Jump to content
L.Costigan

L'azionista SebAston Vettel

Vettel  

46 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Dove sarà nel 2021?

    • In Mercedes
    • In Aston Martin
    • Sul divano di casa


Recommended Posts

32 minuti fa, ilmonaco ha scritto:

Tra l'altro ebbe una notevole dose di sfortuna. 

Ancora me la sogno la notte quella partenza. Figurarsi lui... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Spa_83 ha scritto:

AVETE DA DISCUTERE ANCHE SU DOMENICA?E che cavolo...e lo dice uno che lo ha criticato  è

 

Quoto! e che ca...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so cosa pensiate voi ma credo che attualmente gli unici  che ancora credono in Seb siano quella manciata di uomini al muretto. Binotto in primis.

Sono anche quelli che hanno in mano i dati sulla prestazione reale dei piloti. 

Per me quanto a velocità sta meglio di quanto si pensi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, tanto per fare quattro chiacchiere, dall'Australia fino al Canada Vettel e Leclerc si sono equivalsi come prestazioni in generale, sia in gara che in qualifica.

DAlla Francia la Ferrari porta degli aggiornamenti incentrati sull'anteriore facendo sì che ne risente il posteriore che diventa un po ballerino, e questo ne risente sopratutto la guida di Vettel. Dalla Francia fino in Italia, la Ferrari non si adatta completamente alla guida di Vettel, che riesce a sopperire in parte a tale problema di guida, facendo ottime gare in Germania ed in Ungheria.

In Italia, sembra essere più veloce di Leclerc, facendo un gran giro in qualifica senza SCIA, ma poi il furbo monegasco nel secondo tentatico della Q3 non restituisce il favore della scia a Vettel. Si gira mentre era quarto e mentre stava prendendo Bottas che era davanti a  lui.

Col senno di poi sembra che il problema in quella curva sia stato della monoposto e non un suo errore.

A Singapore, la Ferrari porta nuovi aggiornamenti e Vettel è subito sembrato velocissimo, con un gran giro nel primo tentativo del Q3, ma nel secondo tentativo un errore gli ha tolto la possibilità di giocarsi la pole con Leclerc, non sapendo se la pole era comunque di Leclerc o di Sebastian .

In gara un giro di outlap monstre ha catapultato Vettel al primo posto, gestendo ed allugando nel finale su Leclerc che stava in modalità di attacco...

 

In conclusione, Vettel non è andato poi tanto male in questa stagione, anzi avrebbe vinto anche in Canada se la FIA non gli avesse tolto quei dannati 5 secondi.

Ora se parliamo di Leclerc come predestinato e nuovo super campione, e se Vettel gli sta tenendo testa, come è possibile mettere in  dubbio ancora il suo valore?

E' a soli 6 punti da  lui in classifica generale e nel confronto in pista sono quasi pari.

 

C'è qualcosa che non torna....sarà la vostra antipatia nei suoi confronti?

bah!

 

Edited by Rio Nero

Share this post


Link to post
Share on other sites

O forse il tuo amore verso uno e antipatia verso l‘altro? :lewlove:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/9/2019 Alle 14:34, Rio Nero ha scritto:

D'ora in poi gioirò per le vittorie della Ferrari promettendo di non criticare il 16.

Promettetelo anche voi.

 

Prometto anch'io di non criticare il 16. :nonono042:

Il 24/9/2019 Alle 15:03, Beyond ha scritto:

tra l'altro aveva 4s di vantaggio prima della sc e ogni volta è ripartito alla grande senza mai essere in difficoltà con lec.

 

Va be', credo che quasi nessuno in pista si sia superato alla ripartenza, la conformazione del circuito rendeva molto difficile farlo. Seb è stato bravo, ma di certo non è per le ripartenze (in realtà piuttosto semplici) che ha meritato la vittoria. 

  • Trottolino 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Rio Nero ha scritto:

Allora, tanto per fare quattro chiacchiere, dall'Australia fino al Canada Vettel e Leclerc si sono equivalsi come prestazioni in generale, sia in gara che in qualifica.

DAlla Francia la Ferrari porta degli aggiornamenti incentrati sull'anteriore facendo sì che ne risente il posteriore che diventa un po ballerino, e questo ne risente sopratutto la guida di Vettel. Dalla Francia fino in Italia, la Ferrari non si adatta completamente alla guida di Vettel, che riesce a sopperire in parte a tale problema di guida, facendo ottime gare in Germania ed in Ungheria.

