Jump to content
Sign in to follow this  
sundance76

LA LANCIA CHIUDE?

Recommended Posts

ambito come la ruggine in cui si trasformavano le macchine dopo pochi anni :asd:

La ruggine piu' veloce e spettacolare che esistesse al mondo.

 

 

 

Regards,

The frog

Share this post


Link to post
Share on other sites

adoravo la Thema 8.32 di mio padre e la mia vecchia Lancia Dedra 1.8 la mia prima macchina con la quale rimorchiavo pure a scuola!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al massimo posso regalarti il modellino in scala.... Se ti accontenti... :asd:

 

:asd: ho trovato modelli in scala anche di centinaia di euro.. fatti bene per carit?! ma sempre modellini

se mi sposi magari chiss?...va bene una BMW M3 per cominciare?

 

ma che BMW.. almeno comincia con una Delta Integrale Evo che ti costa anche di meno :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

:asd: ho trovato modelli in scala anche di centinaia di euro.. fatti bene per carit?! ma sempre modellini

 

 

ma che BMW.. almeno comincia con una Delta Integrale Evo che ti costa anche di meno :asd:

 

Per iniziare io consiglio di pretendere in dono la Williams Fw14 autentica del Leone. O quella o niente :sisi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per iniziare io consiglio di pretendere in dono la Williams Fw14 autentica del Leone. O quella o niente :sisi:

 

invece dell'anello voglia quella :asd: ottimo consiglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

ambito come la ruggine in cui si trasformavano le macchine dopo pochi anni :asd:

 

 

Sono andati avanti anni solo con l'appalto delle forze di polizia :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

:asd: ho trovato modelli in scala anche di centinaia di euro.. fatti bene per carità! ma sempre modellini

 

 

ma che BMW.. almeno comincia con una Delta Integrale Evo che ti costa anche di meno :asd:

 

un mio amico ne ha una gli chiedo se me la vende, ma la usa pochissimo perchè gli da un sacco di problemi, su Austoscout ce ne sono un po' in vendita in effetti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri a proposito di Delta Integrale ne ho vista una...fantastica!Era l'edizione limitata Blu Lagos,tenuta veramente bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal blog del direttore di Quattroruote Carlo Cavicchi

 

La Lancia, il cuore e la ragione

 

Sono un lancista di vecchissima data, uno di quelli che in gioventù si divideva in clan, quelli della Fulvia Coupé da una parte e quelli dell’Alfa Romeo Gt Junior dall’altra. Con la Lancia ho corso a lungo e mi sono divertito un sacco. E come tutti i lancisti di vecchia data ho visto sempre questo marchio glorioso soffrire (negli anni 50 ero troppo piccolo e prima della guerra non c’ero).

 

Ricordo bene che ne parlai a lungo con Vittorio Ghidella, probabilmente era il 1980, a un rally dei Mille Laghi in Finlandia dov’era venuto con la moglie. Proprio il manager forse più “automobilaro” della storia Fiat mi parlò preoccupato della difficoltà di imporre questo marchio al di fuori dei confini italiani. “Io ce la metterò tutta, può scommetterci – mi disse quasi a tranquillizzarmi, anche se non ero certamente io il suo problema – ma la Fiat deve pensare in grande e nel grande la Lancia farà sempre fatica”.

 

Io riportai su Autosprint quelle parole, con il mio indimenticato direttore, Marcello Sabbatini, che ci fece un titolo impietoso “Ghidella non vede un futuro per la Lancia”. Allora arrivano molte lettere in redazione (le mail erano una cosa inimmaginabile) e in tutte c’era un livore incredibile contro in capo della Fiat che, peraltro, a breve andava sfornando il meglio del marchio, la Thema, la Delta e la Prisma.

 

Riporto questo episodio per sottolineare come la Lancia sia stata sempre un cruccio per tutti gli uomini sul ponte di comando del Gruppo- Il suo limite stava sempre nell’inesistente penetrazione sui mercati esteri, e questo anche quando la Stratos e poi la Delta vincevano tutto nei rally.

 

Adesso si sta generando molto scalpore, inevitabile, sui piani Fiat che parlano di un ridimensionamento (non della chiusura, sia chiaro) della Lancia contrapposto al grande rilancio del marchio Alfa Romeo. Ma da un punto di vista manageriale non ci possono essere confronti tra i due brand, non fosse altro perché oggi l’Alfa potrebbe contare su tutti i dealer Chrysler in America che non aspettano altro che vetture del Biscione da proporre, anche se le avrebbero preferite prodotte negli Usa anziché in Italia. Follia, si dirà, ma negli americani è ancora vivo il triste ricordo delle Alfa italiane che avevano mille problemi di qualità costringendo la marca a una ingloriosa fuga da quel mercato.

