Jump to content
Beyond

Pizza e pizzerie

Recommended Posts

Il 4/5/2020 Alle 15:07, Ruberekus ha scritto:

perché ?

 

In questi giorni ha fatto una quantità enorme di ridicoli teatrini. Prima la battaglia contro De Luca per il blocco delle consegne a domicilio, poi l'annuncio della chiusura di quattro delle sue pizzerie, poi l'annuncio che non le avrebbe chiuse, poi l'annuncio che non avrebbe aperto per l'asporto, poi l'annuncio di aver cambiato idea. Tutto questo per comparire a giorni alterni su social e giornali. E mentre lui, con le sue 12 pizzerie in tutto il mondo ha continuato a guadagnare nonostante tutto, ci sono piccole pizzerie a conduzione familiare che stanno rischiando seriamente di chiudere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rimatt ha scritto:

Io volevo leggere di pizze e impasti e mi sono trovato davanti ad ammiccamenti e ambiguità. :fersad2:

 

Questo post non lo anal-izzi?

 

---

 

Ho visto che infilano la spatola sotto, movimento veloce e il panetto viene su, senza toccarlo.

Da me invece si attaccano l'uno all'altro e anche sotto, quindi devo tagliare tutti e 4 i bordi, trovare un punto dove infilare la spatola (che non ho, mi adeguo con un mestolo :asd: ) e poi fare forza per staccarlo. Ma così facendo vedo che il panetto perde volume. Cerco poi di ricompattarlo, ma ho idea che tanta aria ormai sia stata persa.

Modificato 1 ora fa da Aviatore_Gilles

1 ora fa, rimatt ha scritto:

Io volevo leggere di pizze e impasti e mi sono trovato davanti ad ammiccamenti e ambiguità. :fersad2:

 

Questo post non lo anal-izzi?

 

---

 

Ho visto che infilano la spatola sotto, movimento veloce e il panetto viene su, senza toccarlo.

Da me invece si attaccano l'uno all'altro e anche sotto, quindi devo tagliare tutti e 4 i bordi, trovare un punto dove infilare la spatola (che non ho, mi adeguo con un mestolo :asd: ) e poi fare forza per staccarlo. Ma così facendo vedo che il panetto perde volume. Cerco poi di ricompattarlo, ma ho idea che tanta aria ormai sia stata persa.

Modificato 1 ora fa da Aviatore_Gilles

Share this post


Link to post
Share on other sites

@crucco un po' ripetitivo

Share this post


Link to post
Share on other sites

IMG-20200510-203331.jpg
IMG-20200510-203239.jpgIMG-20200510-203751.jpg
IMG-20200510-203744.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

IMG-20200510-203331.jpg
IMG-20200510-203239.jpgIMG-20200510-203751.jpg
IMG-20200510-203744.jpg

La tua ultima creazione? Mi pare fatta molto bene. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, fatta questa sera. Stavolta sono stato attento a tutto il procedimento, dall'impasto, alla lievitazione (24 ore) , stagliatura, presa dei panetti e stesura. Mi mancherebbe un forno serio e sarei a posto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

buon passo avanti ma continua a esserci qualche problema con l'impasto. si vede subito che il cornicione è vuoto mentre dovrebbe essere solo alveolato. inoltre mi sembra un poco chiaro.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Purtroppo con il forno di casa non si riesce a dare la famosa maculatura, ho dovuto fare una scelta. L'ho tenuta un pelo indietro di cottura, così è rimasta morbida, ma ha preso poco colore esternamente. La successiva ad esempio l'ho tenuta un pò di più, ma si è biscottata, diventando troppo croccante fuori. Con il forno normale va così. 

Edited by Aviatore_Gilles

Share this post


Link to post
Share on other sites

visto che ti piace farla, hai pensato a comprare un forno più adatto?

non penso costi molto un fornetto elettrico di quelli fatti appositamente per le pizze, che arrivando a 350° ti permetterebbe di superare alcuni limiti

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Beyond Si, ci sto pensando. Al momento mi sono orientato su due scelte, o forno elettrico o forno a gas. 

Ci sono forni elettrici molto performanti, alcuni superano anche i 400°, ma mangiano kW come fossero noccioline. Tieni conto che per 350 volano circa 2kw.

Sono più propenso per il forno a gas. C'è l'Ooni Koda che è molto buono, tiene temperature intorno ai 450° e non costa neanche tanto. Ci sto facendo un pensierino. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

C'è l'Ooni Koda che è molto buono

 

si ho visto questo ooni koda 16 che pare una bomba, quello piccolo mi sembra un pelo angusto invece

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Beyond ha scritto:

 

si ho visto questo ooni koda 16 che pare una bomba, quello piccolo mi sembra un pelo angusto invece

 

Il Koda 16 è la versione migliorata, più grande, la fiamma su due lati che facilita la cottura (basta una girata e in 60 secondi è pronta). Il difetto del Koda piccolo è che la fiamma sul fondo e l'imboccatura piccola, impedivano di vedere la cottura della pizza, si andava a sensazione. 

