Jump to content
Sign in to follow this  
sundance76

Alain PROST

Recommended Posts

E' vero, ? una cosa che ricordo anch'io chiaramente.

 

Il conduttore di Top Gear, chiedo venia ma non ricordo il nome, diceva che mentre Villeneuve riusciva talvolta ad essere incredibilmente spettacolare Senna lo era in ogni istante. E' un po' un'esagerazione, ma c'? del vero. Senna lo vedevi a occhio nudo che stava sulla lama del rasoio, tanto nelle staccate quanto in percorrenza dei curvoni veloci, si vedeva a occhio che "ci dava" di pi? degli altri, anche uno che non aveva mai visto una corsa lo notava. Prost sembrava uno qualsiasi, e la cosa bella ? che andava, qaulche volta e su qualche circuito, anche pi? di Ayrton.

 

Quando ero bambino ed ero tifosissimo di Senna mi ricordo che questa cosa di Prost mi metteva ansia, perch? sembrava per certi versi "al di sopra" della competizione. D'altra parte, correggetemi se sbaglio, Prost ? quello che diceva che voleva andare alla minima velocit? necessaria a vincere, mentre Senna butt? la famosa gara di Monaco88 nel tentativo (interpretazione mia, ma ? nel personaggio) di doppiare il compagno. Come hanno gi? detto altri, Senna voleva stravincere. Avevano due estetiche del motorismo diametralmente opposte, bello averli visti sfidarsi in un'epoca in cui lo vedevi bene ancora a occhio nudo lo stile di un pilota.

Share this post


Link to post
Share on other sites

, mentre Senna butt? la famosa gara di Monaco88 nel tentativo (interpretazione mia, ma ? nel personaggio) di doppiare il compagno.

 

 

Ne parlavo con Gio e gli altri a Monaco. In quella gara, Senna arriv? ad avere un vantaggio enorme su Prost, ? vero, ma fino al 53? giro c'era Berger a far da tappo davanti al francese, che appunto al 53? giro riesce a sorpassare l'austriaco nelle anguste stradine monegasche. E questa ? la principale spiegazione del pesante margine che si era creato tra i due dioscuri della McLaren-Honda, senza nulla togliere ovviamente alla straordinaria velocit? di Ayrton.

 

bello averli visti sfidarsi in un'epoca in cui lo vedevi bene ancora a occhio nudo lo stile di un pilota.

 

Proprio cos

Share this post


Link to post
Share on other sites

S? Prost disse proprio che voleva vincere alla velocit? minima sufficiente per farlo.

 

Per quanto riguarda Monaco 1988 nella biografia di Ramirez ? ben ricostruito l'accaduto: Ayrton perde la macchina per un "bump" che gli scompone la macchina e si ritira.

Va a casa, lo chiamano al telefono e la signora delle pulizie dice che "Senhor Ayrton" non c'?, JR ribatte "Dica che ? Joe" e Ayrton arriva

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va a casa, lo chiamano al telefono e la signora delle pulizie dice che "Senhor Ayrton" non c'?, JR ribatte "Dica che ? Joe" e Ayrton arriva

Dall'intercettazione risulta che disse "Dica che ? Gio". :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' vero, ? una cosa che ricordo anch'io chiaramente.

 

Il conduttore di Top Gear, chiedo venia ma non ricordo il nome

 

jeremy clarkson :thumbsup:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Inviato 10 May 2011 - 15:51 da Leno

 

Visto ieri.

Lo posso dire?

Per me ? stata una delusione totale.

Non rende assolutamente le sfaccietature del personaggio Senna ne tantomeno l'aria elettrizzante che si respirava all'epoca.

Hanno ridotto Prost una specie di supercattivo da film (ripetendo pure la favoletta della partenza invertita a Suzuka 90), Mansell e Piquet praticamente non esistono per non parlare del grande amico Berger e di tutti gli altri protagonisti del circus.

Lo stesso Senna risulta molto sfocato, ridotto quasi a un santino inoffensivo.

Le uniche cose che ho trovato interessanti sono qualche intervista a Prost, i vari breafing con Balestre e qualche immagine rubata del Senna privato.

Un po' poco per tutto il casino che hanno fatto.

