Jump to content
Sign in to follow this  
sundance76

Alain Prost

Recommended Posts

1 ora fa, chatruc ha scritto:

Schumacher [...] Era così poco empatico da andare a Indianapolis e dire che non avrebbe mai corso la Indy 500 perchè "dopo aver corso in F1, non correrei mai in una categoria minore"

 

:qq:

Share this post


Link to post
Share on other sites

aneddoto sul dopo gara di Estoril 1984

 

 

"Ma devo dirti che la serata, dopo la vittoria di Niki, è stata ... memorabile. Ricordo (che ero con) Elio de Angelis. Erano le cinque del mattino e avevamo bevuto un bel po'. Mi ha chiesto di riportarlo in albergo. Quando mi sono fermato di fronte all'hotel mi ha chiesto: "Perché non mi lasci vicino alla porta?" Allora ho risposto: "OK, vuoi avvicinarti?". Ho fatto inversione, poi prima marcia ... c'era una grande porta a vetri, ci sono passato attraverso e ho parcheggiato nell'atrio. A quel punto ho detto: "Ok, ora chiedi la chiave della tua camera". Sono dovuto tornare al mio hotel in taxi perché l'auto era bloccata lì, nella hall. Alla Marlboro sono stati molto, molto carini, perché hanno pagato tutti i danni".

Edited by MartinM

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/11/2019 Alle 18:24, rimatt ha scritto:

 

:qq:

 

Come se andassi a casa tua, e dopo aver assaggiato la torta fatta da tua moglie dicessi "non male ma in pasticceria sì che fanno cose favolose".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serve da stimolo alla moglie per migliorare. :chall:

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, rimatt ha scritto:

Serve da stimolo alla moglie per migliorare. :chall:

Oppure per smetterla con le torte e passare ad altri dolci :asd: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

"L’episodio inasprì definitivamente i difficili rapporti fra Senna e la Federazione, a quel tempo retta da Jean Marie Balestre anch’egli francese e di cui Prost era molto amico".

 

Ogni volta che leggo queste str...ate, perchè di questo si tratta, mi chiedo quale male abbiano fatto gli italiani per meritarsi una classe giornalistica di così infimo livello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/11/2019 Alle 15:50, MartinM ha scritto:

"L’episodio inasprì definitivamente i difficili rapporti fra Senna e la Federazione, a quel tempo retta da Jean Marie Balestre anch’egli francese e di cui Prost era molto amico".

 

Ogni volta che leggo queste str...ate, perchè di questo si tratta, mi chiedo quale male abbiano fatto gli italiani per meritarsi una classe giornalistica di così infimo livello.

Dove hai letto questa mincchiata?

 

Balestre aveva manie di protagonismo e se la prendeva con tutti, Prost e Mansell compresi, non solo Senna. Veniva pure scoglionato dalla stampa perchè di fatto era una macchietta, un personaggio alla Gio Denti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, chatruc said:

Dove hai letto questa mincchiata?

 

Balestre aveva manie di protagonismo e se la prendeva con tutti, Prost e Mansell compresi, non solo Senna. Veniva pure scoglionato dalla stampa perchè di fatto era una macchietta, un personaggio alla Gio Denti.

 

Questo è il link.

https://www.formulapassion.it/motorsport/storia/f1-22-ottobre-1989-lo-scontro-totale-fra-prost-e-senna-232374.html

 

Ovviamente la maggior parte dei commenti sono dello stesso livello dell'articolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sito non è quello di Coppini? Altro che in Griglia di Partenza non fa altro che dire che una volta era tutto meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 hours ago, chatruc said:

Il sito non è quello di Coppini? Altro che in Griglia di Partenza non fa altro che dire che una volta era tutto meglio.

 

altra perla dallo stesso sito (articolo di nestore morosini)

 

Se Michele Alboreto avesse corso in questi anni con le stesse monoposto con cui Hamilton, Alonso e Raikkonen – per non parlare della Ferrari di Schumacher – hanno vinto i loro titoli iridati, i nostri eroi di oggi sarebbero rimasti probabilmente a secco. Per la semplice ragione che, tecnicamente e agonisticamente, Michele era migliore di loro.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, MartinM ha scritto:

 

altra perla dallo stesso sito (articolo di nestore morosini)

 

Se Michele Alboreto avesse corso in questi anni con le stesse monoposto con cui Hamilton, Alonso e Raikkonen – per non parlare della Ferrari di Schumacher – hanno vinto i loro titoli iridati, i nostri eroi di oggi sarebbero rimasti probabilmente a secco. Per la semplice ragione che, tecnicamente e agonisticamente, Michele era migliore di loro.

