Jump to content
L.Costigan

Sebasta Vettel

Vettel 2019  

22 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Quale sarà il livello di Seb nel 2019?

    • Top (2013)
    • Alto (2015)
    • Sufficiente (2016)
    • Insufficiente (2018)


Recommended Posts

1 minuto fa, PheelD ha scritto:

Nel 2018 piu che nel 2017, in cui secondo me ha pasticciato un poco con un mezzo globalmente superiore, seppur non un missile stile W07(quella del 2016, per i comuni mortali). 

Si ma dopo l'estate del 2017 è stato perfetto, ok Vettel è stato abbastanza sfortunato ma lui comunque non ha sbagliato una virgola.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, F.126ck ha scritto:

Con la Mercedes degli ultimi anni ci voleva una tenuta a dir poco ferrea, solo Lewgend poteva resistere.

 

L'anno scorso se l'è giocata con Vettel praticamente a parità di macchina, uno ha sbroccato e l'altro è andato come un martello.

Ma direi che in tutto la sua carriera, 2011 a parte, mi è sempre sembrato un pilota piuttosto solido da questo punto di vista, pure nel 2016 quando perse con Rosberg, sbagliò e fu anche sfortunato ma non mollò mai vincendo le ultime 4 gare, facendo pure il giochino sull'avversario all'ultimo gp, è per farlo ci vuole sangue freddo.

Poi potete raccontarvi quello che volete, è un paese libero, anche se sentire i tifosi di Vettel criticare Hamilton per la solidità mentale un po' fa ridere eh.

:lewnude::lewdab::lewbro:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna fare valutazioni su un'intera carriera, non solamente sull'ultimo anno. Vettel ha vinto due mondiali all'ultima gara in situazioni entrambe critiche, e immaginiamoci se sul bagnato di Brasile 2008 Lewis avesse perso il mondiale all'ultima gara proprio per colpa di un sorpasso di Vettel sotto la pioggia, prima di sopravanzare Block all'ultima curva. Chissà quali giudizi staremmo facendo oggi. :asd:

 

Poi che Vettel l'anno scorso non abbia retto mentalmente è indubbio. Ma comunque si trattava di una sfida ai limiti dell'impossibile, vincere con la Ferrari dopo tanti anni non potendo contare né della macchina migliore né di un compagno zerbino al 100%. A macchine invertite, il risultato non sarebbe cambiato secondo me e Lewis avrebbe sofferto delle stesse problematiche di Vettel. 

 

Comunque, tornando in tema. Se la Ferrari decide di cacciare Seb, è perché teme che sia troppo veloce da creare una rivalità con Leclerc e perdere punti decisivi nella lotta per il titolo, mentre dall'altra parte c'è una squadra completamente concentrata su Lewis. Paradossalmente alla Ferrari conviene che Seb vada meno forte, così da aiutare in tutto e per tutto il compagno portando la giusta esperienza in squadra. Ma la fase Kimi è ancora ben lontana per Seb. 

 

Da suo tifoso spero a questo punto che vada in Red Bull a battagliare con Verstappen, in attesa di avere una macchina competitiva. Forse Mercedes in futuro, o la stessa Red Bull con dei cambi regolamentari favorevoli. 

Edited by SebMat

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, SebMat ha scritto:

una sfida ai limiti dell'impossibile

 

addirittura, e schumacher negli anni 90 allora cosa stava per fare?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Beyond ha scritto:

 

addirittura, e schumacher negli anni 90 allora cosa stava per fare?

 

Oltre i limiti dell’impossibile 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, SebMat ha scritto:

Bisogna fare valutazioni su un'intera carriera, non solamente sull'ultimo anno. Vettel ha vinto due mondiali all'ultima gara in situazioni entrambe critiche, e immaginiamoci se sul bagnato di Brasile 2008 Lewis avesse perso il mondiale all'ultima gara proprio per colpa di un sorpasso di Vettel sotto la pioggia, prima di sopravanzare Block all'ultima curva. Chissà quali giudizi staremmo facendo oggi. :asd:

 

Poi che Vettel l'anno scorso non abbia retto mentalmente è indubbio. Ma comunque si trattava di una sfida ai limiti dell'impossibile, vincere con la Ferrari dopo tanti anni non potendo contare né della macchina migliore né di un compagno zerbino al 100%. A macchine invertite, il risultato non sarebbe cambiato secondo me e Lewis avrebbe sofferto delle stesse problematiche di Vettel. 

