Jump to content
L.Costigan

Sebaspin Vettel

Vettel  

24 members have voted

  1. 1. Dove sarà nel 2021?

    • In Mercedes
      0
    • In Aston Martin
    • Sul divano di casa


Recommended Posts

Posted (edited)
12 ore fa, ggr ha scritto:

Bel 2017 non è stati un gran che, compreso il composto fallo di reazione

Non ha più senso discutere dopo questa frase. Forse dovresti rivedere quel mondiale, ma più facilmente dovresti svestire i panni del personaggio anti-vettel almeno sul 2017 :asd:

Ancora con sto fallo di reazione. Arrivò comunque davanti ad Hamilton. Furono persi al massimo 10 punti, ma poi chi lo dice che avrebbe vinto?

La Ferrari risultò superiore solo su 4 circuiti in gara, oltre ad avere molta meno potenza di motore che in qualifica soprattutto era un handicap. Fu sfortunato in parecchie gare come Barcellona dove senza virtual al momento giusto per Lewis avrebbe vinto agevolmente. In Canada era secondo e Max gli ruppe l’ala. Anche in Cina volendo riuscì subito a capire le condizioni della pista e chiese di rientrare al secondo-terzo giro salvo poi essere fregato dalla SC. 

 

Silverstone era quarto (podio dopo la foratura del povero Kimi) e perse anche lui una gomma, tra l’altro poco dopo l’entrata dei box, quindi si fece un giro intero e raccolse un solo punto. In Ungheria volendo uno potrebbe elogiarlo alla gara miracolosa dato che guidò 3/4 di gara con il volante storto.

 

Inutile elencare le sfortune del motore in Malesia, dove avrebbe vinto, e Suzuka dove avrebbe preso minimo il podio (anzi ebbe uno spunto migliore di Lewis salvo poi perdere tutto in allungo, quindi chissà forse lo avrebbe superato in curva 1).

 

Tra queste ci sono gare magnifiche come Australia, Bahrain, stessa Cina con la rimonta dopo essere stato fregato dalla SC. Montecarlo non era facile fare due giri veloce e prendersi la posizione su Kimi. Russia altra gara persa per il motore NETTAMENTE inferiore. In Ungheria con buona pace vinse con un volante storto per metà gara.

 

Macchina competitiva sui circuiti ad alto carico, per il resto una pezza ce la metteva sempre e comunque Seb. Basta vedere il rendimento di Kimi che era spesso altalenante e non al top mentre nel 2018 anche lui era quasi sempre a podio. 

 

Poi possiamo parlare per secoli dell’errore in Germania e Monza e dire che in quei due GP Hamilton gli diede una lezione, ma rimescolare la storia parlando di 2017 mediocre e titoli cartonati è da faziosi (riferimento generale questo)

 

Edited by VincenzoFerrari
  • Like 1
  • Trottolino 1
  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non parlo dei punti. Parlo del gesto.  Li si sono visti i nervi che saltano sotto pressione, cosa ampiamente dimostrata negli anni a seguire,  non per niente, la maggior parte delle vittorie, erano partenze in pole e corsa in solitario.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Premesso che se alla fin fine la decisione è arrivata per una questione di soldi c'è poco da fare (Seb dice di no), c'è un altra considerazione da fare. Poi la smetto di parlare dell'addio di Seb.

 

La Ferrari con il nuovo budget cap dovrà aprirsi ad altre categorie, in Indy molto probabilmente. Un pilota come Seb in quest'ottica avrebbe potuto fare molto comodo, anche perchè come Alonso (ma meno di Nando) ne hai un ritorno mediatico anche solo grazie al suo nome. Non sarebbe stato meglio proporgli due anni di contratto (come Sainz) a stipendio magari ridotto e poi un ennesimo prolungamento spendibile però fuori dalla F1?

 

A me pare che Seb abbia dimostrato di essere un grande uomo squadra ed'è un peccato aver perso la possibilità di assorbirlo nell'organico ed averlo disponibile per altre competizioni. Chiaramente ci sarebbe stato da sentire anche lui, che potrebbe non essere interessato a correre in altri campionati. Certo è che nel 2021 al 90% sarà fuori e se dovesse finire in Indy con un altra squadra sarebbe un vero peccato. Essersi separati così sa un po di sconfitta per entrambi.

 

 

Edited by L.Costigan

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, ggr ha scritto:

Non parlo dei punti. Parlo del gesto.  Li si sono visti i nervi che saltano sotto pressione, cosa ampiamente dimostrata negli anni a seguire,  non per niente, la maggior parte delle vittorie, erano partenze in pole e corsa in solitario.....


