Jump to content
Mito Ferrari

SBK 2012

chi vincer? il titolo 2012?  

29 members have voted

  1. 1. chi vincer? il titolo 2012?

    • Carlos Checa (Althea Racing-Ducati 1098R)
    • Davide Giugliano (Althea Racing-Ducati 1098R)
      0
    • Max Biaggi (Aprilia Racing Team-Aprilia RSV4 1000)
    • Eugene Laverty (Aprilia Racing Team-Aprilia RSV4 1000)
    • Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport-BMW S1000RR)
    • Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport-BMW S1000RR)
      0
    • Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia-BMW S1000RR)
      0
    • Jonathan Rea (Castrol Honda-Honda CBR1000RR)
      0
    • altro


Recommended Posts

Phillip Island, Day 2: Checa e la Ducati al top

 

Scendono decisamente i tempi nella seconda giornata dei test privati del Mondiale Superbike a Phillip Island. Quest'oggi ad ottenere la miglior prestazione ? stato Carlos Checa, che con la sua Ducati 1198R ha limato di ben nove decimi il crono ottenuto ieri, arrivando a realizzare un buonissimo 1'32"1.

 

Nonostante i 6 chili di zavorra arrivati per una sorta di "balance of performance" sulla bicilindrica di Borgo Panigale, dunque, il campione del mondo in carica sembra ancora una volta potersi presentare ai blocchi di partenza del campionato con un ruolo da favorito.

 

Dietro di lui continuano a stupire la Kawasaki ufficiali, con Tom Sykes che si conferma in seconda posizione, staccato di appena un decimo dallo spagnolo. Il dato pi? incoraggiante per la Casa giapponese per? ? senza dubbio il quinto tempo ottenuto dall'altra ZX-10R di Joan Lascorz, con quest'ultimo che ? stato capace di abbassare addirittura di 1"6 il suo tempo.

 

Tra le due "verdone" si sono inserite le due Aprilia RSV4 ufficiali di Max Biaggi ed Eugene Laverty. Quest'oggi il "Corsaro" ha risposto al pilota britannico, mettendoselo dietro di un paio di decimi. Ma ? importante vedere come la moto di Noale stia reagendo bene ad un tracciato che non ha mai digerito troppo.

 

Seguono poi le due BMW S1000RR ufficiali di Leon Haslam e Marco Melandri e anche in questo caso le parti si sono invertite rispetto a ieri, con il britannico che si ? messo dietro il ravennate. Quello che conta di pi? per? ? che i big sono tutti raccolti nello spazio di meno di un secondo e quindi sembrano esserci tutti gli ingredienti per una grande stagione.

 

Chiudono la top ten le due Ducati del Liberty Racing con Jakub Smrz e Maxime Berger e la BMW di Ayrton Badovini. Da segnalare l'assenza in pista della terza 1198R della squadra di Mario Bertuccio, dovuta ad un attacco influenzale che ha colpito Sylvain Guintoli. Pi? scontata invece quella di John Hopkins, fratturato alla mano destra nella giornata di ieri. Con ogni probabilit? sar? l'australiano Joshua Brookes a prendere il suo posto sulla Suzuki della Crescent nella gara di apertura.

 

WORLD SUPERBIKE, Phillip Island, 14/02/2012

Seconda giornata di test (tempi ufficiosi)

1. Carlos Checa - Ducati - 1'32"1

2. Tom Sykes - Kawasaki - 1'32"2

3. Max Biaggi - Aprilia - 1'32"3

4. Eugene Laverty - Aprilia - 1'32"5

5. Joan Lascorz - Kawasaki - 1'32"5

6. Leon Haslam - BMW - 1'32"6

7. Marco Melandri - BMW - 1'33"0

8. Jakub Smrz - Ducati - 1'33"2

9. Maxime Berger - Ducati - 1'33"3

10. Ayrton Badovini - BMW - 1'33"6

11. Davide Giugliano - Ducati - 1'33"7

12. Michel Fabrizio - BMW - 1'33"9

13. Leon Camier - Suzuki - 1''33"9

14. David Johnson - BMW - 1'34"7

15. David Salom - Kawasaki - 1'34"9

16. Lorenzo Zanetti - Ducati - 1'35"2

 

http://www.****/magazine/15269/world-superbike-test-phillip-island-day-2-checa-e-la-ducati-al-top

