Jump to content
Sign in to follow this  
Fede

Supercross 2012

Recommended Posts

Brutto colpo <_<

 

Stagione finita per Chad Reed!

L'infortunio rimediato a Dallas purtroppo ? molto pi? grave del previsto

 

Dagli Stati Uniti arrivano bruttissime notizie sul conto di Chad Reed: la stagione 2012 dell'AMA Supercross ? infatti gi? terminata per il portacolori della Honda, che si ? infortunato gravemente nella gara andata in scena sabato scorso a Dallas.

 

Reed era in piena bagarre per la vittoria con il leader del campionato Ryan Villopoto, quando ? stato vittima di una caduta davvero rovinosa. In un primo momento sembrava che si fosse procurato solo una lesione del legamento crociato anteriore, ma gli accertamenti effettuati successivamente hanno delineato un quadro decisamente peggiore.

 

Alla conferma di questa lesione, infatti, si sono aggiunte la frattura di tibia e perone, di due costole e della vertebra T6. Reed sar? anche costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico, che per? potr? avere luogo solamente quando il ginocchio infortunato si sar? sgonfiato.

 

"Onestamente non so se fanno pi? male le fratture o il fatto di non poter continuare questa stagione in cui stavo andando davvero molto bene" ? stato il commento del pilota della Honda.

 

15482_stagione-finita-per-chad-reed.jpg

http://www.****/magazine/15482/supercross-stagione-finita-per-chad-reed-a-causa-dell-infortunio-di-dallas

Share this post


Link to post
Share on other sites
:( bruttissima notizia davvero. Non mi pareva in cattiva forma quest'anno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assolutamente, non l'ho mai visto cos? forte anzi... <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto velocemente motosprint e non sembrava cos? grave.. peccato :nope:

E intanto Villopoto ha un'avversario in meno :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dungey raddoppia

Secondo successo per il pilota KTM

 

ATLANTA - L'ottava tappa del Campionato si ? disputata con una cornice di pubblico impressionante: erano in oltre 71.000 a gremire gli spalti del Georgia Dome.

 

E lo spettacolo non ? mancato anche se il tracciato ha mostrato alcuni limiti con tratti stretti e scivolosi che rendevano ancora pi? difficoltosi i recuperi. Il pi? veloce al via ? stato Cole Seely che ha resistito agli attacchi Ryan Dungey per sette giri. Dall'ottavo passaggio il pilota della KTM ? passato al comando e c'? rimasto sino al termine.

 

Villopoto e Stewart sono stati costretti a recuperare dopo brutte partenze, dei due solo il pilota della Kawasaki ? riuscito a impensierire il vincitore. Dungey con il secondo successo della stagione si ? portato a 10 punti da Villopoto. Stewart continua a perdere terreno, in classifica ha scavalcato al terzo posto l'infortunato Reed ma ? staccato di 44 punti dal leader.

 

Le Classifiche

 

AD ATLANTA: 1. Dungey (KTM); 2. Villopoto (Kawasaki); 3. Stewart (Yamaha); 4. Millsaps (Yamaha); 5. Brayton (Honda); 6. Seely (Honda); 7. Weimer (Kawasaki); 8. Windham (Honda); 9. Metcalfe (Suzuki); 10. Wey (Kawasaki); 11. Chisholm (Kawasaki); 12. M. Alessi (Suzuki); 13. Goerke (Suzuki); 14. Kiniry (Yamaha); 15. Hansen (Kawasaki); 16. Tickle (Kawasaki); 17. Partridge (Kawasaki); 18. J. Alessi (Suzuki); 19. Sipes (Kawasaki); 20. Peick (Kawasaki).

 

IN CAMPIONATO: 1. Villopoto 180; 2. Dungey 170; 3. Stewart 136; 4. Reed 128; 5. Weimer 106; 6. Windham 105; 7. Metcalfe 100; 8. Brayton 96; 9. Millsaps 94; 10. M. Alessi 90; 11. Hansen 86; 12. Chisholm 77; 13. Short 59; 14. Tickle 59; 15. Wey 55; 16. Partridge 29; 17. Peick 25; 18. Kiniry 24; 19. Tedesco 21; 20. Goerke 17; 21. Seely 15; 22. Canard 14; 23. Mackie 14; 24. Thomas 10; 25. Blose 9; 26. Albertson 7; 27. J. Alessi 7; 28. Morais 6; 29. Grant 6; 30. Sipes 6; 31. Faith 4; 32. Hahn 4; 33. Izzi 3; 34. Lamay 2.