 

Oggi, quindi, dovendo guardare avanti e trovare una soluzione (se mai ci sarà) ai problemi occupazionali negli stabilimenti italiani, ecco che non c’era molta scelta: marchio premium per marchio premium, era naturale il sacrificio di quello che non ha nessuna immagine fuori dai nostri confini.

 

Ovvio che per uno come me è una ferita, ma siccome le strategie commerciali dettano legge a quelle industriali, temo che non ci fosse altra scelta. Alfa e Jeep sono due brand di respiro mondiale, Fiat e Chrysler sono marchi transnazionali e Lancia oppure Dodge sono marchi locali, con la differenza che il locale inteso come Nord America vale volumi molto più grandi di un locale riferito alla sola Italia con un pochino di Francia.

 

Certo chi ama la Lancia vorrebbe scelte in questa direzione a prescindere dalla prospettive, però chi deve operare non può ragionare con il cuore ma deve usare la ragione. Investire quel poco che si ha su tutto è miope, farlo dove può valerne la pena è più saggio. Lo fanno i medici per salvare un malato di cancrena: amputano un arto ma dopo la persona ha prospettive di vita. Nel caso in questione comunque, l’arto non verrà tagliato: ha le funzioni piuttosto ridotte, in attesa di tornare in uso non appena nuove medicine saranno disponibili.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto è che Lancia è stata abbandonata a sè stessa o comunque con un trattamento di Serie B.

Fiat guarda all'America quando i concorrenti più grossi li ha in Germania ed è indietro anni luce per quel che riguarda il comparto marketing e di gestione dei clienti.

Per dire, Opel ti fidelizza con programma www.lamiaopel.it

Ci tieni d'occhio quando e dove fare i tagliandi, le eventuali comunicazioni, promozioni, consigli di manutenzione, ecc ecc.

Tutto online e da casa. Per l'automobilista medio e non solo è unagran cosa.

Fiat/Lancia/Alfa Romeo invece? Niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto è che Lancia è stata abbandonata a sè stessa o comunque con un trattamento di Serie B.

Fiat guarda all'America quando i concorrenti più grossi li ha in Germania ed è indietro anni luce per quel che riguarda il comparto marketing e di gestione dei clienti.

Per dire, Opel ti fidelizza con programma www.lamiaopel.it

Ci tieni d'occhio quando e dove fare i tagliandi, le eventuali comunicazioni, promozioni, consigli di manutenzione, ecc ecc.

Tutto online e da casa. Per l'automobilista medio e non solo è unagran cosa.

Fiat/Lancia/Alfa Romeo invece? Niente.

 

Mi trovi d'accordo al 100%.

Un altro esempio è la MINI, che dal punto di vista pubblicitario è numero uno, infatti tra i ragazzi giovani spopola. Anche grazie a spot geniali come questo:

http://www.youtube.com/watch?v=PR_eE1nfYoU&feature=plcp

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho notato che in generale spopola tra chi non conosce il senso del "rapporto qualità/prezzo".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho notato che in generale spopola tra chi non conosce il senso del "rapporto qualità/prezzo".

 

;-)

 

Non siete particolarmente amanti delle Mini, dite la verità.

Edited by lesnar89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda la Mini,l'unico modello degno di nota è la Cooper S John Cooper Works Kit.

Per il resto è una casa che spopola tra gente che non capisce nulla di macchine(secondo me).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda la Mini,l'unico modello degno di nota è la Cooper S John Cooper Works Kit.

Per il resto è una casa che spopola tra gente che non capisce nulla di macchine(secondo me).

ma neanche quella... 35mila euro per una mini? mi faccio un 320 con la stessa cifra :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda la Mini,l'unico modello degno di nota è la Cooper S John Cooper Works Kit.

 

Anche quella ha un prezzo assurdo. Non penso proprio che ne valga la pena.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche tra le milf spopola

:lol2:

 

Che è anche meglio!

Fiat ha provato a fare il verso alla nuova MINI con la nuova 500 e potrebbe aver funzionato, Lancia non credo possa fare altrettanto con la Y

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×