 

15269_phillip-island-day-2-checa-e-la-ducati-al-top.jpg

 

 

 

 

Brookes al posto di Hopkins a Phillip Island

 

Ancora non ci sono conferme o smentite dalle fonti ufficiali ma, stando alle voci che arrivano dall'Australia, John Hopkins sar? costretto a saltare la gara di apertura del Mondiale Superbike, prevista per fine febbraio a Phillip Island e la Crescent Suzuki avrebbe gi? scelto il suo sostituto.

 

"Hopper" si ? procurato una frattura alla mano destra nella giornata di ieri, cadendo ad alta velocit? nella prima giornata dei test privati australiani. Ora ? gi? rientrato negli States per un consulto con il suo chirurgo di fiducia, ovvero quello che circa un mese fa lo aveva convinto a farsi amputare l'anulare proprio della mano destra per risolvere un infortunio precedente, ma la sensazione ? che non sar? in grado di recuperare per la gara di fine mese.

 

Al suo posto la squadra di Jack Valentine avrebbe quindi deciso di puntare su Joshua Brookes, vecchia conoscenza sia del Mondiale SBK che di quello Supersport, oggi impegnato nel BSB proprio con una Suzuki GSX-R1000. Una scelta che potrebbe essere molto azzeccata, perch? quella di Phillip Island ? la pista di casa per l'australiano, che in passato si ? sempre reso protagonista di ottime gare su questo tracciato.

 

Ora non resta quindi che attendere una conferma o una smentita per capire se le voci che arrivano dai test siano fondate o meno. Va detto per? che lui stesso ha gi? rilasciato alcune dichiarazioni che sembrano spingere in questa direzione.

 

http://www.****/magazine/15266/world-superbike-brookes-potrebbe-correre-al-posto-dell-infortunato-hopkins-a-phillip-island

 

15266_brookes-al-posto-di-hopkins-a-phillip-island.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Phillip Island, Day 3: Checa si conferma in vetta

 

I 6 chili di peso extra che sono stati inflitti alla Ducati non sembrano essere un problema per Carlos Checa: lo spagnolo ha chiuso davanti a tutti anche nella terza ed ultima giornata dei test privati del Mondiale Superbike a Phillip Island.

 

Quest'oggi il campione del mondo in carica ? riuscito ad abbassare ulteriormente i suoi tempi, fermando il cronometro sull'1'31"8 e precedendo di circa un decimo la Kawasaki di Tom Sykes. Il britannico e la ZX-10R si sono confermati ancora in grande forma e sono stati l'unica accoppiata capace di scendere sotto al muro dell'1'32" oltre a Checa.

 

Terzo tempo per Leon Haslam, che per? ha montato una gomma da qualifica sulla sua BMW S1000RR, cos? come Max Biaggi, che lo segue in quarta posizione staccato di mezzo secondo dalla vetta. Per l'Aprilia per? la notizia peggiore riguarda il possibile stop di Eugene Laverty, oggi settimo, cui ? stata diagnosticata una sospetta frattura del terzo metacarpo della mano sinistra in seguito ad una caduta ad alta velocit?.

 

Davanti all'irlandese si sono inseriti anche Joan Lascorz, che a sua volta conferma la grande crescita della Kawasaki, e Jakub Smrz. Dietro ad Eugene invece completano la top ten Michel Fabrizio, Maxime Berger e Marco Melandri. I due italiani si sono anche resi protagonisti di un'incomprensione: in uscita dai box il romano ha fatto spazio al ravennate dal lato sbagliato, mandandolo ruote all'aria, ma fortunatamente senza conseguenze.