 

C_7_Media_105582_immagine_l.jpg

http://www.motosprint.it/offroad/supercross/2012/02/26-5974/Dungey+raddoppia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ryan Villopoto inarrestabile anche a St. Louis

Il pilota della Kawasaki centra la quinta vittoria stagionale ed allunga su Dungey

 

Con Chad Reed tolto di mezzo da un infortunio fino al termine della stagione, Ryan Villopoto sembra veramente non avere pi? avversari nella corsa al titolo dell'AMA Supercross. Il campione in carica ha ottenuto a St. Louis la sua quinta affermazione stagionale (su nove gare disputate!), incrementando il suo margine in classifica su tutto il resto del gruppo.

 

Dopo una partenza piuttosto prudente, il portacolori della Kawasaki si ? portato al comando alla conclusione del secondo giro, scavalcando la Yamaha di Davi Millsaps che aveva comandato le operazione fino a quel momento. Da quel momento in avanti Villopoto non ha pi? avuto rivali, riuscendo a prendere il largo e poi gestendo la sua leadership fino alla bandiera a scacchi.

 

Anche perch? dietro di lui Millsaps ha favorito la sua fuga, opponendo una discreta resistenza agli attacchi di Ryan Dungey e Justin Brayton, riuscendo a tenerseli dietro fino al sesto giro. Quando poi sono riusciti a scavalcarlo ormai il leader del campionato si era riuscito a costruire un margine di sicurezza, anche se con il secondo posto il portacolori della KTM ? riuscito a limitare i danni nella classifica di campionato, nella quale ora insegue con 13 lunghezze da recuperare.

 

Tornando a Millsaps, quest'ultimo purtroppo ha patito un calo di ritmo importante nella seconda parte di gara e nel finale si ? dovuto arrendere anche al ritorno di Kevin Windham e James Stewart. In particolare va sottolineata la prova di "Bubba" che, dopo una caduta al primo giro che lo aveva fatto scivolare in coda al gruppo, ha saputo risalire la china fino alla top five.

 

Per quanto riguarda invece la gara della Classe Lites Costa Est, bisogna rilevare la terza affermazione consecutiva di Justin Barcia. Il portacolori della Honda ha avuto la meglio su Ken Roczen, incrementando a 18 lunghezze il suo vantaggio in classifica nei confronti del rivale della KTM.

 

In gara

In campionato

 

15778_ryan-villopoto-inarrestabile-anche-a-st-louis.jpg

http://www.****/magazine/15778/ryan-villopoto-inarrestabile-anche-a-st-louis

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ken Roczen quindi non ? pi? in MX2 da quando? Dall'anno scorso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha vinto il Mondiale l'anno scorso ed ora corre negli USA. Qui corrono anche altri ex-campioni come Musquin e Rattray, che dopo il Mondiale hanno cercato fortuna in America (ed entrambi ne hanno avuta ben poca per adesso <_<)

Edited by Fede

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma andare in America ? per soldi, per prestigio/mettersi in mostra negli USA o che altro? Cio? perch? Roczen non ? passato in MX1?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli USA affascinano sempre i piloti di motocross, i soldi che girano sono di pi? (nel Supercross danno dei soldi a chi esce per primo dalla prima curva del Main Event), ma soprattutto i piloti sono di maggiore qualit? e ci sono molti pi? stimoli a correre.

Cairoli starebbe bene a correre in America, ma la KTM non glielo concede... <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fango di Daytona esalta "Bubba" Stewart

Doppietta Yamaha in Florida. Villopoto cade, chiude quinto, ma allunga sull'assente Dungey

 

Il fango di Daytona ha decisamente esaltato le caratteristiche di James Stewart. Al termine di una finale accorciata a 16 giri, contro i tradizionali 20, proprio a causa delle conzioni davvero estreme del tracciato, dovute alla pioggia, "Bubba" ha infatti portato a casa la seconda vittoria stagionale nell'AMA Supercross.

