Vai al contenuto
marcostraz

2013 IZOD IndyCar Series Season

Messaggi raccomandati

Peccato per Sato, comunque queste vetture saranno sgraziate a vederle (non che la attuali F1 siano belle) ma c'è da divertirsi, grazie anche a tracciati simili.

Modificato da The King of Spa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Peccato per Sato, comunque queste vetture saranno sgraziate a vederle (non che la attuali F1 siano belle) ma c'è da divertirsi, grazie anche a tracciati simili.

 

e piloti scarsi aggiungerei

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sono molti campionati in giro con un livello di pilotaggio superiore all'IndyCar?

Modificato da penske fan

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sato leader del campionato con la macchina di aj foyt può bastare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E le 20 macchine in un secondo in ogni sessione, in ogni tipo di gara e circuito? La mole di piloti che finora si è alternata in un posto non in top ten, ma in top five? Il fatto che basta essere appena lontani dal set up ottimale che passi dal podio al ventesimo posto? Il riuscire a ripartire su due file (cosa da me sempre criticata) nei cittadini più contorti, uscendone spesso indenni giocando ogni volta sul filo dei millimetri? Tutto questo non vuol dire niente sulla qualità dei piloti? Sato e Foyt in testa al campionato dimostra solo, ancora una volta, che in IndyCar la base di partenza è la stessa per tutti e qualunque pilota veloce, ben affiatato con il suo ingegnere e la squadra può prendersi delle soddisfazioni. Sono anni che il team Foyt cresce e con Mike Conway l'anno scorso più volte sono stati vicini a dei buoni risultati, sfumati magari per sfortuna. Oggi è molto importante capire le gomme, che sono cambiate rispetto al 2012. Sato e il suo ingegnere Don Halliday ci sono riusciti prima e meglio di molti altri. Comunque, considerando che il team Foyt a Indy è sempre andato bene, sono convinto che Sato sia tra i favoriti per la 500 miglia. E se l'anno scorso una sua vittoria per me avrebbe rappresentato un sacrilegio, quest'anno la accetterei serenamente, perchè ha dimostrato che se non fa ca**ate anche sugli ovali se la può giocare. E per un Sato che vince c'è stato un Barrichello che ha combinato poco e niente l'anno scorso, oltre ad un Allmendinger che molti, io compreso, aspettavano là davanti e che invece, con macchine meno potenti ma diverse da quelle cui era abituato, sta in mezzo al gruppo. Ed è stato il primo ad ammettere che il livello di competizione è tale che per stare davanti devi essere davvero al massimo, con la macchina ma anche tu come pilota. Penso che mediamente il livello in F1 rimanga più alto, così come lo era ai tempi d'oro della CART, ma non vedo molte altre serie internazionali che possano vantare un parco partenti di livello superiore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma aspetta io non stò dicendo che non siano belle gare e tirate, stò dicendo che per me i pilori sono mediocri, e sinceramente nessuno dei piloti attauli potrebbe andare in f1 a mio avviso.

allmendinger ha un problema, ovvero o deve correre in indycar o correre in nascar, cosi non potrà mai fare niente di che(almeno sugli stradali).

 

poi è ovvio che non ci siano serie con piloti superiori, di grandi categorie non ce ne sono altre (almeno per le monoposto) e le formule propedeutiche soprattutto alla f1 vedono piloti troppo giovani e sconosciuti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma aspetta io non stò dicendo che non siano belle gare e tirate, stò dicendo che per me i pilori sono mediocri, e sinceramente nessuno dei piloti attauli potrebbe andare in f1 a mio avviso.

 

