Jump to content
L.Costigan

L'azionista SebAston Vettel

Vettel  

48 members have voted

  1. 2. Il 2021 di Seb

    • Tornerà a fare ottime prestazioni
      0
    • Alternanza di buone gare con altre incolori
    • Continuerà la triste parabola discendente

  • Please sign in or register to vote in this poll.
  • Poll closes on 03/01/2021 at 09:46 AM

Recommended Posts

il fatto è che le percentuali di 2017/2018 sono influenzate da Ferrari e RB che hanno portato via a Mercedes (Hamilton) un terzo delle gare, mentre negli anni prima vincevano solo loro 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/11/2018 Alle 07:52, crucco ha scritto:

Povero Vettel, se tutto va male oggi perderà un altro record.

quale record?

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, F.126ck ha scritto:

 

Eppure come me, molti hanno la sensazione che Rosberg abbia fatto sudare Ham un bel po' più di Bottas, sarà una questione di tifo?

 

bottas non ha guidato una vettura che permettesse di arrivare male che andava secondo, ma se l'è dovuta sudare anche con altri avversari, rosberg ha vinto in quelle due stagioni quanto un vettel dell'ultimo biennio, hamilton viaggia alla media di 10 vittorie a stagione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, The King of Spa ha scritto:

 

bottas non ha guidato una vettura che permettesse di arrivare male che andava secondo, ma se l'è dovuta sudare anche con altri avversari, rosberg ha vinto in quelle due stagioni quanto un vettel dell'ultimo biennio, hamilton viaggia alla media di 10 vittorie a stagione.

 

Ma è anche un oggettivo dato di fatto che due dei tre mondiali vinti da Hamilton e Rosberg in Mercedes si sono chiusi all'ultima gara, cosa che con la coppia Hamilton/Bottas non è mai successa. 

 

Poi non si può neanche parlare della coppia Hamilton/Rosberg dimenticandosi il 2016, in cui a vincere è stato proprio Rosberg. Se poi vuoi dire che il 2015 di Rosberg è stato paragonabile al 2017 di Bottas da un certo punto di vista il paragone ci può anche stare, per quanto personalmente non sia del tutto d'accordo. D'altro canto lo stesso discorso per il 2014 non si può proprio fare, perché bastava un guasto a Hamilton nella gara conclusiva e il mondiale lo vinceva Rosberg.

Edited by rimatt

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'era la regola dei doppi punti all'ultima gara però, altrimenti era finito due gp prima.

Rosberg era comunque di gran lunga più forte di Bottas, di piede e anche di testa, visto che anche dopo un 2015 obiettivamente disastroso non si è mai fatto trattare da seconda guida.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

beh la partita era solo fra loro due, motivo per il quale non serviva nemmeno avere una seconda guida, rosberg teneva aperto un mondiale con la metà delle vittorie, andava regolare conscio dei suoi limiti e di avere una vettura che gli permetteva di racimolare un bel po' di punti a gara,  per vincere doveva aspettare un annata tipo 2016.

rosberg forte di testa? è lo stesso pilota che s'è ritirato una volta vinto il titolo? peccato avrebbe potuto dimostrare di valere quel titolo con una vettura più umana che adesso guida bottas, vettura con la quale hamilton mantiene la media di 10 vittoria a stagioni.

 

 

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, The King of Spa ha scritto:

rosberg forte di testa? è lo stesso pilota che s'è ritirato una volta vinto il titolo? peccato avrebbe potuto dimostrare di valere quel titolo con una vettura più umana che adesso guida bottas, vettura con la quale hamilton mantiene la media di 10 vittoria a stagioni.

 

 

Secondo me è proprio questo che lo rende forte di testa...

 

Ha raggiunto il suo obiettivo e li si è fermato. 

l'inestinguibile fame di successi dei supercampioni alla Hamilton è anche un coltello a doppio filo, specialmente una volta appeso il casco al chiodo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rosberg pur non essendo un talento puro è sempre stato risoluto a giocare al tavolo dei grandi, ha mantenuto bene o male i nervi saldi sino alla fine, certo ha avuto anche fortuna ma lui il suo l'ha fatto egregiamente ed è scoppiato solo a risultato ottenuto.

Bisogna rendergliene merito.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo in tutto. Senza dimenticare che, anche prima di avere in mano una Mercedes ultradominante, Rosberg faceva già il suo: ricordo solo io pole e vittoria nel 2012, con una vettura valida ma non irresistibile? E un 2013 complessivamente all'altezza di quello di Hamilton (a fine anno, solo 18 punti di differenza fra i due)? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel 2013 però come prestazioni generali Hamilton fu più dominante rispetto ai 18 punti in classifica, in qualifica vinse 11 a 7 e la vittoria di Nico a Silverstone fu dovuta allo scoppio del pneumatico dell'inglese.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche maldonado fece una pole e una vittoria nel 2012, e con una williams :asd:

nel 2013 hamilton cercava di tenere botta contro alonso e raikkonen, rosberg si riprese nel finale ma non c'è stata mai storia.

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stia tranquillo Vettel l'anno prossimo, che può vincere.

22 ore fa, The King of Spa ha scritto:

anche maldonado fece una pole e una vittoria nel 2012, e con una williams :asd:

nel 2013 hamilton cercava di tenere botta contro alonso e raikkonen, rosberg si riprese nel finale ma non c'è stata mai storia.

Del 2013 ricordo anche quando venne doppiato in Spagna dopo esser partito 2o, ballissimo momento per lui e la Piselli, all'epoca faceva ancora gomme big babol

Edited by PheelD

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, PheelD ha scritto:

Stia tranquillo Vettel l'anno prossimo, che può vincere.

 

non bastavano le gufate di Finn e luca 

Share this post


Link to post
Share on other sites

tornate in topic grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, Leno ha scritto:

C'era la regola dei doppi punti all'ultima gara però, altrimenti era finito due gp prima.

Rosberg era comunque di gran lunga più forte di Bottas, di piede e anche di testa, visto che anche dopo un 2015 obiettivamente disastroso non si è mai fatto trattare da seconda guida.

Tecnicamente non finiva niente due GP prima.

Ad AbuDhabi Nico si presentò con17 punti di svantaggio. Mission Impossibile, ma bastava un ritiro di Lewis, solo che capitò a lui purtroppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"L'ex pilota Sebastian Vettel" sarebbe un titolo attualissimo, per questa discussione. In alternativa: "Il secondo pilota Sebastian Vettel" (o la seconda guida).

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il crucco bollito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già danno per scontato la bastonatura di Leclerc su Vettel 

Mamma mia...ma dove siamo finiti 

:badass:

Edited by Rio Nero

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra un po' anticipato il cambio titolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

con il futuro pluri-campione del mondo Leclerc come compagno direi che la vittoria l'anno prossimo la vede con il binocolo.. pilota inutile da declassare ad ambrogio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×