Jump to content
marcostraz

2012 IZOD IndyCar Series Season

Recommended Posts

Il problema degli ovali corti che si facevano sempre a tutta c'era anche nella CART e si risolse in un modo molto semplice: usare le ali da super speedway. In un colpo solo le velocit? sono scese, la sicurezza ? cresciuta e le macchine erano pi? difficili da guidare. Chiaro che per? i sorpassi sono meno, vanno preparati bene, c'? il rischio di rimanere bloccati da un doppiato rompiballe (Nashville? :asd: ), si soffrono tanto le turbolenze e coi motori che ci apprestiamo a veder correre riprendere velocit? in uscita di curva sarebbe dura. Con le ali grandi le gare erano molto pi? divertenti ma Andretti per esempio diceva che stavano diventando poco tecniche. Di certo sarebbe pi? importante l'effetto slingshot di cui parlava Wilson nell'intervista, anche se lui si riferiva a Indianapolis mi pare. Comunque sia pur di avere ovali in calendario, tornerei anche nella Phoenix addomesticata. Interessante quello che dici sulla gommatura della linea esterna della Nascar, varie volte mi ero chiesto in effetti come facesse Dale Jr. a viaggiare a 2 cm dal muro per tutto il giro a Homestead e altre piste del genere, virtualmente sullo sporco. Ho visto anche quella roba che dicevi nell'ipotetico backstretch di Phoenix...boh, ripeto, ormai gli ovali sono fatti a uso e consumo della Nascar, tutto il resto non conta. Proprio ieri ho ascoltato interviste di Mears e Rahal che dicevano come Phoenix fosse un ovale da brivido...anche Mansell ne sa qualcosa. Sul resto del calendario, davvero cercare di trovarci un senso ? dura...ma non hanno fatto fuori Angstadt anche per questo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul resto del calendario, davvero cercare di trovarci un senso ? dura...ma non hanno fatto fuori Angstadt anche per questo?

Senza dubbio, anche se in questo caso Bernard ha un p? esagerato nel senso che ha agito e continua ad agire come uno che vuole la botte piena e la moglie ubriaca. E' da quando ? arrivato che dice di voler arrivare a 20 gare e passa, di voler mantenere sto santo 50 e 50, e puntualmente non ci riesce anzi va in retromarcia su entrambi i fronti (discorso sicurezza 1.5 miglia a parte, si prospettavano meno gare e meno ovali anche prima di Las Vegas)......E io dico, grazie a sta cippa, non puoi pretendere di raggiungere quegli obiettivi se prima tagli i rapporti con ISC e poi ti inventi dal nulla qualche gara tipo Milwaukee sotto forma di rischiose attivit? promozionali gestite praticamente da te stesso, con esiti disastrosi, e che quindi provvedi subito ad eliminare. Per giunta facendo ricadere la colpa su teste altrui. Su queste bizzarre manovre Angstadt c'entra molto poco secondo me, lui si ? ritrovato a muoversi in un campo minato e a mettere gi? un calendario dove non ci si capisce una sega principalmente grazie ai colpi di genio del suo capo. Gi? era difficile farne uno decente prima, dove a forza di doversi districare tra i paletti sulle date provocati dalla Nascar Angstadt e compagnia ci uscivano matti, figurati adesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Nascar sono riusciti a gommare e usare in modo efficiente la linea esterna dopo "soltanto" tre giorni di prove e met? gara Cup, ma loro non viaggiano alle velocit? IndyCar e le loro gomme non producono minimamente trucioli paragonabili alle palline da ping-pong che tirano fuori le Firestone. Loro a momenti sono capaci di gommare l'esterno senza neanche girarci sopra, perch? la gomma riportata gli vale quasi come una gommatura normale e riescono a correci sopra e avere lo stesso grip che hanno in traiettoria. Infatti nella gara Cup si videro alcuni piloti iniziare a girare in modo competitivo all'esterno quasi all'improvviso senza che nessuno avesse costantemente usato quella linea in precedenza. Un fatto in teoria inspiegabile.

