Jump to content
lucaf2000

Tragedia all'Isola del Giglio

Recommended Posts

Il comandante di una nave ? un gradino sotto Dio, cos? ho sentito e cos? credo che sia giusto. I comandanti che hanno fatto gli inchini lo hanno fatto sempre in sicurezza, altrimenti non si spiega perch? in tanti anni non vi ? stato alcun incidente. Quando un comandante scrive "sfiorato uno scoglio" vuol dire che gli ? passato a 200 metri, in sicurezza.

Quindi per favore non paragoniamo manovre di comandanti veri a quelle di sto co****e.

Mi dispiace che per colpa di un decelebrato altri decelebrati vieteranno la tradizione degli inchini, come al solito le leggi all'italiana....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il comandante di una nave ? un gradino sotto Dio, cos? ho sentito e cos? credo che sia giusto. I comandanti che hanno fatto gli inchini lo hanno fatto sempre in sicurezza, altrimenti non si spiega perch? in tanti anni non vi ? stato alcun incidente. Quando un comandante scrive "sfiorato uno scoglio" vuol dire che gli ? passato a 200 metri, in sicurezza.

Quindi per favore non paragoniamo manovre di comandanti veri a quelle di sto co****e.

Mi dispiace che per colpa di un decelebrato altri decelebrati vieteranno la tradizione degli inchini, come al solito le leggi all'italiana....

Ma certo, allora viaggiamo tutti sulla corsia di sinistra, tanto finch? non c'? nessun incidente va tutto benissimo.

Tanto per celebrare tutti insieme...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il comandante di una nave ? un gradino sotto Dio, cos? ho sentito e cos? credo che sia giusto. I comandanti che hanno fatto gli inchini lo hanno fatto sempre in sicurezza, altrimenti non si spiega perch? in tanti anni non vi ? stato alcun incidente.

 

Risposta:

48938.jpg

 

Quando un comandante scrive "sfiorato uno scoglio" vuol dire che gli ? passato a 200 metri, in sicurezza.

 

 

Si, certo ...

 

3402549902_2eb9f4867c_b-285x175.jpg

 

Isola-di-Ponza-linchino-della-Costa-Deliziosa-02.jpg

 

capri-inchino-ai-faraglioni-1.jpg

 

 

 

Quindi per favore non paragoniamo manovre di comandanti veri a quelle di sto co****e.

Mi dispiace che per colpa di un decelebrato altri decelebrati vieteranno la tradizione degli inchini, come al solito le leggi all'italiana....

 

Non ho mai fatto una crociera e non so se mai la far?, ma nel caso farei volentieri a meno di tale "tradizione" ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli inchini li fanno tutti e in tutto il mondo. Con la differenza che c'? chi li sa fare e chi no. E' tradizione millenaria che una nave di passaggio saluti la terraferma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' tradizione millenaria che una nave di passaggio saluti la terraferma.

A volte la bacia pure :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mafia con la coppola e la lupara ? una tradizione centenaria, non vedo perch? vietarla.

 

Lo schiavismo era una tradizione millenaria, maledetti quei decerebrati che vogliono vietarla a tutti i costi.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo schiavismo era una tradizione millenaria, maledetti quei decerebrati che vogliono vietarla a tutti i costi.

Si dice decelebrati (hanno poco da festeggiare in effetti), impara l'itagliano

Edited by gio66

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo hanno spiegato, la capitaneria non fa mai niente perch? si preferisce non toccare le compagnie visto gli interessi in gioco

Share this post


Link to post
Share on other sites

perfetto

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mafia con la coppola e la lupara ? una tradizione centenaria, non vedo perch? vietarla.

 

Lo schiavismo era una tradizione millenaria, maledetti quei decerebrati che vogliono vietarla a tutti i costi.

Ma che razza di paragoni sono?

 

Un'inchino fatto in tutta sicurezza come fanno tutti non fa danno a nessuno, altro che mafia, schiavit? e compagnia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che razza di paragoni sono?

 

Un'inchino fatto in tutta sicurezza come fanno tutti non fa danno a nessuno, altro che mafia, schiavit? e compagnia.

 

Scusa, ma vedo una contraddizione grossa come un Faraglione. Se l'inchino inteso come passaggio vicino la costa inferiore a una certa distanza ? vietato da leggi e regolamenti perch? ? ritenuto insicuro, allora come fai a parlare di "tutta sicurezza"?

