel mi parte di coda la macchina, irrimediabilmente, divenuta ormai incontrollabile senza l’ala posteriore, e qualcuno mi tampona facendomi perdere anche la ruota posteriore destra. Ormai non ce la faccio neanche raggiungere il box, se non quando la gara è già finita. L’unico fortunato tra i primi è Ralf, che riesce a tornare in pista al sesto posto prende un punto dopo il pit stop. Io arrivo ultimo. Ralf è l’unico tra big che prende punti, gli altri sono tutti indietro. Vince la gara Trulli, seguito da De La Rosa, dalle due Sauber di Raikkonen e Heidfeld, da Panis e da Ralf.

In classifica le cose restano immutate per me, per la lotta al titolo, poco male; ma resta il rammarico più grande: quello di non aver vinto un gran premio affascinante come Montecarlo. E dire che lo stavo vincendo alla grande. Avevo perfino battuto per 4 volte il giro più veloce, e stavo rispondendo alla grande alle poche volte che Schumi girava più veloce di me.

Miei tempi:1’20”769; 1’20”801; 1’20”650; 1’20”844; 1’20”618; 1’21”057; 1’19”902; 1’19”634; 1’20”560; 1’20”194; 1’20”155; 1’21”237; 1’20”380; poi addio gara e sogni di gloria. Distacchi: 0”6;1”0; 1”2; 1”8; 1”9; 2”2; 2”1; 2”8; 4”1; 4”4; 5”3; 5”9, 5”5; poi il crash.

 

[...continua...]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Esco io, escono tutti gli altri" :asd:

 

Sempre Rolling Hills, sempre 16 giri, stavolta corro con la Williams di Montoya. Le partenze sono fin troppo facili (parto ultimo, è più divertente in certi casi) e alla prima curva sono sesto. Davanti, in ordine, Raikkonen (gli ho aumentato un pò le prestazioni :asd:), R.Schumacher, M.Schumacher, Barrichello e Hakkinen. In poco tempo mi sbarazzo di Mika e Rubens e arrivo in zona fratelli Schumacher. Con Michael il lavoro è più difficile, ma il sorpasso riesce nella parte veloce. Con Ralf è più semplice, anche perchè praticamente mi lascia passare alla serie di due tornanti. Punto Raikkonen, siglo due giri veloci, lo passo con un bel sorpasso all'esterno dopo la prima staccata e provo ad andarmene. Prendo facilmente tre secondi di vantaggio, ma a sette giri dalla fine, iniziando il tratto veloce, sento il motore andare al massimo di giri ma senza aumento di velocità. Trasmissione andata, ritiro. Le Williams sono fragili come poche!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se non hai alterato le prestazioni e quindi l'affidabilità su valori da 1000 (non si spacca mai) 10.000 se parte è un miracolo la williams aveva 3000 la ferrari 1100 fino arrivare alla minardi/prost 6500 (erano le peggiori)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Esco io, escono tutti gli altri" :asd:

 

Sempre Rolling Hills, sempre 16 giri, stavolta corro con la Williams di Montoya. Le partenze sono fin troppo facili (parto ultimo, è più divertente in certi casi) e alla prima curva sono sesto. Davanti, in ordine, Raikkonen (gli ho aumentato un pò le prestazioni :asd:), R.Schumacher, M.Schumacher, Barrichello e Hakkinen. In poco tempo mi sbarazzo di Mika e Rubens e arrivo in zona fratelli Schumacher. Con Michael il lavoro è più difficile, ma il sorpasso riesce nella parte veloce. Con Ralf è più semplice, anche perchè praticamente mi lascia passare alla serie di due tornanti. Punto Raikkonen, siglo due giri veloci, lo passo con un bel sorpasso all'esterno dopo la prima staccata e provo ad andarmene. Prendo facilmente tre secondi di vantaggio, ma a sette giri dalla fine, iniziando il tratto veloce, sento il motore andare al massimo di giri ma senza aumento di velocità. Trasmissione andata, ritiro. Le Williams sono fragili come poche!