 

Dopo aver lasciato la leadership al compagno di squadra Davi Millsaps nelle primissime fasi, il portacolori della Yamaha ha sferrato il suo attacco nel corso del terzo giro e poi, con il passare delle tornate, ha costantemente aumentato il suo vantaggio, facendolo arrivare anche fino a 17", per poi tagliare il traguardo in solitaria.

 

Alle sue spalle Millsaps ha poi completato una giornata trionfale per la Yamaha, precedendo la Honda di Kevin Windham. Tutti vi starete domandando: e Ryan Villopoto? Per una volta il campione in carica ha commesso un errore e si ? dovuto accontentare solo del quinto posto, dietro anche a Marvin Musquin.

 

Il pilota della Kawasaki ? caduto nel corso del primo giro e si ? ritrovato quindi in coda al gruppo, ma poi ha sfoderato una rimonta da vero campione. Se qualcuno aveva qualche dubbio riguardo al fatto che questo ? ancora il suo anno per?, probabilmente ora se li far? passare.

 

Nonostante la gara storta infatti Villopoto ? riuscito ad incrementare il suo vantaggio nella classifica del campionato, in quanto Ryan Dungey non ha partecipato alla gara in Florida: il portacolori della KTM si ? dovuto fermare per farsi operare una clavicola fratturata in allenamento.

 

Nella Classe Lites 250 Costa Est, che a sua volta ha visto la finale ridotta da 15 a 12 passaggi, tanto per cambiare la vittoria ? andata a Justin Barcia, anche se questa volta il portacolori della Honda si ? dovuto sudare la sua affermazione, resistendo fino alla fine agli attacchi di Blake Baggett. Il podio poi si completa con Durham.

 

In gara

In campionato

 

15980_il-fango-di-daytona-esalta-bubba-stewart.jpg

http://www.****/magazine/15980/supercross-il-fango-di-daytona-esalta-bubba-stewart

Share this post


Link to post
Share on other sites

Titolo sempre pi? vicino per Ryan Villopoto

Il campione in carica trova la sesta vittoria stagionale ad Indianapolis e allunga ancora

 

Ryan Villopoto sembra ormai lanciatissimo verso la conquista del secondo titolo consecutivo dell'AMA Supercross. Ad Indianapolis il portacolori della Kawasaki ha centrato la sua sesta affermazione stagionale (su 11 gare disputate!), ma soprattutto ha potuto incrementare decisamente il suo vantaggio in classifica, vista l'ennesima assenza del rivale Ryan Dungey, ancora alle prese con un infortunio alla clavicola.

 

A sorpresa, al Lucas Oil Stadium il campione in carica si ? dovuto giocare il successo con il sorprendente Justin Brayton, che si ? tolto la soddisfazione di tenere la sua Honda in vetta alla classifica addirittura fino al 15esimo giro. Poi per? non ha potuto nulla contro la rimonta rabbiosa di Villopoto.

 

Quest'ultimo si era reso protagonista di una partenza tutt'altro che esaltante, chiudendo il primo passaggio in sesta posizione. Nelle prime fasi era stato Mike Alessi a prendere il comando, ma la sua leadership ? durata davvero poco: il pilota della Suzuki ? stato rapidamente inghiottito dal gruppo, piazzandosi sesto alla fine.

 

Approfittando del bel duello tra Villopoto e Brett Metcalfe per la seconda posizione, Brayton aveva tentato la fuga in vetta, ma non aveva fatto i conti con il "cannibale" della Kawasaki. Una volta liberatosi del rivale della Suzuki, infatti, Villopoto si ? gettato all'inseguimento del leader, trovando appunto il sorpasso a cinque giri dal termine e riuscendo ad involarsi verso la vittoria.

 

Dietro di lui bisogna sottolineare ancora una volta il miglior piazzamento della carriera di Brayton, mentre Metcalfe si ? dovuto arrendere anche a Davi Millsaps nel finale: evidentemente il pilota della Suzuki aveva speso troppo nel tentativo di tenersi dietro Villopoto.

