Jump to content
Sign in to follow this  
sundance76

Alain PROST

Recommended Posts

su questo mi sento di quotare rumpen.

le qualit? di messa a punto di prost diventavano superflue su una vettura che in pratica non necessitava di interventi.

la conseguenza ? che uno dei suoi punti di forza veniva drasticamente annullato.

paradossalmente prost si sarebbe trovato pi? a suo agio su un'altra vettura in quella stagione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte che non so chi possa dire che Hill nel 93 andasse come Prost (a me non pare proprio) io nel complesso considero Prost pilota superiore a Mansell per?, fermo restando la diversit? delle macchine guidate, continuo a considerare il binomio Mansell-Williams renault superiore al binomio Prost-Williams renault.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi se nel 1993 sembra che Hill vada come Prost ? perch? a Prost va bene cos?, perch? non c'? in palio nulla tra lui e Damon, in quanto il titolo se lo ? gi? assicurato. Si pensi alla rimonta monstre dell'85 e a come si plafona appena ha i 2 punti che gli servono. Ma non possiamo ogni volta dire (esempio): qui Mansell avrebbe tirato di pi?, qui avrebbe vinto anzich? fare secondo eccetera. Perch? Prost si accontenta, eccome, ma solo quando ha gi? vinto. E se si ? accontentato spesso, se spesso ? parso rinunciatario ? perch? spesso ha corso in condizioni di controllo di una situazione gi? vincente che si ? costruito dando tutto quando occorreva (si veda il palmares del francese se si hanno dei dubbi).

 

Dopo la vittoria di estoril fu criticato per aver conquistato il mondiale con un secondo posto anzich? con una vittoria. ma a prost servivano sei punti e, una volta raggiunto l'obiettivo, si limit? ad arrivare al traguardo. logicamente lo ammiro, ma capisco anche i molti che vorrebbero vedere un pilota correre sempre al limite delle sue possibilit?. il fatto ? che prost, probabilmente, quel limite non volle mai toccarlo, se non in rarissimi casi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
su questo mi sento di quotare rumpen.

le qualit? di messa a punto di prost diventavano superflue su una vettura che in pratica non necessitava di interventi.

la conseguenza ? che uno dei suoi punti di forza veniva drasticamente annullato.

paradossalmente prost si sarebbe trovato pi? a suo agio su un'altra vettura in quella stagione.

Wexx

 

 

Si ma non avrebbe vinto una mazza, eh. Metti Senna sulla Williams del 1993 e Prost sulla McLaren e, per quanto sono convinto che anche Alain si sarebbe saputo far valere, il quarto titolo va da un altra parte. Credo che la macchina giusta la guidasse Prost, se poi era troppo perfetta, beh, poco male direi, non era certo Hill un problema.

Edited by Wexx

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voglio dire questo, se giudichiamo Prost usando Mansell come termine di paragone e le categorie che applichiamo a Mansell, allora rischiamo di cadere in un crampo del ragionamento. Se facessimo cos? potremmo addirittura dire che Mansell ? sempre stato superiore a Prost tranne, guarda un po', nel 1990, questo perch? Prost si ? sempre accontentato di piazzamenti e di ottenere il massimo col minimo, vs. lo stile arrembante e generoso dell'inglese. Ma dobbiamo collocare la condotta di gara a un livello appropriato. Come ricordava Sudance, Prost ha sempre avuto compagni di team fortissimi, e pur rimanendo fedele alla sua filosofia di guida non le ha mai prese se non, a tratti, da un certo Ayrton Senna.

 

Quindi se nel 1993 sembra che Hill vada come Prost ? perch? a Prost va bene cos?, perch? non c'? in palio nulla tra lui e Damon, in quanto il titolo se lo ? gi? assicurato. Si pensi alla rimonta monstre dell'85 e a come si plafona appena ha i 2 punti che gli servono. Ma non possiamo ogni volta dire (esempio): qui Mansell avrebbe tirato di pi?, qui avrebbe vinto anzich? fare secondo eccetera. Perch? Prost si accontenta, eccome, ma solo quando ha gi? vinto. E se si ? accontentato spesso, se spesso ? parso rinunciatario ? perch? spesso ha corso in condizioni di controllo di una situazione gi? vincente che si ? costruito dando tutto quando occorreva (si veda il palmares del francese se si hanno dei dubbi).

 

si ok pero' non possiamo creare un campionato alternativo e dire "e' arrivato secondo ma solo perche' non ha voluto se no arrivava primo",altrimenti con i se e con ma creiamo i campionati mondiali alteranativi.