 

E ruote all'aria ci ? finito anche Ayrton Badovini (14esimo) con la seconda moto della BMW Motorrad Italia. Il pilota italiano ? scivolato ad alta velocit?, ma anche lui se l'? cavata solo con un grosso spavento e qualche graffio. Da segnalare, infine, la presenza in pista di Joshua Brookes, arrivato in fretta e furia per salire sulla Suzuki GSX-R1000 dell'infortunato John Hopkins con cui correr? proprio a Phillip Island.

 

WORLD SUPERBIKE, Phillip Island, 15/02/2012

Terza giornata di test (tempi ufficiosi)

1. Carlos Checa - Ducati - 1'31"8

2. Tom Sykes - Kawasaki - 1'31"9

3. Leon Haslam - BMW - 1'32"2

4. Max Biaggi - Aprilia - 1'32"3

5. Joan Lascorz - Kawasaki - 1'32"4

6. Jakub Smrz - Ducati - 1'32"4

7. Eugene Laverty - Aprilia - 1'32"5

8. Michel Fabrizio - BMW - 1'32"6

9. Maxime Berger - Ducati - 1'32"9

10. Marco Melandri - BMW - 1'33"0

11. Leon Camier - Suzuki - 1'33"1

12. David Giugliano - Ducati - 1'33"5

13. Sylvain Guintoli - Ducati - 1'33"5

14. Ayrton Badovini - BMW - 1'33"6

15. David Johnson - BMW - 1'34"1

16. Josh Brookes - Suzuki - 1'34"5

17. Lorenzo Zanetti - Ducati - 1'34"7

18. David Salom - Kawasaki - 1'34"9

 

http://www.****/magazine/15293/world-superbike-test-phillip-island-day-3-checa-si-conferma-in-vetta

 

15293_phillip-island-day-3-checa-si-conferma-in-vetta.jpg

 

 

 

 

Sospetto di frattura ad una mano per Laverty

 

John Hopkins potrebbe non essere l'unico pilota costretto a saltare la gara di apertura del Mondiale Superbike, a Phillip Island. Quest'oggi, nella giornata conclusiva dei test privati australiani, anche Eugene Laverty ? stato vittima di un sospetto infortunio ad una mano.

 

Il nuovo pilota dell'Aprilia ? caduto ad alta velocit? ed ? stato immediatamente trasportato in ospedale per valutare le condizioni di una possibile frattura al terzo metacarpo della mano sinistra, ma si teme anche che possa aver patito una lieve commozione cerebrale.

 

In un primo momento si era parlato di un rientro in Irlanda per un consulto con un suo medico di fiducia e si pensava di poter avere un quadro pi? chiaro dopo questa visita. Tuttavia, le ultime informazioni che arrivano da Phillip Island dicono che Eugene sembra intenzionato a rimanere in Australia per valutare l'evolversi della situazione.

 

http://www.****/magazine/15290/world-superbike-sospetto-di-frattura-ad-una-mano-per-eugene-laverty-caduto-a-phillip-island

 

15290_sospetta-di-frattura-ad-una-mano-per-laverty.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Frattura dello scafoide per David Salom

 

Oggi ? stato l'ultimo dei tre giorni di prove disputate dal team Pedercini sulla pista di Phillip Island, in Australia. Pista asciutta e temperature alte per le sessioni di test della Superbike. Sono stati test poco fortunati per la squadra italiana in quanto il pilota del team Pedercini, David Salom ? caduto nel corso della prima giornata e si ? fratturato lo scafoide della mano destra.

 

A causa di questo incidente team e pilota non hanno potuto lavorare come avrebbero voluto sulla loro Ninja ZX-10R e completare il programma inizialmente previsto. Nel secondo e nel terzo giorno di prove David ha potuto percorrere solo pochi giri poich? il dolore alla mano infortunata gli impediva di guidare pi? a lungo.