In Italia, sembra essere più veloce di Leclerc, facendo un gran giro in qualifica senza SCIA, ma poi il furbo monegasco nel secondo tentatico della Q3 non restituisce il favore della scia a Vettel. Si gira mentre era quarto e mentre stava prendendo Bottas che era davanti a  lui.

Col senno di poi sembra che il problema in quella curva sia stato della monoposto e non un suo errore.

A Singapore, la Ferrari porta nuovi aggiornamenti e Vettel è subito sembrato velocissimo, con un gran giro nel primo tentativo del Q3, ma nel secondo tentativo un errore gli ha tolto la possibilità di giocarsi la pole con Leclerc, non sapendo se la pole era comunque di Leclerc o di Sebastian .

In gara un giro di outlap monstre ha catapultato Vettel al primo posto, gestendo ed allugando nel finale su Leclerc che stava in modalità di attacco...

 

In conclusione, Vettel non è andato poi tanto male in questa stagione, anzi avrebbe vinto anche in Canada se la FIA non gli avesse tolto quei dannati 5 secondi.

Ora se parliamo di Leclerc come predestinato e nuovo super campione, e se Vettel gli sta tenendo testa, come è possibile mettere in  dubbio ancora il suo valore?

E' a soli 6 punti da  lui in classifica generale e nel confronto in pista sono quasi pari.

 

C'è qualcosa che non torna....sarà la vostra antipatia nei suoi confronti?

bah!

 

 

storicamente il vecchio campione se si equivale con la giovane speranza viene massacrato...

poi c'è la questione dei due presunti ordini di scuderia di inizio anno.

non urlo allo scandalo favorire un 4 volte campione rispetto a un rookie di buone speranze.

ora non essendo più solo un rookie pretende direi giustamente come minimo parità di trattamento.

 

se il prossimo anno, con una vettura di buone performance, gestiti al meglio possono portare come minimo il titolo costruttori.

Poi magari oltre ad affondare la corazzata Mercedes uno di loro riesce ad abbattere Lewis... chissà

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, Rio Nero ha scritto:

Allora, tanto per fare quattro chiacchiere, dall'Australia fino al Canada Vettel e Leclerc si sono equivalsi come prestazioni in generale, sia in gara che in qualifica.

DAlla Francia la Ferrari porta degli aggiornamenti incentrati sull'anteriore facendo sì che ne risente il posteriore che diventa un po ballerino, e questo ne risente sopratutto la guida di Vettel. Dalla Francia fino in Italia, la Ferrari non si adatta completamente alla guida di Vettel, che riesce a sopperire in parte a tale problema di guida, facendo ottime gare in Germania ed in Ungheria.

In Italia, sembra essere più veloce di Leclerc, facendo un gran giro in qualifica senza SCIA, ma poi il furbo monegasco nel secondo tentatico della Q3 non restituisce il favore della scia a Vettel. Si gira mentre era quarto e mentre stava prendendo Bottas che era davanti a  lui.

Col senno di poi sembra che il problema in quella curva sia stato della monoposto e non un suo errore.

A Singapore, la Ferrari porta nuovi aggiornamenti e Vettel è subito sembrato velocissimo, con un gran giro nel primo tentativo del Q3, ma nel secondo tentativo un errore gli ha tolto la possibilità di giocarsi la pole con Leclerc, non sapendo se la pole era comunque di Leclerc o di Sebastian .

In gara un giro di outlap monstre ha catapultato Vettel al primo posto, gestendo ed allugando nel finale su Leclerc che stava in modalità di attacco...

 

In conclusione, Vettel non è andato poi tanto male in questa stagione, anzi avrebbe vinto anche in Canada se la FIA non gli avesse tolto quei dannati 5 secondi.

Ora se parliamo di Leclerc come predestinato e nuovo super campione, e se Vettel gli sta tenendo testa, come è possibile mettere in  dubbio ancora il suo valore?

E' a soli 6 punti da  lui in classifica generale e nel confronto in pista sono quasi pari.

 

C'è qualcosa che non torna....sarà la vostra antipatia nei suoi confronti?

bah!

 

La faccio un po' più dettagliata:

 

Dall'Australia al Canada Leclerc e Vettel su per giù si sono equivalsi.

In Australia Vettel era più veloce di Leclerc ma alla fine la Ferrari ha preferito congelare le posizioni anche per qualche problema nascosto di Vettel.

