Jump to content
L.Costigan

Sebastian Vettel

Vettel nel 2020  

41 members have voted

  1. 2. Il rendimento velocistico complessivo di Vettel nei confronti di Leclerc sarà

  2. 3. In termini di pole e vittorie, rispetto a Leclerc ne otterrà



Recommended Posts

 

 

Comincia a diventare preoccupante la cosa per lui. Adesso il telaio è a posto.

è sempre stato a posto, lo hanno cambiato per precauzione ma non è stato trovato nessun difetto

 

cmq mi sembra un distacco di manco 2 decimi, in linea con quanto ci si poteva aspettare dopo le ultime qualifiche

Con tutto il rispett beyond, qui siamo a montecarlo, dove è la guida a fare la differenza e se stai dietro a ricciardo anche qua vuol dire che il problema è tuo... a sto giro mi sarei aspettato minimo 3 decimi meglio di ricciardo, perchè stiamo parlando di vettel, considerato il nuovo schumy e non di pincopallo, c'è qualcosa che non va, e non solo per i meriti di ricciardo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ennesima conferma. A breve arriverà senz'altro anche la scusa odierna, ma la verità è che è un ottimo pilota, non un super campione alla Senna e Schumi (che a Montecarlo i compagni li polverizzavano, altro che due decimi da Ricciardo). Incazzatevi quanto volete ma questa è la mia opinione, confortata sempre di più da quanto accade in pista.

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

c'è qualcosa che non va

 

questo lo sappiamo tutti. lo ha detto lui e il team che ci sono dei problemi di adattamento con al vettura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le scuse iniziano a finire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq confermano che ha avuto problemi anche in Q3

ebastian Vettel was hampered in Monaco Grand Prix qualifying by a problem with his Red Bull's ERS.

Vettel qualified fourth, 0.163 seconds behind team-mate Daniel Ricciardo and nearly 0.6s down on poleman Nico Rosberg's Mercedes, but felt he was capable of more.
"As far as I'm concerned qualifying was good, in terms of the car balance," said the reigning Formula 1 world champion.
"We got more or less everything out of the car, but unfortunately halfway through Q1 we had a problem with the ERS.
"I lost the ability to discharge at the maximum rate.
"Initially halfway down the straight I was just relying on the engine. We were able to get some [back] - it was a bit hit and miss, sometimes it was working, other times it wasn't on the same straight.
"Towards the end we were able too run a little bit below the maximum, which gave us a more consistent discharge, but still not full power."
Vettel was unsure how much time the issue cost him, but conceded it was "not enough for pole".
"It was initial acceleration and top end," he added. "Obviously when you lose out, especially early in acceleration, it is quite costly in terms of laptime.
"The only comparison I saw was in Q2, compared to Daniel, and from what I was reading it was of the magnitude of four tenths.
"There's nothing I could do. We tried everything to recover, but it didn't work. At some stage you just focus on the lap."
The German also confirmed the yellow flag, caused by Rosberg's off at Mirabeau, further hurt his efforts.
"I think the circuit was improving and I did have a little bit in hand in the last sector," said Vettel. "But we had the yellow flag at the end of sector one/start of sector two so I had to back off.
"We're better than we've been before probably Barcelona."
Despite being best-of-the-rest behind Mercedes, Ricciardo was not satisfied with his best lap.
"We left a bit on the table," said the Australian. "We fought the car pretty hard in qualifying and I thought I was getting around it OK.
"Coming up to Turn 8 [Portier] I lost the rear, a bit on the exit, it was pretty much the luck was gone after that.
"It's frustrating - I think we could have been a bit closer."

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre ai problemi secondo me non digerisce nemmeno Monaco, con Webber non è che avesse vita facile, Ricciardo comunque si conferma un gran manico, adesso non sarà un Hamilton ma credo che pochi si aspettavano un pilota così solido e veloce.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senna chi? Quello che maramaldeggiava su Michael Andretti, ma appena Hakkinen è salito sulla McLaren è finito dietro con susseguente scenata isterica?

 

La memoria, questa sconosciuta...

 

Ennesima conferma. A breve arriverà senz'altro anche la scusa odierna, ma la verità è che è un ottimo pilota, non un super campione alla Senna e Schumi (che a Montecarlo i compagni li polverizzavano, altro che due decimi da Ricciardo). Incazzatevi quanto volete ma questa è la mia opinione, confortata sempre di più da quanto accade in pista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

:asd:

 

Grandissimo. Riconosco il coraggio che ci vuole per scrivere una roba del genere, riferita al pilota che a Montecarlo ha vinto 6 volte (5 consecutive), che nell'84 a momenti passa in tromba Prost sotto il diluvio universale (con una Toleman) e che nell'88 fece la pole rifilando un secondo e mezzo al compagno di squadra (sempre Prost). Applausi a scena aperta.

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domani ha un occasione enorme, dimostrare in pista di essere un campione, il podio è alla portata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardate che hanno confermato i problemi anche in Q3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senna chi? Quello che maramaldeggiava su Michael Andretti, ma appena Hakkinen è salito sulla McLaren è finito dietro con susseguente scenata isterica?

 

La memoria, questa sconosciuta...