Molto meglio la puntata di Sfide che gli hanno dedicato anni fa su Raitre.

Insomma delusione.

 

:closedeyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

I danni gi? erano stati fatti da molti anni, anzi da due decenni abbondanti, a questa parte.

Basta andare su youtube e digitare Alain Prost: praticamente in ogni video troverete commenti inneggianti a Senna e di denigrazione di Prost.

Il film non ha fatto che amplificare il trend.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo la morte di Senna (pace all'anima sua) indirettamente ? stata un danno anche per Prost, Mansell e Piquet perch? ha mitizzato eccesivamente il Brasiliano svuotando di contenuti le cose positive fatte dagli altri 3 e le loro battaglie in pista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo la morte di Senna (pace all'anima sua) indirettamente ? stata un danno anche per Prost, Mansell e Piquet perch? ha mitizzato eccesivamente il Brasiliano svuotando di contenuti le cose positive fatte dagli altri 3 e le loro battaglie in pista.

 

 

Si infatti anche nel documentario su Senna sembra che il brasiliano non abbia mai perso un duello con nessuno o che Prost vincesse solo per le sue "capacit? politiche".

In realt? pur riconoscendo a Senna una leggera predominanza sugli altri bisogna rendersi conto che i valori in campo erano comunque molto pi? livellati di quanto spesso si tramandi, e quindi Prost era in realt? velocissimo, Piquet un gran sorpassatore dotato di un talento cristallino, Mansell meno capra di quanto si pensi e Senna commetteva degli errori e perdeva dei duelli pure lui.

Del resto ? un limite di ogni film o documentario sportivo che si concentri su un singolo atleta dimenticarsi spesso degli avversari e del "contorno" esaltando solo il proprio protagonista, da questo punto di vista ho visto di molto peggio dal poco rispettoso (verso Liston, Frazier e Foreman) "Al?" di Michael Mann alla vera e proprio mistificazione come quella che subisce il pugile tedesco Max Baer nel vergognoso "Cinderella man" di Ron Howard.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto ? che il 99% di quelli che hanno visto il film sono convinti che si tratti della realt?, non di un film.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il film ha svalutato gli altri e ha elevato Ayrton ai livelli dei santi, ma d'altronde il film ? stato fatto da un grandissimo fan di Ayrton quindi potete capire perch? lo ha fatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto ? che il 99% di quelli che hanno visto il film sono convinti che si tratti della realt?, non di un film.

 

il fatto e' che non si tratta di un film ma di un inno alla figura di senna.e questi documentari dipingono il mito,come sempre accade.non ho mai visto un lavoro dedicato a villeneuve in cui si descrivesse il vero rapporto con il drake,al di la' del mito "padre figlio"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prost non ? stato "sminuito" ne "massacrato" nel film Senna. Io non ho trovato questo accanimento. Sinceramente. Chiaramente il fiml gioca sul dualismo Prost-Senna. Anche perch? sono loro i protagonisti dell'epoca. I coprotagonisti sono stati Mansell e Piquet. E penso che questo taglio sia fondamentalmente onesto.

 

Ad avercene ancora di Prost oggi !!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prost non ? stato "sminuito" ne "massacrato" nel film Senna. Io non ho trovato questo accanimento. Sinceramente. Chiaramente il fiml gioca sul dualismo Prost-Senna. Anche perch? sono loro i protagonisti dell'epoca. I coprotagonisti sono stati Mansell e Piquet. E penso che questo taglio sia fondamentalmente onesto.

 

Ad avercene ancora di Prost oggi !!!!!

 

forse intendevano dire che prost viene descritto nei lati positivi ma anche in quelli negativi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche a me non sembra affatto che nel film Prost sia stato dipinto tanto negativamente.

 

Eh ma sai ? una delle storielle che gira per tentare di smitizzare Ayrton, che ? reso tale solo dalla morte (che ? un evento non sfortunato per altri).

 

Inoltre capirei queste critiche se Prost fosse stato interpretato da un attore che ha dato un taglio particolare al personaggio ma siccome non ? stato interpretato da nessuno ed ? proprio Prost a rilasciare certe interviste e pronunciare certe parole, proprio non capisco come si faccia ad arrivare a simili conclusioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×