 

dire che hill da meta' stagione e' migliorato molto e in certe gare era veloce quanto prost e quello che abbiamo visto dai dati e dalle corse,se poi prost poteva fare di piu' e non l'ha fatto e' un discorso ipotetico.

 

sul discorso dello stile siamo d'accordo.pero' ci sono anche i fatti,

 

Si ma non avrebbe vinto una mazza, eh. Metti Senna sulla Williams del 1993 e Prost sulla McLaren e, per quanto sono convinto che anche Alain si sarebbe saputo far valere, il quarto titolo va da un altra parte. Credo che la macchina giusta la guidasse Prost, se poi era troppo perfetta, beh, poco male direi, non era certo Hill un problema.

 

beh parliamo di confronto a parita' di vettura e di contesto tecnico e umano.sicuramente prost non avrebbe fatto quello che fatto senna con la mclaren nel 93'.

 

la macchina era inferiore per vincere c'era bisogno semplicemnte di prendersi rischi assurdi.prost non era il pilota adatto.

 

cosi come mansell non era il pilota giusto per la ferrari nel 90',ma nell'89 si.li c'era un vettura da sgrossare,triarla al lmite e qualche volta farla vincere con gare al limite.

 

nel 90' la vettura andava affinata,e portata al vertice con sottigliezza.li prost era maestro.

 

in definitiva credo che sia un po' il discorso che valga per i calciatori,non e' detto che un fuoriclasse sia tale in tutte le squadre

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ok pero' non possiamo creare un campionato alternativo e dire "e' arrivato secondo ma solo perche' non ha voluto se no arrivava primo",altrimenti con i se e con ma creiamo i campionati mondiali alteranativi.dire che hill da meta' stagione e' migliorato molto e in certe gare era veloce quanto prost e quello che abbiamo visto dai dati e dalle corse,se poi prost poteva fare di piu' e non l'ha fatto e' un discorso ipotetico.sul discorso dello stile siamo d'accordo.pero' ci sono anche i fatti,

 

Hai ragionissima, senn? si finisce nel ridicolo di "Prost sul giro secco era pi? veloce di Senna ma non gli interessava fare la pole", che diventa eccessivo. Per? contano i risultati. Prost era pi? veloce di Hill ma non diede il massimo una volta che ha visto che vinceva il mondiale in carrozza? Probabile, visto che ha vinto il mondiale in carrozza. Prost andava pi? di Senna ma "si nascondeva"? Difficile considerando che ha perso nel 1988 (e risparmimoci la dietrologia degli scarti, che c'erano per tutti) e che nel 1989 non ha mai visto il traguardo davanti a Senna e gli ? andata, a Suzuka, diciamo di gran lusso. Quindi alla fine parlano sempre i risultati, solo che nel caso di Prost bisogna dire che gli danno quasi sempre ragione.

Edited by Wexx

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai ragionissima, senn? si finisce nel ridicolo di "Prost sul giro secco era pi? veloce di Senna ma non gli interessava fare la pole", che diventa eccessivo. Per? contano i risultati. Prost era pi? veloce di Hill ma non diede il massimo una volta che ha visto che vinceva il mondiale in carrozza? Probabile, visto che ha vinto il mondiale in carrozza. Prost andava pi? di Senna ma "si nascondeva"? Difficile considerando che ha perso nel 1988 (e risparmimoci la dietrologia degli scarti, che c'erano per tutti) e che nel 1989 non ha mai visto il traguardo davanti a Senna e gli ? andata, a Suzuka, diciamo di gran lusso. Quindi alla fine parlano sempre i risultati, solo che nel caso di Prost bisogna dire che gli danno quasi sempre ragione.

 

e se i risultati sono dalla tua la stragrande maggioranza delle volte vuol dire che hai ragione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

posso aggiungere una considerazione personale che prost si ritiro' nel momento giusto.la f.1 elettronica,superaffidabile,i pit stop che richiedevano gare con 70 giri da qualifica enon piu' gare tattiche,secondo me avrebbero reso le capacita' di prost meno influenti rispetto al passato.

 

secondo me il francese se ne stava rendendo conto,quando disse che le macchine erano diventate troppo veloci,non parlava solo della sicurezza.nel 93' altri piloti avrebbero vinto con la williams.quasi sicuramente nel 90' nessuno poteva fare quello che ha fatto prost.