 

Da segnalare purtroppo l'ennesimo infortunio che rischia di rovinare la stagione. Dopo Chad Reed e Dungey ha dovuto fare i conti con i medici anche James Stewart. Nella Heat 2 "Bubba" ? entrato in contatto con Kevin Windham ed ? stato costretto a recarsi al centro medico per accertamenti dopo aver preso una brutta botta alla testa, rinunciando poi alla finale per motivi precauzionali.

 

Vittoria a sorpresa invece nella Classe 250 Lites Costa Est, nella quale ad imporsi ? stato Blake Wharton con la Suzuki, al termine di una gara interrotta anche dalla bandiera rossa per la brutta caduta di Kyle Cunningham. Terzo gradino del podio per Justin Barcia, che dunque continua a comandare la classifica del campionato.

 

Gara

Campionato

 

16157_titolo-sempre-pi-vicino-per-ryan-villopoto.jpg

http://www.****/magazine/16157/ama-supercross-titolo-sempre-piu-vicino-per-ryan-villopoto-che-vince-anche-ad-indianapolis

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto facile per Ryan Villopoto a Toronto

In Canada ha dato forfait anche "Bubba" Stewart, favorendo la settima vittoria del pilota della Kawasaki

 

Ormai sembra non esserci pi? nulla in grado di fermare Ryan Villopoto nella corsa al titolo 2012 dell'AMA Supercross, anche perch? uno ad uno tutti i suoi principali avversari stanno rimanendo vittime di infortuni, spianandogli la strada verso la vittoria.

 

Dopo i ko di Chad Reed e Ryan Dungey, a Toronto ? toccato a James Stewart alzare bandiera bianca: il pilota della Yamaha non ? neppure arrivato in Canada, perch? i dottori hanno preferito fermarlo in seguito alla brutta caduta della scorsa settimana ad Indianapolis, nella quale aveva riportato un leggero trauma cranico.

 

Per Villopoto, dunque, ? stata quasi una formalit? portare a casa la settima vittoria stagionale. Basta pensare che si ? imposto nonostante un errore che gli era costato diverse posizioni nella fase centrale della finale.

 

Una volta ripreso il comando delle operazioni, il portacolori della Kawasaki ha saputo fare il vuoto alle sue spalle, osservando a distanza il duello tutto Honda per il secondo posto, che alla fine ha premiato Justin Brayton ai danni di Kevin Windham. E ora il campione in carica ? solitario anche nella classifica di campionato, come dimostrano i 79 punti di vantaggio su Dungey.

 

Anche nella classe Lites 250 Costa Est ad imporsi ? stato il dominatore della stagione 2012, ovvero Justin Barcia. Il portacolori della Honda dunque ha conquistato l'ennesimo successo, portando a quasi 30 punti il suo vantaggio in classifica.

 

Gara

Campionato

 

16384_tutto-facile-per-ryan-villopoto-a-toronto.jpg

http://www.****/magazine/16384/ama-supercross-tutto-facile-per-ryan-villopoto-a-toronto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ryan Villopoto festeggia vittoria e titolo!

Il pilota della Kawasaki di conferma campione con quattro gare d'anticipo a Houston

 

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, si ? svolto a Houston il tredicesimo appuntamento dell'AMA Supercross 2012, dove Ryan Villopoto non solo ha vinto la gara, ma ha portato a casa un Titolo con largo anticipo (mancano quattro gare alla fine del campionato) e pi? che meritato. Dietro il pilota della Kawasaki ha chiuso Davi Millsaps e sul terzo scalino del podio ? salito Kevin Windham.

 

In Gara 1 ? subito il leader di classifica a conquistare l'holeshot, ai danni di Justin Brayton. Da l? in poi Ryan Villopoto non ha fatto altro che allontanarsi, e Brayton non ha potuto fare nulla. Alla prima curva in terza posizione c'era Jeff Alessi, che per? ? subito stato sorpassato da . A vincere la prima manche ? dunque il pilota della Kawasaki, che accumula un distacco di 12 secondi su Brayton. Seguono Tickle, Izzi e Chisholm.

