Jump to content
Sign in to follow this  
Villeneuve

Il vostro campionato alternativo

Recommended Posts

Non so se ? questo il forum giusto in cui inserire la discussione, comunque...

 

La mia idea ? un'espansione della discussione sulla libert? tecnica in F1, ed ? liberamente ispirata ad un'idea di MitoFerrari sui campionati turismo. Facciamo finta che siete il Capo assoluto dei Team di Formula 1, che i circuiti pendono dalle vostre labbra e tutte le TV non vogliono pi? rinnovare i contratti ad Ecclestone perch? state per organizzare la SCISSIONE dei campionati (e no, non vi sentite in colpa per aver fatto dispiacere Todt). Come organizzereste il vostro campionato alternativo (eventualmente anche con le serie minori)?

 

Indicare:

 

Nome del campionato/i

Regolamento tecnico in breve (non scervellatevi, non un trattato di ingegneria!)

Calendario

Format del week-end (prove libere, qualifiche, gara)

Sistema di punteggio

Varie ed eventuali

 

Chi comincia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Formula 1

Regole in vigore fino al 2002 con qualche aggiustamento

Calendario attuale mi sta bene

Attuale format del weekend mi sta bene ma reintrodurrei il warm up la domenica

10.6.4.3.2.1

1 punto alla pole

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nome del campionato/i

Grand Prix Championship - il vincitore sar? World Grand Prix Champion

Regolamento tecnico in breve

Totale libert? tecnica a livello meccanico, limitazioni solo all'aerodinamica e all'elettronica.

Monogomma, con due mescole da usare liberamente durante la stagione (senza limiti durante le gare) e gomme specifiche da monsone da usare nei nubifragi.

Libert? di portare in pista tutta la propria tecnologia (molti ricambi, pi? muletti, varie versioni dei componenti)

Calendario

3 Marzo

17 Marzo

31 Marzo

14 Aprile

28 Aprile

12 Maggio

26 Maggio

9 Giugno

16 Giugno

30 Giugno

14 Luglio

28 Luglio

11 Agosto

25 Agosto

8 Settembre

29 Settembre

13 Ottobre

27 Ottobre

Australia

Sudafrica

Singapore

Asia

Spagna

Austria

Monaco

Canada

America

Gran Bretagna

Francia

Germania

Europa

Belgio

Italia

Stati Uniti

Giappone

Brasile

Melbourne

Kyalami

Singapore

a turno il tilkodromo che offre di pi?

Barcellona

Zeltweg

Monte Carlo

Montreal

Austin/New Jersey

Silverstone

Le Castellet/Magny-Cours

Hockenheim/Nurburgring

un circuito in Scandinavia

Spa-Francorchamps

Monza

Indianapolis

Suzuka

Interlagos

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Format del week-end (prove libere, qualifiche, gara)

Venerd?: uguale ad ora, ma solo con i piloti titolari

Sabato: qualifiche nel formato attuale, ma divise in 4 sessioni da 15 minuti (sempre con gomme illimitate)

Domenica: warm-up da un'ora, gara limitata nel tempo (2 ore) anzich? nel chilometraggio

Sistema di punteggio

10-6-4-3-2-1

Varie ed eventuali

Test totalmente liberi

I nuovi piloti devono aver ottenuto ottimi risultati nelle serie minori per poter correre i GP

Possibilit? di organizzare gare extra-campionato durante l'inverno, col materiale "di scarto" della stagione e piloti di riserva o giovani

Selezione all'ingresso del paddock per i giornalisti :asd:

Edited by White Star

Share this post


Link to post
Share on other sites

SPEED CAR

corpo vettura come quest'anno, diffusore standard, ali come il 2004 (meno spazzaneve davanti e bassa al posteriore), niente kers, niente drs, v8 senza limitatore di giri, niente parco chiuso

Calendario attuale senza abu dhabi e valencia

Format del weekend attuale + warm up

Sistema di punteggio attuale

+2 punti alla pole position e +1 al giro veloce

Edited by mircocatta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora?! :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci ho messo quasi un'ora e mezza per partorirlo :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci ho messo quasi un'ora e mezza per partorirlo :asd:

beato te io ho iniziato a scriverlo e lo partori? tra un paio di settimane! ahahahah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so se ? questo il forum giusto in cui inserire la discussione, comunque...