 

Comunque, tornando in tema. Se la Ferrari decide di cacciare Seb, è perché teme che sia troppo veloce da creare una rivalità con Leclerc e perdere punti decisivi nella lotta per il titolo, mentre dall'altra parte c'è una squadra completamente concentrata su Lewis. Paradossalmente alla Ferrari conviene che Seb vada meno forte, così da aiutare in tutto e per tutto il compagno portando la giusta esperienza in squadra. Ma la fase Kimi è ancora ben lontana per Seb. 

 

Da suo tifoso spero a questo punto che vada in Red Bull a battagliare con Verstappen, in attesa di avere una macchina competitiva. Forse Mercedes in futuro, o la stessa Red Bull con dei cambi regolamentari favorevoli. 

 

ma quando mai?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Leno ha scritto:

anche se sentire i tifosi di Vettel criticare Hamilton per la solidità mentale un po' fa ridere eh.

 

Ah! quindi io sarei il tifoso di Vettel che critica la solidità di Hamilton? andiamo bene.

 

volevo soltanto dire che anche Vettel, in Red bull era solido (anche nei momenti di difficoltà) perché è più facile esserlo quando guidi una macchina globalmente superiore, ho visto anch'io la superiorità di Ham da metà 2018 ad oggi ma Vettel non ha iniziato a correre l'anno scorso.

 

volevo solo dire che sono tutti esseri umani e a seconda delle circostanze possono tutti, più o meno, andare in difficoltà.

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, SebMat ha scritto:

Bisogna fare valutazioni su un'intera carriera, non solamente sull'ultimo anno. Vettel ha vinto due mondiali all'ultima gara in situazioni entrambe critiche, e immaginiamoci se sul bagnato di Brasile 2008 Lewis avesse perso il mondiale all'ultima gara proprio per colpa di un sorpasso di Vettel sotto la pioggia, prima di sopravanzare Block all'ultima curva. Chissà quali giudizi staremmo facendo oggi. :asd:

 

Poi che Vettel l'anno scorso non abbia retto mentalmente è indubbio. Ma comunque si trattava di una sfida ai limiti dell'impossibile, vincere con la Ferrari dopo tanti anni non potendo contare né della macchina migliore né di un compagno zerbino al 100%. A macchine invertite, il risultato non sarebbe cambiato secondo me e Lewis avrebbe sofferto delle stesse problematiche di Vettel. 

 

Comunque, tornando in tema. Se la Ferrari decide di cacciare Seb, è perché teme che sia troppo veloce da creare una rivalità con Leclerc e perdere punti decisivi nella lotta per il titolo, mentre dall'altra parte c'è una squadra completamente concentrata su Lewis. Paradossalmente alla Ferrari conviene che Seb vada meno forte, così da aiutare in tutto e per tutto il compagno portando la giusta esperienza in squadra. Ma la fase Kimi è ancora ben lontana per Seb. 

 

Da suo tifoso spero a questo punto che vada in Red Bull a battagliare con Verstappen, in attesa di avere una macchina competitiva. Forse Mercedes in futuro, o la stessa Red Bull con dei cambi regolamentari favorevoli. 

Questa mi mancava.

Adesso se Seb andrà via sarà perché è troppo veloce :asd:

 

Fare i paragoni con il passato è inutile. Hamilton non è lo stesso pilota del 2008 o del 2011. In 10 e passa anni cambiano le cose. L'abbiamo visto con lo stesso Lewis o con Vettel che nel giro di 2 anni è diventato un altro pilota.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, F.126ck ha scritto:

 

Ah! quindi io sarei il tifoso di Vettel che critica la solidità di Hamilton? andiamo bene.