 

 

Sì certo. Anche Pascal Fabre avrebbe battuto tutti i piloti odierni se avesse corso con la Mercedes. Lui purtroppo è stato boicottato dalla AGS. Fabre senza dubbio valeva più di Hamilton, Leclerc e Verstappen messi indieme. Ecco la dimostrazione

 

87_sm23.jpg

 

 

Ecco la dimostrazione di come Fabre abrebbe vinto sei titoli di fila.

Fabre-su-Mercedes.png

Edited by chatruc

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, chatruc said:

 

Sì certo. Anche Pascal Fabre avrebbe battuto tutti i piloti odierni se avesse corso con la Mercedes. Lui purtroppo è stato boicottato dalla AGS. Fabre senza dubbio valeva più di Hamilton, Leclerc e Verstappen messi indieme.

 

 

Non dimentichiamo che conquistò il quinto posto nel trofeo Jim Clark.

Comunque Moreno in due gare fece più punti (uno) di quanti ne fece lui in 14 (zero)

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, MartinM ha scritto:

 

Non dimentichiamo che conquistò il quinto posto nel trofeo Jim Clark.

Comunque Moreno in due gare fece più punti (uno) di quanti ne fece lui in 14 (zero)

 

Ma Roberto "Pupo" Moreno è un genio del volante. Troppo difficile il confronto tra i due.

Share this post


Link to post
Share on other sites

altra perla. peccatro che la decisione sul lato pole era stata presa anni prima, non la domenica della gara come afferma questo giornalista

 

Suzuka 1990, Senna fa la pole, affiancato dalla Ferrari di Prost. La domenica mattina viene deciso che i piloti che si trovano in posizione dispari sullo schieramento partiranno dal lato destro della griglia, quello meno gommato, mentre saranno gli altri a partire sul sinistro e ad avere quindi maggiore aderenza al via.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, MartinM ha scritto:

altra perla. peccatro che la decisione sul lato pole era stata presa anni prima, non la domenica della gara come afferma questo giornalista

 

Suzuka 1990, Senna fa la pole, affiancato dalla Ferrari di Prost. La domenica mattina viene deciso che i piloti che si trovano in posizione dispari sullo schieramento partiranno dal lato destro della griglia, quello meno gommato, mentre saranno gli altri a partire sul sinistro e ad avere quindi maggiore aderenza al via.

 

In effetti è stato così nei tre anni precedenti in cui si era corso. Comunque è vero che in quell'anno si discuteva su piazzare il poleman a sinistra perchè nei due anni precedenti, il secondo (Prost) era andato subito in testa. Anche se nel 1988 in realtà Senna aveva stallato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A quanto ricordo (vado a memoria), Senna quell'anno era in pole e aveva chiesto di poter partire dal lato opposto, cioè l'esterno, perché era in traittoria e quindi più gommato. Però la richiesta non venne accolta (abbastanza comprensibilmente, direi, visto che venne fatta troppo a ridosso della partenza).

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti poi ci pensò su e, di strategia,trovò lo stesso la traiettoria giusta per lui :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

qui sempre nestore morosini, e sempre sullo stesso sito, supera se stesso regalandoci un'altra perla imperdibile

 

Piercarlo Ghinzani in 111 GP ha totalizzato soltanto 76 partenze. Ma Piercarlo ha guidato sempre (o quasi) monoposto di terzo e forse quarto livello.

E ciò non per demerito suo, visto che in formula 3 aveva vinto, 1977, il titolo europeo, ed era talmente forte che il presidente Fia, Jean Marie Balestre, mise la clausola – per salvaguardare Alain Prost, vittorioso nel 1979 – che i campioni europei non potessero più concorrere al titolo negli anni seguenti. Poi Prost, abilissimo politicamente e sostenuto dalla federazione francese, con sempre Balestre presidente, ha fatto la carriera che tutti conosciamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Regole stupide in passato e presente ne abbiamo avute:

 

1987: superlicenza solo a chi corre in F3000.

2004: 125cc solo under 27.

2010: passaggio in motoGP solo con team clienti (salvo poi eliminarla quando arrivò Marquez).

2014: moto3 solo per 16enni (salvo poi fare l'eccezione per il campione CEV).

2018: F3 al massimo per tre anni.

 

Che sia su misura di Prost, è tutto da dimostrare.

 

Secondo Morisini, Prost ha rubato 4 mondiale grazie ai suoi giochetti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, chatruc ha scritto:

 Secondo Morisini, Prost ha rubato 4 mondiale grazie ai suoi giochetti.

 

Addirittura? Neanche la parrocchietta arrivava a tanto :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×