 

La mia idea ? un'espansione della discussione sulla libert? tecnica in F1, ed ? liberamente ispirata ad un'idea di MitoFerrari sui campionati turismo. Facciamo finta che siete il Capo assoluto dei Team di Formula 1, che i circuiti pendono dalle vostre labbra e tutte le TV non vogliono pi? rinnovare i contratti ad Ecclestone perch? state per organizzare la SCISSIONE dei campionati (e no, non vi sentite in colpa per aver fatto dispiacere Todt). Come organizzereste il vostro campionato alternativo (eventualmente anche con le serie minori)?

 

Indicare:

 

Nome del campionato/i

Regolamento tecnico in breve (non scervellatevi, non un trattato di ingegneria!)

Calendario

Format del week-end (prove libere, qualifiche, gara)

Sistema di punteggio

Varie ed eventuali

 

Chi comincia?

 

Ho scritto un poema :asd:

 

Nome del campionato/i

Formula 1

 

Regolamento tecnico in breve

Libert? assoluta per quanto riguarda i motori; unico vincolo: limite massimo di consumo (da quantificare da parte della federazione), per disincentivare l'escalation delle potenze. Possibilit? di sviluppare il motore (e gli altri organi meccanici) come meglio si crede.

 

Per quanto riguarda l'aerodinamica: corpo vettura pulito da appendici, alette ecc; semplificazione degli alettoni, sia posteriori che (soprattutto) anteriori, con imposizione di un numero massimo di profili alari. Il fondo della vettura deve distare non meno di 20 cm dal suolo. Le dimensioni e l'altezza da terra degli alettoni, potrebbero approssimativamente essere quelle del 2004-2005.

 

Possibilit? di usare il KERS al massimo per 20 secondi al giro, con una potenza supplementare massima di 150 cavalli. Proibito il DRS.

 

Reintroduzione dei muletti

 

Capitolo gomme: monofornitura seria (non stile Pirelli 2011-12, tanto per capirsi), con 3 tipi di mescola da asciutto (morbida, media e dura), presenti ad ogni evento; le tre mescole devono presentare differenze sostanziali sia per quanto riguarda le performance che per quanto riguarda il consumo. Tanto per capirsi, la gomma dura dovrebbe permettere abbastanza tranquillamente ad un pilota di portare a termine la gara senza effettuare il cambio gomme, a patto che non la si "strapazzi", mentre la gomma morbida dovrebbe dare un vantaggio di circa un secondo al giro sulla dura, obbligando per? il pilota ad effettuare almeno un paio di cambi gomme. Tutte e tre le mescole sono a disposizione dei team fino alle qualifiche; dopo le qualifiche, ogni team dovr? scegliere una mescola a cui rinunciare per warm up e gara. Per la gara C'? la possibilit?, ma non l'obbligo, di montare entrambe le mescole rimaste. Oltre alle 3 mescole da asciutto, ne verranno portate altrettante da bagnato: Intermediate, Wet e Monsoon (penso non sia necessario spiegare in quali condizioni dovrebbero essere adoperate le 3 coperture :asd: )

 

Calendario

Date indicative per il 2013 (per le piste mi sono basato su possibilit? concrete o comunque realizzabili senza grossi lavori). Ogni gara durer? 350 km circa, con l'eccezione di Montecarlo (280 km); la gara verr? stoppata allo scoccare della seconda ora di gara.

Rd.

01

02

03

04

05

06

07

08

09

10

11

12

13

14

15

16

17

18

Data

17/3

31/3

07/4

21/4

28/4

12/5

19/5

02/6

16/6

23/6

07/7

14/7

28/7

04/8

25/8

08/9

22/9

06/10

Nome GP

Australia

Brasile

Argentina

San Marino

Monaco

Spagna

Portogallo

Messico

Canada

Stati Uniti

Francia

Gran Bretagna

Germania

Austria

Belgio

Italia

Europa

Giappone

Circuito

Melbourne

Interlagos (1991-2012, ma il sogno sarebbe la versione 1973-1980)

Buenos Aires (1974-1981)

Imola (1995-2006, senza per? variante Villeneuve e con la doppia Variante bassa)

Montecarlo (1973-1975)

Barcellona (1991-1993)

Estoril (1984-1993)

Citt? del Messico (1986-1992)

Montreal

New Jersey (dalle simulazioni mi pare una gran bella pista)

Le Castellet (1971-1985)

Silverstone

Nurburgring (1995-2001, solo se non si pu? riavere il vecchio Hockenheim)

Zeltweg (se non si pu? avere l'Osterreichring)

Spa-Francorchamps (ovviamente)

Monza (1976-1993)

Brands Hatch

Suzuka (1987-2002)

