Jump to content
Sign in to follow this  
Ferrarista

Spam spam spam

Recommended Posts

Parlo per me (liceo scientifico), bisognerebbe avere 10 ore di matematica e fisica dal primo anno (ma se non erro questo si fa gi? dall'anno scorso), 6 di italiano (perch?, checch? se ne possa dire, ? comunque la nostra lingua madre) ma distribuite meglio: bisogna studiare la grammatica (o almeno tenerla in esercizio fino all'ultimo anno di scuola, altrimenti si ha gente che magari parla e scrive bene in italiano ma non ricorda le regole fondamentali) e poi bisogna dedicare pi? tempo alla composizione. Le restanti 14 ore vanno divise tra gli altri: 4 ore di inglese e non pi? di 4 ore di latino (magari anche 3 ore di latino dal terzo anno in poi), pi? le 2 ore canoniche per le altre materie.

 

Facendo un po' di conti, c'? spazio per 9 materie invece di 10...magari si possono portare a 5 le ore di italiano e 3 quelle di inglese e cos? ci esce spazio per tutte e 10.

Io ho 3 ore di Matematica, 2 di Fisica e ben 4 di Latino, e sono sempre allo Scientifico... <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

al liceo scientifico solamente un indirizzo ha tante ore di matematica, nel mio indirizzo "scienze" c'erano 4 ore di matematica e 3 di fisica, contro le 7,8 di italiano, 4 di latino e via dicendo.

ebbene non avevo neanche il tempo di studiare la matematica,perch? dovevo fare manzoni. e penso sia cos? quasi ovunque.

4 ore di educazione fisica servono sia per la salute sia per far acquisire un minimo di appeal in pi? a scuola. ? intollerabile vedere grassoni o gobbi a 16 anni. farebbe piacere al 99,9% dei ragazzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al liceo scientifico la matematica va ovviamente aumentata, perch? nelle sezioni non sperimentali si fanno appena tre ore.

 

Al classico invece secondo me il programma ? ottimo cos? com'?, anzi la matematica la ridurrei ancora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

4 ore di educazione fisica servono sia per la salute sia per far acquisire un minimo di appeal in pi? a scuola. ? intollerabile vedere grassoni o gobbi a 16 anni. farebbe piacere al 99,9% dei ragazzi.

onestamente non credo proprio che 2 o 4 ore di ed.fisica a scuola risolvano fisici grassoni o gobbi a 16 anni.

Almeno non con quello che facevano fare a noi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

4 ore di educazione al fancazzismo sono troppe: ogni studente dovrebbe scegliere lo sport che intende praticare (99% calcio/calcetto, 0,999% basket, 0,001% altri sport) ed avere il suo spazio al di fuori del canonico orario scolastico

Share this post


Link to post
Share on other sites

al classico la matematica ? ridicola.

 

io ho avuto la fortuna di fare un classico con matematica potenziata e prof di mate/fisica con due palle quadrate, per cui sono uscito dal liceo sapendo la matematica che si fa allo scientifico, ma normalmente al classico si arriva a malapena alle derivate, e si esce senza avere l'idea di che cosa sia una funzione.

 

altro che diminuita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

onestamente non credo proprio che 2 o 4 ore di ed.fisica a scuola risolvano fisici grassoni o gobbi a 16 anni.

Almeno non con quello che facevano fare a noi.

Ma infatti, cio? la prestanza fisica non te la fai certo con l'educazione fisica a scuola. Se poi vi capita la mia professoressa... mamma che incubo. Una delle donne pi? stronze mai conosciute.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al liceo scientifico la matematica va ovviamente aumentata, perch? nelle sezioni non sperimentali si fanno appena tre ore.

 

Al classico invece secondo me il programma ? ottimo cos? com'?, anzi la matematica la ridurrei ancora.

La levi proprio? :asd: Secondo me al classico fanno il giusto di matematica (per quell'indirizzo).

 

Comunque il mio riferimento al liceo scientifico ? quello d'ordinamento (non sperimentale) che ho frequentato io. Ma se non erro la riforma Gelmini ha cambiato un po' di cose, ora si fa gi? pi? matematica e fisica anche al liceo d'ordinamento.

