Jump to content
L.Costigan

Il vecio Sebastian Vettel

Vettel 2019  

22 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Quale sarà il livello di Seb nel 2019?

    • Top (2013)
    • Alto (2015)
    • Sufficiente (2016)
    • Insufficiente (2018)


Recommended Posts

S?, ma nessun altro poi in gara (con quelle regole) ? mai riuscito cmq a scendere sotto i tempi della qualifica.

Schumacher con tutta la benzina a bordo fece anche meglio delle prequalifiche senza benzina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Fu un suo demerito il tempo nelle prove o forse ci fu un problema sulla vettura non ricordo, comunque il tempo della pole di Villeneuve di 1'29"397 e il giro veloce di Frentzen di 1'30"585 furono piuttosto distanti.

 

 

 

All'epoca per la pole si metteva la benzina per fare la prima parte di gara, quindi i tempi tra prova e gara erano molto più vicini.

 

si le qualifiche dopo il 2002 divennero un autentica pagliacciata

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

sono 3 giorni che rosichi eh...

ti prego và :asd:

 

il problema è che io non ho mai detto che non ha fatto una bella gara, ho sempre e solo che non è stata fenomenale come molti la vogliono far passare (cioè i molti che sono all'opposto di quelli come me che rosicano :asd: )

Share this post


Link to post
Share on other sites

quando entra la prima SC è 12° a 24" di ritardo da Hamilton, senza l'errore alla ripartenza avrebbe avuto meno di una decina di secondi di ritardo ma solo 11 piloti da passare, invece riparte con 13" di ritardo e con tutto il gruppo da risalire

 

quando ritorna 12° ha di nuovo quei 24" di ritardo da Hamilton, prima che questi si ritiri, intanto ha perso 10 giri. 10 giri in cui, con o senza SC, avrebbe recuperato altre posizioni e non sarebbe stato costretto a fare una sosta in più: dove caspita la vedete questa SC favorevole a Vettel?

un conto è ritrovarti 12° a 24 secondi con gomme dure e un conto è ritrovarti 12° a 24 secondi con gomme morbide e tutti i piloti che ti precedono che entrano uno dietro l'altro ai box per cambiare gomme (passando alle dure).. successivamente, a suon di giri veloci con gomme morbide e una REDBULL sotto il sedere, prende un certo margine e una volta rientrato ai box, è riuscito a star davanti al gruppone

che poi ha fatto una bella gara con 60 giri da qualifica non lo metto in dubbio, ma che si sia trovato nel posto giusto ogni volta nel momento giusto o quasi, poco ci manca!

 

Contraddizione di fondo. Vettel non avrebbe mai fatto quell'errore se non ci fosse stata la Safety Car, perchè Ricciardo non avrebbe mai inchiodato a metà rettilineo in regime di gara libera, normale.

forse parlava dell'errore con senna

Edited by mircocatta

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'errore con Senna ? stato ininfluente: dopo la toccata girava sugli stessi tempi dei primi, e con gomme dure.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'errore con Senna è stato ininfluente: dopo la toccata girava sugli stessi tempi dei primi, e con gomme dure.

 

ma come fai a dirlo se ci sono stati circa solo 3-4 giri liberi dove poter prendere un raffronto? dove tra l'altro aveva un ritmo di 7 decimi piu lento rispetto a hamilton

 

senza contare che poteva dargli problemi di usura delle gomme dure, non penso che certi profili stiano li per caso

http://f1grandprix.m...omenica_067.jpg

Edited by mircocatta

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Ricordi altri casi simili?

L'unico che mi viene in mente è Mansell in Messico nel 91, il tempo della pole di Patrese fu di 1'16"696 neanche un decimo meglio del giro più veloce in gara del Leone 1'16"788, inferiore a quello realizzato in prova che gli garantì il secondo posto (1:16.978). Mostruoso. :zizi:

 

A memoria ricordo due casi.

 

Ricordo a Barcellona (Montjuich) nel '71, Ickx fece la pole-position in 1'25"9, mentre in gara fece il GPV in 1'25"1, otto decimi meglio.

 

Poi c'è il famoso caso del G.P. di Germania sul vecchio Nurburgring nel '57, quando Fangio fece la pole in 9'25"6, ma in gara fece uno stupefacente 9'17"4, otto secondi in meno....

Share this post


Link to post
Share on other sites

A memoria ricordo due casi.

 

Ricordo a Barcellona (Montjuich) nel '71, Ickx fece la pole-position in 1'25"9, mentre in gara fece il GPV in 1'25"1, otto decimi meglio.

 

Poi c'è il famoso caso del G.P. di Germania sul vecchio Nurburgring nel '57, quando Fangio fece la pole in 9'25"6, ma in gara fece uno stupefacente 9'17"4, otto secondi in meno....

 

 

Non fu la gara dove fregò i suoi avversari facendo un pit stop in più e tirando come un matto per tutta la gara?

Ricordo che su un vecchio libro che avevo ne parlavano come di una delle imprese più leggendarie di sempre.

Certo che la differenza tra i due tempi rimane, anche considerando la lunghezza della pista, veramente esorbitante.

Le prove si svolsero comunque in condizioni normali giusto?

