Jump to content
Beyond

Notizie varie 2012

Recommended Posts

Non sono d'accordo.

 

Alla fine la gomma ? l'elemento di contatto tra la macchina e l'asfalto. Se non funziona bene, puoi avere 2000 cavalli e il miglior aereo rovesciato del mondo ma non scaricherai mai a terra la potenza.

 

La gomma ? ancora l'elemento decisivo.

 

Non saprei.

Tu ricordi molto meglio di me il periodo 79-80 con Good-Year e Michelin (che equipaggiava solo Renault e Ferrari). Si diceva che i Michelin radiali nell'80 ormai fossero molto migliori delle americane a tele incrociate, e infatti sulla Renault facevano molte pole position e alcune vittorie, mentre sulla Ferrari T5 (che NON AVEVA EFFETTO SUOLO, o comunque ne aveva molto in meno degli altri) non cavavano un ragno dal buco.

 

Insomma, se le Michelin erano le migliori gomme che valevano da mezzo secondo a quasi un secondo al giro, era dimostrato che con una vettura senza effetto suolo (come la Ferrari) potevi avere anche le migliori gomme, ma finivi intorno al decimo posto....

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti se nn ricordo male , Dupasquier se ne usc? dicendo che non era colpa della Michelin se la Ferrari non aveva carico aerodinamico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma la T5 aveva un telaio talmente infausto che si mangiava le gomme. A Brands Hatch tentarono la carta della disperazione intagliando il battistrada delle slick a mano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma la T5 aveva un telaio talmente infausto che si mangiava le gomme. A Brands Hatch tentarono la carta della disperazione intagliando il battistrada delle slick a mano...

 

Gio, quindi sei d'accordo con me: se hai una macchina infausta (il telaio fa parte dell'auto pi? ancora delle gomme) non ti serve granch? avere le gomme migliori, perch? non vincerai.

 

Invece, sulla Renault che aveva un vero effetto suolo, quelle stesse gomme ottenevano pole position e vittorie.

 

Io credo che da 35 anni a questa parte l'effetto suolo ? la componente eccessivamente stra-dominante della F1, oggi ancor di pi? visto lo stop scandaloso ai motori.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

quest'anno hanno eliminato i diffusori soffiati ed ? stata persa una consistente quota di carico, eppure con le nuove gomme pirelli i tempi sono praticamente invariati, ed anzi forse si andr? anche pi? forte dell'anno scorso. E se questo non bastasse, c'? un'evidenza ancora pi? elementare: l'anno scorso tra la mescola pi? dura della gamma e quella pi? performante ballavano qualcosa come un paio di secondi. Non c'? alcun particolare aereodinamico singolo in grado di fare di colpo una simile differenza. Se si lascisse libert? di sviluppo prestazionale a due gommisti in lotta, i tempi scenderebbero di colpo di secondi, come si ? visto per esempio nel 2001. La gomma resta l'ultimo settore dove si possono avere differenze enormi tra una soluzione ed un'altra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quest'anno hanno eliminato i diffusori soffiati ed ? stata persa una consistente quota di carico, eppure con le nuove gomme pirelli i tempi sono praticamente invariati, ed anzi forse si andr? anche pi? forte dell'anno scorso. E se questo non bastasse, c'? un'evidenza ancora pi? elementare: l'anno scorso tra la mescola pi? dura della gamma e quella pi? performante ballavano qualcosa come un paio di secondi. Non c'? alcun particolare aereodinamico singolo in grado di fare di colpo una simile differenza. Se si lascisse libert? di sviluppo prestazionale a due gommisti in lotta, i tempi scenderebbero di colpo di secondi, come si ? visto per esempio nel 2001. La gomma resta l'ultimo settore dove si possono avere differenze enormi tra una soluzione ed un'altra.

 

Dici che non c'? "nessun particolare aerodinamico singolo" che faccia due secondi di differenza?

In realt? non si sa, fino a quando qualcuno non lo escogita.

 

Infatti, quando Chapman si invent? le minigonne (possiamo considerarlo singolo particolare, anche se sono due, o no? ), i tempi scesero anche di sei secondi.....

 

L'effetto-suolo va limitato fortissimamente, e solo allora la monogomma avrebbe forse un senso (e non sono nemmeno tanto convinto)...

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

...

 

Io credo che da 35 anni a questa parte l'effetto suolo ? la componente eccessivamente stra-dominante della F1, oggi ancor di pi? visto lo stop scandaloso ai motori.

 

E meno male che vogliono ridurre l'influenza dell'aerodinamica!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Rhobar_III

Le parole che avete usato per i pneumatici, "sono troppo importanti e decisivi", dovreste spostarli sull'aerodinamica da deportanza in curva, cio? il maledetto effetto-suolo (non su quella innocua della penetrazione in rettilineo).