Giri

66

81

59

71

85

74

80

79

80

68

60

59

77

81

50

60

83

60

Km

349.998

349.029

352.112

349.533 (pista di 4.923 km)

278.630

351.278

348.000

349.259

348.880

350.200

348.600

347.569

350.812

350.406

350.200

348.000

349.181

351.840

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al termine della stagione, prender? il via il campionato F1 Asia, che verr? disputato principalmente sui circuiti di nuova generazione entrati in F1 negli ultimi anni, a cavallo tra novembre e febbraio. A tale campionato parteciperanno le vetture di F1 vecchie di un anno (alla stagione 2013-2014 di F1 Asia parteciperanno dunque le vetture della stagione 2012); le vetture non verranno gestite dai team ufficiali, impegnati con la preparazione delle vetture per il campionato successivo, ma da team privati. Le gare della F1 asia dureranno circa 220 km, o un massimo di 90 minuti.

 

Data

03/11

10/11

24/11

01/12

15/12

22/12

12/1

19/1

02/2

16/2

23/2

Nome GP

Singapore

Corea del Sud

India

Abu Dhabi

Dubai

Qatar

Bahrain

Cina

Indonesia

Malesia

Turchia

Circuito

Marina Bay

Yeongam

New Delhi

Yas Marina

Dubai

Losail

Sakhir

Shanghai

Sentul

Sepang

Istanbul

Giri

43

39

43

40

41

41

41

40

56

40

41

Km

218.139

218.985

220.375

222.160

220.990

220.580

221.892

218.040

221.760

221.720

218.858

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Format del week-end (prove libere, qualifiche, gara)

Per le 11 gare europee:

 

Venerd?:

08:00-08:30 Prove libere GP3

09:00-09:30 Prove libere GP2

10:00-11:30 Prove libere F1

12:00-12:30 Prove libere Porsche Supercup

13:00-13:45 Prove libere GP3

14:15-15:45 Prove libere F1

16:00-16:45 Prove libere GP2

17:15-18:00 Prove libere Porsche Supercup

 

Sabato:

08:00-08:45 Team pit stop practice

09:00-09:45 Qualifiche GP3

10:15-11:00 Qualifiche GP2

11:30-12:30 Prove libere F1

13:00-13:45 Qualifiche Porsche Supercup

14:30-15:30 Qualifiche F1

16:00-17:20 Gara-1 GP2 (60% della durata della gara di F1 o 75 minuti) + podio

17:45-18:30 Gara-1 GP3 (30% della durata della gara di F1 o 40 minuti) + podio

 

Domenica

07:30-08:30 Paddock Club Pit Lane Walk

09:00-09:45 Gara-2 GP3 (30% della durata della gara di F1 o 40 minuti) + podio

10:15-10:45 Warm up F1

11:15-12:05 Gara-2 GP2 (40% della durata della gara di F1 o 45 minuti) + podio

12:30-13:15 Gara Porsche Supercup (25% della durata della gara di F1 o 40 minuti) + podio

13:30-13:45 Parata dei piloti

13:45-14:15 Presentazione della griglia di partenza

14:30-14:45 Pit lane aperta

14:46-14:48 Inno nazionale

14:45-15:00 Completamento procedura di partenza

15:00-17:15 Gara F1 + podio + conferenza stampa

 

Per le gare al di fuori dell'Europa, gli orari corrispondenti a GP2 e GP3 verranno occupati da altre categorie.

 

Le qualifiche di F1, GP2 e GP3 si svolgono con il format usato fino al 2002 in F1, senza per? il limite del massimo di 12 giri per pilota.

 

Sistema di punteggio

10-6-4-3-2-1

Verr? assegnato punteggio dimezzato se la gar? verr? interrotta (e non pi? ripresa) prima che sia stato completato il 75% della distanza prevista. Non verranno assegnati punti se verranno compiuti meno di due giri di gara.

 

Varie ed eventuali

Test

Bastano 2 parole: libert? assoluta.

 

Safety car

L'ho gi? detto una volta in occasione della gara-1 di GP2 di Montecarlo: io abolirei la Safety Car. In caso di emergenza si fanno fermare i piloti sullo schieramento di partenza, finch? l'emergenza non ? stata risolta; dopo di che si comincia una procedura di partenza molto snella (un paio di minuti al massimo) e si riparte.