 

Comunque ? vero, io al liceo volevo dedicare pi? tempo alla matematica (e soprattutto alla fisica, dato che mi piaceva) ma non ne avevo il tempo perch? c'erano Sallustio e Dante da studiare quasi tutti i santi giorni. Poi a me si aggiungeva inglese (letteratura inglese) e mi toccava studiarmi Geoffrey Chaucer, Emily Bronte e Oscar Wilde (credo che quella sia la cosa pi? inutile di tutto il mio corso di studi a scuola...avessimo dedicato le ore di inglese a fare quello che ora faccio al british, probabilmente avrei un livello C1).

Share this post


Link to post
Share on other sites

4 ore di educazione fisica servono sia per la salute sia per far acquisire un minimo di appeal in pi? a scuola. ? intollerabile vedere grassoni o gobbi a 16 anni. farebbe piacere al 99,9% dei ragazzi.

Io ne ho solo due, e per giunta ho un prof che me la fa pure odiare... <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma normalmente al classico si arriva a malapena alle derivate, e si esce senza avere l'idea di che cosa sia una funzione.

 

altro che diminuita.

Cose notoriamente basilari per chi si avvia a studi classici :asd:

 

La levi proprio? :asd: Secondo me al classico fanno il giusto di matematica (per quell'indirizzo).

 

Comunque il mio riferimento al liceo scientifico ? quello d'ordinamento (non sperimentale) che ho frequentato io. Ma se non erro la riforma Gelmini ha cambiato un po' di cose, ora si fa gi? pi? matematica e fisica anche al liceo d'ordinamento.

 

Comunque ? vero, io al liceo volevo dedicare pi? tempo alla matematica (e soprattutto alla fisica, dato che mi piaceva) ma non ne avevo il tempo perch? c'erano Sallustio e Dante da studiare quasi tutti i santi giorni. Poi a me si aggiungeva inglese (letteratura inglese) e mi toccava studiarmi Geoffrey Chaucer, Emily Bronte e Oscar Wilde (credo che quella sia la cosa pi? inutile di tutto il mio corso di studi a scuola...avessimo dedicato le ore di inglese a fare quello che ora faccio al british, probabilmente avrei un livello C1).

Io la letteratura inglese l'ho trovata fondamentale per imparare a parlare l'inglese. A quello m'? servita moltissimo, noi alle interrogazioni di letteratura facevamo praticamente conversazione. Grazie a una santa donna di professoressa. Dio la benedica.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cose notoriamente basilari per chi si avvia a studi classici :asd:

 

non c'entra.

 

il classico deve prepararti per qualunque corso di studi, mica tutti i classicisti diventano avvocati.

 

sai quanti escono dal classico e vanno a fare facolt? scientifiche (per dirne due a caso, Beyond e il sottoscritto).

 

 

ridurre la matematica al classico significa solo accelerarne l'estinzione.

Edited by Ruberekus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cose notoriamente basilari per chi si avvia a studi classici :asd:

Il "guaio" da questo punto di vista ? il fatto che in Italia (e su questo ci vorrebbe prima una educazione ai genitori sulla scelta della scuola) i genitori tendono a mandare i figli a scuola in base a quanto si sentono fighi. Questo porta poi ad avere aspiranti ingegneri che escono dal liceo classico, che non va per niente bene...mentre poi vedi gente di chiaro stampo classico che si arrabbatta cercando di capire la definizione di seno e coseno. Secondo me la scelta della scuola secondaria dovrebbe essere scelta dopo un processo di "orientamento" (come si fa con le universit?).

Share this post


Link to post
Share on other sites

non c'entra.

 

il classico deve prepararti per qualunque corso di studi, mica tutti i classicisti diventano avvocati.

 

sai quanti escono dal classico e vanno a fare facolt? scientifiche (per dirne due a caso, Beyond e il sottoscritto).

 

 

ridurre la matematica al classico significa solo accelerarne l'estinzione.