 

Il 2005 in realt? ha dimostrato il contrario, ovvero che pur con carenze aerodinamiche del progetto, la F2005 a Imola andava 2 secondi al giro pi? veloce degli avversari, grazie alla resa superiore delle gomme Bridgestone rispetto alle Michelin che si verific? in quelle particolari condizioni (grip e abrasivit? dell'asfalto, temperatura, ecc...).

 

La F2005 non aveva il carico aerodinamico della R25 o della MP4-20, eppure quel giorno andava 2 secondi al giro pi? forte di Alonso da met? gara in poi.

 

Questo significa che la gomma pu? dare differenze dell'ordine di secondi, se sfruttata al massimo del suo rendimento.

Un diffusore soffiato o un buco regolamentare sull'aerodinamica non ti dar? mai un gap equivalente.

 

Il paragone aerodinamico ha senso fra squadre al top contro le ultime, ma finch? sono sulla stessa fascia e sullo stesso livello prestazionale, le differenze non saranno mai superiori ai 7 decimi o al secondo.

Le gomme invece possono dare molto pi? gap: anche Damon Hill con la Arrows nel 1997 in Ungheria stava per vincere un GP con una vettura infima sotto il piano telaistico, aerodinamico e meccanico, solo grazie alle prestazioni delle Bridgestone rispetto alle Good Year.

 

Ecco appunto: un caso dele genere oggi non lo vedremmo mai.

Non vedremmo mai la Caterham che lotta con la Red Bull grazie alle gomme X che la equipaggiano rispetto alla Red Bull che usa le gomme Y.

Edited by Rhobar_III

Share this post


Link to post
Share on other sites

quest'anno hanno eliminato i diffusori soffiati ed ? stata persa una consistente quota di carico, eppure con le nuove gomme pirelli i tempi sono praticamente invariati, ed anzi forse si andr? anche pi? forte dell'anno scorso. E se questo non bastasse, c'? un'evidenza ancora pi? elementare: l'anno scorso tra la mescola pi? dura della gamma e quella pi? performante ballavano qualcosa come un paio di secondi. Non c'? alcun particolare aereodinamico singolo in grado di fare di colpo una simile differenza. Se si lascisse libert? di sviluppo prestazionale a due gommisti in lotta, i tempi scenderebbero di colpo di secondi, come si ? visto per esempio nel 2001. La gomma resta l'ultimo settore dove si possono avere differenze enormi tra una soluzione ed un'altra.

 

La Prielli ha migliorato molto le gomme perch? quelle precedenti facevano schifo!

Ai tempi della guerra Michlen Bridgestone nessun gommista tra uno sviluppo e l'altro tirava gi? 1s al colpo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che da 35 anni a questa parte l'effetto suolo ? la componente eccessivamente stra-dominante della F1, oggi ancor di pi? visto lo stop scandaloso ai motori.

Io facevo un discorso diverso.

Una macchina pu? migliorare di pi? i suoi tempi grazie a 4 gomme speciali piuttosto che con un anno di ricerca aerodinamica. Se un buco o una genialata ti fanno guadagnare mezzo secondo (un'eternit?), una gomma particolare ti pu? dare anche il doppio, se non di pi?.

Ricordo l'episodio di Laffite ad Anderstorp 77. Dopo le qualifiche voleva lasciare la squadra perch? la macchina faceva schifo. Poi la domenica mattina l'uomo GY gli port? per sbaglio delle gomme nuove e Jacquot e la Ligier vinsero il loro primo GP, dopo che era transitato 11? al primo passaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

raga siete a dir poco OT :asd:

? impossibile togliere il monogomma finch? ci saranno decine di milioni di euro spesi ( PURTROPPO ) in aerodinamica.

a chi piacerebbe vedere il concorrente che va 2 secondi pi? forte grazie alla gomma mentre tu sei stato 3 mesi a lavorare sul carico aerodinamico per limare 1 decimo ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 2005 in realt? ha dimostrato il contrario, ovvero che pur con carenze aerodinamiche del progetto, la F2005 a Imola andava 2 secondi al giro pi? veloce degli avversari, grazie alla resa superiore delle gomme Bridgestone rispetto alle Michelin che si verific? in quelle particolari condizioni (grip e abrasivit? dell'asfalto, temperatura, ecc...).

 

La F2005 non aveva il carico aerodinamico della R25 o della MP4-20, eppure quel giorno andava 2 secondi al giro pi? forte di Alonso da met? gara in poi.

 

Questo non ? vero, o almeno non possiamo dirlo con nessun elemento decisivo, visto che la Ferrari ? andata male nel solo anno in cui non si potevano cambiare le gomme. Magari, con i cambi permessi, la Ferrari avrebbe vinto diversi GP, chi pu? dirlo?