 

Livello Asso? :asd:

Le rotture meccaniche in gara a GP4 sono più rare che a GP2

 

se non hai alterato le prestazioni e quindi l'affidabilità su valori da 1000 (non si spacca mai) 10.000 se parte è un miracolo la williams aveva 3000 la ferrari 1100 fino arrivare alla minardi/prost 6500 (erano le peggiori)

A gp2 ricordo che i valori erano peggiori, in linea con la minore affidabilità delle vetture di allora

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se non hai alterato le prestazioni e quindi l'affidabilità su valori da 1000 (non si spacca mai) 10.000 se parte è un miracolo la williams aveva 3000 la ferrari 1100 fino arrivare alla minardi/prost 6500 (erano le peggiori)

 

Solo le prestazioni, l'affidabilità l'ho lasciata uguale :)

 

Livello Asso? :asd:

Le rotture meccaniche in gara a GP4 sono più rare che a GP2

 

 

A gp2 ricordo che i valori erano peggiori, in linea con la minore affidabilità delle vetture di allora

 

Professionista, mi manca l'ultimo step, ma sto recuperando in fretta :D A GP2 ci ho giocato poco, avevo 5 anni quando facevo (o meglio, provavo) a fare le prime gare XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gp2 erano più alti, ma hanno calcolato le rotture come ogni gioco sotto licenza con crammond, in base ai ritiri stagionali in gara e rotture nel arco del week end. per questo i valori di gp2 erano più alti mi sembra di ricordare nel 2011 la ferrari di schumacher si è rotta solo in due o tre gp mentre barrichello ha subito un ritiro soltanto per guasto tecnico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Continuo la cronaca del campionato propedeutico a GP4 con la tastiera

 

 

GARA 8 – CANADA: le libere del venerdì, sull’asciutto, mostrano che la velocità massima dei miei rivali è nettamente inferiore alla mia, sebbene i tempi siano assolutamente simili! La seconda sessione è bagnata. Improvviso un assetto da bagnato ed entro in pista con gomme da bagnato…dando 1” di distacco a Ralf!! Incredibile ma vero: su questa pista sono più competitivo sul bagnato che sull’asciutto! A questo punto, quasi quasi preferirei qualifiche sul bagnato…invece nelle qualifiche c’è il sole! :stupito: Rimetto l’assetto da asciutto e mi lancio in pista. Primo giro in 1’17”254, continuo a tirare e faccio 1’16”991. Sono più che soddisfatto da questi tempi, credo di aver fatto già ottima cosa, ma questo è il week end delle sorprese: noto che ho dato 1”2 a Michael Schumacher! Gli altri sono ancora più lontani!! A questo punto mi rinchiudo nei box e attendo la fine delle prove, con soli due giri all’attivo…incredibile! :D

In gara la partenza è perfetta e al primo giro volo come non avevo fatto mai in passato; dopo il primo giro ho già due secondi di vantaggio su Schumacher che mi insegue!! Al primo giro faccio già 1’20”873. Al 2°giro guadagno un altro secondo, idem nel giro successivo; nei due giri ulteriori guadagno 1”1 portando il margine a 6”2 dopo soli 5 giri di gara! Per i primi 4 giri segno sempre il giro più veloce della corsa, con una progressione costante, al 6°giro lo batto di nuovo facendo 1’17”980, che sarebbe valso la pole! Poi il ritmo del guadagno rallenta, ma solo al terzultimo giro Michael riesce ad andare più veloce di me. Insomma, la stessa competitività che avevo a Monaco! Al 6°giro, mentre tagliavo il traguardo, c’era la Jaguar di Eddie Irvine ferma in traiettoria, opportunamente segnalata da bandiere gialle, e per fortuna me ne accorgo molto in anticipo e la evito. In seguito, pur perdendo un po’ di brillantezza, continuo a guadagnare da 1 a 9 decimi al giro su tutti. Termino la gara con 9”9 di vantaggio. Grande gara, oltretutto doppietta Ferrari, vado a +15 su Schumi in classifica (io 50 punti, lui 35). 5° vittoria stagionale, 7°pole position, 5°giro più veloce, 4°”grand chelem”(dopo Malesia, Spagna, Austria). Numeri che contano… E siamo quasi a metà stagione. :D