 

Il suo miglior giro ? stato cronometrato in 1'34"9. I dottori hanno svolto una serie di esami sulla mano di Salom che per fortuna non necessita di un intervento chirurgico ma solo di riposo. Il pilota spagnolo cercher? quindi di riposare per essere pronto per i prossimi test che il team Pedercini effettuer? a Phillip Island il 20 e 21 febbraio e che vedranno in pista assieme a David Salom anche l'australiano Bryan Staring.

 

David Salom: "E' stata una caduta a bassa velocit?. Non stavo forzando o facendo nulla di diverso dal solito quando improvvisamente mi sono trovato per terra e sono atterrato proprio sulla mano destra, fratturandomi lo scafoide. E' lo stesso osso che mi ero rotto alcuni anni fa e per questo ho ancora una vite nell'osso stesso. I dottori che mi hanno visitato mi hanno detto non serve un'operazione ma che devo restare in assoluto riposo. Ho cinque giorni per cercare di guarire per poter disputare le prossime due giornate di test del 20 e 21. Ad ogni modo abbiamo potuto imparare molto da queste prove e la moto mi ? piaciuta subito molto. E' completamente diversa dalla Kawasaki Superbike che ho guidato qualche anno fa ed assieme alla mia squadra sono sicuro che potremo ottenere qualche buon risultato quest'anno".

 

Lucio Pedercini: "Siamo stati davvero sfortunati. L'infortunio di David non ci ha consentito di lavorare come avremmo voluto sulla nostra Kawasaki. Da quel poco che abbiamo potuto vedere la moto ? migliorata molto e Salom si ? trovato subito a suo agio. Speriamo che in questi cinque giorni che ci separano dai prossimi test il nostro pilota riesca a guarire. Nei prossimi test potremo comunque contare anche su Staring e siamo quindi fiduciosi di poter lavorare sull'assetto delle nostre moto per essere pronti per la prima gara della stagione".

 

http://www.****/magazine/15301/world-superbike-frattura-dello-scafoide-per-david-salom-durante-i-test-di-phillip-island

 

15301_frattura-dello-scafoide-per-david-salom.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi due infortuni su due per Pedercini? Non male... <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

qualche immagine dei test

 

 

sbk-test-phillip-island-ducati-althea-12870.jpg

 

sbk-test-phillip-island-ducati-althea-12874.jpg

 

sbk-test-phillip-island-ducati-althea-12875.jpg

 

sbk-test-phillip-island-bmw-motorrad-motorsport-12892.jpg

 

sbk-test-phillip-island-bmw-motorrad-motorsport-12885.jpg

 

sbk-test-phillip-island-kawasaki-12907.jpg

 

sbk-test-privati-phillip-island-bmw-motorrad-italia-12857.jpg

 

sbk-test-privati-phillip-island-bmw-motorrad-italia-12868.jpg

 

sbk-test-phillip-island-liberty-racing-12912.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

sbk-test-privati-phillip-island-bmw-motorrad-italia-12868.jpg

chi ? il folle che diceva male di questa splendida livrea ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco la livrea dell'Aprilia della ParkinGo Racing

 

Questa settimana non ha preso parte ai test privati di Phillip Island, ma non bisogna dimenticare che anche il ParkinGo Racing di Giuliano Rovelli sar? al via del Mondiale Superbike 2012. La squadra italiana porter? in pista un'Aprilia RSV4 che sar? affidata al campione del mondo in carica della Supersport, ovvero Chaz Davies.

 

In attesa di vederla in pista, nella giornata di ieri lo stesso Rovelli ha pubblicato su Facebook la livrea con cui sar? colorata la moto del pilota britannico. La grafica, che ? stata realizzata dalla indiVisual, non ? ancora quella definitiva, ma ? molto simile.

 

A confermarlo ? stato proprio Rovelli: "Un'anticipazione della nostra Aprilia RSV4...Non ? ancora la versione definitiva ma si avvicina molto a quella che vedrete in pista con il nostro Chaz Davies ai test del 20 e 21 a Phillip Island!" ha scritto infatti nel suo post sul social network.