 

Se poi puoi passarmi i tabulati con i dati di carico aerodinamico di Ferrari, Renault e McLaren 2005, mi fai un favore.

 

 

Questo significa che la gomma pu? dare differenze dell'ordine di secondi, se sfruttata al massimo del suo rendimento.

Un diffusore soffiato o un buco regolamentare sull'aerodinamica non ti dar? mai un gap equivalente.

 

E anche questa ? solo una supposizione, perch? magari io domani mi invento lo ZYX-Duct e guadagno 3 secondi al giro, cos? come le minigonne levavano 4-5 secondi al giro.

 

 

Il paragone aerodinamico ha senso fra squadre al top contro le ultime, ma finch? sono sulla stessa fascia e sullo stesso livello prestazionale, le differenze non saranno mai superiori ai 7 decimi o al secondo.

 

Vedi sopra (Ferrari e Lotus erano entrambe top team).

 

 

Le gomme invece possono dare molto pi? gap: anche Damon Hill con la Arrows nel 1997 in Ungheria stava per vincere un GP con una vettura infima sotto il piano telaistico, aerodinamico e meccanico, solo grazie alle prestazioni delle Bridgestone rispetto alle Good Year.

 

Ecco appunto: un caso dele genere oggi non lo vedremmo mai.

Non vedremmo mai la Caterham che lotta con la Red Bull grazie alle gomme X che la equipaggiano rispetto alla Red Bull che usa le gomme Y.

 

Giusto: hai detto "possono dare", ma non ? sicuro.

 

E io preferisco che un vantaggio mi venga da una gomma, non da un effetto ventosa copiato dagli aerei.

 

Una macchina senza ruote non pu? camminare, altrimenti non sarebbe una macchina.

 

Una macchina senza stramaledetti estrattori, minigonne, diffusori, musi alti, pu? camminare ugualmente, e rimane una macchina (anzi, ? pi? macchina e meno aereo).

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dici che non c'? "nessun particolare aerodinamico singolo" che faccia due secondi di differenza?

In realt? non si sa, fino a quando qualcuno non lo escogita.

 

Infatti, quando Chapman si invent? le minigonne (possiamo considerarlo singolo particolare, anche se sono due, o no? ), i tempi scesero anche di sei secondi.....

 

L'effetto-suolo va limitato fortissimamente, e solo allora la monogomma avrebbe forse un senso (e non sono nemmeno tanto convinto)...

 

innanzitutto le minigonne o il diffusore sono un po' casi particolari, non ? che ogni anno qualcuno si presenta con un'invenzione capace di tirar via secondi dai tempi. Di solito un intero anno di sviluppo aereodinamico si misura in decimi di differenza. Inoltre, oggi se un team si presenta ai box con una aero-genialata capace di fare una differenza di diversi secondi, dopo 1 mese tutti l'hanno adottata (basti ancora l'esempio del 2009) e le differenze tra le diverse versioni dello stesso "marchingegno" aereodinamico non sarebbero pi? di secondi, ma di decimi. Invece due gomme di due costruttori diversi possono avere un secodo e pi? di differenza ancora oggi. Era questo che intendevo, un particolare aereodinamico pu? valere, in assoluto, poniamo 2 secondi rispetto al non averlo, ma 2 interpretazioni di due team differenti dello stesso concetto aereodinamico, si differenziano di decimi (al massimo), non certo di secondi. Invece 2 mescole diverse a tutt'oggi possono fare una grande differenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Griglia di partenza ci sono Paul Hembery e l'ing. Bruno (oltre ai soliti Cavicchi,Allievi,Merzario,Palazzoli,...). Hembery ha detto che ? assurdo giudicare la Ferrari solo dopo i test ma bisogna aspettare Melbourne. Poi ha aggiunto che se era la Ferrari nell'ultimo giorno a fare cinque giri come la Red Bull cosa succedeva? Poi l'ing. Bruno ha detto che a Barcellona 40 kg di benzina sono un secondo e mezzo e Paul Hembery si ? messo a ridere confermando.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Griglia di partenza ci sono Paul Hembery e l'ing. Bruno (oltre ai soliti Cavicchi,Allievi,Merzario,Palazzoli,...). Hembery ha detto che ? assurdo giudicare la Ferrari solo dopo i test ma bisogna aspettare Melbourne. Poi ha aggiunto che se era la Ferrari nell'ultimo giorno a fare cinque giri come la Red Bull cosa succedeva? Poi l'ing. Bruno ha detto che a Barcellona 40 kg di benzina sono un secondo e mezzo e Paul Hembery si ? messo a ridere confermando.

 

Dove sintonizzarsi per vederlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Rhobar_III

? impossibile togliere il monogomma finch? ci saranno decine di milioni di euro spesi ( PURTROPPO ) in aerodinamica.

a chi piacerebbe vedere il concorrente che va 2 secondi pi? forte grazie alla gomma mentre tu sei stato 3 mesi a lavorare sul carico aerodinamico per limare 1 decimo ?