Ecco questo esempio non ha senso. Ci vuole un sacco di sangue freddo per tenere la testa della gara senza fare errori e senza mandare tutto all'aria. Lui è sempre stato bravissimo nella gestione, si è sgretolato quando ha commesso un errore enorme proprio in quella situazione. 

Il problema di Vettel è il non saper reagire agli imprevisti o reagire nel modo sbagliato.  

Tutti a citare Baku ma nessuno ricorda il messaggio per Charlie in Messico. Appena le cose sfuggono dal suo controllo o escono dal percorso che lui si è immaginato, lui va in panico e molte volte sbaglia. 

 

Partire dalla pole e gestire, con dietro mastini del calibro di Hamilton, Alonso, Raikkonen, Verstappen,Button che ti fucilano appena sbagli mezza curva, non è proprio una cosa semplicissima, però lo mette in controllo della situazione.
Decide lui il passo, ha aria pulita e sa che se dovesse capitare un imprevisto (SC o altro) lui è il primo anche ai box e avrà sempre la possibilità di reagire per primo. 

Ogni pilota ha le sue caratteristiche. Vettel eccelle in questo tipo di situazione, altri sono più bravi nella visione generale della corsa e a cogliere le opportunità.
Per partire dalla pole, devi farla la pole.


 

  • Like 2
  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, L.Costigan ha scritto:

Premesso che se alla fin fine la decisione è arrivata per una questione di soldi c'è poco da fare (Seb dice di no), c'è un altra considerazione da fare. Poi la smetto di parlare dell'addio di Seb.

 

La Ferrari con il nuovo budget cap dovrà aprirsi ad altre categorie, in Indy molto probabilmente. Un pilota come Seb in quest'ottica avrebbe potuto fare molto comodo, anche perchè come Alonso (ma meno di Nando) ne hai un ritorno mediatico anche solo grazie al suo nome. Non sarebbe stato meglio proporgli due anni di contratto (come Sainz) a stipendio magari ridotto e poi un ennesimo prolungamento spendibile però fuori dalla F1?

 

A me pare che Seb abbia dimostrato di essere un grande uomo squadra ed'è un peccato aver perso la possibilità di assorbirlo nell'organico ed averlo disponibile per altre competizioni. Chiaramente ci sarebbe stato da sentire anche lui, che potrebbe non essere interessato a correre in altri campionati. Certo è che nel 2021 al 90% sarà fuori e se dovesse finire in Indy con un altra squadra sarebbe un vero peccato. Essersi separati così sa un po di sconfitta per entrambi.

 

 

Io preferirei vedere lui riunito a Kimi a Le Mans. Sarebbe spettacolare. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro molte vittorie in questi anni non le ha colte manco dalla pole :asd:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo che ha mandato affanculo Charlie e sportellato Lewis la mia stima per lui è aumentata esponenzialmente!

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per non parlare di quando ha spostato il tabellone in Canada 2019, apoteosi! 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, ggr ha scritto:

Forse perché ha la faccia da bravo ragazzo, forse perché ci si fa comprare da un crazie racazzi, ma per lui ci sono mille scuse.

Bel 2017 non è stati un gran che, compreso il composto fallo di reazione, nel 2018 sappiamo tutti cosa combino', gli hanno dato il 2019 per tornare fuori le palle, è arrivato dietro al compagno al primo anno in Ferrari,  ma io voglio vedere qualsiasi altro pilota al suo posto, in qualsiasi squadra, si parlerebbe solo di bollito con la salsa verde....

 

io ai tempi quando vettel correva in red bull mi sono detto che per capire quanto è bravo questo ragazzo, lo voglio vedere correre con un trattore come la ferrari 2013 (è troppo facile quando hai un missile sotto il culo) e in ferrari ha dimostrato di avere dei limiti. se guardo la sua carriera in modo complessivo, lo vedo mezzo scalino sotto alonso e hamilton.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ggr ha scritto:

Non parlo dei punti. Parlo del gesto.  Li si sono visti i nervi che saltano sotto pressione, cosa ampiamente dimostrata negli anni a seguire,  non per niente, la maggior parte delle vittorie, erano partenze in pole e corsa in solitario.....

giusto per ristabilire l'ordine della verità, delle 14 vittorie ottenute in Ferrari solo 4 erano partendo dalla pole

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Ruberekus ha scritto:

giusto per ristabilire l'ordine della verità, delle 14 vittorie ottenute in Ferrari solo 4 erano partendo dalla pole

 

Be Quiet Season 13 GIF by America's Got Talent - Find & Share on GIPHY

Share this post


Link to post
Share on other sites

giphy.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eppure,  se alla Ferrari neanche ci hanno provato a tenerlo, un motivo ci sarà....forse che siano tutti dementi come me....🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, ggr ha scritto:

Eppure,  se alla Ferrari neanche ci hanno provato a tenerlo, un motivo ci sarà....forse che siano tutti dementi come me....🤔


Sarebbe costato almeno 20 milioni, se non 30, quando la squadra vuole puntare sul Predestinato.