Costa di più, quasi il doppio, ma secondo me è la scelta più saggia. Quello piccolo può andare bene come fornetto da trasporto, magari da portare a casa di amici per una pizzata veloce

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Aviatore_Gilles appena sarà tutto finito, verremo a mangiare le tue pizze che sembrano gustose.

:thumbsup:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Rio Nero ha scritto:

@Aviatore_Gilles appena sarà tutto finito, verremo a mangiare le tue pizze che sembrano gustose.

:thumbsup:

 

Con il ritmo dettato dal forno, l'ultimo mangia dopo 1 ora e mezza :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

 

Con il ritmo dettato dal forno, l'ultimo mangia dopo 1 ora e mezza :asd:

Nell'attesa daremo una palpata continua. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

 

Con il ritmo dettato dal forno, l'ultimo mangia dopo 1 ora e mezza :asd:

 

Meglio, rispettiamo il distanziamento.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

 

Con il ritmo dettato dal forno, l'ultimo mangia dopo 1 ora e mezza :asd:

 

E comprati un po' di attrezzatura decente, via! Spendili, 'sti 4 soldi (che tanto poi Beyond la pizza te la critica lo stesso)!  :lolface:

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rimatt ha scritto:

 

E comprati un po' di attrezzatura decente, via! Spendili, 'sti 4 soldi (che tanto poi Beyond la pizza te la critica lo stesso)!  :lolface:

 

Fa bene a criticare, così mi sprona a raggiungere l'eccellenza. :ferok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ottobre 2020 - 7:00

Ex Milan, Jesper Blomqvist in versione pizzaiolo: il suo locale in Svezia eletto fra i migliori 50 d’Europa!

Premiata la pizzeria del centrocampista che in rossonero segnò solo contro il Bologna nel febbraio 1997, ma vinse la Champions due anni dopo con lo United

 
di Davide Capano,  @davide_capano
 
fae5799c-cc1e-4b47-a2af-d1ab6f8fc1bf-630
Foto tratta dal profilo Instagram @jesperblomqvistofficial
 
 
 

Ricordate Lars Jesper Blomqvist? Bene, l’ex centrocampista svedese di Milan, Parma e Manchester United oggi fa il manager-pizzaiolo (dopo una non indimenticabile esperienza da allenatore) e la sua pizzeria “450° gradi” di Lidingö, comune di quasi 44mila abitanti situato nella contea di Stoccolma, è stata eletta la scorsa settimana come una delle migliori 50 in assoluto d’Europa.

 

ej-etppxkaaledw-203x300.jpg?v=2020101208

 

Il 46enne di Umeå, in un’intervista rilasciata ai colleghi di tuttomercatoweb.com durante il lockdown, aveva rivelato: “Quando arrivai in Italia scoprii di avere una grande passione per il cibo e per il vino. Avevo 22 anni e arrivai al Milan e già il buffet di Milanello era qualcosa di impressionante. E poi mi accorgevo di come in Italia la gente si godesse il cibo: non era questione di nutrirsi ma era un vero e proprio rituale. Io non bevevo nemmeno il caffè, mentre adesso a casa ho la mia macchina professionale. Una cosa che non dimentico è la prima volta che ho provato il risotto. In Svezia ero abituato al semplice riso bianco e quando me lo vidi servire a Milanello chiesi: ‘Ma che cos’è?’. Poi l’ho mangiato e ne sono rimasto colpito. E tutt’ora se ho ospiti a casa e voglio fare impressione a qualcuno mi metto a cucinare proprio il risotto”.

 

img_0909-300x75.jpg?v=20201012085700

 

In quell’occasione Blomqvist parlò anche dell’esperienza milanista (stagione 1996-97) condita da un unico gol al Bologna il 16 febbraio 1997: “Quando mi guardo allo specchio ripenso alla sfortuna di arrivare al Milan proprio in quell’anno. Speravo di arrivare in un Milan forte e inserirmi pian piano, crescendo senza fretta davanti ai grandi campioni. C’era Arrigo Sacchi e mi diede fiducia da subito e forse mi sono bruciato, perché la squadra non girava e io di conseguenza. È stato davvero un dispiacere perché io il Milan l’ho voluto fortemente. Pensa che quando giocavo al Göteborg mi cercavano squadre di tutta Europa: io non avevo procuratore e dissi al mio club che avrei preso in considerazione solo il Milan, che era il club dei miei sogni”.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Ferrarista andiamo a stoccolma per provare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×