Tra le due (o pi?) manches di gara si fa la somma dei tempi in questo modo: gi? oggi lungo un circuito sono disposte moltissime fotocellule, che rilevano i tempi intermedi dei piloti (non mi riferisco ai classici 2 intermedi, ma a tutte gli altri "non ufficiali" che per? sono in azione durante la gara, come si nota dalle sovraimpressioni in basso); ebbene, dal momento dell'esposizione della bandiera rossa si prende in considerazione l'ultima fotocellula attraversata dal leader della gara; per ogni pilota, il tempo di gara viene congelato nel momento in tale fotocellula viene attraversata; viene cos? determinato per ciascun pilota il tempo della prima parte di gara; nel caso alcuni piloti siano doppiati, viene tolto loro il giro di svantaggio, ma viene aggiunto loro il corrispondente ritardo in secondi dal primo, calcolato sulla base della loro media di gara.

Alla ripartenza viene scalato un giro al totale previsto. Il gruppo di monoposto parte dalla griglia a bassa velocit?; la gara riprende nel momento in cui il leader attraversa la fotocellula in cui il tempo di gara era stato bloccato; il cronometro scatta nello stesso momento per tutti i piloti, nell'istante in cui la gara riprende. Anche alla fine della seconda manche il ritardo dei piloti doppiati viene convertito in secondi; si pu? cos? procedere ad una vera e propria somma dei tempi, che decreter? cos? il vincitore della gara.

Se la bandiera rossa viene data prima della fine del secondo giro, si fa come oggi: si riparte da zero, come se la prima partenza non fosse mai avvenuta

Il metodo ? molto complicato a dirsi, ma di una semplicit? imbarazzante sul piano pratico, oltre ad essere (a mio avviso) molto sportivo, perch? attribuisce la giusta importanza a tutte le parti della gara (al contrario di quel che accade oggi)

 

Penalit?

Abolizione di tutte le penalit? applicate "in corsa", cio? DT e Stop&Go. Ai piloti che si saranno resi protagonisti di un'infrazione durante la gara, verranno aggiunti dei secondi al loro tempo di gara. All'interno del regolamento sportivo verr? specificata, per ogni tipo di infrazione, il corrispondente tempo da aggiungere a fine gara.

 

Compravandita di vetture

E' lecita la compravendita di vetture; ? possibile cio? per una squadra rivendere la sua vettura a dei privati. La "torta" dei diritti TV verr? divisa in due parti: la pi? grande (75% del totale) verr? spartita tra le squadre che costruiscono in proprio la loro vettura; il resto (25%) verr? spartita tra i privati.

Edited by Andre92

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penalit?

Abolizione di tutte le penalit? applicate "in corsa", cio? DT e Stop&Go. Ai piloti che si saranno resi protagonisti di un'infrazione durante la gara, verranno aggiunti dei secondi al loro tempo di gara. All'interno del regolamento sportivo verr? specificata, per ogni tipo di infrazione, il corrispondente tempo da aggiungere a fine gara.

Aboliresti anche la bandiera nera?

Io credo che la sola aggiunta di secondi a fine gara non sia sufficiente. Immagina di tornare a Spa, con Maldonado che ha preso la testa della gara partendo in anticipo: a pochi giri dal termine si ritrova ancora in testa e Button cerca di superarlo. Con una manovra scorretta, Maldonado lo butta fuori. Non trovi che in molti casi (direi quasi tutti...) le penalit? debbano essere assegnate il pi? in fretta possibile per rendere regolare la gara?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aboliresti anche la bandiera nera?

Io credo che la sola aggiunta di secondi a fine gara non sia sufficiente. Immagina di tornare a Spa, con Maldonado che ha preso la testa della gara partendo in anticipo: a pochi giri dal termine si ritrova ancora in testa e Button cerca di superarlo. Con una manovra scorretta, Maldonado lo butta fuori. Non trovi che in molti casi (direi quasi tutti...) le penalit? debbano essere assegnate il pi? in fretta possibile per rendere regolare la gara?

Beh, la bandiera no, visto che, una volta applicata la penalit?, il pilota ? automaticamente fuori corsa, anche se a pensare a certi episodi del passato (Estoril 1989), forse in certi casi sarebbe stato meglio applicare la squalifica a fine gara, visto che alla fine ? sempre il pilota a decidere se accettare la squalifica o no.

Quanto al caso Maldonado, secondo me non cambia molto se la penalit? viene applicata subito o a fine gara: se uno ha intenzione di fare la carognata, la far? sia con i 20 (o 10, o 5) secondi di penalit? da scontare a fine gara, sia con un DT da scontare subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quanto al caso Maldonado, secondo me non cambia molto se la penalit? viene applicata subito o a fine gara: se uno ha intenzione di fare la carognata, la far? sia con i 20 (o 10, o 5) secondi di penalit? da scontare a fine gara, sia con un DT da scontare subito.

