Jump to content
L.Costigan

Fernando Alonso lascia la F1

Recommended Posts

Non dimentichiamoci che Alonso ha vinto un campionato con le gomme scanalate che alla Michelin avevano progettato per utilizzarle come delle gomme prive di scanalature per meta' gara. Una cosa scandalosa che solo i furbetti della Michelin potevano inventarsi. Cio' comunque non toglie niente ad Alonso come pilota, intendiamoci secondo me inferiore a Schumacher e Senna ma comunque piu' completo di Vettel.

 

 

 

 

Regards,

The frog

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Puoi avere ragione. Ma non vedo cosa possa servire dire di aver mal di schiena, specie per quanto riguarda gli anni passati

Purtroppo vedo il solito tentativo di darle addosso e visto che ultimamente non sta più dicendo scemenze, si tirano fuori i paragoni con valentino rossi, altro finto simpatico e vero rosicone peggio di alonso

Ggr

Per gli anni passati ovviamente no, ma per almeno i prossimi due Gp il mal di schiena potrebbe essere usato come alibi (non credo che i media si lasceranno scappare l'occasione per ingigantire il tutto); come detto prima, i media devono rinnovare gli alibi al pilota in caso di altri insuccessi altrimenti crollerà tutto il castello di carte che han costruito finora.

la telenovela della spalla di Rossi..

 

scusa ma il mondiale lo aveva già perso prima di domenica, quindi che senso ha ingigantire quanto successo domenica per giustificare una sconfitta che c'è stata una settimana prima?

per carità, rispetto il tuo punto di vista, ma dal mio punto di vista, è una teoria molto contorta.

ggr

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma cosa vuol dire "più completo"?

 

Sul dritto Vettel va forte.

Sul tortuoso Vettel va forte.

Sul bagnato Vettel va forte.

Quando deve rimontare Vettel va meglio e ha ancora margine di crescita.

Quando è in condizioni di pressione psicologica Vettel ha combimato casini nel 2010 (a 23 anni eh, quanta esperienza e maturità mentale dovrebbe avere) ma adesso va forte.

Quando c'è da essere aggressivi Vettel va forte.

Quando c'è da gestire Vettel va forte.

Quando c'è da essere regolari Vettel va forte.

Quando c'è da metterci la prestazione pura singola Vettel va forte.

Quando c'è da usare l'intelligenza ha fatto ancora qualche gaffe ma alla sua età Schumacher faceva autoscontro con Hill, può crescere benissino di parecchio.

Quando c'è da mostrare ambizione e non demotivarsi Vettel va forte.

Quando c'è da fare punto di riferimento nel team va forte.

Quando c'è da far ridere non è ancora al livello di rikkio :asd: ma va forte.

 

A me per ora sembra un pilota abbastanza completo in quanto a caratteristiche, con l'unica incognita che con una macchina inferiore non si sa quanto faticherebbe di più (e finiamola di citare la Toro Rosso, come se UN singolo episodio per di più in condizioni eccezionali fosse significativo...). Anche per questo è ancora imparagonabile a Schumacher, secondo me.

Edited by Connacht

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

A me per ora sembra un pilota abbastanza completo in quanto a caratteristiche, con l'unica incognita che con una macchina inferiore non si sa quanto faticherebbe di più (e finiamola di citare la Toro Rosso, come se UN singolo episodio per di più in condizioni eccezionali fosse significativo...). Anche per questo è ancora imparagonabile a Schumacher, secondo me.

 

Monza 2008 non è un singolo episodio. Quell'anno la Toro Rosso fece delle prestazioni spaventose e addirittura riuscì a classificarsi più avanti della casa madre che aveva due piloti di esperienza come Coulthard e Webber. Credo che ci sia poco da discutere sulle qualità di Vettel. Se proprio non vogliamo citare Monza, allora c'è Interlagos dove, sulla pioggia, ebbe le palle e la determinazione di superare uno dei due contendenti al titolo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma cosa vuol dire "più completo"?

 

Sul dritto Vettel va forte.

Sul tortuoso Vettel va forte.

Sul bagnato Vettel va forte.

Quando deve rimontare Vettel va meglio e ha ancora margine di crescita.

Quando è in condizioni di pressione psicologica Vettel ha combimato casini nel 2010 (a 23 anni eh, quanta esperienza e maturità mentale dovrebbe avere) ma adesso va forte.

Quando c'è da essere aggressivi Vettel va forte.

Quando c'è da gestire Vettel va forte.

Quando c'è da essere regolari Vettel va forte.

Quando c'è da metterci la prestazione pura singola Vettel va forte.

Quando c'è da usare l'intelligenza ha fatto ancora qualche gaffe ma alla sua età Schumacher faceva autoscontro con Hill, può crescere benissino di parecchio.