 

volevo soltanto dire che anche Vettel, in Red bull era solido (anche nei momenti di difficoltà) perché è più facile esserlo quando guidi una macchina globalmente superiore, ho visto anch'io la superiorità di Ham da metà 2018 ad oggi ma Vettel non ha iniziato a correre l'anno scorso.

 

volevo solo dire che sono tutti esseri umani e a seconda delle circostanze possono tutti, più o meno, andare in difficoltà.

 

 

 

purtroppo il vettel della RB (di quei 4 titoli) era praticamente un altro pilota.

 

Edited by lucaf2000

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, lucaf2000 ha scritto:

 

purtroppo il vettel della RB (di quei 4 titoli) era praticamente un altro pilota.

 

Quel Vettel non si sarebbe mai preso 4 decimi a Sochi e 7 a Spa...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Giovy_1006 ha scritto:

Questa mi mancava.

Adesso se Seb andrà via sarà perché è troppo veloce :asd:

 

Fare i paragoni con il passato è inutile. Hamilton non è lo stesso pilota del 2008 o del 2011. In 10 e passa anni cambiano le cose. L'abbiamo visto con lo stesso Lewis o con Vettel che nel giro di 2 anni è diventato un altro pilota.

 

 

Beh mi pare ovvio che se darà ancora fastidio a Leclerc probabilmente se ne andrà. 

Se inizierà a prendere decimi su decimi anche in gara allora sarà tutto apposto e sarà il nuovo Raikkonen. 

 

Aldilà di questo volevo condividere un piccolo pensiero:

 

Quando si dice che Sebastian Vettel si trova bene con auto che hanno un posteriore carico (carico=pesante) lo si fa spesso anche per giustificare le sue lacune nei confronti di Leclerc. 

Analizzando il weekend russo però, si nota che nelle simulazioni di qualifica Leclerc era più rapido specialmente nei settori 2 e 3. 

Settori con tante curve a 90 gradi o simili. 

Nelle curve di quel tipo è importante entrare forte e "tagliare" la curva nel modo giusto. 

Due cose per cui è necessario "sentire"  la macchina neutra, o al limite leggermente sottosterzante. 

In questo momento la sf90 dovrebbe avere una configurazione leggermente sovrasterzante. 

Non ideale per Sochi ma almeno in qualifica le gomme soft hanno mascherato il difetto (il tempo  della Ferrari è stato di soli 0.02% superiore rispetto a quello di Mercedes). 

Ora questo lieve difetto non premette di andare al limite della macchina. 

Leclerc ci si avvicina molto di più di Vettel. 

Vettel,  che a mio parere ha meno fiducia, entra più piano in curva e va sul gas più tardi. Se cerca di spingere di più arrivano gli errori. Non riesce, insomma, a tenersi nella finestra di maggiore prestazione della vettura. 

Leclerc invece si trova benissimo e ha una guida che tende al limite. Praticamente impossibile fare meglio di lui.

In gara con circa 100 kg di peso aggiunti al posteriore la macchina diventa leggermente sottosterzante. 

Valgono le stesse cose solo al contrario.

 

In conclusione non credo che uno sia più lento dell'altro. 

Ovviamente quando sono tutti e 2 in palla. 

Da questo punto di vista Vettel sta diventando meno costante. 

Edited by Davide384
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono decine e decine di analisi su questo sparse sul web. Per molti è solo una scusa, ma è chiaro che non sia così. In gara Seb faceva la differenza proprio nel terzo settore, quindi potendo sa andare ancora forte. La prova del 9 l'avremo nel prossimo anno, con una macchina si spera più congeniale alle caratteristiche di Seb.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Davide384 ha scritto:

 

Beh mi pare ovvio che se darà ancora fastidio a Leclerc probabilmente se ne andrà. 

Se inizierà a prendere decimi su decimi anche in gara allora sarà tutto apposto e sarà il nuovo Raikkonen. 

 

Aldilà di questo volevo condividere un piccolo pensiero:

 

Quando si dice che Sebastian Vettel si trova bene con auto che hanno un posteriore carico (carico=pesante) lo si fa spesso anche per giustificare le sue lacune nei confronti di Leclerc. 