 

Data la mia competitività, inizio a pensare che avrei potuto cominciare la mia carriera a GP4 al livello Professionista :ph34r: : infatti è solo a causa di svariati errori che il mio vantaggio è di 15 punti, avevo il potenziale per trionfare in tutte le gare fin qui disputate. Solo le mie stupidaggini potrebbero farmi perdere il mondiale :incazzato: , anche se l’obiettivo principale del campionato è prendere la mano con le piste e gli assetti.

 

GARA 9 – EUROPA (Nurburgring): Dopo vari dubbi sull’assetto, nelle qualifiche faccio 1’16”921 al primo colpo, migliorato al passaggio successivo in 1’16”776, ma ero sotto di ben 0”6 dopo il secondo parziale quindi ho perso 0”4. Tanto è vero che nella serie successiva di giri, dopo uno screzio con Ralf Schumacher che usciva dai box senza farmi passare e facendomi bruciare il giro, pur essendo in ritardo di uno-due decimi ai primi due settori, faccio 1’16”560! Non ho messo in fila i tre settori migliori, ma mi prendo la pole (tanto per cambiare… ;) ) dando oltre 1” al secondo, che a fine sessione è Montoya. Si, potevo cominciare dal livello Pro…a patto di fare meno errori…ma le prestazioni ci sono già!! :auguri:

Anche la gara è asciutta: quindi non ho mai girato sul bagnato al Nurburgring! Parto a razzo, do 1”3 a Montoya al primo giro, ma già al 2°giro ho paura di rischiare e lui gira più veloce di me di pochi millesimi. Al terzo gliela faccio vedere io :rolleyes: …infatti faccio 1’17”8 e gli mollo 0”6. Con un po’ di tira e molla, alternando giri buoni a giri non eccezionali, incremento il mio vantaggio oltre i 2”. Al 7°giro faccio il giro più veloce e porto il vantaggio a 2”9. Al 10° inizio a pensare ai doppiati, guardo ma sono ancora lontani, tranne….tranne un imprevisto che capita proprio alla fine del 10°giro: De La Rosa entra ai box, io spero che rientri in pista dopo di me, invece…entra poco prima, e impiego l’11°giro per raggiungerlo. Sembra che io mi sia portato sfiga da solo! Alla chicane mi infilo all’interno ma vado troppo lungo, fotocopia di Montecarlo, taglio la chicane e la via di fuga è b****rda: c’è un fosso enorme e vado in testacoda :doh: . Sfilano Montoya e Michael Schumacher, per fortuna sono almeno 3°. Inseguo come una furia e al penultimo giro faccio il giro più veloce in 1’17”266 (1” meglio del miglior giro di Montoya) rosicchiando 1” a Schumacher. L’ultimo giro purtroppo non basta per agganciare Schumacher, mentre Montoya ha doppiato la Jaguar di De la Rosa io arrivo 3°. Meglio di niente ma… :stralunato:

Insomma, o ho troppa paura, o sono troppo precipitoso, questi doppiaggi danno sempre problemi. Anche quando era filato tutto liscio, vale a dire a Melbourne e in Spagna, mi avevano comunque dato fastidio con dei brividi…Va bene essere deciso, ma devo essere anche preciso, perdere i riferimenti per la frenata è grave. Dopo la maledizione della pioggia, la maledizione dei doppiaggi. Almeno un terzo posto, stavolta, però, l’ho portato a casa. Ci fosse stato qualche giro in più…avrei rimontato anche il primo…

Progressione dei miei distacchi (finchè ero in testa): 1”3; 1”3; 1”9; 2”2; 1”9; 2”2; 2”9;3”2; 3”3; 3”0. Tempi miei in gara: 1’22”212; 1’18”788; 1’17”897; 1’18”451; 1’18”661; 1’18”485; 1’17”718; 1’18”216; 1’18”491; 1’18”872; 1’27”271; 1’17”266; 1’18”410.

