Jump to content
L.Costigan

Il vecio Sebastian Vettel

Vettel 2019  

22 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Quale sarà il livello di Seb nel 2019?

    • Top (2013)
    • Alto (2015)
    • Sufficiente (2016)
    • Insufficiente (2018)


Recommended Posts

Imfatti il piu bravo, di molto, con macchine non all'altezza era un'altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, effe ha scritto:

Imfatti il piu bravo, di molto, con macchine non all'altezza era un'altro.

Non è il caso di mettere in mezzo Schumi dai

  • Fernandello 1
  • Trottolino 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non discuto il piede di Schumacher e la sua capacità di cavare il massimo da un carciofo. Ma poi, im ere geologiche piu prossime al presente, ce n'è stato un'altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'indifferenza dopo l'errore la intepreto più come rassegnazione, oltre che una normale attenzione verso l'altro pilota Ferrari che era in testa.

 

Un po' chiunque, sia io che anche la regia internazionale hanno totalmente ignorato Sebastian. Io non ricordo così a memoria un suo sorpasso fatto vedere in diretta o in replay.

Share this post


Link to post
Share on other sites

VincenzioFerrari, il2012 di Hamilton? Forse la sua miglior stagione, non sbagliò nulla e cavò sangue da una McLaren che un campione del mondo come Button non riusciva proprio a far andare.

Non si giocò il mondiale solo perché la macchina si rompeva una gara sì e una no, spesso quando era in testa.

Guardiamole ste gare invece di basarci solo sulle statistiche di Wikipedia.

Edited by Leno
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Button era un orologio, gran bel pilota. Infatti portò risultati di rilievo in McLaren.

Luigi deve giustificarsi solo per il 2016. Frega cazza di fortune e mezze rotture in piu, contro.il pur buon Nico non doveva perdere. Per il resto ha poco di cui scusarsi (magari quel mondiale sudato contro Massa).

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Hamilton post 2016 è un pilota molto più forte, ostico e completo di quello precedente, senza la sconfitta con Rosberg non avremmo avuto questa nuova versione che mi ha fatto godere alla grande negli ultimi anni, quindi per me bene così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Leno ha scritto:

VincenzioFerrari, il2012 di Hamilton? Forse la sua miglior stagione, non sbagliò nulla e cavò sangue da una McLaren che un campione del mondo come Button non riusciva proprio a far andare.

 

Button non ci si raccapezzava molto, con quella McLaren, però nel2012 portò comunque a casa tre gare. Ricordo ancora bene il suo strepitoso weekend a Spa, non una pista qualsiasi: pole, vittoria e dominio incontrastato. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Button era un bel pilota.

Non all'altezza dei fuoriclasse ma un gradino appena sotto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va beh anche Hamilton nel 2011 vinse tre gare nettamente ma non si può certo dire abbia corso bene.

Button complessivamente ha retto bene il confronto ma il 2012 fu molto sottotono rispetto ad Hamilton, nonostante i soli 2 punti di differenza in classifica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Resta che ad averne di Button. Per menin Mercedes, considerando i primi anni di Lewis, si sarebbe divertito

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Giappone nel 2018 fece sfilare tutto il gruppo dopo il contatto con Verstappen quando era perfettamente in grado di ripartire, finendo ultimo. Forse dopo quell'esperienza ha pensato di non dover per forza rientrare in ultima posizione, forzando la manovra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì lapsus, intendevo 2008. Comunque nel 2012 fece una buona prima parte di stagione, ma niente di trascendentale.

Chi si ritirava il più delle volte mentre era in testa era un altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo 2 gare positive si parla già di Leclerc come un campione; il problema è che non lo sappiamo se lo è o meno. Per quanto riguarda Vettel il discorso è simile a quelli fatti per Alonso, da quando mettan piede a Maranello rischiano di bruciarsi questi campioni per diversi motivi; a me ricorda il Raikkonen di metà anni 2000, da quando venne in Ferrari è apparso un pilota diverso da quello di prima alla McLaren

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Sì lapsus, intendevo 2008. Comunque nel 2012 fece una buona prima parte di stagione, ma niente di trascendentale.

