Jump to content
Beyond

Pizza e pizzerie

Recommended Posts

Ho deciso di farmi del male e di prendere una pizza in Germania.

 

Ristorante pizzeria Carosello, Alte eppelheimer Straße 50, Heidelberg (Baden-Württemberg)

 

14657352_10211182260455472_3010670821646

 

Pizza con alici di Cetara (sì, come no...erano alici sott'olio), burrata e olive taggiasche.

La pizza era a dir poco indecente :asd:

1. Impasto lievitato male (troppo poco) e steso al mattarello (non c'era neanche l'ombra del classico cornicione alveolato della pizza napoletana).

2. Cottura in forno elettrico fatta malissimo (infatti la pizza è palesemente cruda anche dalla foto).

3. La pizza risultava comunque morbida ma troppo spessa, il cornicione non si è biscottato solo per due motivi: a) era inesistente e b) pizza cotta troppo poco. Se solo l'avessero cotta di più, mi sarei trovato un bel biscottone di fronte, vista la cattiva stesura.

4. Lo strato di condimento era altissimo. Su una pizza di quella misura, ci va un mestolo di salsa di pomodoro, lì ce n'era più del doppio, senza contare la mozzarella e la burrata. In sostanza sembrava una pizza americana, con strato di condimento altissimo. A riprova di questo fatto, la pizza è rimasta bollente (ed immangiabile) per vari minuti, proprio perchè il condimento non riusciva a raffreddarsi fino ad una temperatura umana.

5. La pizza era salatissima, non saprei dire se fosse colpa dell'impasto o del condimento, ma fatto sta che tutti i miei commensali se ne sono lamentati (anche quelli che hanno preso pizze diverse. Questo mi fa propendere per una quantità esagerata di sale sia nella salsa di pomodoro che nell'impasto.

 

Voto: 4

 

 

piuttosto mangiare una pizza in germania. cerco quelle della cameo. all'estero, l'unica pizzeria decente era a new york zona 55 strada. e a los angeles vicino dove lavoravo. gestita entrambe da dei egiziani ma avevano lavorato in italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho deciso di farmi del male e di prendere una pizza in Germania.

 

Ristorante pizzeria Carosello, Alte eppelheimer Straße 50, Heidelberg (Baden-Württemberg)

 

14657352_10211182260455472_3010670821646

 

Pizza con alici di Cetara (sì, come no...erano alici sott'olio), burrata e olive taggiasche.

La pizza era a dir poco indecente :asd:

1. Impasto lievitato male (troppo poco) e steso al mattarello (non c'era neanche l'ombra del classico cornicione alveolato della pizza napoletana).

2. Cottura in forno elettrico fatta malissimo (infatti la pizza è palesemente cruda anche dalla foto).

3. La pizza risultava comunque morbida ma troppo spessa, il cornicione non si è biscottato solo per due motivi: a) era inesistente e b) pizza cotta troppo poco. Se solo l'avessero cotta di più, mi sarei trovato un bel biscottone di fronte, vista la cattiva stesura.

4. Lo strato di condimento era altissimo. Su una pizza di quella misura, ci va un mestolo di salsa di pomodoro, lì ce n'era più del doppio, senza contare la mozzarella e la burrata. In sostanza sembrava una pizza americana, con strato di condimento altissimo. A riprova di questo fatto, la pizza è rimasta bollente (ed immangiabile) per vari minuti, proprio perchè il condimento non riusciva a raffreddarsi fino ad una temperatura umana.

5. La pizza era salatissima, non saprei dire se fosse colpa dell'impasto o del condimento, ma fatto sta che tutti i miei commensali se ne sono lamentati (anche quelli che hanno preso pizze diverse. Questo mi fa propendere per una quantità esagerata di sale sia nella salsa di pomodoro che nell'impasto.

 

Voto: 4

 

 

Anca ti che vai in Germania e ordini pizze strane...