Secondo me invece cambia molto. Un pilota penalizzato che rimane a battagliare tra i primi ? comunque un condizionamento ingiusto per questi ultimi, pu? rovinar loro la gara anche senza scorrettezze dirette. Le penalit? in gara servono a questo, altrimenti non le userebbero gi? pi?.

 

Per quanto riguarda tutto il resto, mi piace il tuo campionato. In particolare il fatto che anche tu abbia eliminato le gare peggiori dal calendario, mettendole in inverno, e restituendo a Monza un dignitosissimo piazzamento come terzultima gara della stagione. :thumbsup:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Straordinario! Un lavoro semplicemente straordinario! Complimenti, andre!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa invece ? la mia proposta.

 

Nome del campionato

GRAND PRIX WORLD CHAMPIONSHIP - in Italia ufficialmente italianizzato "Campionato del Mondo Grand Prix"

 

Regolamento tecnico in breve

Punto uno, aerodinamica: vogliamo un telaio nudo, privo di particolari appendici aerodinamiche. Vetture alzate da terra (non sono un tecnico, non do un numero). Per quanto riguarda gli alettoni, ? previsto il ritorno alle dimensioni del 2002, cui si andranno ad aggiungere bandelle laterali standardizzate e una doppia limitazione della superficie alare: in centimetri quadrati e in piani. Stop ad appendici aerodinamiche mobili (vedi DRS ed ala anteriore 2010). Le telecamere sono posizionate in punti predeterminati, e gli specchietti devono essere costruiti affinch? siano resistenti agli urti ed offrano una buona visuale di quel che accade dietro.

 

Punto due, motore termico: in questo campo c'? una libert? molto maggiore. Anzitutto, quattro categorie: benzina aspirato, benzina turbo, turbodiesel, a biocarburante. Sono fissati limiti di cilindrata e di consumo, ed eventuali altri limiti al solo fine di garantire eguali possibilit?. Per il resto, completa libert? nella gestione del progetto, che comunque esclude materiali e leghe costose. Si raggiungono potenze oscillanti tra i 700 e gli 800 CV.

 

Punto tre, motore elettrico: al motore termico ? ufficialmente e definitivamente aggiunto un motore elettrico, basato sul concept del KERS. Alimentato sia dal calore prodotto dal motore che dal recupero dell'energia cinetica, produce una potenza di base di 150 CV, che si aggiunge a quella del normale motore termico. Durante la gara, mediante apposito pulsante, ? possibile incrementare questa potenza di altri 100 CV, per un totale di 100 secondi (notate che i piloti usano il KERS tutti i giri per lo stesso numero di secondi sullo stesso tratto del circuito; in questo modo il motore elettrico diventa una variabile imprevedibile ed un vero jolly, non un'azione di routine).

 

Punto quattro, ricerca & sviluppo: ciascun team ? proprietario di tutti i componenti della sua vettura, anche se forniti da altro costruttore. Ne cura lo sviluppo, eccezion fatta per il motore, che pu? essere sviluppato da un altro costruttore. Spetta al team provvedere a progettare e realizzare il pacchetto aerodinamico in ogni caso. Possono essere acquistati progetti di telai di altre squadre, purch? vecchi di un anno. La ricerca e lo sviluppo sono liberi.

 

Punto cinque, pneumatici: un regime di monogomma serio, che vede le gomme "prime" capaci di reggere senza problemi il 75% della corsa, e se gestite bene anche di portare a traguardo senza pit stop, e quelle "option" di non poter portare il pilota al traguardo ma con una differenza di tempi di circa 1 secondo. La fornitura prevede sempre due mescole da asciutto, "prime" e "option", nelle proporzioni gi? delineate, scelte, evento per evento, dal fornitore all'interno di un catalogo di tipologie di pneumatici d'asciutto. Tale catalogo include non pi? di 5 diversi tipi. Ad inizio stagione ciascuna scuderia ottiene due set di pneumatici d'asciutto "jolly" per ogni tipologia di pneumatici presente nel catalogo ufficializzato. Gli pneumatici "jolly" possono essere usati in qualsiasi evento della stagione, anche se la loro categoria non ? stata scelta dal fornitore per quel dato evento, previa comunicazione del set da utilizzare e del pilota che lo utilizzer? alla direzione corsa. Possono essere usati in pi? eventi, se dopo la fine di ciascuno la direzione corsa, su parere del fornitore gomme, non reputi il set troppo usurato per poter essere usato senza pericolo. In tal caso il set ? bruciato. Per quanto riguarda le gomme da pioggia, sar? inserita anche la tipologia "monsoon" che verr? obbligatoriamente montata in caso di nubifragio.