In Bahrain Leclerc avrebbe vinto senza quel problema e nel frattempo Vettel si gira nuovamente anche con il posteriore più stabile. Nonostante il problema al motore di Leclerc, quest'ultimo arriva davanti al compagno di squadra.

In Cina i due vanno uguale. Solo una strategia suicida ( e un Team Order, il 3° in tre gare) rilega Leclerc al 5° posto lontano anni luce da Vettel e Verstappen.

A Baku Leclerc sembra averne di più ma si schianta come un pollo e compromette la gara.

In Spagna Vettel ne ha di più, lo dimostra la ripartenza dopo SC.

A Monaco, il team è così concentrato sul mettere in Q2 Vettel che si dimenticano che in realtà c'è anche un altro pilota al box. Il risultato lo sappiamo già.

In Canada Vettel è primo si, ma Leclerc fino al primo stint è a 3 secondi circa da Vettel. Lo tengono fuori qualche altro giro rispetto al tedesco così lo rimandano in pista con 10 secondi di distacco. Molti dimenticano il fatto che Leclerc, nel secondo stint si avvicina parecchio a Vettel quasi a portarsi a ridosso dei 5 secondi (Leclerc neanche avvisato dal team ma vabbè).

In Francia Leclerc ne ha di più.

In Austria problemi per Vettel ma nelle sessioni precedenti il monegasco sembrava avere qualche decimo in più.

Silverstone Leclerc sfiora la pole e sul passo bastona Vettel, con quest'ultimo che perde totalmente il punto di corda (e qui la scusa del posteriore non regge) e si schianta su Verstappen.

In Germania sul bagnato Leclerc nettamente meglio di Vettel che perde addirittura terreno dall'Alfa di Raikkonen. Poi la pista si asciuga e ritornano i classici valori in pista.

In Ungheria Vettel con l'esperienza gestisce meglio le gomme e all'ultimo passa Leclerc.

In Belgio Leclerc vince e Vettel in Q si prende quasi 8 decimi. Sul passo anche lo stesso Leclerc superiore.

A Monza molto probabilmente Vettel avrebbe preso la pole, ma si gira all'Ascari e rientra come un cane. Il suo compagno vince mentre lui 0 punti.

A Singapore Vettel fa il giro della vita ma Leclerc con un giro non perfetto gli da 2 decimi. In gara Vettel e Leclerc girano uguale ma è l'outlap del tedesco a fare la differenza.

 

I due su per giù come punti sono molto simili ma Leclerc ha due ritiri (Monaco e Germania) segno che, la media punti ottenuti con i GP portati a termine Leclerc è davanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un appunto: in Cina la strategia relega Leclerc al 5. posto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però bisogna essere oggettivi, non si possono inventare team radio dove non ce ne sono. Manca stessimo parlando di Schumi-Barrichello in Austria. :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, crucco ha scritto:

Un appunto: in Cina la strategia relega Leclerc al 5. posto.

Vabbè oh, è stata scritta velocemente da cellulare :asd:

  • Trottolino 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Giovy_1006 ha scritto:

In Canada Vettel è primo si, ma Leclerc fino al primo stint è a 3 secondi circa da Vettel. Lo tengono fuori qualche altro giro rispetto al tedesco così lo rimandano in pista con 10 secondi di distacco. Molti dimenticano il fatto che Leclerc, nel secondo stint si avvicina parecchio a Vettel quasi a portarsi a ridosso dei 5 secondi (Leclerc neanche avvisato dal team ma vabbè).

 

in canada leclerc non è mai stato in lotta, inutile inventarsi robe

.

1 ora fa, Giovy_1006 ha scritto:

A Monaco, il team è così concentrato sul mettere in Q2 Vettel che si dimenticano che in realtà c'è anche un altro pilota al box. Il risultato lo sappiamo già.

 

interessante come suggerisci quasi che la ferrari abbia sbagliato perchè pensasse a vettel :secchione:

1 ora fa, Giovy_1006 ha scritto:

In Germania sul bagnato Leclerc nettamente meglio di Vettel che perde addirittura terreno dall'Alfa di Raikkonen. Poi la pista si asciuga e ritornano i classici valori in pista.

 

in germania vettel corre di esperienza e rimonta al secondo posto, leclerc va a muro... a livello puramente prestazionale nella fase precedente i due non sono paragonabili visto che erano in situazioni e con gomme non uguali.