 

E Ickx a Barcellona 71 ebbe qualche motivazione tecnica o fu solo frutto del piede pesante del belga?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Non fu la gara dove fregò i suoi avversari facendo un pit stop in più e tirando come un matto per tutta la gara?

Ricordo che su un vecchio libro che avevo ne parlavano come di una delle imprese più leggendarie di sempre.

Certo che la differenza tra i due tempi rimane, anche considerando la lunghezza della pista, veramente esorbitante.

Le prove si svolsero comunque in condizioni normali giusto?

 

E Ickx a Barcellona 71 ebbe qualche motivazione tecnica o fu solo frutto del piede pesante del belga?

 

Sul 'Ring '57 ricordi bene, fu un'impresa ancor oggi stupefacente, e lo stesso Fangio ammise che per varie notti ebbe il sonno agitato e si svegliava all'improvviso, ricordando le manovre al limite compiute in quella gara. Le prove erano in condizioni ordinarie, sull'asciutto.

 

Riguardo Ickx a Barcellona, credo che fu solo merito del pilota. Il V12 Ferrari richiedeva maggior carico iniziale di benzina (50 litri in più), quindi più peso,che faceva perdere tempo nei giri iniziali, ma poi nella seconda metà gara, con macchina più leggera, il belga diede fondo a ogni energia per riprendere la Tyrrell di Stewart (che portava al debutto un nuovo tipo di pneumatici, senza il consueto battistrada, completamente lisci, chiamati "slick"), e arrivò fino a un paio di secondi dallo scozzese, senza però sorpassarlo.

 

Alla fine Ickx, secondo a soli 3"40, dichiarò: "E' stata una gran bella corsa, sono proprio soddisfatto di quel che ho fatto. Se ci fossero stati dieci giri in più.. Tuttavia essere battuto da Stewart e in quel modo è un onore, soprattutto perchè oggi Stewart era in gran forma e anch'io ero in gran forma..."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peccato che il format attuale non permetta più imprese nemmeno paragonabili a quelle di allora.

Io l'ultima volta che ho visto veramente un pilota fare la differenza è stato Hamilton a Monza nel 2008.:zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peccato che il format attuale non permetta più imprese nemmeno paragonabili a quelle di allora.

Io l'ultima volta che ho visto veramente un pilota fare la differenza è stato Hamilton a Monza nel 2008. :zizi:

 

anche io a Monza 2008, ma era Vettel che ha vinto con la Toro Rosso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://www.passionea...-giro-per-giro/

 

perchè sento di confermare ancora la mia tesi? :asd:

 

gran garone, tanti sorpassi (con vettura scarica) su vetturone (hrt-chateram-marussia), un paio di autoeliminazioni, safety vantaggiose (entrambe, perchè la prima ANNULLA il vantaggio costruito da chi lo precedeva, è stato un attimo per lui a riportarsi a metà classifica) et voilà, punti pesanti serviti!

 

si,la prima sc è stata talmente vantaggiosa per lui che ha rotto in quel periodo l'ala anteriore..

 

Ho come l'impressione che se Vettel avesse guidato una Ferrari quella di domenica sarebbe diventata la più clamorosa rimonta della storia della Formula 1. Sensazione personale

basta vedere che c'è chi ha il coraggio di definire rimonta quella di Alonso a Monaco nel 2010 (che sorpassò solo quelle che mircocatta chiama vetturone)

Share this post


Link to post
Share on other sites

basta vedere che c'è chi ha il coraggio di definire rimonta quella di Alonso a Monaco nel 2010 (che sorpassò solo quelle che mircocatta chiama vetturone)

In quel caso sì che la SC ha fornito un aiuto non indifferente ad Alonso, visto che ha potuto cambiare le gomme al primo giro, tornare ultimo (tanto sempre ultimo era) e sfilare gli altri piloti quando questi si sono fermati ai box.

Share this post


Link to post
Share on other sites

basta vedere che c'è chi ha il coraggio di definire rimonta quella di Alonso a Monaco nel 2010 (che sorpassò solo quelle che mircocatta chiama vetturone)

 

c'era Mazzoni che aveva orgasmi per ogni Virgin e HRT che superava...

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'era Mazzoni che aveva orgasmi per ogni Virgin e HRT che superava...

la cosa brutta è che la gente credeva alle sue parole e pensava che fossero davvero sorpassi impossibili...

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel 2010 la Bridgestone faceva gomme degne di questo nome che duravano tutta la gara, era più facile rimontare

Share this post


Link to post
Share on other sites

e Virgin e hrt prendevano 5-6 sec al giro, non stavano ferme nemmeno in rettilineo

Share this post


Link to post
Share on other sites

e Virgin e hrt prendevano 5-6 sec al giro, non stavano ferme nemmeno in rettilineo

 

vero, ma c'era Mazzoni in calore mamma mia che telecrnocaca quel giorno :rotfl: :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

e Virgin e hrt prendevano 5-6 sec al giro, non stavano ferme nemmeno in rettilineo

 

tu vuoi sminuire i GRANDI (e unici in pista) sorpassi di Alonso a Monaco 2010 ?! :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

e Trulli che si fa da parte? vogliamo parlarne? :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

×