 

Non ? uscito molto breve... :whistling:

 

Calendario

 

01) Australia - Melbourne

02) Malesia - Kuala Lumpur

03) Singapore - Singapore

04) Messico - Citt? del Messico

05) Stati Uniti - Watkins-Glen

06) Canada - Montr?al

07) Portogallo - Estoril

08) Spagna - Jerez

09) Monaco - Montecarlo

10) Francia - Magny-Cours / Paul Ricard

11) Gran Bretagna - Silverstone (2008)

12) Germania - Nurburgring

13) Olanda - Zandvoort

14) Belgio - Spa-Francorchamps

15) Italia - Monza

16) Giappone - Suzuka

17) Argentina - Buenos Aires

18) Brasile - San Paolo

 

Nella pausa invernale possono svolgersi gare di F1 su doppia manche da massimo 180km per manche. Non possono accedervi a titolo continuativo i piloti titolari.

 

Format del week-end

Per quanto riguarda il venerd?, avremo due ore di prove libere al mattino e un'ora di qualifiche al pomeriggio, che si svolger? pi? o meno come era negli anni Novanta, con il limite fissato a 5 tentativi cronometrati (15 giri in caso di stint a un solo giro cronometrato), di cui almeno 2 da effettuare nella prima mezz'ora, pena la riduzione dei tentativi a 2 per la seconda mezz'ora (gli altri girano cinque volte e tu due sole). Al sabato altre due ore di prove libere mattutine e mezz'ora di qualifiche al pomeriggio. Nella mezz'ora di qualifiche del sabato sono ammessi i migliori 12, che gireranno su pista uno dopo l'altro per impostare il miglior tempo possibile. Domenica mattina, ore 13.15, warm-up di mezz'ora. Alle 14.00 si avvia la gara.

 

Sistema di punteggio

Si utilizzer? una variante del sistema pre 2010: un 10-7-6-5-4-3-2-1, con 1 punto bonus per la pole position e 1 punto bonus per il giro pi? veloce. Notare che 10+1+1 =12, e 6 ? perfettamente 12:2 (pi? o meno come nel 9-6-4), e che 7+1+1 d? 9, e dunque mai la vittoria. Avevo pensato di tornare al 10-6-4-3-2-1, ma ho ritenuto che in tal caso sarebbe stato preferibile un ritorno al 9-6-4-3-2-1 senza scarti, perch? mi sembra profondamente ingiusto che chi arriva terzo su ventiquattro prende il 40% dei punti del primo.

 

Varie ed eventuali

 

Test

12 giorni di test collettivi prestagionali

6 giorni di test privati prestagionali

+2 giorni per i piloti debuttanti

 

12 giorni di test collettivi durante la stagione (2 gg. dopo i GP)

12 giorni di test privati durante la stagione

+2 giorni per i piloti debuttanti

 

Non si effettuano test privati sui circuiti del mondiale, tranne che per i GP di Italia, Francia, Inghilterra, Spagna, Giappone e Stati Uniti.

 

Safety Car

MAI SOTTO LA PIOGGIA - obbligatorie gomme monsoon, possibile sospensione di gara col metodo attuale (nb: la gara non viene ripresa se ? stato effettuato il 75% della distanza prevista)

Solo in caso di incidenti che determinino pericolosit? in pista ed intervento dei commissari, anche per spostare le vetture.

Il numero di giri per uno "stint" di SC massimo ? cinque, poi c'? la sospensione, salvo proroga di un giro. I doppiati non si possono "sdoppiare".

 

Sistema di penalizzazione

Si utilizza un sistema a punti penalit?: la direzione corsa pu? erogare punti penalit? in base ad ogni incidente, sulla base di specifiche tabelle.

Drive through, stop & go e penalizzazioni con secondi sono attuate solo in caso di manovra scorretta volontaria che abbia dato seguito a conseguenze gravi, anche dal punto di vista sportivo. Possono scattare in caso di sorpasso di una determinata soglia di punti, cos? come la penalit? sulla griglia di partenza.

