Jump to content
marcostraz

2012 IZOD IndyCar Series Season

Recommended Posts

Ciao ragazzi, non posso intervenire spesso in questo periodo anche se seguo la situazione. Purtroppo ho appena letto questa notizia http://www.newmanhaasracing.com/news2011.php?Statement-from-Newman-Haas-Racing-on-IndyCar-Series-Participation-82

C'? un limite al peggio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte il dispiacere per quello che spero sia solo l'arrivederci di un team storico, la mia paura ? che possa non essere un caso isolato. Non c'era nulla di certo sui programmi ma almeno una macchina pensavo fosse sicura, anche se in effetti non capivo perch? Servia, dopo un'annata cos? positiva, venisse associato a tanti sedili liberi. Sulla nuova macchina, sono abbastanza stupito dalla clamorosa svista della Dallara, al terzo o quarto progetto di vettura da ovale a questo punto. Avrei capito un grosso problema isolato ma qui sembra che abbiano toppato proprio il progetto. Penso comunque che in qualche modo ne verranno fuori, anche se la macchina temo sar? lontana dalle prestazioni in cui in molti, io per primo, speravano. Mi auguro che riescano a farla andare almeno come la vecchia... Se le medie non sono alte perch? in curva devi mollare ? un conto, se succede perch? in rettilineo sei fermo ? tutta un'altra storia. Purtroppo i problemi sono sia in curva che in rettilineo. Tra l'altro leggevo che praticamente in basso non ha un filo di coppia...almeno non verr? a nessuno l'idea di mettere il traction control :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se le medie non sono alte perch? in curva devi mollare ? un conto, se succede perch? in rettilineo sei fermo ? tutta un'altra storia. Purtroppo i problemi sono sia in curva che in rettilineo.

Appunto...

 

Dalle parti mie si dice "c'ha pulito", che pi? o meno vuol dire che la festa ? completa. :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si a leggere Marshall Pruett viene da piangere anche se chiude con una nota di speranza. Curioso poi che Dixon e Briscoe abbiano dato giudizi molto diversi sulla macchina, per quanto probabilmente hanno provato di tutto e in condizioni diverse. Che ci sia cos? tanta differenza tra un motore e l'altro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito di motori mi viene da ridere a pensare che con tutti i problemi di peso dovranno pure decidere dove mettere la zavorra sulle macchine motorizzate Lotus.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E non ? che possono semplicemente dire "mettiamolo davanti", primo perch? allo stato attuale darebbe un vantaggio evidente, secondo perch? se gi? riusciranno un minimo a spostare il peso in avanti lavorando sui materiali e quant'altro, aggiungendoci la zavorra rischierebbero di capovolgere la situazione trovandosi stavolta sbilanciati all'opposto. E a quel punto decidere di metterla dietro non farebbe altro che ributtare il peso come era prima. Ovunque si girano pestano la m***a. :zizi:

 

Sta questione del motore Lotus ? un'altra cosa che ? pure sfuggita di mano, che sicuramente qualcuno doveva controllare perch? non penso proprio che si aspettassero di fare i conti con queste differenze. 20 chili sono tanti. Ora a prescindere da dove sta il tarlo, se ? il Lotus che ? anoressico o gli altri due che hanno mangiato troppo, comunque sia ? un problema imprevisto che sarebbe anche facilmente risolvibile ma che diventa difficile perch? si mischia e sbatte con tutto il resto.

 

Vabb?, sono fior fior di ingegneri e confido nel fatto che troveranno una soluzione come si deve e non una pezza, ma non li invidio proprio.

Edited by CerberuS

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissimi interventi: a chi, come me, che di tecnica ? meno ferrato, riuscite, con parole semplici, a farci capire.

Grazie davvero!

Edited by Adam Clayton

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dispiace per un team storico come il Newman Haas, soprattutto dopo un anno come quello appena concluso in cui aveva fatto faville...ma per un team che chiude ce ne sono altri che spuntano, quindi non vedo da questo punto di vista un grosso problema per la categoria...speriamo che tornino presto anche loro...sulla macchina, penso che sono problemi di giovent? che risolveranno al pi? presto...credo sia naturale che una vettura nuova, ai primi test, abbia qualcosa da migliorare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Magari fosse solo sottosterzo. Sovrasterzo, e brutto anche, in entrata per l'inerzia del peso dietro, e una volta stabilizzato il retrotreno, sottosterzo in uscita.

 

Una ripartizione 59/41 ? da manicomio, ma come si fa.

 

L'articolo di Marshall Pruett su speed parla chiaro: alleggerire i componenti nella zona del cambio ? un palliativo che non serve a niente, le soluzioni sono altre, e alcune sarebbero anche fattibili in poco tempo, ma il problema sono i costi. Siamo a dicembre, le macchine devono essere consegnate, i team devono testare, e a marzo deve essere tutto pronto. Auguri...