Share this post


Link to post
Share on other sites

posso aggiungere una considerazione personale che prost si ritiro' nel momento giusto.la f.1 elettronica,superaffidabile,i pit stop che richiedevano gare con 70 giri da qualifica enon piu' gare tattiche,secondo me avrebbero reso le capacita' di prost meno influenti rispetto al passato.secondo me il francese se ne stava rendendo conto,quando disse che le macchine erano diventate troppo veloci,non parlava solo della sicurezza.nel 93' altri piloti avrebbero vinto con la williams.quasi sicuramente nel 90' nessuno poteva fare quello che ha fatto prost.

 

mmm nel 1994 l'elettronica venne abolita! furono introdotti i rifornimenti, Prost per? era appagato ed esasperato dalla zizzania messa da Senna, dal fanatismo dei media, era totalmente schifato dell'ambiente, a 39 ha detto basta.

 

Inoltre aveva previsto tutto, ma proprio tutto, gi? le F1 erano troppo veloci e meno stabili rispetto al 1992 con le carreggiate a 200 cm al posto di 215cm, logicamente meno ala, e le gomme da 335 al posto delle 385, pi? leggere e senza l'elettronica sarebbero diventate ancor pi? pericolose.

 

Le sue profezie si sono avverate nel modo pi? tragico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

mmm nel 1994 l'elettronica venne abolita! furono introdotti i rifornimenti, Prost per? era appagato ed esasperato dalla zizzania messa da Senna, dal fanatismo dei media, era totalmente schifato dell'ambiente, a 39 ha detto basta.

 

Inoltre aveva previsto tutto, ma proprio tutto, gi? le F1 erano troppo veloci e meno stabili rispetto al 1992 con le carreggiate a 200 cm al posto di 215cm, logicamente meno ala, e le gomme da 335 al posto delle 385, pi? leggere e senza l'elettronica sarebbero diventate ancor pi? pericolose.

 

Le sue profezie si sono avverate nel modo pi? tragico.

 

le sue profezie erano vere e oltretutto vennero sottovalutate da tutti,si pensava al solito atteggiamento prudente,tutti ritenevano le macchine supersicure.

 

riguardo ai media non credo fossero fanatici.del resto anche con senna erano andati pesi all'inizio del 94'.

 

credo che facessero il loro mestiere.mi ricordo che criticarono senna perche' ai test di imola non aveva fatto il record e giu' ipotesi "sennna non e' piu' magic?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io sinceramente non ho mai visto il Prost del ritiro particolarmente schifato o polemico con l'ambiente (tanto che di l? a poco ci torner? come costruttore) e neanche particolarmente rancoroso verso Senna col quale tra l'altro si era riapacificato in maniera secondo me sincera.

Solamente a quasi quarant'anni aveva capito di aver fatto il suo tempo, appagato delle sue tante vittorie e senza pi? la voglia di giocare con la morte dopo 15 anni passati a sfidarla.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io sinceramente non ho mai visto il Prost del ritiro particolarmente schifato o polemico con l'ambiente (tanto che di l? a poco ci torner? come costruttore) e neanche particolarmente rancoroso verso Senna col quale tra l'altro si era riapacificato in maniera secondo me sincera.Solamente a quasi quarant'anni aveva capito di aver fatto il suo tempo, appagato delle sue tante vittorie e senza pi? la voglia di giocare con la morte dopo 15 anni passati a sfidarla.

 

con Senna si ? totalmente riappacificato ad Adelaide 1993 e da li stava iniziando una sincera amicizia, lui ha annunciato il ritiro a Estoril.

Share this post


Link to post
Share on other sites

con Senna si ? totalmente riappacificato ad Adelaide 1993 e da li stava iniziando una sincera amicizia, lui ha annunciato il ritiro a Estoril.

 

 

Chiaro, ma secondo me per Prost Senna non rappresenteva pi? un'ossessione da un po' di tempo.

Ripeto a me sembrava un uomo e un pilota sereni senza pi? conti da regolare e senza pi? niente da dimostrare gi? al momento del ritiro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

le sue profezie erano vere e oltretutto vennero sottovalutate da tutti,si pensava al solito atteggiamento prudente,tutti ritenevano le macchine supersicure.

 

riguardo ai media non credo fossero fanatici.del resto anche con senna erano andati pesi all'inizio del 94'.

 

credo che facessero il loro mestiere.mi ricordo che criticarono senna perche' ai test di imola non aveva fatto il record e giu' ipotesi "sennna non e' piu' magic?"

 

eh ma infatti i giornalisti non facevano sconti, lo stesso trattamento lo stavano riservando a Senna, ma alla fine meno duro perch? Senna coi giornalisti era sempre disponibilissimo.