 

Gara 2 vede l'holeshot di James Stewart, seguito a pochi centimetri da Kevin Windham e Jake Weimer, che non ci stanno a lasciarlo scappare. Inizia una vera e propria battaglia tra ?Bubba? e Windham, con il secondo che sembra avere qualcosa di pi?, soprattutto sulla prima delle due sezioni di whoops. I due si sono scambiati pi? volte le posizioni, ma ad avere la meglio ? sempre stato il pilota Yamaha, fino a quando ? andato un po' nel pallone a causa del pressing, e Kevin l'ha passato all'ultimo giro. Poco dopo per?, Windham ha sbagliato un salto, ? atterrato male ed ? finito a terra... James Stewart ? andato dunque a vincere Gara 2, seguito da Weimer, Davi Millsaps, Brett Metcalfe e Matt Goerke.

 

Ed eccoci al Main Event, dove Davi Millsaps prende di forza l'holeshot ai danni di Ryan Villopoto e Mike Alessi che si francobollano. Poco dietro, James Stewart, che ha effettuato una pessima partenza, e dei ?tappi? lo hanno poi bloccato. Villopoto ha successivamente iniziato a prendere le distanze da Millsaps, mentre Stewart ha dato il via alla sua lenta risalita. Quest'ultimo per?, proprio quando si era avvicinato a Matt Goerke, ha commesso un errore, ed ? caduto. Si ? rimesso in piedi, qualche giro dopo ha passato Goerke, e poi... ? ricaduto, ma questa volta pi? duramente. Nessuna conseguenza per lui, ma non ? stato in grado di continuare la gara. In tutto questo, Jake Weimer ha fatto il possibile per finire terzo, riuscendoci, ed alle spalle di Davi Millsaps. A vincere il Main Event ? dunque Ryan Villopoto, che grazie al suo precedente vantaggio va a vincere anche il Campionato.

 

Nella Supercross 250 East Cost questa volta non si ? imposto Barcia (che ha chiuso secondo), bens? Ken Roczen. Il pilota KTM, attualmente terzo nella generale, ha portato a casa un buon risultato, che mancava da settimane. Sul terzo gradino del podio si ? imposto Baggett. Nella generale comanda sempre Barcia con 167 punti, seguito da Blake Wharton (135 punti) e Ken Roczen (127).

 

Gara

Campionato

 

16660_ryan-villopoto-festeggia-vittoria-e-titolo.jpg

http://www.****/magazine/16660/supercross-ryan-villopoto-festeggia-vittoria-e-titolo-a-houston

Share this post


Link to post
Share on other sites

Villopoto inarrestabile anche a New Orleans

Dopo il titolo arriva anche la nona vittoria. Barcia si laurea campione nella 250 Costa Est

 

La conquista del titolo arrivata due settimane fa non sembra assolutamente aver placato la fame di vittorie di Ryan Villopoto. Il pilota della Kawasaki, fresco appunto del suo secondo titolo consecutivo nell'AMA Supercross, si ? infatti imposto anche nella gara di ieri sera a New Orleans, portando a 12 il conteggio delle sue affermazioni nella stagione in corso.

 

Questa volta per lui ? stato tutto addirittura troppo facile, visto che al via ha saputo portarsi immediatamente al comando, mentre alle sue spalle una carambola coinvolgeva diversi dei suoi inseguitori. Con il passare dei giri ha quindi potuto incrementare il suo margine sul resto del gruppo, gestendolo poi nella seconda parte, arrivando a tagliare il traguardo con circa una decina di secondi su Joshua Grant.

 

Per il pilota della Kawasaki quella di New Orleans ? stata la miglior gara da qualche anno a questa parte e alla fine ha preceduto Justin Brayton, che ? riuscito a portare la sua Honda sul gradino pi? basso del podio anche un pizzico di fortuna.

 

Fino a poche tornare dal termine erano stati infatti Mike Alessi e Justin Sipes a battagliare per la terza piazza. Un attacco troppo vigoroso di quest'ultimo per? ha innescato un contatto che i due hanno pagato a carissimo prezzo, precipitando rispettivamente al 12esimo ed al 13esimo posto. Detto delle loro disavventure, dunque, la top five si ? completata con Brett Metcalfe ed Andrew Short.

