Jump to content
mammamia

Thread sull'economia e la situazione economica

Recommended Posts

E in Italia? In Italia probabilmente vincer? lo Stato di polizia, la stessa polizia che per inseguire qualche manifestante NoTAV (non ladro, assassino, terrorista, mafioso) non si fa tanti complimenti a frantumare una vetrata per irrompere in un servizio pubblico che tra l'altro aveva l'ingresso principale aperto, ma i cretini presi da deliri di onnipotenza non se ne sono neppure accorti.

Oppure le forze dell'ordine che inseguono un manifestante per un traliccio elettrico fino alla sua folgorazione e caduta, oh certo il manifestante ? cretino, se la ? cercata, ma chiss? perch? se io inseguo con un bastone qualcuno e questo finisce travolto da un'automobile probabilmente vengo denunciato per omicidio preterintenzionale o quanto meno colposo. Le forze dell'ordine invece non posso essere denunciati per omicidio come riferisce una nostra illustre e luminare rappresentante politica, nemmeno, secondo lei quel Spaccarotella che per fermare altri "pericolosi delinquenti" spara verso un'auto dalla corsia opposta di una autostrada.

Poliziotti onnipotenti che in nome di uno Stato mafioso v?ola qualsiasi propriet? privata manganella e sfascia ossa senza tanti complimenti e manipolando le leggi a uso e consumo dei loro padroni.

Altro che democrazia, altro che burocrati e banchieri, noi siamo molto pi? avanti, vedrete il PIL come sar? buono in futuro.

 

sai qual'? il problema? ? che per manifestanti si intende tutta quella razza di persone che non capiscono una cippa di ....: a partire dai black block, per finire a questo marco bruno che evidentemente aveva di meglio da dire al poliziotto per la tav, a tutti quei cretini che vanno a provocare poliziotti e a rompere barricate o quant'altro!!! e il problema ? che agli altri, quelli veri, nessuno li ascolta! quelli che hanno argomenti, quelli che potrebbero far cambiare qualcosa e migliorarla non vengono neanche presi in considerazione...

tu non credi che se tutti protestassero civilmente senza provocazioni si potrebbe far qualcosa di m***a anzich? prendere a pedate e a manganellate quattro "manifestanti"?

 

conclusione: questa italia che abbiamo ? colpa di tutti...pochi si salvano, e ancora meno rendono l'italia un filino guardabile dagli altri paesi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma l'islanda ha un PIL irrisorio rispetto gi? a un paese come la grecia...

non si possono fare certi paragoni...

 

 

 

per quanto riguarda i deliri di raphael mi astengo dal commentare che ? meglio.........

Share this post


Link to post
Share on other sites

ClaudioMuse hai ragione sul fatto che quello che ? stato fatto in Islanda ? quasi impossibile da riproporre in Italia. Ma infatti il punto ? un altro. E' la Grecia, cio? ? in Grecia che dovevano fare come in Islanda, non in Italia.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

gi? la grecia ? troppo grande per poter fare quanto ? stato fatto in islanda..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ClaudioMuse hai ragione sul fatto che quello che ? stato fatto in Islanda ? quasi impossibile da riproporre in Italia. Ma infatti il punto ? un altro. E' la Grecia, cio? ? in Grecia che dovevano fare come in Islanda, non in Italia.

Per la Grecia vale comunque l'obiezione che si sta confrontando un debito privato islandese (contratto dalle banche poi fallite e nazionalizzate) con uno pubblico greco.

Il debito privato islandese ammontava a 60-70 miliardi di euro, una goccia nell'oceano dell'economia mondiale, ma un macigno gigantesco per un Paese di 4 milioni e mezzo di abitanti con un PIL di 15 miliardi.

Il debito pubblico greco invece ammonta a circa 350 miliardi a fronte di un PIL superiore ai 200 miliardi. ? qualcosa di tragico e veramente grosso, ma parliamo di proporzioni del tutto diverse rispetto a quelle islandesi, che rasentavano il ridicolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la Grecia vale comunque l'obiezione che si sta confrontando un debito privato islandese (contratto dalle banche poi fallite e nazionalizzate) con uno pubblico greco.