 

 

In poche parole la vettura soffre del cosidetto snap oversteer stesso identico problema che aveva tarpato le ali alla Renault R24....annammo bbene!!!! :zrzr: :zrzr: :zrzr:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E? stata resa pubblica la prima bozza del calendario IndyCar Series, che seppur in maniera provvisoria ? composto da soli quattordici appuntamenti, con le due tappe del Texas Motor Speedway e di Las Vegas ancora da confermare.

 

L?unico punto di domanda dei circuiti che formano il calendario per la prossima stagione ? Baltimora, il cui management ? afflitto da alcuni problemi finanziari che almeno per il momento non mettono in dubbio la presenza della IndyCar sulle sue strade.

 

Il maggior consenso nell?abbandonare gli ovali da un miglio e mezzo ? il muro che si pone tra la serie e le due date ancora da confermare, sebbene i biglietti per il week-end al Texas Motor Speedway di Fort Worth siano gi? in vendita, mentre per Las Vegas la situazione ? ben diversa, per via della scomparsa di Wheldon, sebbene a Las Vegas sono convinti che il contratto valevole per tre anni sar? rispettato.

 

Randy Bernard vuole articolare la prossima stagione su diciassette gare ma al momento dove si svolger? la diciassettesima tappa ? ancora da chiarire e per ora non ? ancora deciso se si tratter? di un ovale o di un circuito tradizionale.

 

Le date confermate

 

25 marzo - St. Petersburg, Florida ? cittadino

1 aprile - Barber Motorsports Park - Birmingham, Alabama - stradale

15 aprile - Long Beach, California - cittadino

28 aprile - Sao Paulo, Brasile - cittadino

27 maggio - Indianapolis Motor Speedway - Indianapolis, Indiana - ovale

3 giugno - Detroit, Michigan - cittadino

24 giugno - Iowa Speedway - Newton, Iowa - ovale*

8 luglio - Toronto, Canada - cittadino

22 luglio - City Centre Airport - Edmonton, Canada - aeroportuale

5 agosto - Mid-Ohio Sports Car Course - Lexington,Ohio - stradale

19 agosto - Qingdao, Cina - cittadino

26 agosto - Infineon Raceway, Sonoma - California - stradale

2 settembre - Baltimora, Maryland - Cittadino

15 settembre - Auto Club Speedway - Fontana, California ? ovale

 

Da confermare

 

9 giugno - Texas Motor Speedway - Fort Worth, Texas - ovale*

14 ottobre - Las Vegas Motor Speedway - Las Vegas, Nevada ? ovale

 

*Sabato sera

 

Roberto Del Papa

http://www.motorinside.it/14-round-formano-il-calendario-provvisorio-2012-ovali-specie-d%E2%80%99estinzione

Share this post


Link to post
Share on other sites
http://www.racer.com/q-a-justin-wilson-on-ways-of-improving-indycar-safety/article/218925/ stando a quanto dice lui la scelta ? giustificata...e io concordo. Come ho gi? detto, gli ovali da 1.5 miglia con alto banking sono entrati in gioco dal '97 con la scelta di Tony George e Brian Barnhart di creare un tipo di corsa molto ravvicinata che non apparteneva alla cultura delle ruote scoperte. Lo spettacolo maggiore, non sono l'unico a sostenerlo, quest'anno ? stato negli ovali corti. Abbandonare Loudon dopo un solo tentativo ? una cazzata, Milwaukee sembra senza speranza per? fino a qualche anno fa era sempre pieno...si potr? fare qualcosa per riportare la gente nelle tribune. Se non si corre pi? in posti come Texas o Chicago, per non parlare di Las Vegas, non ? una tragedia. A patto ovviamente di riconquistare certi mercati. E' logico che partiti questi dopo Fontana bisogna fare di tutto per tornare a Michigan, per ricomporre la triple crown della velocit?. Sempre se si riesce a evitare il pacco di macchine e per questo bisogna tornare a usare le ali di Indy anche sui catini da 2 miglia. Certo tornare a Michigan avendo rimesso in gioco Detroit ? uno scenario improbabile. Infatti nessuno ne parla. A differenza di un ritorno a Phoenix. Ho visto com'? cambiato l'ovale e penso che prima fosse molto pi? selettivo, ora sono due curvoni infiniti che le ruote scoperte faranno a velocit? pazzesche. Se Loudon in qualifica si faceva praticamente pieno, col raggio delle curve di Phoenix che mi sembra anche pi? ampio e il banking, non dovrebbero esserci problemi. La nascarizzazione delle piste ha fatto danni enormi ormai. Comunque con due o tre super speedway e quattro o cinque ovali corti direi che la situazione non sarebbe cos? negativa, anche se il 50:50 tra ovali e stradali ormai ? andato. Si corresse almeno sugli stradali giusti... Edited by penske fan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abbandonare Loudon dopo un solo tentativo ? una cazzata

Questa ? una cazzata pazzesca.