1 ora fa, Giovy_1006 ha scritto:

A Monza molto probabilmente Vettel avrebbe preso la pole, ma si gira all'Ascari e rientra come un cane. Il suo compagno vince mentre lui 0 punti.

 

interessante come in germania leclerc va a muro "ma era più veloce", mentre in italia "vettel veloce ma si gira". 2 pesi 2 misure?

Share this post


Link to post
Share on other sites

perchè due topic per ribadire gli stessi concetti?

 

domanda retorica :sisi:

vettel nuovo kimi :asd:

 

buona parte della nuova tifoseria Ferrari dal 2008 in poi che suddivide i due piloti in campione e vecchia gloria da massacrare.

Vettel, Kimi, Massa e l'asturiano hanno ricoperto entrambi i ruoli. Fisichella la meteora, ma non conta :asd:

 

dimenticato qualcuno? :sonietta:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

1- In Canda non è mai stato in lotta ma nel secondo stint aveva lo stesso identico passo di Vettel. 

2- La Ferrari invece di mandare in pista sia Vettel che Leclerc ha fatto uscire solo il tedesco per il tentativo, nonostante Leclerc avesse chiesto ai box se era al sicuro :secchione:

3- Andare lento significa correre di esperienza adesso? :asd:
Perchè con gomme non uguali? Erano entrambi con le intermedie, Leclerc partì decimo e subito si ritrovò in 4a posizione, mentre Vettel si stabilizzò verso la sesta-settima posizione.

4- Perchè due pesi due misure? Partiamo dal presupposto che Leclerc è andato a muro da pollo sì, consideramdp che lì l'aveva persa altre 2 volte, ma le condizioni in pista erano totalmente differenti da quelle di Monza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Giovy_1006 ha scritto:

La faccio un po' più dettagliata:

 

Dall'Australia al Canada Leclerc e Vettel su per giù si sono equivalsi.

In Australia Vettel era più veloce di Leclerc ma alla fine la Ferrari ha preferito congelare le posizioni anche per qualche problema nascosto di Vettel.

In Bahrain Leclerc avrebbe vinto senza quel problema e nel frattempo Vettel si gira nuovamente anche con il posteriore più stabile. Nonostante il problema al motore di Leclerc, quest'ultimo arriva davanti al compagno di squadra.

In Cina i due vanno uguale. Solo una strategia suicida ( e un Team Order, il 3° in tre gare) rilega Leclerc al 5° posto lontano anni luce da Vettel e Verstappen.

A Baku Leclerc sembra averne di più ma si schianta come un pollo e compromette la gara.

In Spagna Vettel ne ha di più, lo dimostra la ripartenza dopo SC.

A Monaco, il team è così concentrato sul mettere in Q2 Vettel che si dimenticano che in realtà c'è anche un altro pilota al box. Il risultato lo sappiamo già.

In Canada Vettel è primo si, ma Leclerc fino al primo stint è a 3 secondi circa da Vettel. Lo tengono fuori qualche altro giro rispetto al tedesco così lo rimandano in pista con 10 secondi di distacco. Molti dimenticano il fatto che Leclerc, nel secondo stint si avvicina parecchio a Vettel quasi a portarsi a ridosso dei 5 secondi (Leclerc neanche avvisato dal team ma vabbè).

In Francia Leclerc ne ha di più.

In Austria problemi per Vettel ma nelle sessioni precedenti il monegasco sembrava avere qualche decimo in più.

Silverstone Leclerc sfiora la pole e sul passo bastona Vettel, con quest'ultimo che perde totalmente il punto di corda (e qui la scusa del posteriore non regge) e si schianta su Verstappen.

In Germania sul bagnato Leclerc nettamente meglio di Vettel che perde addirittura terreno dall'Alfa di Raikkonen. Poi la pista si asciuga e ritornano i classici valori in pista.

In Ungheria Vettel con l'esperienza gestisce meglio le gomme e all'ultimo passa Leclerc.

In Belgio Leclerc vince e Vettel in Q si prende quasi 8 decimi. Sul passo anche lo stesso Leclerc superiore.

A Monza molto probabilmente Vettel avrebbe preso la pole, ma si gira all'Ascari e rientra come un cane. Il suo compagno vince mentre lui 0 punti.

A Singapore Vettel fa il giro della vita ma Leclerc con un giro non perfetto gli da 2 decimi. In gara Vettel e Leclerc girano uguale ma è l'outlap del tedesco a fare la differenza.