Il debito privato islandese ammontava a 60-70 miliardi di euro, una goccia nell'oceano dell'economia mondiale, ma un macigno gigantesco per un Paese di 4 milioni e mezzo di abitanti con un PIL di 15 miliardi.

Il debito pubblico greco invece ammonta a circa 350 miliardi a fronte di un PIL superiore ai 200 miliardi. ? qualcosa di tragico e veramente grosso, ma parliamo di proporzioni del tutto diverse rispetto a quelle islandesi, che rasentavano il ridicolo.

Islanda 4 milioni di abitanti? Guarda che non arrivano a 350mila :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Islanda 4 milioni di abitanti? Guarda che non arrivano a 350mila :asd:

quant cchi? m'aiut a'dicere!

 

non so dirlo in italiano, mi spiace...

Share this post


Link to post
Share on other sites

quant cchi? m'aiut a'dicere!

 

non so dirlo in italiano, mi spiace...

:asd: Ti ho capito io :asd:

 

Comunque ? chiaro che le proporzioni sono un filino diverse e non ? un sistema applicabile all'Italia e alla Grecia. Per? ? importante capire che possiamo prendere esempio su alcune cose in modo, almeno, da stoppare la crescita del debito pubblico a causa dei prestiti dalle banche private. Se domani la Banca d'Italia ricominciasse ad emettere moneta, credo che, per lo meno, si riuscirebbe a contenere la crescita inarrestabile del debito. Poi da l? si pu? iniziare a lavorare per farlo restare stazionario o anche diminuire...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma se stampassimo altra moneta ti ritroveresti a pagare un caff? 1000 euro come ? successo per la lira...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma la Banca d'Italia non pu? emettere moneta perch? l'Euro non ? la moneta della Banca d'Italia. La BCE in teoria dovrebbe farlo, ma non pu? perch? i trattati glielo impediscono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sai qual'? il problema? ? che per manifestanti si intende tutta quella razza di persone che non capiscono una cippa di ....: a partire dai black block, per finire a questo marco bruno che evidentemente aveva di meglio da dire al poliziotto per la tav, a tutti quei cretini che vanno a provocare poliziotti e a rompere barricate o quant'altro!!! e il problema ? che agli altri, quelli veri, nessuno li ascolta! quelli che hanno argomenti, quelli che potrebbero far cambiare qualcosa e migliorarla non vengono neanche presi in considerazione...

tu non credi che se tutti protestassero civilmente senza provocazioni si potrebbe far qualcosa di m***a anzich? prendere a pedate e a manganellate quattro "manifestanti"?

 

conclusione: questa italia che abbiamo ? colpa di tutti...pochi si salvano, e ancora meno rendono l'italia un filino guardabile dagli altri paesi...

 

Concordo.

Comunque se la situazione ? arrivata a questo livello di violenza (da parte di tutti) la causa ? la debolezza della democrazia. Senza democrazia l'unico modo per far valere i propri diritti ? la violenza.

 

Ma la smettiamo? E che ca**o, ho anche messo parecchia carne sul fuoco per parlare di banche, crisi islandese e quant'altro...perch? si deve per forza insozzare questo thread?

 

Insozzare? Per essere un attimino fuori tema? Scusa, non lo faccio pi?.

Edited by Raphael

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa, non lo faccio pi?.

bene anzi meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma se stampassimo altra moneta ti ritroveresti a pagare un caff? 1000 euro come ? successo per la lira...

Ovviamente bisognerebbe evitare di seguire le politiche di 40 anni fa in cui si svalutava a piacimento la valuta corrente. O almeno dovrebbe essere direttamente la BCE a stampare moneta in base alle riserve aurifere dei singoli stati dell'unione...certo il sistema attuale ? assurdo, qualunque cosa che differisca da ci? sarebbe una manna per l'Europa intera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo.