 

[…continua…]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sai che leggendo i tuoi campionati a Gp4 mi e venuta voglia di scaricarlo e riprovarlo??? infatti e da un mesetto che giro a bomba con gp4 :) .... Complimenti x il tuo cammino da asfaltatore sono curioso di sentire come va a finire :) .. Una sola cosa orripilante di Gp4 <_<.. giocare a gp4 con i circuiti originali ma la mod del 94.... hai mai giocato a gp4 moddato?? se si come si cambiano i circuiti?? grazie mille konrakid alla prossima :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per dire la verità i circuit non originali hanno avuto sempre grossi bug nella fisica, ma tutti li usavano perchè avevano più grip e riuscivano a girare più veloci.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche a me è tornata la voglia di giocarci :sbav: , e ho in programma di farlo appena posso :)

Grazie per i complimenti, comunque quel campionato era solo al livello semipro :imbarazzato: . Anche se è stato ugualmente un campionato divertente :caldo: . I due successivi, disputati col volante ai livelli Pro e Asso, sono stati più tirati... :D

 

Si, ho provato a girare sulle piste moddate, poichè volevo simulare la stagione 1997 (era quasi tutto pronto...poi non ebbi più tempo!); non era un vero e proprio mod, ma ho cambiato manualmente il carset e usato tsm per le piste.

Le piste le ho installate scompattando i file in una sottocartella di GP4 chiamata tracks, poi col csm ho stabilito l'ordine.

Ho girato svolgendo parecchi test a Buenos Aires, un po' a Jerez, mentre a Jacarepagua ho fatto solo 2 giri di prova. Beh, io mi sono trovato bene, non ho avuto problemi particolari e anche i tempi erano in linea con quelli della stagione. Dopo alcune giornate di prova ero competitivo per il livello Asso, almeno a Buenos Aires..insomma, tutto prometteva bene per il campionato, poi la pausa forzata... :doh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

be io ho usato piste aggiornate delle stagioni successive al 2001, nessuno si è accorto i consumi erano sballati, i tempi fin troppo veloci per es a monza si girava tranquillamente con il 1.18 in gara quando nella realtà in gara il giro veloce è stato intorno al 1.21 e la pole nel gioco 1.17 nella realtà 1.20 tutte le gare cosi, senza contare fare in piena accelerazione la seconda di lesmo dove invece non la si può fare in pieno tutto perchè sono andati aumentare troppo l'aderenza e l'aumento di grip , e invece di lavorare solo nel file fisico delle vetture l'hanno fatto anche nei circuiti. un altro es, gp d'australia fisica originale pole sul 1.29 e gara 1.30 fisica modificata 1.25 in qualifica e 1.26 in gara prestazioni originali del 2001 erano intorno al 1.28 in qualifica non ricordo quale era la prestazione reale

 

poi di piste create da zero ho provato solo quello del bahrein ma non ho riferimenti come può essere originale visto l'ho provato solo su f1 2010/11/12 ma usano un motore fisico completamente diverso e non si possono fare valutazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio infintamente tutti che mi hnno aiutato nel tentativo di moddare gp4... le piste niente di niente e le auto dopo kualke gara che avevano colore sono tornate bianche.... grazie o stesso a tutti e ora Gp4 pou pure andare nel cestino anche se sono dispiaciutissimo :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×