Quando c'è da mostrare ambizione e non demotivarsi Vettel va forte.

Quando c'è da fare punto di riferimento nel team va forte.

Quando c'è da far ridere non è ancora al livello di rikkio :asd: ma va forte.

 

A me per ora sembra un pilota abbastanza completo in quanto a caratteristiche, con l'unica incognita che con una macchina inferiore non si sa quanto faticherebbe di più (e finiamola di citare la Toro Rosso, come se UN singolo episodio per di più in condizioni eccezionali fosse significativo...). Anche per questo è ancora imparagonabile a Schumacher, secondo me.

Vettel ahilui non avrà mai un compagno forte, basta vedere chi è stato preso per sostituire Webber, un pilota promettente ma inesperto, Vettel sarà il pilota di punta fino a che resterà alla red bull, e lo si è capito quando all'ultima gara qualche stagione fa, hanno sacrificato la gara di Webber per far vincere il titolo al tedesco, roba che se capitava a Schumacher, Hakkinen, Senna, Alonso, Hamilton, Raikkonen o comunque a un campione in generale sarebbe scoppiato un putiferio pazzesco... Vettel potremo giudicarlo solo quando avrà accanto un pilota degno di questo nome, tradotto: mai... per cui i suoi fan continueranno a considerarlo il migliore mentre mancherà sempre la controprova, di Vettel si dirà che è stato uno dei più vincenti ma non il più forte, si parlerà come si fa adesso degli ingegneri, degli strateghi etc e il suo nome resterà oscurato, e mi spiace perchè ha stoffa, ma la scelta spetta a lui, dite "chi glielo fa fare di lasciare la Red Bull"? ok, però non mettendosi in gioco resterà soltanto uno dei più vincenti. (hai detto nulla).

Chiudo l'ot

Edited by Il Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra un'analisi moooooolto parziale, prima di tutto Webber sacrificato ? what ? Non solo s'era schiantato in una gara decisiva, non solo aveva fatto la schifezza di quinto in qualifica ad Abu Dhabi (compagno in pole), ma era anche andato a sbattere in gara, motivo per cui era stato richiamato ai box....se poi vogliamo credere alla storia del trappolone allora alzo bandiera bianca.

 

 

seconda cosa, il compagno forte...Schumacher ne ha mai avuto uno quando vinceva? non mi pare, e Alonso? quando ce lo ha avuto è scappato dopo un anno, quindi bisognerebbe prima guardare un casa propria e poi criticare gli altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il "sacrificio" magari lo hanno fatto nel paio di gare precedenti tipo suzuka, corea dove webber era subito dietro vettel, non certo all'ultima gara dove era dietro e non andò bene, là proprio c'era poco da fare

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ma cosa vuol dire "più completo"?

 

Sul dritto Vettel va forte.

Sul tortuoso Vettel va forte.

Sul bagnato Vettel va forte.

Quando deve rimontare Vettel va meglio e ha ancora margine di crescita.

Quando è in condizioni di pressione psicologica Vettel ha combimato casini nel 2010 (a 23 anni eh, quanta esperienza e maturità mentale dovrebbe avere) ma adesso va forte.

Quando c'è da essere aggressivi Vettel va forte.

Quando c'è da gestire Vettel va forte.

Quando c'è da essere regolari Vettel va forte.

Quando c'è da metterci la prestazione pura singola Vettel va forte.

Quando c'è da usare l'intelligenza ha fatto ancora qualche gaffe ma alla sua età Schumacher faceva autoscontro con Hill, può crescere benissino di parecchio.

Quando c'è da mostrare ambizione e non demotivarsi Vettel va forte.

Quando c'è da fare punto di riferimento nel team va forte.

Quando c'è da far ridere non è ancora al livello di rikkio :asd: ma va forte.

 

A me per ora sembra un pilota abbastanza completo in quanto a caratteristiche, con l'unica incognita che con una macchina inferiore non si sa quanto faticherebbe di più (e finiamola di citare la Toro Rosso, come se UN singolo episodio per di più in condizioni eccezionali fosse significativo...). Anche per questo è ancora imparagonabile a Schumacher, secondo me.

Vettel ahilui non avrà mai un compagno forte, basta vedere chi è stato preso per sostituire Webber, un pilota promettente ma inesperto, Vettel sarà il pilota di punta fino a che resterà alla red bull, e lo si è capito quando all'ultima gara qualche stagione fa, hanno sacrificato la gara di Webber per far vincere il titolo al tedesco, roba che se capitava a Schumacher, Hakkinen, Senna, Alonso, Hamilton, Raikkonen o comunque a un campione in generale sarebbe scoppiato un putiferio pazzesco... Vettel potremo giudicarlo solo quando avrà accanto un pilota degno di questo nome, tradotto: mai... per cui i suoi fan continueranno a considerarlo il migliore mentre mancherà sempre la controprova, di Vettel si dirà che è stato uno dei più vincenti ma non il più forte, si parlerà come si fa adesso degli ingegneri, degli strateghi etc e il suo nome resterà oscurato, e mi spiace perchè ha stoffa, ma la scelta spetta a lui, dite "chi glielo fa fare di lasciare la Red Bull"? ok, però non mettendosi in gioco resterà soltanto uno dei più vincenti. (hai detto nulla).