 

Ciao ragazzi, mi infilo nella discussione solo per dirvi che a Phoenix hanno fatto dei test NASCAR con l'asfalto appena rifatto e la situazione, a detta dei piloti, era abbastanza tragica perch? la pista non prendeva gomma, per cui, per correre ai ripari, hanno fatto girare diverse auto e un macchinario apposito per gommare la pista essere sicuri di avere almeno due traiettorie sfruttabili per la gara. Sinceramente... da NASCAR addict la nuova Phoenix non mi piace molto, sarebbe ora di finirla di togliere personalit? agli ovali che ne hanno. :-/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aspetto fiducioso l'asfaltatura di Dover :asd: . Quello che non capisco ?: chi ci guadagna ad avere tante gare tutte uguali? Ma non ? meglio avere tante piste diverse? Prendiamo Homestead. Era il mio ovale preferito, quadriovale uno spettacolo ma anche dopo le modifiche del '98 rimaneva una gran bella pista, da guidare, con quei curvoni velocissimi ma poco inclinati. Ora, c'erano gi? Kansas, Chicago, Charlotte, Atlanta, Las Vegas volendo, a che ca**o serviva fare un altro clone? Si dir? ma quelli sono a D, ok, ma sono tutti ovali veloci e inclinati. Homestead era unico. Hanno fatto fuori Rockingham, altro ovale storico e molto particolare. Ora ci mettiamo a cambiare anche gli ovali corti, che sono cos? da 6o anni e pi?...boh, complimenti ai signori France e alla ISC. Voglio vedere ora cosa se ne far? della corsa di Fontana. Chi ne curer? la promozione. Perch? ? vero che l'IndyCar paga la scarsa esposizione televisiva e aver rotto i ponti con l'ISC forse ? stato un errore, ma quando ti fanno correre sulle loro piste non promuovendo l'evento per farti fare una figura di m***a, dopo un po' li mandi a fanculo, ed ? quello che ha fatto Randy penso...perch? a ben vedere le cose sono peggiorate molto da quando ? partito Tony George, da molti accusato di fare il cagnolino della famiglia France. Se bisogna andare l? a chiedere l'elemosina i loro ovali se li possono anche ficcare dove dico io :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aspetto fiducioso l'asfaltatura di Dover :asd: . Quello che non capisco ?: chi ci guadagna ad avere tante gare tutte uguali? Ma non ? meglio avere tante piste diverse? Prendiamo Homestead. Era il mio ovale preferito, quadriovale uno spettacolo ma anche dopo le modifiche del '98 rimaneva una gran bella pista, da guidare, con quei curvoni velocissimi ma poco inclinati. Ora, c'erano gi? Kansas, Chicago, Charlotte, Atlanta, Las Vegas volendo, a che ca**o serviva fare un altro clone? Si dir? ma quelli sono a D, ok, ma sono tutti ovali veloci e inclinati. Homestead era unico. Hanno fatto fuori Rockingham, altro ovale storico e molto particolare. Ora ci mettiamo a cambiare anche gli ovali corti, che sono cos? da 6o anni e pi?...boh, complimenti ai signori France e alla ISC. Voglio vedere ora cosa se ne far? della corsa di Fontana. Chi ne curer? la promozione. Perch? ? vero che l'IndyCar paga la scarsa esposizione televisiva e aver rotto i ponti con l'ISC forse ? stato un errore, ma quando ti fanno correre sulle loro piste non promuovendo l'evento per farti fare una figura di m***a, dopo un po' li mandi a fanculo, ed ? quello che ha fatto Randy penso...perch? a ben vedere le cose sono peggiorate molto da quando ? partito Tony George, da molti accusato di fare il cagnolino della famiglia France. Se bisogna andare l? a chiedere l'elemosina i loro ovali se li possono anche ficcare dove dico io :asd:

 

Io credo che sia una specie di circolo vizioso. L'asfalto si deteriora, bisogna riasfaltare. Fare l'asfalto nuovo costa e magari tende a offrire una sola traiettoria per qualche anno, quindi ci aggiungiamo banking, magari variabile, cos? speriamo di offrire qualche sorpasso in pi? e riempire le tribune.

 

Non vedo l'ora di vedere cosa succeder? quando l'asfalto nuovo di zecca comincer? a deteriorarsi. Che faranno? Gireranno tutti all'esterno? Riasfalteranno solo la corsia interna? Mah... :confuso:

Edited by Gian Luca Guiglia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi da dove viene tutta sta necessit? impellente di riasfaltare ovali a destra e a manca? Questa ? una cosa che andrebbe fatta solo se si presentano problemi, seri per?, sull'integrit? dell'asfalto stesso, tipo il buco a Daytona per esempio. Non mi sembra ci fossero crateri, dossi anomali o rampe di lancio a Phoenix, cos? come non ne ricordo in Michigan, la cui riasfaltatura ? ancora pi? senza senso. Sembra che lo abbiano fatto per un discorso di mantenere intervalli pi? o meno regolari tra una stesura e un'altra, nel loro caso una decina di anni, ma le corse non sono pi? le stesse, le macchine e le gomme sono cambiate, tutto si evolve. Lo sanno che una volta messo gi? un manto nuovo la qualit? delle gare ne risente, perch? farlo? Oltretutto non costa due lire, ? una di quelle cose che secondo me vanno fatte solo se necessario. Se poi con la scusa dell'asfalto si mettono pure a cambiare il disegno stiamo a posto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi da dove viene tutta sta necessit? impellente di riasfaltare ovali a destra e a manca? Questa ? una cosa che andrebbe fatta solo se si presentano problemi, seri per?, sull'integrit? dell'asfalto stesso, tipo il buco a Daytona per esempio. Non mi sembra ci fossero crateri, dossi anomali o rampe di lancio a Phoenix, cos? come non ne ricordo in Michigan, la cui riasfaltatura ? ancora pi? senza senso. Sembra che lo abbiano fatto per un discorso di mantenere intervalli pi? o meno regolari tra una stesura e un'altra, nel loro caso una decina di anni, ma le corse non sono pi? le stesse, le macchine e le gomme sono cambiate, tutto si evolve. Lo sanno che una volta messo gi? un manto nuovo la qualit? delle gare ne risente, perch? farlo? Oltretutto non costa due lire, ? una di quelle cose che secondo me vanno fatte solo se necessario. Se poi con la scusa dell'asfalto si mettono pure a cambiare il disegno stiamo a posto.

 

Ti quoto! Poi tra l'altro credo che, facendo una chiacchierata con i gommisti, si possa arrivare ad un asfalto duraturo ma non super-aderente, almeno credo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

...? vero che l'IndyCar paga la scarsa esposizione televisiva e aver rotto i ponti con l'ISC forse ? stato un errore, ma quando ti fanno correre sulle loro piste non promuovendo l'evento per farti fare una figura di m***a, dopo un po' li mandi a fanculo, ed ? quello che ha fatto Randy penso...perch? a ben vedere le cose sono peggiorate molto da quando ? partito Tony George, da molti accusato di fare il cagnolino della famiglia France. Se bisogna andare l? a chiedere l'elemosina i loro ovali se li possono anche ficcare dove dico io :asd:

Eppure......eppure......si stava meglio quando si stava peggio. Se George non leccava forse a quest'ora l'IndyCar era gi? cosa del passato. La filosofia di Bernard ? sacrosanta per qualcuno che vuole ricostruirsi un'identit? forte, ma bisogna anche capire che non ? una strada percorribile sempre e comunque. Non era il momento di fare gli eroi, non s? ? ancora autosufficienti per permettersi il lusso di staccare la macchina che ti tiene in vita, anche se era una vita da cani, sempre vita era, e sempre speranza c'era di tornare a camminare con le proprie gambe e di respirare da soli. Guarda invece adesso che casino, e questo perch?? Perch? si vuole sempre accelerare i tempi, bruciare le tappe. Adesso si stanno tutti aggrappando alla nuova macchina, perch? diciamocela tutta, ? una delle poche cose rimaste a cui aggrapparsi. Ok, anche su questo fronte le notizie non sono buone, ci sono dei problemi evidenti, che si sta cercando di risolvere. Per? tanta gente forse la sta facendo pi? tragica di quello che ? proprio in virt? del fatto che tutto il resto ? un grande buco nero. Se la categoria fosse pi? in salute conti alla mano, e fosse percepita come tale anche dall'esterno, i problemi che pu? avere una qualsiasi macchina nuova rientrerebbero nell'ordinario e sarebbero un semplice incidente di percorso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che sia una specie di circolo vizioso. L'asfalto si deteriora, bisogna riasfaltare. Fare l'asfalto nuovo costa e magari tende a offrire una sola traiettoria per qualche anno, quindi ci aggiungiamo banking, magari variabile, cos? speriamo di offrire qualche sorpasso in pi? e riempire le tribune.

Mi ricordo, tu ne saprai certamente pi? di me, che quando hanno riasfaltato Charlotte qualche anno fa erano tutti l? a piangere che l'asfalto vecchio era molto meglio. Per? la riasfaltatura, pur cambiando ovviamente le caratteristiche della pista, rimane un'operazione di manutenzione che col tempo bisogna fare necessariamente. All'inizio pu? dispiacere ma ci si abitua. Cambiare il banking, il raggio delle curve, b? quella non ? pi? manutenzione, ? praticamente fare un pista nuova. Ed ? quasi irreversibile, non ricordo casi in cui abbiano ridotto il banking da qualche parte, anche perch? sarebbe una bella rottura immagino. Se come sospetti stravolgono l'ovale per non sopportare le variazioni apportate da un asfalto nuovo, da appassionato lo trovo quasi criminale. La cosa tristemente ovvia ? che alla fine tutto viene fatto per i soldi, per avere due spettatori in pi?...e finisce sempre che invece di farne arrivare nuovi, scontenti quelli che hai gi?.