In particolare, raggiunta quota 7 punti scatta il DT, a quota 9 lo stop & go. Quando si sconta la penalit? si azzera il punteggio (tranne i punti eccedenti, es: hai 6 punti penalit?, te ne affibbiano altri 2, giungi a quota 8, effettui il DT e ritorni a 8 - 7 punti penalit? = 1 punto penalit?). Le penalit? in griglia scattano quando le soglie sono raggiunte in prova, ed in particolare 3 posizioni per quota 7, 5 posizioni per quota 9.

La sospensione per una gara prevede che al ritorno la "fedina penale" ? impostata su 5 punti + 1 punto per ogni gara di esclusione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate, mi intrometto solo per chiedere:

 

a nessuno interesserebbe vedere gare senza pit stops? Un tempo esistevano gomme di mescola diversa e con prestazioni differenti, ma tutte in grado di coprire la distanza di un GP. Con quelle pi? morbide ci voleva un telaio migliore e pi? sensibilit? di guida, ma era possibile. Chi lavorava meglio poteva permettersi gomme pi? performanti. Questo in regime di NON-monopolio.

 

Ho posto la domanda semplicemente perch? mi sembra che attualmente si prenda in considerazione solo l'alternativa gomme dure=distanza completa / gomme super morbide=pi? di un pit stop. Secondo me ? sbagliato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nome: WWF (World Wrestling Formula)

Tipo di vetture: vetture Polistil scala 1:1, con doppia possibilit? di guida (sia radiocomandata che dall'abitacolo, ma per la prima serve un cavo bello lungo)

 

Gomme: Pirelli, quest'anno in 25 colori diversi tutti da collezionare! Trovali nel paddock pi? vicino!

 

Propulsore: ovviamente elettrico

 

Circuiti: calendario ancora provvisorio, tra le 25 e le 30 gare. Devono ancora dare la conferma alcuni circuiti come l'"International Grand Prix Circuit of Gibuti", lo "Street Track of Timor Est" e il "Briatore's Fun Park of Costa Smeralda"

 

Week-end di gara:

 

Qualifiche trasmesse in un programma di due: la prima ora ? dedicata all'interazione col pubblico, che pu? fare domande ai piloti, mandare video idioti, usare twitter per sparare idiozie o votare i cinque piloti che saranno esclusi dalle qualifiche (una volta votato, un pilota non pu? essere ri-votato per 2 gare).

 

Nella seconda ora, si gira come ora (q1 + q2 + q3), ma i piloti esclusi hanno un bonus, detto "Run-in"

 

Viene data loro la possibilit? di scegliere un pilota avversario , generalmente scelto tra quelli che stanno pi? sulle scatole. Possono dunque entrare in pista nella Q1 e ostacolarlo per impedirgli di qualificarsi in Q2. Se ci? riesce, guadagnano un accesso automatico in Q2. Possono scegliere di non sfruttare il "Run-in" e partire dal fondo, o sfruttarlo ma, in caso di fallimento (ovvero non riescono ad ostacolare sensibilmente il rivale), partiranno dai box con 10 secondi aggiunti al loro tempo di gara.

 

Il parco chiuso ? esteso: non si possono toccare le auto MAI, a partire dal venerd? del primo GP fino alla domenica sera dell'ultima gara stagionale, salvo deroghe a iscrezione della federazione. Lo spettacolo sar? assicurato, poich? le vetture saranno le stesse sia sotto l'acqua a monaco che col sole in barhain.

 

Gara: Gara da un'ora e mezza MASSIMO: ogni pista ha 4 zone DRS (MINIMO) e uno o due punti HOT SPOT!, punti in cui ? consentita una manovra altamente illegale, ma che pu? essere usata solo UNA volta per gara. E' ancora meglio del "taglio di chicane" di ecclestone, perch? in questo caso puoi anche legalmente buttare fuori il tuo rivale, sparargli, o parcheggiare e vendere illegalmente cocaina (scelta consigliata dei team minori, per arrotondare).

 

Punti: a tutti i piloti ma con sistema misto proporzionale a scarti invertiti con scappellamento a destra... E medaglia a chi fa il "Gran Trick" (pole/vittoria/giro pi? veloce/gara in testa dall'inizio alla fine/pausa-gabinetto pi? rapida/migliore presa per il c*lo a stella bruno)

 

Podio: bandiera a schacchi, fuochi artificiali, coriandoli, pubblico in visibilio... sbaglio o questo succede gi??

 

 

...

