Jump to content
L.Costigan

Lo sculato Sebastian Vettel

Vettel 2019  

22 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Quale sarà il livello di Seb nel 2019?

    • Top (2013)
    • Alto (2015)
    • Sufficiente (2016)
    • Insufficiente (2018)


Recommended Posts

5 ore fa, sterla ha scritto:

alla fine si vede che se vengono portate modifiche che vanno contro un determinato stile di guida tutti vanno in difficoltà che siano wc o piloti mediocri, forse l'unico che mi viene in mente che possa guidare sopra sarebbe alonso

Sembra che la ferrari porti modifiche ad cazzum, senza ascoltare i poloti. Tipo...se vi va bene è così, se non vi va bene arrangiatevi....TUTTI E DUE I POLOTI HANNO CHIESTO DI RIDURRE IL SOTTOSTERZO, lo dicono ad ogni intervista, quindi ogni modifica che va in quella direzione, favorisce o sfavorisce entrambi. A meno che non stiamo dicendo, che la ferrari stia lavorando per aumentarlo..... ci può stare, in qualche modo una risposta ad una bollitura, bisogna pur darla..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma infatti secondo me è una cazzata 'sta cosa degli aggiornamenti, e anche che non si trova per niente con la macchina, infatti se uno va a guardare i tempi sul giro vede che è andato come se non meglio di Leclerc, in tutte le ultime 4 gare 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ordunque ho parlato di gare 

  • Fernandello 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lungo una gara puoi gestire le imprecisioni di una macchina, perché si corre con velocità ridotte rispetto alla qualifica e quasi mai al limite.

 

In qualifica invece hai bisogno di avere il 100% di feeling con la macchina per poterla spingere al limite, e Vettel attualmente non si sente a suo agio. Non mi sembra un'ipotesi così assurda. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

può essere, però bisogna anche dire che due delle ultime tre qualifiche gliele hanno sabotate, la prima vera pettinata l'ha presa in UK, vediamo se il trend continua 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro ha migliorato il suo tempo rossa fp3 di 2 decimi. Obiettivamente poco realistico. 

O è andato nel pallone nelle qualifiche o il comportamento della macchina è radicalmente cambiato tra fp3 e q. Più facile la prima ipotesi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, SebMat ha scritto:

Lungo una gara puoi gestire le imprecisioni di una macchina, perché si corre con velocità ridotte rispetto alla qualifica e quasi mai al limite.

 

In qualifica invece hai bisogno di avere il 100% di feeling con la macchina per poterla spingere al limite, e Vettel attualmente non si sente a suo agio. Non mi sembra un'ipotesi così assurda. 

 

No, è probabile che sia così. Ma resta un aspetto secondario. Seb sportivamente e mentalmente è finito a Hokenheim 2018, la sua carriera (come top driver) si è conclusa su quel muro.

Da lì in poi stiamo assistendo al suo declino dove certamente fattori come "non trovarsi con la macchina", "compagno di squadra" e "sfiga" ne stanno accelerando i tempi.

 

I top driver vanno con tutto. I problemi vengono fuori quando sei cotto, nella testa (come lui) o nelle motivazioni (come Schumacher in Mercedes). Se quest'anno non si riprende il prossimo sarà l'ultimo.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

F1 | Marko: “Vettel deve lasciare la Ferrari”

"Commetti errori quando non sei più sicuro di te stesso"

Jessica Cortellazzi

 di Jessica Cortellazzi19 luglio, 2019

 

F1 | Marko: “Vettel deve lasciare la Ferrari”
 

Secondo il consulente della Red Bull, Helmut Marko, il pilota tedesco dovrebbe cambiare team per dare una svolta alla sua carriera. Sebastian Vettel, dopo il KO di Silverstone, è stato attaccato pesantemente dalla stampa italiana.

 

“Alla Red Bull commetteva pochissimi errori -ha sottolineato Max Verstappen- non dimentichi come si guida. Quindi perché queste cose continuano a succedere alla Ferrari?”.

Secondo Marko, che ha contribuito a portare il tedesco in Formula 1, pensa che Vettel stia accusando una mancanza di fiducia:

“Commetti errori quando non sei più sicuro di te stesso -ha commentato Marko ad Auto Bild- succede nel subconscio”.

 

Il tedesco ha un contratto fino al 2020 ma questo non basta per fermare le indiscrezioni su un possibile ritiro a fine stagione.

 

Il team manager della Red Bull, Jonathan Wheatley, ha dichiarato:

“Sebastian è un uomo molto intelligente, sensibile e caloroso. Lo puoi dire vedendo quanto sia affettuoso con sua moglie e i suoi figli. O dal fantastico discorso che ha tenuto in onore di Charlie Whiting a Silverstone. Non è un tipo tosto come Michael Schumacher o Fernando Alonso, che sono sempre stati in grado di esibirsi, Sebastian è un pilota che deve sentire un sostegno incondizionato. Ce l’ha avuto alla Red Bull e forse non l’ha trovato alla Ferrari”. 