 

Per quanto riguarda invece la Lites 250 Costa Est, la vittoria ? andata alla Kawasaki di Darryn Durham, ma il quarto posto ? bastato a Justin Barcia per festeggiare il titolo: va detto, infatti, che il pilota della Honda ha badato soprattutto a non correre rischi eccessivi e ad assicurarsi i punti necessari a chiudere i conti.

 

Gara

Campionato

 

17046_villopoto-inarrestabile-anche-a-new-orleans.jpg

http://www.****/magazine/17046/ama-supercross-ryan-villopoto-inarrestabile-anche-a-new-orleans-barcia-campione-della-250-east

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande stagione per Villopoto, peccato che gli avversari pi? tosti si sono persi per strada.. Quest'anno erano molto in palla Reed e anche Dungey.. ma si sa il cross in generale ? sempre minato dagli infortuni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adesso ? tornato Grant, speriamo che almeno lui possa ravvivare il finale (dura, molto dura).

 

Mi ricorda molto il 2003 come Stagione, anche quella funestata dagli infortuni (Ferry, Vuillemin, Roncada, Pastrana, Tortelli, LaRocco per citarne alcuni, ma per esempio non corse nemmeno Windham)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adesso ? tornato Grant, speriamo che almeno lui possa ravvivare il finale (dura, molto dura).

 

Villopoto ? il classico pilota che senza avversari e senza problemi ? veramente imprendibile, un po' un Pedrosa (meno sfortunato e pi? vincente per? :P)..

 

Mi ricorda molto il 2003 come Stagione, anche quella funestata dagli infortuni (Ferry, Vuillemin, Roncada, Pastrana, Tortelli, LaRocco per citarne alcuni, ma per esempio non corse nemmeno Windham)...

 

Mai visto Pastrana senza infortuni per pi? di 2 mesi :superlol:

Scherzi a parte secondo me negli ultimi 2-3 anni c'? un equilibrio (almeno sulla carta) dei primi 5 piloti che a memoria non ho mai visto.

Insomma prima McGrath, poi gli anni di RC, Reed e Stewart.. adesso invece all'inizio della stagione sono molti di pi? i piloti che hanno la reale possibilit? di vincere il titolo (poi per? lo svolgersi della stagione come vediamo ? sempre imprevedibile).

 

 

Mi resta comunque il dubbio di cosa avrebbe potuto realmente fare Stewart al 100%.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stewart ? uno che doveva mettere la testa a posto gi? tempo fa. Ora ? troppo tardi, inizia a non vincere pi? anche quando non sbaglia... :confused:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ritorna Dungey, s'infortuna Villopoto

Con il titolo gi? saldamente nelle mani di Ryan Villopoto (Kawasaki), quella di Seattle ? stata la sera delle sorprese. Appena partita la gara decisiva Villopoto ? caduto e si ? ritirato. In testa ? scattato Andrew Short (Honda) che non ha pi? mollato la posizione vincendo la prima gara della sua carriera nella serie maggiore. Sorpresa anche per il secondo posto di Ken Roczen (KTM 350) che ha approfittato della pausa del campionato Lites Costa Est per partecipare al campionato maggiore cogliendo un risultato sensazionale. Sul terzo gradino del podio ? salito Jake Weimer (Kawasaki).

 

All'insegna della sorpresa anche il rientro di Ryan Dungey dopo l'infortunio che lo ha tenuto per quasi due mesi lontano dalle piste. Il pilota della KTM ha concluso in sesta posizione.

 

Dopo una lunghissima pausa sono tornati in pista anche i piloti impegnati nel Campionato Lites Costa Ovest. Ha vinto Ryan Sipes (Yamaha), secondo posto, dopo un gran recupero, di Marvin Musquin (KTM). Terzo Eli Tomac (Honda) che ? il nuovo leader della classifica con quattro punti di vantaggio su Dean Wilson (Kawasaki).

 

Nella foto il podio della 450 con Short, Roczen e Weimer.

 

C_7_Media_116524_immagine_l.jpg

http://www.motosprint.it/offroad/supercross/2012/04/23-6241/+Supercross+USA.+A+Seattle+vittoria+di+Short

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×