Jump to content
MagicSenna

Noi che facciamo sport

Recommended Posts

Ieri sera un'ora abbondante e finalmente sta ritornando la gamba dei giorni migliori. Solita salita affrontata di gran passo e ottimo ritmo anche in pianura, con alcuni tratti affrontati anche ai 35km/h, che per me è tanta roba :up:

 

Comunque dovrebbe esserci una regola non scritta di reciproco rispetto, tra chi ha la bici da corsa e chi ha la bici con pedalata assistita. Tratto di salita tra l'8% e il 9%, io al gancio procedo a circa 11/12km/h, ma sono proprio a tutta. Ad un certo punto vengo superato da una coppia di signori, probabilmente trai i 60/65 anni che, sorridendo, mi superano andando probabilmente oltre i 20 km/h, praticamente in 3 secondi sono spariti. Cioè non posso accettare che chi, fino a 2 giorni prima era sul divano a non fare un ca**o, mi svernici così in salita. ca**o almeno rallentate un po' mentre vi affiancate e mostrate rispetto nei confronti di chi macina migliaia di km e si fa il culo :asd:

Edited by Aviatore_Gilles
  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

È successo anche a me a fine aprile, nel tratto più duro della salita poi. Sverniciato come niente. A me personalmente non fa né caldo né freddo, io sudo e faccio fatica, questi passeggiano sul 12%. Tutti soddisfatti. Però qualcosa mi dice che a me le birre post pedalata non rimangono sulle maniglie :asd:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io c'ho parlato con chi ha la bici con pedalata assistita e mi ha detto "ma guarda che faccio fatica anch'io, non credere". Vorrei vederlo con un 39/27 su un tratto al 10% :asd:

Normalmente non ci bado neanche, ma in questo caso stavo grondando di sudore, avevo il coltello alla gola, se andavo mezzo chilometro orario più forte probabilmente sarei esploso, questi mi superano e danno un 'accelerata proprio quando mi affiancano...mi si sono girati i co****ni :asd: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono bici concepite per anziani e disabili. Boh. Poi chiaro, con un affare del genere ti fai dei gran bei giri con poca fatica  ma a quel punto esco con la moto. Gusti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 11/6/2019 Alle 14:04, Aviatore_Gilles ha scritto:

 

Beh meglio di niente. Ma non vai in bici per poco tempo a disposizione o perché ti sei rotto i co****ni? :asd:

Non ho grandi motivazioni e non voglio più dedicare una giornata intera del weekend all'uscita in bici. C'è anche altro nella vita.

Poi voglio metter sù quei 6-7 kg di muscoli, così arrivo a 1,92x90 e addio per sempre prestazioni decenti in sella.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ero arrivato, non per scelta, a 80 kg l'estate scorsa e oggettivamente per i miei standard volavo. Mi sembrava di essere uno stuzzicadenti, pensare che Dumucoso è praticamente 1,90x68 kg boh.

  • Fernandello 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bah, assurdo.

Io diciamo che mi trovo bene con questo peso. Alla fine prediligo/preferisco le uscite pianeggianti e quelle volte che mi butto sulle salite, non giro mai la bici a metà salita (ovviamente vado su con il mio ritmo da lumaca) e con la palestra mi mantengo abbastanza grosso nella parte superiore del corpo. 

Oggi ero con un collega palestrato. Grosso e ben messo sopra ma nemmeno con la metà delle mie gambe. Avrà senso. 

Edited by The-Flying-Finn

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uscita serale (alle 17.30) post lavoro. Vento forte per tutto il giro, media over 34, con il vento a favore marciavo a 42 all’ora con 140 battiti :asd: stranamente anche contro vento andavo abbastanza bene, nonostante la stanchezza addosso. Un’ora e spiccioli. Meglio di niente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri ho fatto circa 40 minuti di cui 10 a manetta. Ero talmente fuso che sono andato sulla panchina dei giardini a riposare :asd:
Oggi un pò di pesi.

Edited by MagicSenna
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partita la morosa, mi sono fatto un’ora e mezza a passo d’uomo proprio. Meglio di niente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri sera è arrivata la seconda giornata in stato di grazia di questa annata. Avevo programmato solo un giro blando, venivo da una settimana di riposo e volevo riprendere senza strafare. Ma dopo pochi km mi sono accorto che le gambe giravano bene e il cuore rispondeva alla grande, allora mi sono fatto la mia sessione di allenamento. 

Ho provato a fare un esercizio letto sul blog di Davide Cassani, diviso in queste fasi:

- Riscaldamento

- 10 minuti a 150 bpm

- 5 minuti a 160 bpm

- 15 minuti a ritmo blando per recuperare

- altri 10 minuti a 150 bpm

- altri 5 minuti a 160 bpm

- Defaticamento

Questo dovrebbe servire ad abituare il corpo a tenere medie elevate, senza salire troppo con i battiti.