 

Eppure......eppure......si stava meglio quando si stava peggio. Se George non leccava forse a quest'ora l'IndyCar era gi? cosa del passato. La filosofia di Bernard ? sacrosanta per qualcuno che vuole ricostruirsi un'identit? forte, ma bisogna anche capire che non ? una strada percorribile sempre e comunque. Non era il momento di fare gli eroi, non s? ? ancora autosufficienti per permettersi il lusso di staccare la macchina che ti tiene in vita, anche se era una vita da cani, sempre vita era, e sempre speranza c'era di tornare a camminare con le proprie gambe e di respirare da soli. Guarda invece adesso che casino, e questo perch?? Perch? si vuole sempre accelerare i tempi, bruciare le tappe. Adesso si stanno tutti aggrappando alla nuova macchina, perch? diciamocela tutta, ? una delle poche cose rimaste a cui aggrapparsi. Ok, anche su questo fronte le notizie non sono buone, ci sono dei problemi evidenti, che si sta cercando di risolvere. Per? tanta gente forse la sta facendo pi? tragica di quello che ? proprio in virt? del fatto che tutto il resto ? un grande buco nero. Se la categoria fosse pi? in salute conti alla mano, e fosse percepita come tale anche dall'esterno, i problemi che pu? avere una qualsiasi macchina nuova rientrerebbero nell'ordinario e sarebbero un semplice incidente di percorso.

Sono andato sul sito di ISC per ricordarmi quali sono tutte le loro piste e per la piega che stanno prendendo le cose mandarli a cagare non ? poi questa grande tragedia. Tanto ? probabile che dopo Las Vegas a Chicago e company non si torni pi?. Le piste loro che ci mancano sono Michigan, Watkins Glen, forse Homestead e forse forse Richmond. E poi c'? Phoenix in casi disperati. Mantenendo Loudon, con Iowa, Indy, Fontana, Motegi, Milwaukee e pescandone qualcun altro un calendario decente si potrebbe fare. Ok, ? un fantacalendario, ma se volessero alcune di queste cose si potrebbero fare. Vedo che Pikes Peak ce l'hanno l? buttato e con attivit? marginali. Qualche mese fa se n'? parlato per scherzo ma finir? che si cercher? di tornare davvero a Pocono. Alla fine ? tutta colpa di Roger Penske: si fosse tenuto Michigan, Fontana e Nazareth parte di questo casino ora non ci sarebbe :asd:

 

http://www.italiaracing.net/notizia.asp?id=34148&cat=3 non si sa pi? con chi prendersela :superlol: ? Non sar? che alla fine per i limiti di costo richiesti semplicemente l'IndyCar pretendeva troppo da questa macchina, indipendentemente dai problemi che poi ci sono stati? Perch? va bene che la Dallara ha toppato i dati del simulatore e della galleria ma i motori, per quanto si ? capito fin'ora, sono tutt'altro che irresistibili...

Edited by penske fan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sar? che alla fine per i limiti di costo richiesti semplicemente l'IndyCar pretendeva troppo da questa macchina, indipendentemente dai problemi che poi ci sono stati?

Anche qui, come detto prima, botte piena e moglie ubriaca... :zizi:

 

Inoltre leggevo su speed che ? in previsione anche un nuovo kit aerodinamico. Insomma tra sospensioni e aerodinamica significa che per raddrizzare sta macchina ci impiegheranno buona parte del tempo che ci ? voluto per farla dall'inizio......ma tanto era prevedibile, certi difetti non sono risolvibili soltanto alleggerendo questo o quello. Gi? ? tanto che la Dallara si ? fatta avanti, perch? se mettevano la situazione in mano ai motoristi erano ca**i, e l? sarebbe stato inevitabile rimettere mano al portafoglio. Ora non so di preciso come se la sbrigheranno con la Dallara da questo punto di vista, ma penso proprio che sia meglio dell'altra opzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche qui, come detto prima, botte piena e moglie ubriaca... :zizi:

 

Inoltre leggevo su speed che ? in previsione anche un nuovo kit aerodinamico. Insomma tra sospensioni e aerodinamica significa che per raddrizzare sta macchina ci impiegheranno buona parte del tempo che ci ? voluto per farla dall'inizio......ma tanto era prevedibile, certi difetti non sono risolvibili soltanto alleggerendo questo o quello. Gi? ? tanto che la Dallara si ? fatta avanti, perch? se mettevano la situazione in mano ai motoristi erano ca**i, e l? sarebbe stato inevitabile rimettere mano al portafoglio. Ora non so di preciso come se la sbrigheranno con la Dallara da questo punto di vista, ma penso proprio che sia meglio dell'altra opzione.