 

Concorda Marko, il quale ha aggiunto che la cosa migliore per Vettel sarebbe lasciare la scuderia di Maranello:

“Sebastian dovrebbe trovarsi in un altro ambiente, in altre parole, dovrebbe lasciare il team ma non vedo alternative per il 2020”.

 

---

 

https://f1grandprix.motorionline.com/f1-marko-vettel-deve-lasciare-la-ferrari/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando fu pettinato da ricciardo? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

pettinato però a fine anno arrivo sopra in classifica va bhe

ah no arrivo sotto scusate

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eppure il 2014 non è così indietro nel tempo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si si, io parlavo del confronto con il compagno. Dal 2015 corse con kimi, e qui si entra nel solito labirinto di supposizioni. Era un confronto cosi probante kimi?

Per quello che si può vedere, ora che davvero c'è uno forte con lui.....qualche dubbio inizia a venire. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ha tutti i torti helmut

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

3 ore fa, ggr ha scritto:

Si si, io parlavo del confronto con il compagno. Dal 2015 corse con kimi, e qui si entra nel solito labirinto di supposizioni. Era un confronto cosi probante kimi?

Per quello che si può vedere, ora che davvero c'è uno forte con lui.....qualche dubbio inizia a venire. 

 

C’entra poco.

Nel 2015 Vettel fece un campionato pazzesco. Ricordiamoci che addirittura a Suzuka si presentò secondo nel Mondiale non lontano da Lewis, e qualche settimana prima perse un podio a Spa per colpa della Pirelli.

Nel 2016 venne sabotato in parecchie gare con strategie folli, come Australia, Barcellona e Canada. Fu sfortunato in Bahrain, Russia, Cina (rimonta pazzesca), Singapore (grande rimonta dopo il problema in qualifica).

Nel 2017 aveva una macchina inferiore e restò primo sino a Singapore, tra incidenti sfortunati a tre, ai problemi di affidabilità in Malesia e Suzuka. La qualità di guida del 2017 da parte del Tedesco fu eccelsa, ricordiamoci che anche quell’anno fu sfortunatissimo già prima del trittico asiatico: in Cina anticipa la sosta, ed il giro dopo esce la Virtual perdendo 4 posizioni. Avrebbe probabilmente superato Hamilton.

In Spagna sfortunatissimo con Bottas a fare da tappo, e ad un’altra virtual che avvantaggia Lewis. In Canada ala rotta grazie a Max che praticamente gli taglia la strada. A Silverstone ruota bucata e da terzo/quarto finì decimo.

 

La seconda metà di stagione del 2018 è stata sicuramente insufficiente, ma non spariamo letame sugli altri anni.

Nel 2017 per me nessun pilota avrebbe fatto meglio di Vettel, che ripeto, senza alcuni episodi sfortunati avrebbe vinto un meritato titolo con una macchina inferiore 

Edited by VincenzoFerrari
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, VincenzoFerrari ha scritto:

 

 

C’entra poco.

Nel 2015 Vettel fece un campionato pazzesco. Ricordiamoci che addirittura a Suzuka si presentò secondo nel Mondiale non lontano da Lewis, e qualche settimana prima perse un podio a Spa per colpa della Pirelli.

Nel 2016 venne sabotato in parecchie gare con strategie folli, come Australia, Barcellona e Canada. Fu sfortunato in Bahrain, Russia, Cina (rimonta pazzesca), Singapore (grande rimonta dopo il problema in qualifica).

Nel 2017 aveva una macchina inferiore e restò primo sino a Singapore, tra incidenti sfortunati a tre, ai problemi di affidabilità in Malesia e Suzuka. La qualità di guida del 2017 da parte del Tedesco fu eccelsa, ricordiamoci che anche quell’anno fu sfortunatissimo già prima del trittico asiatico: in Cina anticipa la sosta, ed il giro dopo esce la Virtual perdendo 4 posizioni. Avrebbe probabilmente superato Hamilton.

In Spagna sfortunatissimo con Bottas a fare da tappo, e ad un’altra virtual che avvantaggia Lewis. In Canada ala rotta grazie a Max che praticamente gli taglia la strada. A Silverstone ruota bucata e da terzo/quarto finì decimo.

La seconda metà di stagione del 2018 è stata sicuramente insufficiente, ma non spariamo letame sugli altri anni.

Per carità. Lungi da me.... sta scalando in fretta le classifiche dei vincitori morali. Il trono di alonso vacilla. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×