Eh ma se io ho una predisposizione per un determinato corso di studi poi vedo di proseguire l?. Per questo il liceo secondo me dovrebbe essere ridotto da cinque a tre anni, aumentando di conseguenza di due le medie. Perch? a 16 anni uno c'ha una maggiore maturit? per scegliere quello che veramente vuole fare.

 

Il "guaio" da questo punto di vista ? il fatto che in Italia (e su questo ci vorrebbe prima una educazione ai genitori sulla scelta della scuola) i genitori tendono a mandare i figli a scuola in base a quanto si sentono fighi. Questo porta poi ad avere aspiranti ingegneri che escono dal liceo classico, che non va per niente bene...mentre poi vedi gente di chiaro stampo classico che si arrabbatta cercando di capire la definizione di seno e coseno. Secondo me la scelta della scuola secondaria dovrebbe essere scelta dopo un processo di "orientamento" (come si fa con le universit?).

Guarda che in un paese normale non sono i genitori a decidere a quale scuola mandare i figli, ma i figli a decidere in quale scuola andare. Io ho fatto il liceo scientifico ma perch? l'ho scelto io.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mens sana in corpore sano. l'ed fisica si deve fare e andrebbe pure aumentata, ma fatta seriamente come la fanno in usa giappone ecc, non come qua dove ? l'ora per cazzeggiare o ripetere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Guarda che in un paese normale non sono i genitori a decidere a quale scuola mandare i figli, ma i figli a decidere in quale scuola andare. Io ho fatto il liceo scientifico ma perch? l'ho scelto io.

E lo dici a me che mi sono scelto scuola e universit? contro il palese volere dei miei genitori (avrei gi? dovuto capirlo allora che sarei arrivato allo stato attuale :asd:)? Ma quanti scelgono in questo modo? Mio cugino fu iscritto (immagino contro il suo volere) al liceo scientifico, perch? mio zio ? il tipo che ama sentirsi un po' figo, anche sul figlio. Risultato: mio cugino ? stato bocciato al terzo anno (o quarto, non ricordo) e si ? preso, poi, un diploma da ragionere, cosa che, se avesse fatto dal principio, non gli avrebbe fatto perdere un anno...

 

mens sana in corpore sano. l'ed fisica si deve fare e andrebbe pure aumentata, ma fatta seriamente come la fanno in usa giappone ecc, non come qua dove ? l'ora per cazzeggiare o ripetere.

Ricordo che alle scuole medie facevo l'ed. fisica coi controcazzi. Al primo anno il prof ci insegnava le cose basilari per "obbedire" ai suoi ordini (marciare, attenti etc etc), poi ogni anno si sceglievano 2 sport la cui pratica prendeva un intero quadrimestre (in seconda media la scuola fece un accordo con lo stadio del nuoto di Caserta e facevamo 2 ore in piscina a settimana) e il prof ci faceva lavorare duro...e soprattutto la valutazione veniva fatta in base al reale impegno e ai reali risultati ottenuti. Poi al liceo, invece, c'era molto pi? lassismo. Non dico che era l'ora di cazzeggio, perch? il prof ci metteva 4 in pagella se cazzeggiavamo, ma comunque praticavamo sport in modo molto blando (io giocavo per lo pi? a basket, infatti ancora adesso ho un'ottima mira), ma soprattutto la valutazione non era basata sul reale rendimento, ma sulla media delle altre materie.

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

immagino il classico

Share this post


Link to post
Share on other sites

immagino il classico

esatto :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il "guaio" da questo punto di vista ? il fatto che in Italia (e su questo ci vorrebbe prima una educazione ai genitori sulla scelta della scuola) i genitori tendono a mandare i figli a scuola in base a quanto si sentono fighi.

Io ho scelto la scuola tecnica perch? volevo diventare un meccanico della Ferrari (:asd:) contro la volont? di mio padre (diceva che il settore metalmeccanico non mi avrebbe garantito un buon lavoro) che spingeva per un indirizzo umanistico.

Mi sa che aveva ragione lui :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×