Comunque se la situazione ? arrivata a questo livello di violenza (da parte di tutti) la causa ? la debolezza della democrazia. Senza democrazia l'unico modo per far valere i propri diritti ? la violenza.

 

 

io invece credo sia l'esatto opposto, ovvero che c'? troppa democrazia! tutti si sentono il diritto di insultare le istituzioni, dimenticandosi che i poliziotti sono persone e reagiscono e sbagliano anche loro (e devono pagare per carit?), sono loro che vogliono lo scontro! vuoi dirmi che marco bruno cercava un dialogo? (ah no ho appena sentito che lo provocava per paura :rotfl: ste persone mi fanno vergognare di essere italiano guarda!)

...si sentono il diritto di mettere a ferro e fuoco una citt? per il semplice fatto di divertirsi, nonostante poi a pagarne ne spese siano i comuni cittadini che non c'entrano niente; si sentono il diritto di passare davanti a chi protesta civilmente e con argomenti seri...

secondo te questa ? democrazia?!? a me sembra la democrazia delle banane sinceramente!! se ti fai un giro a certe manifestazioni potrai vedere che in testa ci so ragazzini di 16anni esaltati che se sanno come so stati messi al mondo ? gi? tanto...

 

e il problema sai qual'?? ? che fanno notizia loro sulla tav...mica lo studio del politecnico (di torini mi pare) che dice che tutta l'opera ? una gran cavolata...ebbene no, abbiamo giovani e non esaltati che rovinano il paese e sinceramente di ste persone me ne vergogno proprio!!

 

 

 

beh a quanto pare anche in irlanda c'? gente che non sa neanche che sta facendo...almeno non siamo i soli! :asd:

cmq vorrei spezzare una lancia a favore della bce: ? normale che stando nell'unione si debbano fare dei sacrifici per l'unione stessa...non ? giusto che uno stato affossi tutti gli altri, come ha rischiato di fare l'italia! anzi forse dovrebbe venire prima il bene dell'europa e poi quello del singolo paese!

i problemi sono essenzialmente due: il primo ? che la bce ? una banca sostanzialmente senza stato e quindi diventa dura gestire un'economia, la seconda ? quello che oramai la finanza ? lontana dall'economia reale: ma ? troppo facile accorgersene adesso che c'? crisi: quando si assisteva a miracoli della moltiplicazione dei soldi a tutti faceva comodo non vedere...troppo facile piangere miseria ora: bisogna attuare riforme per riavvicinare la finanza all'economia ma prima deve esserci un vero e proprio stato o accordo europeo...cos? l'hanno capito tutti che non si va avanti!

Edited by Yellow

Share this post


Link to post
Share on other sites

io invece credo sia l'esatto opposto, ovvero che c'? troppa democrazia! tutti si sentono il diritto di insultare le istituzioni, dimenticandosi che i poliziotti sono persone e reagiscono e sbagliano anche loro (e devono pagare per carit?), sono loro che vogliono lo scontro! vuoi dirmi che marco bruno cercava un dialogo? (ah no ho appena sentito che lo provocava per paura :rotfl: ste persone mi fanno vergognare di essere italiano guarda!)

...si sentono il diritto di mettere a ferro e fuoco una citt? per il semplice fatto di divertirsi, nonostante poi a pagarne ne spese siano i comuni cittadini che non c'entrano niente; si sentono il diritto di passare davanti a chi protesta civilmente e con argomenti seri...

secondo te questa ? democrazia?!? a me sembra la democrazia delle banane sinceramente!! se ti fai un giro a certe manifestazioni potrai vedere che in testa ci so ragazzini di 16anni esaltati che se sanno come so stati messi al mondo ? gi? tanto...

 

e il problema sai qual'?? ? che fanno notizia loro sulla tav...mica lo studio del politecnico (di torini mi pare) che dice che tutta l'opera ? una gran cavolata...ebbene no, abbiamo giovani e non esaltati che rovinano il paese e sinceramente di ste persone me ne vergogno proprio!!