Per? c'? da dire un'altra cosa: l'IndyCar ha commissionato la macchina ma non ? colpa loro se poi la Dallara ha basato il progetto su dati errati. Chi commissiona pone degli obiettivi, delle specifiche e sta a chi partecipa alla gara stabilire se sono raggiungibili e, una volta ottenuta la commessa, raggiungerli. Hanno fatto un'aerodinamica che ? praticamente un muro...devono necessariamente correre ai ripari senza aumentare i costi. Che io sappia negli appalti se il lavoro viene finito in ritardo si pagano penali, penso anche quando non si raggiungono gli obiettivi. Mi spiace per Dallara per? se su cambio e motore non hanno responsabilit?, la resistenza eccessiva dipende certamente dalla loro progettazione. E come dici tu compensare intervenendo sulla potenza dei motori sarebbe peggio. Altro che 100% di affidabilit? come negli ultimi anni :asd: . Anche l? queste differenze di peso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito di motori non capisco perch? il Lotus che ? sotto il peso minimo imposto se la pu? svignare semplicemente mettendo zavorra, che a seconda di dove sta pu? tranquillamente essere un vantaggio. Se il motore non ? regolamentare, va rifatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito di motori non capisco perch? il Lotus che ? sotto il peso minimo imposto se la pu? svignare semplicemente mettendo zavorra, che a seconda di dove sta pu? tranquillamente essere un vantaggio. Se il motore non ? regolamentare, va rifatto.

Ah ? cos? la questione? perch? sui motori aldil? delle prestazioni nei test non mi sono molto informato. Certamente coi problemi di bilanciamento che ha la macchina e considerando il sovrappeso degli altri poter spostare a piacimento un po' di chili sarebbe un bel vantaggio. Sono sicuro che la cosa verr? chiarita, se no questo clima di collaborazione tra costruttori finir? molto presto :asd: . Tra l'altro non ho capito se durante l'anno si potranno introdurre aggiornamenti, nel triennio precedente al monomarca si poteva...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro non ho capito se durante l'anno si potranno introdurre aggiornamenti, nel triennio precedente al monomarca si poteva...

Boh......per me ? una di quelle cose che definiranno bene una volta che si saranno calmate le acque e la macchina ? a posto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cambiando discorso, hai mai visto il canale di Panther su youtube? Ci stanno spezzoni di riprese dall'onboard di Hildebrand in quasi tutte le gare.

 

Ah...quant'era bello il Race Control...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cambiando discorso, hai mai visto il canale di Panther su youtube? Ci stanno spezzoni di riprese dall'onboard di Hildebrand in quasi tutte le gare.

 

Ah...quant'era bello il Race Control...

No, non lo conoscevo, molto interessante. Domani vedr? di gustarmeli con attenzione :yes: . Non sono comunque nuovi a queste iniziative. Non so chi li pubblicava ma sul tubo si trovano molti on board fatti da loro tra cui il mega sorpasso di Scheckter a Indy nel 2004, la ripartenza di Meira a Indy nel 2008 e altri video del brasiliano sempre molto spettacolari. Race Control ci ha regalato alcune perle come l'on board di Helio nell'ultimo restart a Indy 2007, quell'incredibile salvataggio di Kanaan in Texas sempre nel 2007 e diversi altri. manca anche a me. Bello anche questo canale: http://www.youtube.com/user/DallaraIndyCar?feature=watch , specie quel primo giro di Mid Ohio :zrzr:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel canale ? di una persona con cui ho corso spesso su iRacing, si chiama Henrik Muller direttamente dalla Tedeschia :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel canale ? di una persona con cui ho corso spesso su iRacing, si chiama Henrik Muller direttamente dalla Tedeschia :asd:

:superlol: mi capita di guardare dei video di iRacing, ho visto un campionato Nascar con commento live, una roba assurda :zizi: . Comunque su YT ci sono ormai un sacco di canali di IRL, CART ecc. Per anni certe gare le ho solo sognate, negli anni d'oro della CART ero troppo giovane e non potevo comunque vederle. ? fantastico poterle guardare ora. Quelle IRL le conosco di pi? anche perch? ho un mobile pieno di VHS registrate. Stavo riguardando quello spezzone di Michigan2007 pre incidente. Gara infernale :zizi::zrzr:

Share this post


Link to post
Share on other sites

×