Un costo inutile e un inutile complicarsi la vita nei rapporti di squadra. 

Costo inutile + nessuna garanzia che il suo rendimento possa tornare quello dei suoi giorni migliori = saluto anticipato. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

non è necessario essere dementi, ma bisogna anche ammettere che negli ultimi 12 anni la Ferrari non ha esattamente brillato per scelte di management

  • Like 2
  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Non ha più senso discutere dopo questa frase. Forse dovresti rivedere quel mondiale, ma più facilmente dovresti svestire i panni del personaggio anti-vettel almeno sul 2017 :asd:

Ancora con sto fallo di reazione. Arrivò comunque davanti ad Hamilton. Furono persi al massimo 10 punti, ma poi chi lo dice che avrebbe vinto?

La Ferrari risultò superiore solo su 4 circuiti in gara, oltre ad avere molta meno potenza di motore che in qualifica soprattutto era un handicap. Fu sfortunato in parecchie gare come Barcellona dove senza virtual al momento giusto per Lewis avrebbe vinto agevolmente. In Canada era secondo e Max gli ruppe l’ala. Anche in Cina volendo riuscì subito a capire le condizioni della pista e chiese di rientrare al secondo-terzo giro salvo poi essere fregato dalla SC. 

 

Silverstone era quarto (podio dopo la foratura del povero Kimi) e perse anche lui una gomma, tra l’altro poco dopo l’entrata dei box, quindi si fece un giro intero e raccolse un solo punto. In Ungheria volendo uno potrebbe elogiarlo alla gara miracolosa dato che guidò 3/4 di gara con il volante storto.

 

Inutile elencare le sfortune del motore in Malesia, dove avrebbe vinto, e Suzuka dove avrebbe preso minimo il podio (anzi ebbe uno spunto migliore di Lewis salvo poi perdere tutto in allungo, quindi chissà forse lo avrebbe superato in curva 1).

 

Tra queste ci sono gare magnifiche come Australia, Bahrain, stessa Cina con la rimonta dopo essere stato fregato dalla SC. Montecarlo non era facile fare due giri veloce e prendersi la posizione su Kimi. Russia altra gara persa per il motore NETTAMENTE inferiore. In Ungheria con buona pace vinse con un volante storto per metà gara.

 

Macchina competitiva sui circuiti ad alto carico, per il resto una pezza ce la metteva sempre e comunque Seb. Basta vedere il rendimento di Kimi che era spesso altalenante e non al top mentre nel 2018 anche lui era quasi sempre a podio. 

 

Poi possiamo parlare per secoli dell’errore in Germania e Monza e dire che in quei due GP Hamilton gli diede una lezione, ma rimescolare la storia parlando di 2017 mediocre e titoli cartonati è da faziosi (riferimento generale questo)

 

Standing ovation per te 👏👏👏👏👏

Share this post


Link to post
Share on other sites

"If he was pushed, for me it's madness," Button told Sky Sports F1. "[He's] a four-time world champion. I think he showed his speed last year. He had a tough moment in the season when Charles [Leclerc] was performing really well and I think that hurt him a little bit mentally.

"But he came back really strong, and he's just somebody you would definitely choose to put in your car if you had an F1 team.

"There must be more to it. I don't know if Ferrari are going down the route of not wanting two number one drivers or what but it's a really strange choice for me and I'm still shocked by the decision of Sebastian not being in a red car."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non dimentichiamo che la Ferrari a fine 2006 spinse al ritiro un non ancora domo Schumacher per tenersi Massa (scelta che costò un mondiale)... Old habits die hard. Mi rendo conto di non averlo ancora detto, ma io avrei tenuto Vettel tutta la vita, invece di affidarmi a Sainz. Semplicemente perché, al netto di favoritismi e comportamenti ambigui del muretto, ritengo che la coppia Vettel-Leclerc sia decisamente migliore di quella Leclerc-Sainz.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro col Rubinho come seconda guida nel 2006 si sarebbe vinto sicuramente il costruttori, IMHO.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabe ora non facciamo un minestrone, non vedo cosa c'entrino quei tempi con la scelta attuale. che secondo me è contestabile ma non certo assurda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×