Chi si ritirava il più delle volte mentre era in testa era un altro.

 

Veramente fu fenomenale soprattutto nella seconda parte....e tra i top fu di gran lunga quello che patì più ritiri, né Alonso nè Vettel subirono particolari noie meccaniche quell'anno.

Ah, e nel 2008 vinse il titolo eh, nonostante i magheggi di Spa....

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Leno ha scritto:

 

Veramente fu fenomenale soprattutto nella seconda parte....e tra i top fu di gran lunga quello che patì più ritiri, né Alonso nè Vettel subirono particolari noie macchine quell'anno.

Ah, e nel 2008 vinse il titolo eh, nonostante i magheggi di Spa....

 

ricordo le minchiate del team nelle prime gare dove perse sistematicamente posizioni al pit stop :asd:  fu una furia quell'anno, faceva quello che fa Verstappen adesso, ci fu una fase della stagione dove si giocava le pole con la red bull mentre  Button manco entrava in q3 :lewdab: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, tigre ha scritto:

Dopo 2 gare positive si parla già di Leclerc come un campione; il problema è che non lo sappiamo se lo è o meno. Per quanto riguarda Vettel il discorso è simile a quelli fatti per Alonso, da quando mettan piede a Maranello rischiano di bruciarsi questi campioni per diversi motivi; a me ricorda il Raikkonen di metà anni 2000, da quando venne in Ferrari è apparso un pilota diverso da quello di prima alla McLaren

Hai ragione che Maranello è la mecca dei piloti bruciati, ma la storia di Alonso, nel bene e nel male, è completamente diveraa da quella di Vettel. Non c'è mai stato il ko prestazionale da parte del pilota, ma piuttosto il ko di uma squadra allo sbando, che da anni aveva ridotto l'impegno economico, con una galleria del vento da cambiare che non veniva cambiata, di una dirigenza che aveva le ginocchia molle nei confronti di chi stava arrivando, di um budget ridotto quando serviva spendere.

La situazione Alonso/Ferrari non ha nulla im comune con quella Vettel/Ferrari. Nel primo caso bisognava cambiare perché la dirigenza che aveva voluto quel team era totalmente cambiata, e la linguaccia di Alonso era pronta a sputtanare tutti. Oggi bisogna cambiare perché il pilota di punta non rende. Situazione piu simile al 2009.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Leno ha scritto:

 

Veramente fu fenomenale soprattutto nella seconda parte....e tra i top fu di gran lunga quello che patì più ritiri, né Alonso nè Vettel subirono particolari noie meccaniche quell'anno.

Ah, e nel 2008 vinse il titolo eh, nonostante i magheggi di Spa....

 

Beh, oddio... Vettel ruppe a Valencia in testa e a Monza quando era in zona punti. Hamilton ne ebbe due pesantissime (Singapore ed Abu Dhabi le prime che mi vengono in mente), ma non è vero che Sebastian non ebbe noie meccaniche, anzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, KimiSanton ha scritto:

 

Beh, oddio... Vettel ruppe a Valencia in testa e a Monza quando era in zona punti. Hamilton ne ebbe due pesantissime (Singapore ed Abu Dhabi le prime che mi vengono in mente), ma non è vero che Sebastian non ebbe noie meccaniche, anzi.

 

Hamilton ruppe a Singapore e Abu Dabhi e già qui siamo oltre le rotture di Vettel (50 punti secchi) che peraltro a Singapore vinse proprio grazie al ritiro dell'inglese.

A memoria ricorda un paio di castronerie al cambio gomme, problemi in Corea che lo fecero arrivare 10°, Maldonado che lo sperona a Valencia e Hulkenberg in Brasile sempre quand'era primo....direi che l'affermazione di VincenzoFerrari " Chi si ritirava il più delle volte mentre era in testa era un altro" probabilmente riferita a Vettel sia alquanto imprecisa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paragonare vettel con Alonso in Ferrari come già detto mi pare abbia poco senso. Alondo fece una stagione da leone anche nel 2014, repetita juvant, con un vero cancello con le ruote sotto al culo. Roba che Vettel ci finiva al manicomio 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×