 

I due su per giù come punti sono molto simili ma Leclerc ha due ritiri (Monaco e Germania) segno che, la media punti ottenuti con i GP portati a termine Leclerc è davanti.

 

Se posso vorrei aggiungere qualcosa:

In Austria Vettel aveva un passo leggermente migliore. 

A Spa anche era molto veloce ma ha fatto 2 giri indegni in q3. In q2 era lì con Leclerc. 

A Silverstone il passo di Leclerc non era niente di che. In qualifica però nettamente meglio Charles. In Ungheria Vettel ha guidato meglio, con quella strategia Leclerc non sarebbe arrivato a fine gara. 

Tornando alla Cina se ricordi c'è un retroscena riguardo la temperatura delle gomme di Vettel nell'ultimo tentativo della q3, a causa dell'outlap lento di Mercedes. 

Secondo il tedesco la pole position era alla portata. 

A Singapore dire che Vettel ha fatto il giro della vita mi sembra un po' da tonti. 

Solo lui sa quanto ha spinto. Ha comunque fatto un errore grattando su un muro e ha rischiato molto molto meno di quello che ha fatto Leclerc. Per me è molto meglio il giro del monegasco. Ma di tanto.

Vettel ha spinto, appena è andato un po' oltre ha sbagliato (secondo tentativo q3). 

Per questo a mio parere la tanto decantata superiorità velocistica di Leclerc scaturisce per le fragilità di Vettel, forse ma dico forse anche per il "famoso" posteriore ballerino

Edited by Davide384

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Giovy_1006 ha scritto:

1- In Canda non è mai stato in lotta ma nel secondo stint aveva lo stesso identico passo di Vettel. 

 

irrilevante, era dietro da solo mentre seb era in lotta all'ultimo sangue con hamilton

 

 

4 minuti fa, Giovy_1006 ha scritto:

2- La Ferrari invece di mandare in pista sia Vettel che Leclerc ha fatto uscire solo il tedesco per il tentativo, nonostante Leclerc avesse chiesto ai box se era al sicuro :secchione:

 

irrilevante ai fini del confronto tra i due

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leclerc ha fatto la pole, quindi il giro migliore.

quindi ammazziamo Vettel?

 

poi peccato che ha vinto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Giovy_1006 ha scritto:

3- Andare lento significa correre di esperienza adesso? :asd:

 

non nego che nel primo stint, l'unico in cui sono confrontabili, lec fosse più veloce, però o facciamo valutazioni puramente velocistiche oppure il fatto che uno va a muro e l'altro no dobbiamo tenerlo in conto

7 minuti fa, Giovy_1006 ha scritto:

4- Perchè due pesi due misure?

 

perchè se parli di prestazioni e basta, a monza "sulla carta" i due si sono equivalsi, quindi parlare dell'errore è voler cambiare le carte in tavola

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Beyond ha scritto:

 

non nego che nel primo stint, l'unico in cui sono confrontabili, lec fosse più veloce, però o facciamo valutazioni puramente velocistiche oppure il fatto che uno va a muro e l'altro no dobbiamo tenerlo in conto

Infatti quello 0 è colpa di Leclerc. Dire che era veloce non giustifica il fatto di essere andato a muro, così come ho detto che a Monza era veloce ma si è girato, e anche lì, nonostante la prestazione e tutto quanto, Vettel ha portato 0 punti proprio come Leclerc quando è andato a muro.

 

Per il Canada non direi tanto irrilevante.

Vettel aveva dietro Hamilton quindi costretto a girare al massimo contro Hamilton (vedi anche il famoso episodio dove NON ne faccio una grossa colpa a Vettel), mentre Leclerc girando da solo qualche decimo può averlo lasciato per strada.

 

Così come Monaco, alla fine non sapremo mai chi avesse più passo tra i due ma il monegasco non è stato messo nelle condizioni giuste in gara.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Giovy_1006 ha scritto:

Vettel aveva dietro Hamilton quindi costretto a girare al massimo contro Hamilton (vedi anche il famoso episodio dove NON ne faccio una grossa colpa a Vettel), mentre Leclerc girando da solo qualche decimo può averlo lasciato per strada.

 

perdonami ma fai un assunto non suffragato dai fatti: quando si è in lotta spesso succede di andare più lenti di quanto si potrebbe. 

aggiungiamo tra l'altro che lec aveva pittato diversi giri dopo, potendo quindi contare in quella fase di una gomma più fresca, che magari gli consentiva di poter girare su tempi migliori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   1 member

×