 

L'ho riletta 15 volte per esser certo di aver capito bene. Genio assoluto. Edited by S. Bellof

Share this post


Link to post
Share on other sites

se i problemi sono veri e non inventati, direi che ha fatto una buona qualifica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io mi sono bloccato a "maramaldeggiava "

 

:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardate che Senna non riusciva nemmeno a finire un giro senza sbattere a Monaco in realtà, è tutto frutto di un revisionismo in seguito alla sua morte fatto per santificarlo. Ci hanno sottoposti tutti ad un'allucinazione di massa per riscrivere la storia della f1 e di Senna. Ha ragione lui in realtà e poi 1,5 s di vantaggio sul compagno nel giro di qualifica, a Monaco, non indicano un bel nulla perchè poi si è schiantato e ha vinto Prost. Non è assolutamente un elemento per giudicare l'abilità di un pilota!Non capite nulla di f1!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domani ha un occasione enorme, dimostrare in pista di essere un campione, il podio è alla portata

A Monaco c'è ben poco da dimostrare dopo la partenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

torniamo a parlare di vettel?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ennesima conferma. A breve arriverà senz'altro anche la scusa odierna, ma la verità è che è un ottimo pilota, non un super campione alla Senna e Schumi (che a Montecarlo i compagni li polverizzavano, altro che due decimi da Ricciardo). Incazzatevi quanto volete ma questa è la mia opinione, confortata sempre di più da quanto accade in pista.

 

io non voglio nemmeno stare a discutere sulle tue opinioni. è giusto che tu abbia la tua, ci mancherebbe.

però forse sarebbe il caso di aspettare 1) la fine del gp 2) la fine del mondiale.

 

perchè qui non si tratta di affermare che stia soffrendo contro ricciardo e che deve reagire. legittimo, verissimo, anche al netto dei problemi.

qui si da un giudizio netto e definitivo su un pilota cmq 4 volte campione del mondo dopo una qualifica.

 

boh, io non ci trovo nulla di molto sensato e soprattutto furbo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se vuoi parlare di fisichella apri il topic :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre ai problemi secondo me non digerisce nemmeno Monaco, con Webber non è che avesse vita facile, Ricciardo comunque si conferma un gran manico, adesso non sarà un Hamilton ma credo che pochi si aspettavano un pilota così solido e veloce.

Vero a Monaco Vettel non ha mai fatto bene ma anche perché Webber forse andava forte su questo circuito

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ennesima conferma. A breve arriverà senz'altro anche la scusa odierna, ma la verità è che è un ottimo pilota, non un super campione alla Senna e Schumi (che a Montecarlo i compagni li polverizzavano, altro che due decimi da Ricciardo). Incazzatevi quanto volete ma questa è la mia opinione, confortata sempre di più da quanto accade in pista.

 

io non voglio nemmeno stare a discutere sulle tue opinioni. è giusto che tu abbia la tua, ci mancherebbe.

però forse sarebbe il caso di aspettare 1) la fine del gp 2) la fine del mondiale.

 

perchè qui non si tratta di affermare che stia soffrendo contro ricciardo e che deve reagire. legittimo, verissimo, anche al netto dei problemi.

qui si da un giudizio netto e definitivo su un pilota cmq 4 volte campione del mondo dopo una qualifica.

 

boh, io non ci trovo nulla di molto sensato e soprattutto furbo.

 

 

Sì, aspettiamo una gara, aspettiamone due, poi la fine del mondiale e poi quella della carriera. Io aspettare ho aspettato, ma lui Gran Premio dopo Gran Premio conferma quello che ho sempre pensato, anche quando stravinceva (e ho sempre avuto le palle di dirlo, beccandomi gli improperi del forum intero). Mi dispiace ma la tendenza ormai è chiara, Ricciardo gli sta davanti spesso e volentieri e se va male viaggia al suo livello, non proprio quello che ci si aspetterebbe dal pluricampione tanto acclamato negli ultimi anni, quello che mica vinceva con la macchina superiore, giammai. E' un pilota validissimo, veloce, di talento, ma la classe di Schumi e di Senna per me se la scorda, non devo più aspettare per dirlo. E con questo non sto certo affermando che sia uno scarsone o un fermo, anche se purtroppo molti di voi fanno subito l'equivalenza.

 

Aggiungo che se faccio discorsi così "definitivi" è perchè siamo a Monaco, non su un circuito qualsiasi. E' la pista dove il supercampione viene fuori, e di sicuro non si fa mettere dietro dal compagno. La pista dove Schumi otteneva la pole con quel carciofo di F310, dove vinceva l'anno dopo nel diluvio, dove otteneva una pole persino due anni fa a 43 anni suonati, con una Mercedes che non era certo quella di oggi. La pista dove Senna vinceva o dettava legge sempre e comunque, a prescindere dalla vettura che guidava. Vettel, c'è poco da fare, è lontano da questo tipo di imprese, dalle capacità formidabili di questi due supercampioni. E ripeto, non lo sto certo "ridimensionando" oggi, perchè alla fin fine è quello che ho sempre pensato. Stava a lui farmi cambiare idea, ma decisamente non ci sta riuscendo.

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×