Analizzando il weekend russo però, si nota che nelle simulazioni di qualifica Leclerc era più rapido specialmente nei settori 2 e 3. 

Settori con tante curve a 90 gradi o simili. 

Nelle curve di quel tipo è importante entrare forte e "tagliare" la curva nel modo giusto. 

Due cose per cui è necessario "sentire"  la macchina neutra, o al limite leggermente sottosterzante. 

In questo momento la sf90 dovrebbe avere una configurazione leggermente sovrasterzante. 

Non ideale per Sochi ma almeno in qualifica le gomme soft hanno mascherato il difetto (il tempo  della Ferrari è stato di soli 0.02% superiore rispetto a quello di Mercedes). 

Ora questo lieve difetto non premette di andare al limite della macchina. 

Leclerc ci si avvicina molto di più di Vettel. 

Vettel,  che a mio parere ha meno fiducia, entra più piano in curva e va sul gas più tardi. Se cerca di spingere di più arrivano gli errori. Non riesce, insomma, a tenersi nella finestra di maggiore prestazione della vettura. 

Leclerc invece si trova benissimo e ha una guida che tende al limite. Praticamente impossibile fare meglio di lui.

In gara con circa 100 kg di peso aggiunti al posteriore la macchina diventa leggermente sottosterzante. 

Valgono le stesse cose solo al contrario.

 

In conclusione non credo che uno sia più lento dell'altro. 

Ovviamente quando sono tutti e 2 in palla. 

Da questo punto di vista Vettel sta diventando meno costante. 

Leclerc ha detto a chiare parole a quelli di sky.

Lq macchina tende sempre al sovrasterzo, specie nel terzo settore, è unun po più difficile da guidare, ma a me pice cosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Davide384 ha scritto:

 

Beh mi pare ovvio che se darà ancora fastidio a Leclerc probabilmente se ne andrà. 

Se inizierà a prendere decimi su decimi anche in gara allora sarà tutto apposto e sarà il nuovo Raikkonen. 

 

Aldilà di questo volevo condividere un piccolo pensiero:

 

Quando si dice che Sebastian Vettel si trova bene con auto che hanno un posteriore carico (carico=pesante) lo si fa spesso anche per giustificare le sue lacune nei confronti di Leclerc. 

Analizzando il weekend russo però, si nota che nelle simulazioni di qualifica Leclerc era più rapido specialmente nei settori 2 e 3. 

Settori con tante curve a 90 gradi o simili. 

Nelle curve di quel tipo è importante entrare forte e "tagliare" la curva nel modo giusto. 

Due cose per cui è necessario "sentire"  la macchina neutra, o al limite leggermente sottosterzante. 

In questo momento la sf90 dovrebbe avere una configurazione leggermente sovrasterzante. 

Non ideale per Sochi ma almeno in qualifica le gomme soft hanno mascherato il difetto (il tempo  della Ferrari è stato di soli 0.02% superiore rispetto a quello di Mercedes). 

Ora questo lieve difetto non premette di andare al limite della macchina. 

Leclerc ci si avvicina molto di più di Vettel. 

Vettel,  che a mio parere ha meno fiducia, entra più piano in curva e va sul gas più tardi. Se cerca di spingere di più arrivano gli errori. Non riesce, insomma, a tenersi nella finestra di maggiore prestazione della vettura. 

Leclerc invece si trova benissimo e ha una guida che tende al limite. Praticamente impossibile fare meglio di lui.

In gara con circa 100 kg di peso aggiunti al posteriore la macchina diventa leggermente sottosterzante. 

Valgono le stesse cose solo al contrario.

 

In conclusione non credo che uno sia più lento dell'altro. 

Ovviamente quando sono tutti e 2 in palla. 

Da questo punto di vista Vettel sta diventando meno costante. 

Quando l'anno scorso decisero di prendere Leclerc in Ferrari sapevano benissimo a cosa stavano andando incontro.

Il problema, se proprio così lo vogliamo chiamare, è che Leclerc nella seconda parte di stagione ha corso meglio di Vettel, ma era nella naturale evoluzione delle cose.