 

 

Ok, una proposta seria: non me ne intendo di motori quindi salto la parte tecnica, ma per le qualifiche vorrei vedere due manches da mezz'ora con giri illimitati: nella prima vengono eliminati tutti tranne dueci, e nella seconda girano appunto i migliori dieci, sempre con giri illimitati. Mi sembra un buon compromesso per mantenere l'attenzione su entrambe le manches, visto che comunque oggi i primi 20 minuti spesso sono inutili, dato che finiscono fuori sempre le "tre sfigate" del gruppo.

Edited by Grand Prix 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono di fretta, per cui non mi dilungo troppo.

 

Regolamento tecnico:


  •  
  • possibilit? di scelta per i motoristi, tra i V8 e i V10. potenza massima contingentata tra 650 e 700cv.
     
    l'auto, in ordine di marcia non deve pesare meno di 650kg
     
    apertura ai team satelliti e/o clienti.
     
    ritorno ad un'aerodinamica stile primi anni 2000
     
    fine del regime di monogomma e ritorno alle tre mescole per GP. pi? le tre da bagnato, come gi? elencato da altri
     
    abolizione del DRS
     
    Kers utilizzabile solo una volta al giro per 10 sec, con una potenza massima di 100cv
     
    abolizione del parco chiuso
     
    ritorno dei rifornimenti di carburante

 

 

Calendario

 


  •  
  • 1) GP d'Autralia: Albert Park
  • 2) GP del Pacifico: Fuji International Speedway
  • 3) GP di Spagna: Montmel?
  • 4) GP di Francia: circuito Paul Ricard, Le Castellet
  • 5) GP di Montecarlo: Monaco
  • 6) GP della west-coast: circuit of Sonoma
  • 7) GP di San Marino: Autodromo Enzo e Dino Ferrari
  • 8) GP di Cina: circuito del monte Guia, Macao
  • 9) GP d'Inghilterra: Silverstone
  • 10) GP del Canada: circuito Gilles Villeneuve
  • 11) GP est-coast: Baltimore street circuit/Road America
  • 12) GP d'Europa: N?rburgring/Zolder/Brno/A1 Ring
  • 13) GP dell?Argentina: Circuito de Potrero de Funes
  • 14) Gp del Belgio: Spa-Francorchamps
  • 15) GP d'Italia: Autodromo Nazionale di Monza
  • 16) GP del Brasile: Interlagos
  • 17) GP del Giappone: Suzuka
  • 18) GP di Germania: Hockenheimring
  • 19) GP dell' Atlantico: Donington Park
  • 20) GP di Singapore: Marina Bay Street Circuit

 

 

Format:

 

 


  •  
  • lascerei il tutto pi? o meno invariato, con solo l'aggiunta di un'ora di warm-up la domenica mattina

 

 

Test:

 

 


  •  
  • 15 giorni di test privati pre-campionato da svolgere su piste non presenti nel calendario
  • 3 giorni di test collettivi su una pista scelta dalla federazione
  • 3 giorni di test per i rookie o i rientranti
  • 2 giorni al mese di test privati, durante la stagione, da effettuare nelle settimane libere da GP
  • 1 giorno di test collettivi a met? campionato + 1 per i 5 team con meno punti raccolti fin li
     

 

 

Safety Car

 

 


  •  
  • utilizzo solo in casi di reale necessit?, e per un massimo di 5 giri.
     
    Niente SC in caso di pioggia.
     
    i doppiati, anziche sdoppiarsi percorrendo un' intero giro, si fanno da parte e si accodano al gruppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate, mi intrometto solo per chiedere:

 

a nessuno interesserebbe vedere gare senza pit stops? Un tempo esistevano gomme di mescola diversa e con prestazioni differenti, ma tutte in grado di coprire la distanza di un GP. Con quelle pi? morbide ci voleva un telaio migliore e pi? sensibilit? di guida, ma era possibile. Chi lavorava meglio poteva permettersi gomme pi? performanti. Questo in regime di NON-monopolio.

 

Ho posto la domanda semplicemente perch? mi sembra che attualmente si prenda in considerazione solo l'alternativa gomme dure=distanza completa / gomme super morbide=pi? di un pit stop. Secondo me ? sbagliato.

 

Hmmm... io non mi sbilancio. Mi piacerebbe vedere una gara senza pit stop ma a patto che sia una corsa entusiasmante, e non un trenino. La continua ricerca aerodinamica lo impedisce. Io, inoltre, credo che il pilota adesso deve gestire le gomme, e questo esalta le differenze e premia i migliori. Non sono a favore della Pirelli, anzi, il loro approccio ? completamente sbagliato. Per?, piano piano, si sta chiarendo la situazione. Vediamo (e speriamo).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×