 

Facciamo una cosa pericolosa in tutta sicurezza?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, passare a 3/400 metri e suonare la sirena, sinceramente non mi pare cos? pericoloso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma ? vietato dalla legge o no ?

se lo fanno tutti ? un'aggravante, non una scusante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo so se ? vietato, dovrei controllare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo vogliono espressamente vietare.

Comunque, ci sono delle regole generali, di diligenza professionale nell'espletare determinate attivit? .. non si pu? navigare a ridosso di spuntoni e rocce! Che poi cosa significhi a ridosso, quali siano i limiti di sicurezza ecc... questo bisogna vederlo in concreto.

Edited by Phoebe4Ever

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho detto 200 metri perch? di tale distanza parlava Palumbo, ovviamente Palumbo ha detto anche pi? volte "rallentando" (ovviamente nessuno lo ha sottolineato) non credo che le navi in quelle foto si accostassero alle rocce a 15 nodi o con forte vento (altrimenti non potrebbero neanche approdare in porto). Vogliamo insegnare noi ai comandanti come si conduce una nave?

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, ma non ? che quello che viene fatto dai comandanti sia Bibbia, tenuto conto di quello che ? successo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho letto tutte le pagine del topic. Ma in questi casi vedo come in Italia, ormai, ci sia la tendenza a trovare il "mostro" e lapidarlo !!! Paradossalmente chi dovrebbe essere super partes e tenere un profilo alto, di rigore e forma, si lascia a commenti che nulla hanno a che fare con la giustizia. Mi riferisco a colui che si ? opposto agli arresti domiciliari.

 

Bene, fatta questa premessa, continuo sostenendo anche che i dialoghi fatti ascoltare sono stati ovviamente manipolati ad arte dalla stampa e dai telegiornali solo per un schifosissimo scopo commerciale (pi? vendite e ascolti), perch? nella nostra societ?, ormai malata, fa notizia il mostro (le trasmissioni vomitevoli presenti che parlano dei vari omicidi con ossessione ne sono l'esemplio pi? pregnante). Inoltre il modo di De Falco di rivolgersi a Schittino appare come di un "capetto" di fascistiana" memoria. Insomma lo minaccia anche senza sapere cosa sia realmente accaduto, cosa Schittino abbia realmente fatto prima di quella telefonata, dove in realt? si trovasse Schittino in quel momento. Comportamenti da "popoli barbari".

 

Bene, questa notizia ? del 21 gennaio 2012. Vi prego di LEGGERLA ATTENTAMENTE. I fatti sono QUESTI !

 

L'errore di Schittino ? stato quello di fare una traiettoria "a rischio" e per questoodeve pagare, ma il dopo l'impatto, lo rivaluta eccome !

 

La giustizia di ricotta che abbiamo, fatta in modo massmediale, ad orologeria, ci porter? alla rovina tutti. Schittino ? stato dipinto come il MOSTRO. Si ? anche detto che si fosse ubriacato e forse anche "inciuciato" con una ragazza moldava. GOSSIP puro da dare in pasto a noi popolo BUE !

 

L'Italia non ? questa !!

 

 

Buona lettura.

 

La traiettoria della Concordia prima e dopo l'urto

Un esperto: manovra di salvataggio ha fatto accostare la Concordia al Giglio

21 gennaio, 19:29

 

1327154519165_traiettoria.jpg

 

Qui il filmat. Quando la sagoma verde diviene gialla e li che avviene l'ipatto. Il dopo ? esclusiva volont? del Comandante a riportare l'imbarcazione a riva. FATTI !!!

 

http://s3-eu-west-1.amazonaws.com/news.qps.nl/Grounding+Costa+Concordia.wmv

 

Semmai ? stato grandissimo ! Mi chiedo se la Compagnia abbia visto questo filmato. Forse ha fatto troppo presto a scaricare il Comandante.

