Jump to content
Beyond

Sir Crybaby Lewis Hamilton il Buttafuori

Il gran ritiro  

15 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Se Hamilton si ritirasse...

    • Sarebbe una grave perdita per la F1, deve restare
    • Ha stravinto tutto, può dar spazio ai giovani e ritirarsi
    • Sono indifferente che resti o si ritiri


Recommended Posts

Sono il team più forte come piloti a mani basse, altro che secondo pilota Rosberg ,non ha vinto una gara per caso l'anno scorso...a parte Monaco che sarà una cosa a parte credo, sarà curioso vedere il duello sul passo gara tutto l'anno tra Lewis e Nico...considerando anche la Malesia con l' ordine di Ross e i due ritiri per guasti direi che l'elemento sfortuna ha pesato solo su un pilota per adesso...sarà tosta per Hamilton potrebbe essere un anno svolta come pilota anche senza giocarsi il mondiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Rhobar_III

Hamilton qui si è ben piazzato sfruttando un'ottima vettura sul giro singolo.

 

Rosberg è uno specialista di Monaco: andava forte anche con la Williams, quindi c'era da aspettarselo che poteva lottare per la pole.

Tutto sommato Hamilton è lì a una manciata di centesimi, quindi oggi si sono quasi equivalsi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche hamilton dovrebbe essere uno specialista di montecarlo per teoria, ma ha faticato con la macchina!

nico sembra essere più a posto da qualche gara a questa parte, credo che la conoscenza della mercedes si stia facendo sentire più di inizio stagione quando la macchina era più o meno nuova per entrambi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto sommato Hamilton è lì a una manciata di centesimi, quindi oggi si sono quasi equivalsi.

 

 

Analisi perfetta Rhob , oggettiva e non di parte;

 

vallo a spiegare a quei fanboy i quali non aspettano altro che un passo falso o una qualsivoglia disgrazia per scrivere ;

Godo , ownato da paris hilton...e ste robe! Ne ho lette di tutte i colori :asd:

 

 

mah.

 

è "normale" comunque, negli sport e non solo, il più forte sta antipatico alla massa, vedi rossi, federer, schumy.... e così con lewis .

Share this post


Link to post
Share on other sites

cmq è evidente che sia leggermente in difficoltà nei confronti di rosberg. dopo il primo gp ha ottenuto poco e niente, anche al netto dei "regalo" dai box in malesya.

 

deve ancora trovare confidenza col team e auto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Rhobar_III

Beh in Cina ha conquistato un terzo posto molto valido, e Rosberg non aveva fatto una gara altrettanto valida.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ho già detto da lui mi aspetto ben altro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri è stato sfortunato con la SC ma ne aveva di piú della RB. É che a differenza delle teste calde lui non ha fatto il kamikaze per superare.

 

In ogni caso si deve dare una svegliata. Rosberg gliele sta dando

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hamilton non riesce a competere con Rosberg per via dei freni

 

 

30 maggio 2013 – Lewis Hamilton e il team Mercedes pare abbiano identificato nei freni anteriori il problema delle prestazioni un pò sottotono, se così possiamo chiamarle, del britannico nel GP di Monaco. Un aspetto che comunque pare si sia verificato non solo nel Principato, ma è una costante dall’inizio della stagione. Il tutto nonostante Lewis, abbia conquistato una pole position nella terza gara in Cina.

Lo stesso pilota di Stevenage, ha confermato alla francese Equipe la sua attuale difficoltà: “Alla McLaren avevo il 100% di fiducia nella macchina e ora sto lavorando per riguadagnarla. La configurazione dei freni è molto diversa da quella a cui ero abituato. E’ una sensazione difficile da spiegare, poiché non si tratta di un problema di concentrazione, ma di fiducia nella vettura”, ha dichiarato Hamilton.

Tecnicamente a quanto pare, come riportato dal giornalista britannico Mark Huges, Hamilton avrebbe infatti problemi ad adattarsi alla tipologia di frenata usata in Mercedes, poiché contrariamente alle McLaren non serve essere aggressivi in staccata. Il pilota anglo caraibico ha sempre messo in mostra una guida piuttosto al limite utilizzando molto le frenate violente, cosa che invece con la W04 non paga.