 

http://www.****/magazine/15323/world-superbike-ecco-la-livrea-dell-aprilia-rvs4-della-parkingo-racing-e-chaz-davies

 

15323_ecco-la-livrea-dellaprilia-della-parkingo-racing.jpg

 

 

 

 

Operazione alla mano in vista per John Hopkins

 

John Hopkins sar? costretto ad andare nuovamente sotto ai ferri del chirurgo per correggere la frattura alla mano destra rimediata nei test privati di Phillip Island.

 

A rivelarlo ? stato lo stesso "Hopper" tramite il suo account di Twitter, dopo aver fatto ritorno negli Stati Uniti. La mano infortunata, infatti, ? la stessa che circa un mese fa aveva subito l'ampuazione dell'anulare. Dunque, l'americano ha deciso di rientrare in patria per far valutare le condizioni della mano ai dottori che lo seguivano gi? da tempo.

 

"Sfortunatamente dovr? sottopormi al 29esimo intervento chirurgico della mia carriera, ma solo quando la mia mano destra si sar? sgonfiata. I tempi di recupero saranno di quattro o cinque settimane" ha "twittato" Hopkins.

 

Come gi? annunciato un paio di giorni fa dalla sua squadra, la Crescent Suzuki, John sar? quindi costretto a saltare la gara di apertura della stagione a Phillip Island, nella quale sar? sostituito da Joshua Brookes. Se i tempi di recupero dovessero trovare conferma, per lui per? potrebbe essere possibile rientrare in occasione del secondo round, previsto per il primo weekend di aprile ad Imola.

 

http://www.****/magazine/15326/world-sbk-operazione-alla-mano-in-vista-per-john-hopkins-che-potrebbe-rientrare-ad-imola

Edited by Mito Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

sbk-test-privati-phillip-island-bmw-motorrad-italia-12868.jpg

chi ? il folle che diceva male di questa splendida livrea ?

 

io! c'? qualche problema?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stasera a Griglia di partenza su Telenova Alberto Vergani, manager di Checa e Melandri nonch? proprietario dells Nolan, ha detto che la miglior moto al momento ? la Kawasaki.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Frattura del malleolo tibiale destro per Haslam

Il pilota della BMW vuole farsi inserire una vite per provare comunque a correre nel weekend

 

La lunga settimana di Phillip Island rischia di essere gi? finita per Leon Haslam, che questa mattina ? stato vittima di una brutta caduta, con relativo infortunio, nella prima delle due giornate dei test del Mondiale Superbike che stanno andando in scena sul tracciato che nel weekend ospiter? il primo round del campionato.

 

Il portacolori della BMW ha perso il controllo della sua S1000RR in prossimit? dell'ultima curva ed ? stato sbalzato molto violentemente nella via di fuga. Pur rimanendo sempre cosciente, il pilota britannico ? rimasto steso nella sabbia ed ? stato necessario l'intervento dei commissari, che lo hanno dovuto portare via in barella.

 

Dopo un breve passaggio al centro medico dell'autodromo, Haslam ? stato trasferito all'ospedale di Cowes, dove gli accertamenti hanno purtroppo evidenziato la frattura del malleolo tibiale destro, che potrebbe costringerlo a rinunciare al weekend di apertura della stagione.

 

L'uso del condizionale per? ? d'obbligo perch? Leon non ? un tipo arrendevole e dopo un consulto con i medici, che per? sembrano piuttosto scettici, avrebbe deciso di farsi applicare una vite per ridurre la frattura e provare a tornare in sella tra pochi giorni. Se sar? possibile ce lo diranno solo i prossimi giorni.