Chiudo l'ot

 

 

Secondo questo ragionamento, quanti Campioni potremmo giudicare? Anche perché, dei pochi giudicabili, tutti ne sono usciti ridimensionati...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vettel potremo giudicarlo solo quando avrà accanto un pilota degno di questo nome, tradotto: mai...

 

tipo il noto ingiudicabile jim clark, che non solo ha corso con un altro ottimo pilota per un solo anno e il resto con comprimari, ma fu pure sempre alla guida della stessa vettura...

Edited by Beyond

Share this post


Link to post
Share on other sites

il "sacrificio" magari lo hanno fatto nel paio di gare precedenti tipo suzuka, corea dove webber era subito dietro vettel, non certo all'ultima gara dove era dietro e non andò bene, là proprio c'era poco da fare

 

su suzuka posso essere d'accordo.. ma corea webber è uscito di pista dopo pochi giri ..In quell'anno la redbull non voleva dare ordini di scuderia e i piloti si sono tolti punti a vicenda.. con questa strategia a momenti perdevano il titolo.. ma alla fine grazie a questa strategia l'anno vinto con "l'altro" pilota.. che in realtà era dietro per diversi guasti (gli errori quell'anno ne avevano fatti diversi tutti i piloti di punta)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alonso invece lo vedremo l'anno prossimo con accanto niente po' po' di meno che Raikkonen. Ecco tutti dicono che la Ferrari e' in ritardo nello sviluppo della vettura, io invece credo che si tenga semplicemente molto abbottonata, altrimenti se non puntasse al titolo costruttori (che per me e' quello che conta) non avrebbe preso Raikkonen al posto di Massa.

 

 

 

Regards,

The frog

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

seconda cosa, il compagno forte...Schumacher ne ha mai avuto uno quando vinceva? non mi pare, e Alonso? quando ce lo ha avuto è scappato dopo un anno, quindi bisognerebbe prima guardare un casa propria e poi criticare gli altri.

 

Dimentichi che l'anno prossimo correrà con un certo Raikkonen, lo stesso più volte associato alla Red Bull e poi cassato a favore di un Ricciardo qualsiasi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

il "sacrificio" magari lo hanno fatto nel paio di gare precedenti tipo suzuka, corea dove webber era subito dietro vettel, non certo all'ultima gara dove era dietro e non andò bene, là proprio c'era poco da fare

su suzuka posso essere d'accordo.. ma corea webber è uscito di pista dopo pochi giri ..In quell'anno la redbull non voleva dare ordini di scuderia e i piloti si sono tolti punti a vicenda.. con questa strategia a momenti perdevano il titolo.. ma alla fine grazie a questa strategia l'anno vinto con "l'altro" pilota.. che in realtà era dietro per diversi guasti (gli errori quell'anno ne avevano fatti diversi tutti i piloti di punta)

Prima di Suzuka Vettel aveva un ritardo di 21 punti dal compagno e di 10 da Alonso.

Vincendo sia a Suzuka che in Korea (come stava facendo) sarebbe stato in piena lotta per il titolo (a 7 punti dal compagno, se questo fosse arrivato secondo in entrambe le gare, e davanti ad Alonso) con ancora due gare da disputare. Non vedo perchè avrebbero dovuto 'sacrificarlo' in una di queste due gare.

L'unica gara di cui si può discutere è il Brasile, penultimo Gp. Vettel, a causa del motore rotto in Korea, aveva 25 punti di ritardo da Alonso e 14 da Webber. Però dopo il Brasile il ritardo di Webber era di 'soli' 8 punti da Alonso, quindi alla Red Bull sarebbe bastata una doppietta (e ovviamente eventuale gioco di squadra a favore di Webber) per vincere il mondiale, era ancora tutto nelle loro mani senza dover sperare in particolare sfortune o errori dello spagnolo.

Mentre ad Abu Dhabi anche senza la toccatina di Webber, non so quale strategia avrebbe potuto studiarsi il muretto per fargli passare tre macchine (Alonso e le due McLaren), per fargli vincere il mondiale.

Edited by elisa90

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

seconda cosa, il compagno forte...Schumacher ne ha mai avuto uno quando vinceva? non mi pare, e Alonso? quando ce lo ha avuto è scappato dopo un anno, quindi bisognerebbe prima guardare un casa propria e poi criticare gli altri.