A parte il finale da fuori di testa, ? stata una gara bellissima, e l'abbandoni dopo un solo anno.... mah.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Loudon viene abbandonata (come molti altri ovali) semplicemente per una questione di soldi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo, c'era molta meno gente di quanto ci si aspettasse, ma bisogna anche dare a un evento la possibilit? di crescere. Ho letto molti commenti positivi da parte di chi era l?. Lasciare Milwaukee mi sembra un errore ma ? comprensibile perch? il pubblico ? sempre meno ed ? chiaro che qui pesa anche la scarsa esposizione televisiva. Nei primi anni, con ABC/ESPN c'erano 20 macchine in pista ma la gente ci andava. Ora sono 28 e non c'? un cane. E non ? che in quegli anni ci fossero tutti questi piloti americani in grado di vincere. E comunque anche a Sonoma c'era poca gente, la gara ? sempre soporifera ma son sei anni che ? l? inamovibile. Tra l'altro ci sono tre gare in California, due a un mese l'una dall'altra. Se non si corre pi? a Milwaukee a questo punto tenterei la carta Road America. Un'altra cosa che non ho capito: non si torna a Motegi per non allontanarsi dal pubblico nella fase decisiva del campionato ma a meno di un mese dalla fine si va in Cina? A quel punto, anche se dal punto di vista logistico sarebbe difficile, ti porti i ricambi per convertire la macchine, vai a Motegi e recuperi un ovale. Invece in 15 giorni attraversano mezzo mondo, dalla Cina alla costa ovest e poi a Baltimora nella costa est. E poi basta con questa storia che il campionato deve iniziare tardi e finire presto per la stagione di football. Se uno vuole vedere la NFL guarda quella e viceversa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

D'accordissimo con Penske fan.

Io non capisco nemmeno cosa gli dica il cervello: secondo loro mettono la Indy e si aspettano che arrivi non si sa quanta gente, dopo d che, invece di riproporlo e coinvolgerli, lo tolgono subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

...Phoenix. Ho visto com'? cambiato l'ovale e penso che prima fosse molto pi? selettivo, ora sono due curvoni infiniti che le ruote scoperte faranno a velocit? pazzesche. Se Loudon in qualifica si faceva praticamente pieno, col raggio delle curve di Phoenix che mi sembra anche pi? ampio e il banking, non dovrebbero esserci problemi.

Senza contare che avendo l'asfalto che sar? relativamente nuovo ancora per un paio di anni, vedere due linee praticabili ? impossibile, ultimo esempio in ordine di tempo Iowa 2007, quando l'asfalto era nuovo di pacca e si stava tranquillamente attaccati alla linea senza pericolo di essere impensieriti all'esterno. Chiaramente il paragone tra i due tracciati si ferma all'asfalto perch? le traiettorie sono tutt'altre, ma il concetto dell'assenza di una linea esterna ? lo stesso. Vabb? che a me personalmente una gara del genere andrebbe pi? che bene visto che mi piaceva Nashville proprio per quel motivo, precisione di guida, sorpassi calcolati e anche trucchetti per forzare l'avversario sullo sporco. Per?, sarebbe sempre meglio averne due di linee.

 

In Nascar sono riusciti a gommare e usare in modo efficiente la linea esterna dopo "soltanto" tre giorni di prove e met? gara Cup, ma loro non viaggiano alle velocit? IndyCar e le loro gomme non producono minimamente trucioli paragonabili alle palline da ping-pong che tirano fuori le Firestone. Loro a momenti sono capaci di gommare l'esterno senza neanche girarci sopra, perch? la gomma riportata gli vale quasi come una gommatura normale e riescono a correci sopra e avere lo stesso grip che hanno in traiettoria. Infatti nella gara Cup si videro alcuni piloti iniziare a girare in modo competitivo all'esterno quasi all'improvviso senza che nessuno avesse costantemente usato quella linea in precedenza. Un fatto in teoria inspiegabile.

 

Attenzione anche alla curvetta sul rettilineo opposto. L? c'? una compressione che creerebbe non pochi problemi e grattacapi col setup. Secondo me dovrebbero tutti settare meccanica e altezze da terra esclusivamente per passare indenni da l

Share this post


Link to post
Share on other sites

...Tra l'altro ci sono tre gare in California, due a un mese l'una dall'altra.

E questo ? clamoroso e testimonia che stanno nella confusione (o disperazione a seconda di come la si vede) pi? totale, con io che nel corso degli anni ho sopportato le pi? svariate scuse a sfondo geopolitico sul perch? in calendario non c'erano determinate gare, e a volte tirando in ballo non pi? soltanto ipotetiche gare nello stesso stato ma addirittura in stati limitrofi. Solo ca**ate, perch? poi alla fine della fiera mi si sbattono in faccia tre gare in uno stato e due a distanza di un mese.

 

Giappone non pi? ma Cina s?? Qui niente ? pi? opportuno di un no-comment

Share this post


Link to post
Share on other sites

×