 

 

di Alessandro Galavotti

 

GENOVA - La rotta della Concordia ha ora una traccia certa. E' quella dell'Ais, l'Automatic Identification System, che la Qps, una societ? olandese specializzata in software per la navigazione, ha deciso di rendere pubblica. Non una ricostruzione qualsiasi, ma l'esatta posizione della nave - cos? come rilevata dai radar - prima e dopo l'impatto con le Scole. Un documento inedito, che potr? aiutare gli inquirenti a far luce sul naufragio, che l'ANSA ha fatto commentare ad un esperto. Il quale, in base ai dati esaminati, rivela: a far accostare il 'Titanic italiano' all'Isola del Giglio dopo l'urto non sarebbero state le correnti marine, ma una "manovra di salvataggio che ha salvato molte vite umane". La tesi ? del capitano Giovanni Luca Barbera, direttore per il Mediterraneo della compagnia di navigazione svedese Wallenius, alle spalle 15 anni di esperienza nei mari di tutto il mondo a bordo di portacontainer.

 

"L'Ais ? un sistema sicuro come la matematica - spiega dai suoi uffici nel Porto di Savona - che indica in qualsiasi momento la posizione di una nave e la sua velocit?". La sera del 13 gennaio, Concordia viaggia verso l'isola del Giglio alla velocit? di crociera di 15 nodi. L'impatto contro le Scole, preceduto da quello che sembra un tentativo di cambiare rotta per evitare la collisione, ? violento. La nave colpisce gli scogli con la fiancata di sinistra, sbanda e rallenta di colpo. In un primo momento sembra puntare verso la terra ferma, poi la pru torna a rivolgersi verso il mare aperto, in una zona dove il fondale supera i cento metri di profondit?. L'impatto, secondo quanto registrato dal sistema Ais, avviene tra le 20:43 e le 20:45.

 

Alle 20.52 la Concordia inizia quella che Barbera definisce una "manovra di salvataggio" effettuata "secondo l'arte marinaresca". Poco dopo le 21 la nave si gira di 180 gradi e, spostandosi di fianco, si avvicina a punta Gabbianara, dove si trova tutt'ora. Lo spostamento ? molto lento, appena 0,7 nodi, e questo spiegherebbe perch?, secondo alcune testimonianze, la Concordia sembrava ferma. L'impatto con la terra avviene - secondo l'Ais - alle 21.54. "Dalle rilevazioni del sistema - spiega il capitano Barbera - si capisce che il comandante ha effettuato la migliore manovra di salvataggio per evitare l'affondamento della nave e salvare cos? molte vite umane". La tesi, se confermata, rivaluterebbe almeno in parte la figura del comandante Francesco Schettino, agli arresti domiciliari con l'accusa di omicidio plurimo colposo e abbandono di nave. "Il movimento della nave cos? come rilevato dall'Ais - ribadisce l'esperto - non pu? essere stato determinato soltanto dall'impatto contro gli scogli e dalle correnti marine".

 

 

Tanto per rimanere ai fatti.

Edited by luke36

Share this post


Link to post
Share on other sites

prima dell'impatto ? passato praticamente sull'isola :stupito: comunque i mass media stanno montando un caso immenso su questo schettino, e quando la giustizia far? il suo corso dando meno dell'ergastolo (perch? quello vogliono ora i cittadini aizzati da questi giornalai) si grider? allo scandalo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

prima dell'impatto ? passato praticamente sull'isola :stupito: comunque i mass media stanno montando un caso immenso su questo schettino, e quando la giustizia far? il suo corso dando meno dell'ergastolo (perch? quello vogliono ora i cittadini aizzati da questi giornalai) si grider? allo scandalo.

 

 

L'errore di Schittino ? stato quello di passare sottocosta. Troppo vicino e nonostante tutto non ? stato li l'impatto ma pi? a largo (come si vede dal filmato). In Italia c'? una cattiva abitudine: pensare che non possano accadere tragedie sostenendo: "l'abbiamo fatto tante volte e non ? mai sucesso nulla", dimenticando che le leggi impongono di stare a tot metri dalla costa. Quindi l'errore di Schittino ? tutto li.

 

Dall'impatto in avanti Schittino ? stato un grande ! Ha girato l'imbarcazione ormai fallata e a 0.7 nodi si ? avvicinato piano piano a costa, prendendosi tutte le responsabilit? del caso (oltre 4000 passeggeri !!!!) e portandoli in salvo a riva.

 

Mi chiedo se De Falco fosse a conoscenza di tale manovra nel mentre faceva il capetto con Schittino.

 

 

Ma ormai il danno ? fatto: l'impatto mediatico ha dato in pasto alle belve (noi) schittino e nulla potr? fargli cambiare idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×