 

Dimentichi che l'anno prossimo correrà con un certo Raikkonen, lo stesso più volte associato alla Red Bull e poi cassato a favore di un Ricciardo qualsiasi.

 

 

Leggo molti commenti sull'esplosivo duo Alonso-Raikkonen. Secondo me sono un valido duo e, al momento, comparabile solo alla coppia di piloti mercedes (meno concreta ma più veloce). Detto questo stiamo parlano di un Raikkonen a fine carriera, che otterrà ottimi risultati ma che difficilmente farà delle prestazioni (anche in prova) in grado di mettere in ombra lo spagnolo. Al limite posso ipotizzare un buon equilibrio con differenze forse solo in alcune piste particolarmente amate...

Ritengo però il Webber dei primi anni RB, un osso più duro per quanto riguarda le prestazioni sul giro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

seconda cosa, il compagno forte...Schumacher ne ha mai avuto uno quando vinceva? non mi pare, e Alonso? quando ce lo ha avuto è scappato dopo un anno, quindi bisognerebbe prima guardare un casa propria e poi criticare gli altri.

 

Dimentichi che l'anno prossimo correrà con un certo Raikkonen, lo stesso più volte associato alla Red Bull e poi cassato a favore di un Ricciardo qualsiasi.

 

che significa, l'anno prossimo se ne riparla, chi ci dice che Alonso non vada ancora in esaurimento e se ne vada a fine 2014 ?

 

vediamo l'anno prossimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

A me per ora sembra un pilota abbastanza completo in quanto a caratteristiche, con l'unica incognita che con una macchina inferiore non si sa quanto faticherebbe di più (e finiamola di citare la Toro Rosso, come se UN singolo episodio per di più in condizioni eccezionali fosse significativo...). Anche per questo è ancora imparagonabile a Schumacher, secondo me.

Monza 2008 non è un singolo episodio. Quell'anno la Toro Rosso fece delle prestazioni spaventose e addirittura riuscì a classificarsi più avanti della casa madre che aveva due piloti di esperienza come Coulthard e Webber. Credo che ci sia poco da discutere sulle qualità di Vettel. Se proprio non vogliamo citare Monza, allora c'è Interlagos dove, sulla pioggia, ebbe le palle e la determinazione di superare uno dei due contendenti al titolo...

Era anche la Red Bull a non essere granché quell'anno, poi Webber e soprattutto Mascellone non è che fossero fulmini di guerra. :asd:

 

Considera comunque che la leggenda Schumacher è nata anche grazie alle imprese fatte contro vetture vetture che davano 2 secondi in qualifica agli altri.

 

(poi Schumacher non ebbe compagni forti per il semplice motivo che fra i vari Montoya e Hill era l'unico pilota forte e l'unico avversario buono fu Hakkinen).

 

Nulla da dire sul talento di Vettel, ma che avrebbe fatto meglio di Alonso al suo posto in questi anni per esempio è tutto da dimostrare.

Perché 4 titoli non si vincono per caso, ma non vuol dire che valga il doppio degli altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

:up:

 

Chiaro che non è il migliore al momento, ma uno tra i migliori (non saprei fare una classifica, sinceramente). Per me ci riuscirebbero almeno in 2 o 3 a giocarsela con lui con la stessa macchina.

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

seconda cosa, il compagno forte...Schumacher ne ha mai avuto uno quando vinceva? non mi pare, e Alonso? quando ce lo ha avuto è scappato dopo un anno, quindi bisognerebbe prima guardare un casa propria e poi criticare gli altri.

 

Dimentichi che l'anno prossimo correrà con un certo Raikkonen, lo stesso più volte associato alla Red Bull e poi cassato a favore di un Ricciardo qualsiasi.

 

Si si, è andata sicuramente cosi :asd:

 

Cos'è? Notizie fai da te? :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Dimentichi che l'anno prossimo correrà con un certo Raikkonen, lo stesso più volte associato alla Red Bull e poi cassato a favore di un Ricciardo qualsiasi.

 

che significa, l'anno prossimo se ne riparla, chi ci dice che Alonso non vada ancora in esaurimento e se ne vada a fine 2014 ?

 

vediamo l'anno prossimo

 

 

Dato che molti scassano con la storia che lui esige da sempre (e impone al suo team) il secondo pilota zerbino, va preso atto che per la seconda volta si ritroverà invece in squadra un pilota che zerbino non è. Tutto qua.

 

P.s. Al finlandese ridarolo: i rumors di mercato dell'estate scorsa li abbiamo letti tutti, non capisco cosa mi sarei inventato.

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dato che molti scassano con la storia che lui esige da sempre (e impone al suo team) il secondo pilota zerbino, va preso atto che per la seconda volta si ritroverà invece in squadra un pilota che zerbino non è. Tutto qua.

 

Quale sarebbe stata la prima volta?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×