Vediamo se serve davvero :asd:

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri sera allenamento prettamente di salita. Ho tentato vari approcci alla stessa salita, provando metodi diversi. Ho provato quello del piano e forte, ho provato quello alla PRO, ovvero primo tratto fortissimo, poi si rifiata e si fanno scendere i battiti e poi si riaccelera nel finale, ma alla fine vado più forte col metodo in crescendo, aumentare progressivamente l'andatura, stabilizzarsi intorno ai 160 e poi dare lo strappone nel finale, la media più alta l'ho ottenuta così.

Edited by Aviatore_Gilles
  • Fernandello 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uscita giusto per far lavorare le gambe dopo i pesi di stamattina. Un’ora e 15 aggirando i temporali sparsi come gli aerei :up: a parte qualche goccia rinfrescante e piacevole, zero problemi di pioggia. Domani uscita “lunga”,  sabato mattina un’uscita veloce e si parte per le ferie :up: 

7 ore fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

Ieri sera allenamento prettamente di salita. Ho tentato vari approcci alla stessa salita, provando metodi diversi. Ho provato quello del piano e forte, ho provato quello alla PRO, ovvero primo tratto fortissimo, poi si rifiata e si fanno scendere i battiti e poi si riaccelera nel finale, ma alla fine vado più forte col metodo in crescendo, aumentare progressivamente l'andatura, stabilizzarsi intorno ai 160 e poi dare lo strappone nel finale, la media più alta l'ho ottenuta così.

Io sabato scorso ho provato a fare la tattica di iniziare pianissimo la salita, il problema che la mia salita abituale/preferita inizia con i primi 2km dove raramente si sta sotto i 10%, quindi i battiti salgono in alto subito. Secondo me il metodo più consono per noi è quello del ritmo che aumenta (nel mio caso cerco di non andare oltre soglia , altro che aumentare :asd: va beh, sono pesante..sarà per quello :asd: ).

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, The-Flying-Finn ha scritto:

Uscita giusto per far lavorare le gambe dopo i pesi di stamattina. Un’ora e 15 aggirando i temporali sparsi come gli aerei :up: a parte qualche goccia rinfrescante e piacevole, zero problemi di pioggia. Domani uscita “lunga”,  sabato mattina un’uscita veloce e si parte per le ferie :up: 

Io sabato scorso ho provato a fare la tattica di iniziare pianissimo la salita, il problema che la mia salita abituale/preferita inizia con i primi 2km dove raramente si sta sotto i 10%, quindi i battiti salgono in alto subito. Secondo me il metodo più consono per noi è quello del ritmo che aumenta (nel mio caso cerco di non andare oltre soglia , altro che aumentare :asd: va beh, sono pesante..sarà per quello :asd: ).

 

 

Mi pare di aver capito che tu sia intorno agli 80kg e quasi 1.90 di altezza, direi che sei ben messo :asd: Non hai di sicuro la stazza dello scalatore, infatti in pianura vai come un treno. :notbad:

Io sono 1.75 per 70kg, potrei buttare giù ancora qualcosa, ma non ne ho voglia :asd: (nel periodo di forma migliore ero arrivato a 63kg, ma avevo fatto un sacco di rinunce). Sono nella classica categoria dei buoni a nulla, non sono uno scalatore, non sono un velocista e faccio schifo come passista. In compenso sono bravo a tavola :asd:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

1.88, con le Buffalo supero anche MagicSenna :asd: 

 

Ma va, 1.75 è l’altezza per un giusto compromesso, perché puoi “diventare” uno scalatore (di fatti eri arrivato ai 63kg), un velocista e anche un buon passista. Col mio fisico posso andare “bene” solo in pianura.  

Comunque personalmente non ho pretese agonistiche, quindi questo tipo di fisico mi va più che bene, pedalando tengo sotto controllo la massa magra e alzando pesi tengo la parte alta del fisico più che proporzionato :up: 

 

Oggi due ore e mezza come voluto, tanto vento ma chissene. A mezz’ora dalla partenza sentivo una continua vibrazione dalla ruota posteriore, ho subito pensato ad una foratura, invece mi si è solo “storto” un pezzo di copertoncino :blink: ho mollato un po’ la pressione e ho proseguito e alla fine sono riuscito a finire il giro, boh. Ho sgonfiato la ruota, più tardi la rigonfio e vedo se è ancora storta. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una cosa che non ho mai visto, come se facesse una “s” per 3-4cm. No, non è una bolla. Spero di non aver rotto la ruota, va beh che è quella meno costosa ma mi romperebbe. Più tardi la rigonfio e vedo com’è. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi avevo le gambe che giravano alla grande, peccato che non avevo una gran voglia, infatti non sono durato moltissimo, non vedevo l'ora di tornare.

Finché è durata è andata anche bene, in un tratto di salita al 8.5% butto l'occhio sulla velocità e leggo 15 km/h :notbad:  e mi sentivo bene. Infatti mi sentivo talmente bene, che ho esagerato, andando troppo forte nel riscaldamento, nella prima salita e nei km successivi, tirando troppo in pianura e nella successiva salita e alla fine ho finito la benzina troppo in fretta :asd:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

×