Share this post


Link to post
Share on other sites

cmq io so che a roma ci sono un paio di pizzerie napoletane che fanno un'ottima pizza. dai un'occhiata qui

http://www.lucianopignataro.it/a/le-dieci-migliori-pizzerie-roma/109044/

le ultime due pizze (credo in assoluto) le ho mangiate a Roma da "Il Siciliano", ora "Pistacchio"

fa un po' di tutto, dalla pizzeria alla pasticceria, alla tavola calda, tutti di buon livello

Share this post


Link to post
Share on other sites

All'estero devono ancora capire il concetto basilare di lievitazione (che richiede tempo) , ricerca degli ingredienti (che richiede tempo) e semplicità (che richiede intelligenza nel non mettere lammmerda sulla pizza).

Infatti le pizze migliori le ho mangiate in paesi piccoli, Arzano e Sorrento in primis ma secoli fà. In Sardegna generalmente si mangia un'ottima pizza perchè hanno ritmi diversi sorpattutto d'estate e hanno ottimi ingredienti ( Pizzeria Molas a Cabras , pizza con provola locale e guanciale di Desulo, impagabile).

Share this post


Link to post
Share on other sites

ca**o ci facevi ad Arzano e Cabras? ahahahah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un cliente di mio padre lavorava ad Arzano e spesso lo seguivo perchè da quelle parti si mangiava da dio.

A Cabras ci sono stato parecchie volte, la famiglia di mia madre è di Carloforte quindi conosco la Sardegna. Quest'estate ho fatto la costa occidentale in scooter e tenda e sono finito a Cabras perchè è la patria di uno dei miei cibi preferiti, la bottarga di muggine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

All'estero devono ancora capire il concetto basilare di lievitazione (che richiede tempo) , ricerca degli ingredienti (che richiede tempo) e semplicità (che richiede intelligenza nel non mettere lammmerda sulla pizza).

Infatti le pizze migliori le ho mangiate in paesi piccoli, Arzano e Sorrento in primis ma secoli fà. In Sardegna generalmente si mangia un'ottima pizza perchè hanno ritmi diversi sorpattutto d'estate e hanno ottimi ingredienti ( Pizzeria Molas a Cabras , pizza con provola locale e guanciale di Desulo, impagabile).

 

all'estero la maggior pizzerie sono italiane. gestiti da italiani. ma la loro pizza è peggiore rispetto ai pizzaioli locali. perchè usano ingredienti pessimi e si fanno pagare molto. sopratutto in inghilterra stati uniti canada germania.

 

i locali usano ingredienti migliori ma non trovato una ricetta decente. ma basta ai locali a farla piacere.

 

quando capiscono possono venire in italia fare un corso. e imparare a impastare. sarà la fine per i pizzaioli italiani vivono all'estero. già nei usa molti hanno chiuso. visto gli americani sono venuti a studiare in italia e sono migliorati molto nei ultimi anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un cliente di mio padre lavorava ad Arzano e spesso lo seguivo perchè da quelle parti si mangiava da dio.

A Cabras ci sono stato parecchie volte, la famiglia di mia madre è di Carloforte quindi conosco la Sardegna. Quest'estate ho fatto la costa occidentale in scooter e tenda e sono finito a Cabras perchè è la patria di uno dei miei cibi preferiti, la bottarga di muggine.

 

La gnoccolata di Arzano :sbav:

La pasticceria 'o foggiano :sbav:

Share this post


Link to post
Share on other sites

in sardegna ho mangiato un ottima pizza a sant antioco. era una pizzeria nell'isola pedonale. ottimi ingredienti otitmo impasto. e pure i prezzi erano buoni. l'unico difetto essendo in estate e il locale pienissimo per le pizze abbiamo aspettato un po.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Sardegna si mangia bene e si spende poco, hanno dei ritmi totalmente diversi specie d'estate.

Memorabili i cartelli che trovavo nei forni in località di mare : apertura mattutina 10-12 pomeridiana "se c'è pane".

C'è già un topic "Cibi preferiti"?

Share this post


Link to post
Share on other sites

in sardegna non si usa fare la infornata di pane delle 16? qui a milano molti la fanno.

