Jump to content
Sign in to follow this  
AleImpe

Presenza di donne sul podio

Recommended Posts

Speriamo che Rosberg torni a podio presto. :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tecnicamente la Formula1 non ? uno sport maschile, anche se lo ? di fatto. Ci sono comunque state "pilotesse" in passato.

 

A me, e mi domando se sono l'unico, il corridoio di tette e culi plaudenti che d? sul podio fa una tristezza inaudita, cos? come le "ombrelline" che tengono il cartello col numero del pilota. La Formula 1 ? sempre stata culturalmente arretrata da questo punto di vista, e l'oggettificazione della donna che porta avanti inizia ad essere, per fortuna, anacronistica. Il fatto che uno spettacolo cos? seguito continui imperterrito a trattare la donna come un soprammobile a me fa venire i brividi.

 

L'oggettificazione del corpo della donna distrugge la psiche di milioni di ragazze nel mondo ogni giorno, ed ? un cancro che andrebbe estirpato. Una ragazza che conoscevo and? a Monza a fare la bella statuina il giorno che vinse Vettel con la Toro Rosso, e mi fece una gran pena: vi posso garantire che ne ha passate di tutti i colori per via della "deformazione" che ha subito fin da bambina. Una mia ex un anno fece la standista al Motor Show, e rimase fortunatamente inorridita (aveva qualche strumento critico in pi?). La f?ca ? una gran bella cosa, ma dovremmo avere l'umanit? di pensare che con questo modo di comunicare si fa davvero del male a tante persone e ci vorrebbe pi? rispetto e parit

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wex, io la penso come te. Credo che qualche gnocca in giro non guasti. Ad esempio, trovo stupido che al podio sia OBBLIGATORIO che ci vadano solo delle persone famose e non qualche bella ragazza che ti da il premio e si lava con lo spumante. Ma la questione della oggettificazione ? terribile, pensa che lo scorso anno ero a Monza per il monomarca delle SEAT Ibiza che partiva alle 9 del mattino e pure l? c'erano le ombrelline...ma non c'era pubblico! Il bello ? che una vecchia diceva loro dove piazzarsi come se loro fossero incapaci di capirlo.

 

Per quanto riguarda le pilotesse, devono farsi strada da sole. In America purtroppo, troppe ragazze sono andate avanti per il solo fatto di essere donne. Pensa Danica Patrick, Sara Fisher e Simona De Silvestro OK, ma Caterine Legge, Pippa Mann, Milka Duno e Ana Beatriz non credo abbiano meritato il posto nella serie top per monoposto americana.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che un po' di belle figliole, ci vogliano sempre e ovunque. E' un piacere per le pupille.

 

Chiaro che se ci devono mettere delle racchie magari anche vestite ridicole, meglio lasciar perdere...

In compenso quelle che reggono i cartelli alla partenza e quelle che sono tutte in fila prima delle scale che portano al podio, resistono..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto ? che c'? modo e modo di presentare una donna in vari eventi, ma la maggior parte delle volte la donna viene denigrata!In F1 decisamente molto meno, anzi posso proprio dire che cose scandalose del genere di cui ho sentito parlare da Wexx non ce ne sono mai state!(grazie al cielo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adesso quante donne o equivalenti ci sono sulla griglia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×