 

15401_frattura-del-malleolo-tibiale-destro-per-haslam.jpg

http://www.****/magazine/15401/world-superbike-frattura-del-malleolo-tibiale-destro-per-haslam-che-vuole-provare-a-correre

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavolo, troppi infortuni, sembra un bollettino di guerra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le Pirelli si staranno mica Bridgestonizzando?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma la Honda avr? davvero questa livrea? :confuso:

 

sbk-test-phillip-island-2-honda-ten-kate-13073.jpg

 

sbk-test-phillip-island-2-honda-ten-kate-13081.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pare di s?, anche su Motosprint c'? quella... :boh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

domenica inizia il mondiale SBK

 

Phillip Island, Q1: Rea in pole con 14 moto in 1"

 

14 moto in un secondo: ? questo il responso della prima sessione di prove ufficiali del Mondiale Superbike 2012, andata in scena a Phillip Island quando in Italia erano le prime ore del mattino. Ad ottenere il miglior tempo ? stato Jonathan Rea, che con la sua Honda ? stato l'unico pilota capace di infrangere il muro dell'1'32" in 1'31"959, crono leggermente migliore rispetto a quello messo a segno da Carlos Checa nelle libere.

 

Il campione del mondo per ora si ? dovuto accontentare del quarto tempo, alle spalle delle altre due Ducati di Jakub Smrz e del sorprendente Davide Giugliano, velocissimo all'esordio. Entrambi i piloti del Team Althea per? hanno dovuto i fare i conti con delle scivolate, nelle quali per? fortunatamente non hanno riportato conseguenze fisiche.

 

Dietro a Checa, chiude la top five Max Biaggi, che con la sua Aprilia ? staccato di poco pi? di tre decimi e tallonato da un'altra delle sorprese di giornata, ovvero Niccol? Canepa, sesto con la Ducati del team Red Devils Roma. Dopo aver brillato nei test collettivi di inizio settimane, le Kawasaki invece per ora si sono dovute accontentare del settimo e dell'ottavo tempo con Tom Sykes e Joan Lascorz.

 

Chiudono la top ten le due BMW di Marco Melandri e Michel Fabrizio. Restando nel box della Casa bavarese bisogna segnalare l'impresa di Leon Haslam: il pilota britannico ha saltato le libere, ma nelle prove ufficiali ha percorso tre giri ad appena 24 ore da un intervento chirurgico al malleolo tibiale. Un gesto quasi da eroe, soprattutto se si pensa che ? stato capace di girare a 1"5 dalla pole.

 

Non ? andata altrettanto bene all'altro infortunato di lusso, ovvero Eugene Laverty: il pilota dell'Aprilia, sceso in pista con la frattura del terzo metacarpo della mano sinistra, ? stato vittima di una nuova caduta ed ? stato trasportato al centro medico dell'autodromo per accertamenti.

 

Pi? indietro gli altri italiani, con Ayrton Badovini e Lorenzo Zanetti che occupano la 18esima e la 19esima posizione. Raffaele De Rosa, che ? al debutto tra le derivate di serie dopo diverse stagioni nel Motomondiale, completa invece la classifica in 25esima ed ultima posizione.

 

http://www.****/magazine/15539/world-superbike-phillip-island-q1-rea-in-pole-provvisoria-con-14-moto-in-1-secondo

 

15539_phillip-island-q1-rea-in-pole-con-14-moto-in-1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma la Honda avr? davvero questa livrea? :confuso:

 

sbk-test-phillip-island-2-honda-ten-kate-13073.jpg

 

sbk-test-phillip-island-2-honda-ten-kate-13081.jpg

 

? molto bella imho! c'? qualche problema?

Share this post


Link to post
Share on other sites

? molto bella imho! c'? qualche problema?

 

A me francamente non piace per niente. Troppo bianco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me francamente non piace per niente. Troppo bianco.

Riprende i colori del logo HRC.

 

hrc-fireblade-2011.jpg

 

Ammetto che con un po'pi? di blu come in questa CBR stradale sarebbe stata pi? bella.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E con i cerchi bianchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

? molto bella imho! c'? qualche problema?

a me non piace proprio,quei disegni blu e fucsia secondo me non ci stanno bene,abbinati alla parte in basso verde e nera poi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×