 

E a chi piace una F1 dove si spendono milioni per stupidaggini aerodinamiche, quando non si pu? neppure lavorare sui motori o sull'elettronica?

 

Questo non ? vero, o almeno non possiamo dirlo con nessun elemento decisivo, visto che la Ferrari ? andata male nel solo anno in cui non si potevano cambiare le gomme. Magari, con i cambi permessi, la Ferrari avrebbe vinto diversi GP, chi pu? dirlo?

 

Esatto, non possiamo dirlo con certezza, ma rimane il fatto che pu? essere assolutamente vero.

E lo confermano le parole degli stessi ingegneri, che inquadravano la F2005 come progetto carente dal punto di vista aerodinamico e telaistico.

Andrea Bertolini, pi? volte intervistato, ha detto esplicitamente che era sbagliata aerodinamicamente.

Lui l'ha provata, ha provato anche la F2004, quindi di lui mi fido.

 

E anche questa ? solo una supposizione, perch? magari io domani mi invento lo ZYX-Duct e guadagno 3 secondi al giro, cos? come le minigonne levavano 4-5 secondi al giro.

 

Suvvia, oggi il regolamento tecnico ? talmente imbrigliato che nessun progettista pu? trovare un componente aerodinamico che ti d? 3 secondi al giro.

Da un punto di vista "immaginario" il tuo discorso ci pu? stare, ma da un punto di vista realistico ? totalmente fuori dalla realt?.

 

Al massimo, tra le squadre top, ci si inventa una serie di N-soluzioni che, messe assieme, danno anche 1 secondo.

 

La differenza cresce con le squadre di basso livello, che sono carenti aerodinamicamente, e per questo non mandano in temperatura le gomme, aumentando il gap.

 

Giusto: hai detto "possono dare", ma non ? sicuro.

 

Certo: "possono" dare queste differenze, non sto dicendo che accadrebbe sempre.

Infatti i casi particolari nel 1997 si contano sulle dita di una mano: Trulli e le Stewart che vanno forte in Austria, Panis che va a podio in un paio di gare, e Hill che sfiora la vittoria in Ungheria.

Poi pi? nulla.

 

Ma ci? sta a dimostrare che quando questo accade, i gap che fino alla gara prima erano superiori ai 2 secondi possono annullarsi se non addirittura rovesciarsi in maniera paradossale.

Con l'aerodinamica questo non accadrebbe mai, con i regolamenti attuali.

Se fosse totalmente libera anche l'aerodinamica allora ? diverso, chiaramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma la proporzione ? costante?

Cio? tra la vettura col pieno e col pieno meno 40kg c'? la stessa differenza di un secondo e mezzo

che c'? tra la vettura con 12 e con 52kg?

 

Edit: mi riferivo al messaggio con il seguente pezzo ->

l'ing. Bruno ha detto che a Barcellona 40 kg di benzina sono un secondo e mezzo e Paul Hembery si ? messo a ridere confermando.

Edited by Kraven Van Helsing

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Rhobar_III

Ma la proporzione ? costante?

Cio? tra la vettura col pieno e col pieno meno 40kg c'? la stessa differenza di un secondo e mezzo

che c'? tra la vettura con 12 e con 52kg?

 

Edit: mi riferivo al messaggio con il seguente pezzo ->

l'ing. Bruno ha detto che a Barcellona 40 kg di benzina sono un secondo e mezzo e Paul Hembery si ? messo a ridere confermando.

 

La differenza, in alcune piste, pu? essere di 0,3 secondi per ogni kg in pi? nel serbatoio.

 

40 kg in pi? potrebbero generare quindi un gap di 0.3*40 = 1,2 secondi.

 

Col pieno si hanno circa 150 kg in pi, ovvero 0,3*150 = 4,5 secondi in pi? (a cui vanno aggiunti almeno 2 secondi per via del fatto che non ? possibile percorrere le stesse traiettorie).

 

EDIT

 

Epic fail mio...

 

La differenza ? di 0,3 s ogni 10 kg di carburante in pi? (non ogni kg...) infatti i conti non mi tornavano.

 

Quindi, 40 kg in pi? sono 0.3*40/10 = 1.2 s

150 kg in pi? sono 0.3*150/10 = 4.5 s

Edited by Rhobar_III

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sta bene l'applicazione dell'effetto suolo sulle auto, per? queste devono rimanere automobili, per prima cosa .. pertanto, occorrerebbe rendere certi concetti meno esasperati, ad esempio imponendo una maggior altezza da terra, perch? altrimenti non sono in grado, come accade ora, di correre con due dita d'acqua.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×