Innanzitutto, l’impianto frenante impiegato dalla Mercedes è quello della Brembo, mentre a Woking sono soliti utilizzare quelli della francese Carbon Industrie. Una differenza tecnica che impone ai piloti nel caso della Mercedes, ma anche della Ferrari, di modulare il pedale piuttosto che essere piuttosto bruschi. Una caratteristica alla quale Hamilton, come detto, fatica ad allinearsi.

A Monaco, una pista dove conta molto essere puliti nella guida il problema sembra essersi amplificato, in quanto Hamilton ha dovuto per forza di cose cercare di non esagerare con le frenate al limite su un circuito che non perdona gli errori. Un approccio che però ha innescato un secondo aspetto negativo a livello prestazionale e relativo alla temperatura d’esercizio dei freni.

In poche parole se i dischi non vengono portati alla giusta temperatura da chi sta al volante, si fatica a trovarne l’efficienza, oltre che il calore da essi sprigionato non va ad irradiare cerchio e gomma, impedendo a questi ultimi di raggiungere la corretta temperatura di esercizio. Quindi Hamilton non potendo pestare sul pedale del freno con la solita violenza, non è riuscito a scaldare a sufficienza gli pneumatici anteriori.

Questo ha fatto sì che la coperture non raggiungendo un grado di grip adeguato, abbiano provocato un fenomeno di sottosterzo sulla monoposto del britannico. Una sensazione riflessa anche nelle dichiarazioni di Hamilton a fine qualifiche, quando affermava di sentire molto il problema e di non riuscire quindi a guidare in maniera ottimale lungo le stradine del Principato.

Statisticamente come riporta anche Autosprint, Lewis in qualifica perdeva parecchio nel primo settore, dove le differenze tra lui e Rosberg si sono fatte più marcate. Prendendo ad esempio i parziali di entrambi i piloti Mercedes nel Q3 di Montecarlo, si può confrontarli e viene fuori che nel primo segmento Rosberg registra un tempo di ben 237 millesimi inferiore a quello del compagno, mentre nel secondo tratto è Hamilton che recupera al tedesco 112 millesimi. Il terzo settore ha visto prevalere ancora il britannico che per pochi millesimi ha battuto ancora Rosberg.

Nonostante ciò il vantaggio accumulato da Nico nel primo tratto, quello in cui Hamilton soffriva molto sottosterzo, ha permesso al tedesco di fare sua la pole per soli 93 millesimi. Per il futuro, resta da capire se sarà quindi Lewis a doversi adattare alla W04, oppure sarà il team a venirgli incontro cercando di fare fronte alle sue esigenze di guida.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sinceramente ci credo anche se effettivamente questi problemi sarebbero dovuti uscire fuori all'inizio...

comunque avrà tempo per sistemare la cosa con gli ingegneri perché rosberg preme anche se lewis sta facendo una buona stagione considerando gli obiettivi iniziali e la costanza del risultato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche Button i primi tempi con la McLaren se non sbaglio aveva problemi di freni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se dovessi far la conta di tutti gli articoli che in tre anni ho letto sulle spiegazioni tecniche di Schumacher più lento di Rosberg, faremmo notte ... .

Mi pare curioso prendere come riferimento Monaco dove Lewis tra qualfiche e gara è andato molto meglio rispetto alla Spagna ... direi che a Monaco Hamilton è stato in difficoltà fino al sabato mattina, poi basta ... molto peggio in Spagna e, ad esempio, in Malesia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semplicemente perchè la pista non è severa con le gomme come le altre due citate. è abbastanza risaputo che Hamilton ha una gestione delle gomme molto critica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semplicemente perchè la pista non è severa con le gomme come le altre due citate. è abbastanza risaputo che Hamilton ha una gestione delle gomme molto critica.

 

io parlo anche a livello di prestazione pura in qualifica.

In Malesia prendeva tre decimi e passa da Rosberg prima dell'acqua in Q3, in Spagna quasi.

A Monaco era vicinissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Evidentemente a Monaco si trova meglio che sui circuiti tradizionali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

s1_1.jpg

s1_1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hamilton è un grande!lui correrebbe anche con quell' auto!provate a chiederlo ad altri alonso compreso per vedere che dicono?solo raikkonen secondo me accetterebbe!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hamilton è un grande!lui correrebbe anche con quell' auto!provate a chiederlo ad altri alonso compreso per vedere che dicono?solo raikkonen secondo me accetterebbe!

 

Raikkonen correrebbe anche con una sedia a quattro ruote... :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×