Se volevano una prima guida e una seconda avrebbero tenuto Raikkonen.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Giovy_1006 ha scritto:

Quando l'anno scorso decisero di prendere Leclerc in Ferrari sapevano benissimo a cosa stavano andando incontro.

Il problema, se proprio così lo vogliamo chiamare, è che Leclerc nella seconda parte di stagione ha corso meglio di Vettel, ma era nella naturale evoluzione delle cose.

Se volevano una prima guida e una seconda avrebbero tenuto Raikkonen.

 

Non credo che si aspettassero neanche loro un exploit a questi livelli, ma che si aspettassero un anno di apprendistato a livelli top per crescere costantemente. 

 

Se ricordi molta gente considerava una follia lo scambio Leclerc-Raikkonen al secondo anno di F1.

 

Nessuno, manco i suoi più fedeli fanboy, potevano prevedere una crescita così in soli 6 mesi.

Forse anche in Ferrari pensavano di essere tranquilli fino al 2021 con Vettel prima guida e Leclerc in apprendistato, per poi vedere al momento.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, PheelD ha scritto:

Quel Vettel non si sarebbe mai preso 4 decimi a Sochi e 7 a Spa...

a parita di auto si, ti do ragione,ma bisogna sempre vedere che mezzo il team ti mette a disposizione.

provate a leeggere le parole di LH in una intervista che ho letto su eurosport

tra i puntini fa capire bene quale sia la posizione di Seb nel team

 

 

15 ore fa, SebMat ha scritto:

Ci sono decine e decine di analisi su questo sparse sul web. Per molti è solo una scusa, ma è chiaro che non sia così. In gara Seb faceva la differenza proprio nel terzo settore, quindi potendo sa andare ancora forte. La prova del 9 l'avremo nel prossimo anno, con una macchina si spera più congeniale alle caratteristiche di Seb.

...sempre se SEB non molli il carrozzone...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stiamo passando dalla macchina non adatta allo stile di guida, ad un concorrente che dice che gli danno raba di serie b... qualche roba di serie A c'è in giro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vettelino corre con la HRT di Lalli verniciata di rosso

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

IOrmai Seb può battere Charles solo nei quiz sulla Ferrari... :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 2/10/2019 Alle 12:43, SebMat ha scritto:

Bisogna fare valutazioni su un'intera carriera, non solamente sull'ultimo anno. Vettel ha vinto due mondiali all'ultima gara in situazioni entrambe critiche, e immaginiamoci se sul bagnato di Brasile 2008 Lewis avesse perso il mondiale all'ultima gara proprio per colpa di un sorpasso di Vettel sotto la pioggia, prima di sopravanzare Block all'ultima curva. Chissà quali giudizi staremmo facendo oggi. :asd:

 

Poi che Vettel l'anno scorso non abbia retto mentalmente è indubbio. Ma comunque si trattava di una sfida ai limiti dell'impossibile, vincere con la Ferrari dopo tanti anni non potendo contare né della macchina migliore né di un compagno zerbino al 100%. A macchine invertite, il risultato non sarebbe cambiato secondo me e Lewis avrebbe sofferto delle stesse problematiche di Vettel. 

 

Comunque, tornando in tema. Se la Ferrari decide di cacciare Seb, è perché teme che sia troppo veloce da creare una rivalità con Leclerc e perdere punti decisivi nella lotta per il titolo, mentre dall'altra parte c'è una squadra completamente concentrata su Lewis. Paradossalmente alla Ferrari conviene che Seb vada meno forte, così da aiutare in tutto e per tutto il compagno portando la giusta esperienza in squadra. Ma la fase Kimi è ancora ben lontana per Seb. 

 

Da suo tifoso spero a questo punto che vada in Red Bull a battagliare con Verstappen, in attesa di avere una macchina competitiva. Forse Mercedes in futuro, o la stessa Red Bull con dei cambi regolamentari favorevoli. 

in futuro, verosimilmente, Verstappen guadagnerà oltre 20mln a stagione in Redbull e non credo proprio che vogliano strapagare per Vettel.

 

In Mercedes penso che le porte siano ampiamente chiuse, il futuro per loro è Norris e Russell.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×