Tutti senza distinzione? Power, Dixon, Franchitti, Pagenaud, Bourdais, Hunter Reay tutti scarsi? Mi sembra quanto meno superficiale come giudizio. Dixon la f1 l'ha provata nel 2004 e al Paul Ricard era andato subito molto bene, poi a Barcellona ebbe qualche problema in più e alla fine decise di rimanere in America perchè la Williams non sciolse la riserva sul nome dei titolari prima del limite posto da Ganassi per il rinnovo del contratto. Franchitti ha provato la Jaguar andando male, ma ci fu il forte sospetto che l'esito del test fosse segnato prima ancora di cominciare, qualcuno non lo voleva su quella macchina. Pagenaud è andato fortissimo con qualunque cosa abbia guidato, tutto si può dire tranne che sia scarso. Bourdais è andato bene ovunque tranne che in f1, dove a quanto ho capito era più preoccupato di battere Vettel che di far andare al massimo la sua macchina. In più in quegli anni i test cominciavano a essere sempre più ridotti e non riuscì mai a trovare una base di assetto gradita ed efficace. Che in IndyCar non ci siano gli Hamilton, gli Alonso o i Vettel in pochi lo mettono in dubbio. Personalmente non credo che la grande differenza stia nella velocità, ma nell'intensità mentale nell'arco di una stagione. I migliori piloti di f1 riescono secondo me ad avere una costanza di rendimento superiore. In ogni caso con la dovuta preparazione non vedo perchè i piloti suddetti non potrebbero ben figurare in f1. Tolti quei tre e Raikkonen non c'è tutta questa differenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Torniamo sempre al solito discorso trito e ritrito...i piloti IndyCar sono scarsi, quelli della Formula 1 meglio...a parte che penso non sia vero, ripeto il mio solito parere: quanto valgono i piloti di Formula 1 non lo sappiamo, perchè finchè sono piloti di Formula 1 stanno chiusi nel loro mondo e non si confrontano con nessuno (a parte qualche pagliacciata promozionale)...quindi i vari Alonso, Vettel ed Hamilton saranno dei padreterni con una Formula 1, ma finchè non li vedremo alla guida anche di un prototipo, di una GT, di una vettura turismo, non sapremo mai se sono davvero dei piloti a tutto tondo...per ora sappiamo che sono solo dei grandi specialisti...i piloti IndyCar invece corrono durante l'anno anche in altre categorie, e di solito sono sempre tra i più veloci...ergo, dimostrano di essere piloti a tutto tondo...per me il fatto che attualmente Sato sia leader del campionato dimostra che è un pilota veloce, cosa che tra l'altro è confermata dal palmares...che in Formula 1 non abbia ottenuto grandi risultati non significa nulla: ha mai corso con vetture competitive? Non mi sembra, e in Formula 1 non vai da nessuna parte se non hai una vettura di un top team...infine, non mi pare che i piloti di Formula 1 che si sono dati ai rally abbiano fatto granchè...cos'è, allora i piloti della Formula 1 sono mediocri rispetto a quelli di rally?

Modificato da marcostraz

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tutti senza distinzione? Power, Dixon, Franchitti, Pagenaud, Bourdais, Hunter Reay tutti scarsi? Mi sembra quanto meno superficiale come giudizio. Dixon la f1 l'ha provata nel 2004 e al Paul Ricard era andato subito molto bene, poi a Barcellona ebbe qualche problema in più e alla fine decise di rimanere in America perchè la Williams non sciolse la riserva sul nome dei titolari prima del limite posto da Ganassi per il rinnovo del contratto. Franchitti ha provato la Jaguar andando male, ma ci fu il forte sospetto che l'esito del test fosse segnato prima ancora di cominciare, qualcuno non lo voleva su quella macchina. Pagenaud è andato fortissimo con qualunque cosa abbia guidato, tutto si può dire tranne che sia scarso. Bourdais è andato bene ovunque tranne che in f1, dove a quanto ho capito era più preoccupato di battere Vettel che di far andare al massimo la sua macchina. In più in quegli anni i test cominciavano a essere sempre più ridotti e non riuscì mai a trovare una base di assetto gradita ed efficace. Che in IndyCar non ci siano gli Hamilton, gli Alonso o i Vettel in pochi lo mettono in dubbio. Personalmente non credo che la grande differenza stia nella velocità, ma nell'intensità mentale nell'arco di una stagione. I migliori piloti di f1 riescono secondo me ad avere una costanza di rendimento superiore. In ogni caso con la dovuta preparazione non vedo perchè i piloti suddetti non potrebbero ben figurare in f1. Tolti quei tre e Raikkonen non c'è tutta questa differenza.

 

 

Concordo pienamente con te!

Il livello dei piloti di F1 è mediamente più alto grazie a quei 4/5 top driver che ci sono.

Ma allo stesso tempo in F1 abbiamo anche degli autentici scarsoni paganti.

 

E allo stesso modo è difficilissimo giudicare un pilota di F1 che non corre in un top team.

Pensiamo solo a Rosberg che attualmente sta dando la paga a Hamilton in qualifica e in gara.

Aspettiamo ancora per un giudizio definitivo ma io lo vedevo sempre un gradino sotto ai soliti tre!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hunter-Reay vince a Milwaukee e riduce il divario dal leader Castroneves!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo, in USA soprattutto nell'ultimo periodo ci sono pilotui veramente di livello, se poi mettiamo anche le loro abilità anche sugli ovali allora certi sono anche superiori a buina parte di quelli F1 causa i troppi aiuti elettronici e non di questi tempi.

Intanto ha esordito Luca Filippi nell'Indycar con un 16° posto dopo una buona rimonta.

 

http://www.lastampa.it/2013/08/05/edizioni/cuneo/sport/luca-filippi-sedicesimo-al-traguardo-al-debutto-nella-indycar-SBQ3xYGHqd1MvzKAUNpXdL/pagina.html

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ieri gara pazza a Baltimora!

Pageanud vince mentre Dixon,Power,Franchitti,Castroneves e Hunter-Reay ne combinano di tutti i colori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bho io squalificherei i team penske per una gara....

quello fatto a dixon da power mi sà di mafiosata bella e buona

Modificato da sterla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bho io squalificherei i team penske per una gara....

quello fatto a dixon da powell mi sà di mafiosata bella e buona

Caspita, hai ragione. Pensare che sia stata una mossa involontaria è un po' dura.

E per Dixon rischiava di mettersi molto bene.

Mi spiace perché mi è simpatico, mentre Power....beh lasciamo stare. :ninja:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×