 

 

 

 

beh a quanto pare anche in irlanda c'? gente che non sa neanche che sta facendo...almeno non siamo i soli! :asd:

cmq vorrei spezzare una lancia a favore della bce: ? normale che stando nell'unione si debbano fare dei sacrifici per l'unione stessa...non ? giusto che uno stato affossi tutti gli altri, come ha rischiato di fare l'italia! anzi forse dovrebbe venire prima il bene dell'europa e poi quello del singolo paese!

i problemi sono essenzialmente due: il primo ? che la bce ? una banca sostanzialmente senza stato e quindi diventa dura gestire un'economia, la seconda ? quello che oramai la finanza ? lontana dall'economia reale: ma ? troppo facile accorgersene adesso che c'? crisi: quando si assisteva a miracoli della moltiplicazione dei soldi a tutti faceva comodo non vedere...troppo facile piangere miseria ora: bisogna attuare riforme per riavvicinare la finanza all'economia ma prima deve esserci un vero e proprio stato o accordo europeo...cos? l'hanno capito tutti che non si va avanti!

 

Ti facevo pi? sveglio, eh vabb?, pazienza, vorr? dire che il governo (e la Mafia) ascolter? il politecnico di Torino e quantomeno ridimensioner? il progetto, sicuramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

anzi forse dovrebbe venire prima il bene dell'europa e poi quello del singolo paese!

 

Ma non scherziamo. La prima cosa dovrebbe essere il benessere (economico in questo caso) dei cittadini. Qui stati, unione e tutto il resto fanno il benessere delle banche altroch?...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti facevo pi? sveglio, eh vabb?, pazienza, vorr? dire che il governo (e la Mafia) ascolter? il politecnico di Torino e quantomeno ridimensioner? il progetto, sicuramente.

 

no non lo ascolter? finch? ci saranno sti montati senza arte n? parte a prendere parola e a fare notizia...

 

 

Ma non scherziamo. La prima cosa dovrebbe essere il benessere (economico in questo caso) dei cittadini. Qui stati, unione e tutto il resto fanno il benessere delle banche altroch?...

 

vero, ma oramai l'europa si avvia a essere un singolo stato! con il tuo ragionamento avrebbe ragione la lega quando dice di smettere di mandare i soldi al sud: peccato non si ricordi dove esportano i prodotto il nord e da dove viene il suo cibo!

se fosse fallita l'italia, o un altro stato, sarebbe andata in crisi tutta l'economia europea! e per uscire dalla crisi per quanto mi riguarda, bisogna adattare i nostri standard a un modello europeo (non ancora neanche ipotizzato) e sacrificarsi gli uni per gli altri: abbandonare lo spirito nazionalistico in pratica...

altrimenti non vedo come possa anche esistere il concetto di unione europea se poi ognuno fa quello che gli pare!

Share this post


Link to post
Share on other sites

no non lo ascolter? finch? ci saranno sti montati senza arte n? parte a prendere parola e a fare notizia...

 

 

 

 

vero, ma oramai l'europa si avvia a essere un singolo stato! con il tuo ragionamento avrebbe ragione la lega quando dice di smettere di mandare i soldi al sud: peccato non si ricordi dove esportano i prodotto il nord e da dove viene il suo cibo!

se fosse fallita l'italia, o un altro stato, sarebbe andata in crisi tutta l'economia europea! e per uscire dalla crisi per quanto mi riguarda, bisogna adattare i nostri standard a un modello europeo (non ancora neanche ipotizzato) e sacrificarsi gli uni per gli altri: abbandonare lo spirito nazionalistico in pratica...

altrimenti non vedo come possa anche esistere il concetto di unione europea se poi ognuno fa quello che gli pare!

 

ma per favore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vedremo tra qualche anno magic...tu ricordati che gi? le politiche economiche e adesso il pareggio di bilancio, che sono le cose pi? importanti per un paese, vengono controllate e tarate dall'unione europea!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×