 

preparano meno pane alla mattina. ma fanno una infornata nel pomeriggio per permettere a chi lavora di avere pane fresco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

cmq io so che a roma ci sono un paio di pizzerie napoletane che fanno un'ottima pizza. dai un'occhiata qui

http://www.lucianopignataro.it/a/le-dieci-migliori-pizzerie-roma/109044/

le ultime due pizze (credo in assoluto) le ho mangiate a Roma da "Il Siciliano", ora "Pistacchio"

fa un po' di tutto, dalla pizzeria alla pasticceria, alla tavola calda, tutti di buon livello

 

 

io ho due pizzerie napoletane sotto casa, con pizzaioli napoletani, che fanno una pizza ottima, il servizio è un pò scadente ma si spende poco. Comunque Il Carroccio andrò a provarlo, non sembra affatto male. Le altre stanno in c*lo alla luna :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

in sardegna non si usa fare la infornata di pane delle 16? qui a milano molti la fanno.

 

preparano meno pane alla mattina. ma fanno una infornata nel pomeriggio per permettere a chi lavora di avere pane fresco.

 

Che io ricordi, alle 16:00 io facevo merenda, con cappuccino o caffelatte e brioche, oppure biscotti...

 

la notizia fa una pizza fighettina, acclamata da molti napoletani, che io odio

 

La pizza fighettina o molti napoletani? Precisa.

 

L'analisi del periodo questa volta te la risparmio. :yes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho deciso di farmi del male e di prendere una pizza in Germania.

 

Ristorante pizzeria Carosello, Alte eppelheimer Straße 50, Heidelberg (Baden-Württemberg)

 

14657352_10211182260455472_3010670821646

 

Pizza con alici di Cetara (sì, come no...erano alici sott'olio), burrata e olive taggiasche.

La pizza era a dir poco indecente :asd:

1. Impasto lievitato male (troppo poco) e steso al mattarello (non c'era neanche l'ombra del classico cornicione alveolato della pizza napoletana).

2. Cottura in forno elettrico fatta malissimo (infatti la pizza è palesemente cruda anche dalla foto).

3. La pizza risultava comunque morbida ma troppo spessa, il cornicione non si è biscottato solo per due motivi: a) era inesistente e b) pizza cotta troppo poco. Se solo l'avessero cotta di più, mi sarei trovato un bel biscottone di fronte, vista la cattiva stesura.

4. Lo strato di condimento era altissimo. Su una pizza di quella misura, ci va un mestolo di salsa di pomodoro, lì ce n'era più del doppio, senza contare la mozzarella e la burrata. In sostanza sembrava una pizza americana, con strato di condimento altissimo. A riprova di questo fatto, la pizza è rimasta bollente (ed immangiabile) per vari minuti, proprio perchè il condimento non riusciva a raffreddarsi fino ad una temperatura umana.

5. La pizza era salatissima, non saprei dire se fosse colpa dell'impasto o del condimento, ma fatto sta che tutti i miei commensali se ne sono lamentati (anche quelli che hanno preso pizze diverse. Questo mi fa propendere per una quantità esagerata di sale sia nella salsa di pomodoro che nell'impasto.

 

Voto: 4

 

 

Capisci perchè io evito queste uscite? Ormai, se proprio devo mangiare una pizza in Germania, cerco di farmi meno male possibile e resto sulla margherita, o altre pizze non troppo farcite. Non sono un intenditore (da buon polentone non posso esserlo), ma ne capisco sufficientemente per godermela in Italia, questa fantastica pietanza. Comunque: ora sei più ricco (di esperienza) anche tu. :yes:

 

Zum Wohl!

 

Sembra la classica pizza di mmerda

 

Ti riferisci al calzone al ragù? Concordo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

in sardegna non si usa fare la infornata di pane delle 16? qui a milano molti la fanno.

 

preparano meno pane alla mattina. ma fanno una infornata nel pomeriggio per permettere a chi lavora di avere pane fresco.

 

Penso di si ma le località di mare sono un discorso a parte. Iniziano tardi, qualche ora di mattina e aprono tardi nel pomeriggio.

Vendono quel tanto che basta per tirare a campare. Roba da far fuggire i turisti

Share this post


Link to post
Share on other sites

in sardegna ho mangiato un ottima pizza a sant antioco. era una pizzeria nell'isola pedonale. ottimi ingredienti otitmo impasto. e pure i prezzi erano buoni. l'unico difetto essendo in estate e il locale pienissimo per le pizze abbiamo aspettato un po.

 

Ti sei mangiato anche quelli? Allora dev'essere un posto fantastico!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mai mangiato una pizza nell'isola pedonale

Share this post


Link to post
Share on other sites

×