 

Se ci si fa caso nell'intervista postata da Sun anche Prost disse che aveva cambiato il suo approccio coi media rendendosi sempre disponibile gi? dai test a qualsiasi intervista.

 

Chiaro, ma secondo me per Prost Senna non rappresenteva pi? un'ossessione da un po' di tempo.

Ripeto a me sembrava un uomo e un pilota sereni senza pi? conti da regolare e senza pi? niente da dimostrare gi? al momento del ritiro.

 

sicuro anche quello che dici, lui stesso ha detto mi guardo da dove sono partito e ho ottenuto molto di pi? di quanto potessi credere nei miei sogni pi? belli. Prost ha lasciato senza rimpianti e rimorsi. Ma ? innegabile che ad inizio stagione soffriva molto la tensione dell'ambiente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

sicuro anche quello che dici, lui stesso ha detto mi guardo da dove sono partito e ho ottenuto molto di pi? di quanto potessi credere nei miei sogni pi? belli. Prost ha lasciato senza rimpianti e rimorsi. Ma ? innegabile che ad inizio stagione soffriva molto la tensione dell'ambiente.

 

 

 

Si forse dopo l'anno sabbatico si sentiva un po' fuori posto in fondo dei suoi vecchi nemici c'era rimasto quasi solo Senna e secondo me per tutta la stagione si ? sentito come una specie di dinosauro e forse non c'aveva neanche pi? tanta voglia anche se la cosa non gli ha impedito di portare a casa i risultati prefissati con grande professionalit?.

Rimpianti e rimorsi poi direi proprio di no.

Ci mancherebbe poi, con quello che ha vinto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad onor del vero non fu Prost a tentare di stabilire un nuovo rapporto con Senna, ma viceversa. Infatti Senna cominci? a fare parecchie telefonate a Prost durante l'inverno e Prost ne fu molto sorpreso. Le telefonate si susseguirono anche in primavera, poi ci fu quella situazione stranissima nel week end di Imola con Senna che abbandona il suo box e la concentrazione pre-gara per cercare Prost e parlargli (anche se Prost dice che Senna non gli disse nulla di particolare, voleva semplicemente averlo vicino a s?). Per? adesso non santifichiamo Prost: anche anni dopo la morte di Senna non gli perdonava certi comportamenti, e la situazione insostenibile creatasi coi media nel 1993 era a giudizio di Prost una responsabilit? di Senna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad onor del vero non fu Prost a tentare di stabilire un nuovo rapporto con Senna, ma viceversa

 

Forse qualche intenzione ce l'aveva, chi cerc? di stringere la mano per primo fu lui (Suzuka 93), senza ottenerla

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me i campionati 1992 di Mansell e 1993 erano molto simili, Prost non ha fatto le stesse vittorie solo perch? ha avuto pi? sfighe, poi Senna nel 1992 corse peggio che nel 1993 imho...

 

Guarda Muresan, io sono sempre stato assolutamente Prostiano ma credo sia evidente che nel '93 il pilota Francese non era pi? quello di 3/4 anni prima e per l'et? e per il fatto che si era preso un anno sabbatico. Fece si 13 pole ma aveva sotto il sedere la vettura decisamente pi? competitiva tanto che spesso Hill completava la prima fila e Senna, pur essendo sempre stato eccezionale sul giro secco, non riusciva ad inserirsi in questa lotta, anzi, faceva molta fatica. Tuttavia questo non modifica il giudizio generale e lo sviluppo di tutta la carriera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad onor del vero non fu Prost a tentare di stabilire un nuovo rapporto con Senna, ma viceversa. Infatti Senna cominci? a fare parecchie telefonate a Prost durante l'inverno e Prost ne fu molto sorpreso. Le telefonate si susseguirono anche in primavera, poi ci fu quella situazione stranissima nel week end di Imola con Senna che abbandona il suo box e la concentrazione pre-gara per cercare Prost e parlargli (anche se Prost dice che Senna non gli disse nulla di particolare, voleva semplicemente averlo vicino a s?). Per? adesso non santifichiamo Prost: anche anni dopo la morte di Senna non gli perdonava certi comportamenti, e la situazione insostenibile creatasi coi media nel 1993 era a giudizio di Prost una responsabilit? di Senna.

 

beh praticamente gli disse che la williams non era in grado di vincere perche' praticamente la benetton stava barando ed era abbastanza arrabbiato con head con voleva fare reclamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×