Jump to content
Sign in to follow this  
Leno

Nucleare: favorevoli o contrari?

Nucleare in Italia: favorevoli o contrari?  

52 members have voted

  1. 1. Siete favorevoli alla costruzione di centrali nucleari in Italia?



Recommended Posts

se continuamo a ragionare cos? finiremo con il diventare un paese del terzo mondo...

 

 

concordo....

 

effettivamente il carbone no, il nucleare no, l'eolico no, il petrolio no...non ? che bisogna dar corrente solo ai nostri pc ma a intere aziende!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caso mai deturpa il paesaggio!!non l'ambiente!quello lo fa il nucleare.

In Sardegna il parco eolico offshore lo volevano costruire nella zona di Oristano...

 

E il paesaggio che cos'?? Un quadro? Si chiama inquinamento visivo e deturpa l'ambiente, il paesaggio ? l'ambiente che noi osserviamo.

 

se continuamo a ragionare cos? finiremo con il diventare un paese del terzo mondo...

 

 

un saluto a davide hill

 

Appunto, ma il nostro non ? un territorio dove puoi installare a cuor leggero millemila pale eoliche (che comunque non risolverebbero affatto il nostro problema neanche se tappezzassero di parchi eolici mezza penisola).

Share this post


Link to post
Share on other sites

non risolverebbero affatto?!? la spagna si ? assicurata il 21% dell'energia consumata dall'eolico...fai conto quanto petrolio in meno importeremo, o nucleare; insomma quanti soldi risparmiati...

 

la ricerca va avanti e ci potr? assicurare sicuramente maggiori efficienze in tutte le forme di trasformazione dell'energia, ma un 20% in meno di energia da importare non lo vedo come qualcosa di trascurabile...

Share this post


Link to post
Share on other sites

non risolverebbero ma ? sempre un aiuto...

per il paeseggio ? tutto opinabile e ognuno la pensa a modo suo...io sinceramente ne me fregherei di aver le pale se questo mi comporta minor dipendenza dagli arabi e bollette migliori

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://ingegneria.tesionline.it/ingegneria/notizia.jsp?id=251

 

qualcuno ci ha dimostrato che le alternative ci sono per compensare il nucleare...certo che servono progetti ambiziosi e persone ambiziose...

in un servizio parlava un imprenditore che aveva costruito una centrale fotovoltaica che produceva 400mila euro al giorno di energia elettrica (i megawatt non li ricordo) e in pratica si trova in condizioni critiche perch? il governo gli ha tagliato gli incentivi e ora rischia la bancarotta...

si bocciano i progetti per i pannelli solari e le pale domestiche perch? distruggono il territorio poi...

 

conclusione: si ammazzano le persone e i progetti che renderebbero migliori l'italia...sono queste le decisioni politiche che ci costringono al nucleare e ancora peggio all'eolico...finch? non cambia qualcosa nella burocrazia/politica non si uscir? mai fuori da nessun problema...

 

E' da tanto che lo dico, le energie alternative sono il futuro, sono alternative solo ora e poi aprirebbero molti campi tecnologici ai nostri neolaureati del settore scientifico. Sul governo ? meglio lasciar perdere, ? un governo fallito questo non riuscir? mai a fare niente di buono, io mi domando anche come possano parlare di sviluppo gente come Lupi o Tremonti, questi qui che hanno rovinato l'Italia e il futuro dei giovani.

Poi sul Nucleare vorrei dire che il problema delle scorie secondo me ? tutto da risolvere, nel senso che potrebbe essere un problems lungo termine visto che sono soggette a rischi.

Per le bollette non penso che con tutte le tasse che ci sono in Italia i9 prezzi si abbasserebbero di molto col nucleare. L'unica come dicevo sonbo le nuove tecnologie. Per esperienza diretta lavoro in una zona dove la geotermia ? radicata, e i prezzi delle bollette sono piu' bassi che da noi qui alla periferia della citt

Edited by tigre

Share this post


Link to post
Share on other sites

non risolverebbero affatto?!? la spagna si ? assicurata il 21% dell'energia consumata dall'eolico...fai conto quanto petrolio in meno importeremo, o nucleare; insomma quanti soldi risparmiati...

 

la ricerca va avanti e ci potr? assicurare sicuramente maggiori efficienze in tutte le forme di trasformazione dell'energia, ma un 20% in meno di energia da importare non lo vedo come qualcosa di trascurabile...

 

Certo se riempiamo mezza penisola di pale forse risolviamo qualcosa. La Spagna ha anche 6 centrali nucleari che foraggiano, e ti ricordo che l'energia eolica non pu? in alcun modo sostituire altre fonti, in quanto non pu? garantire una produzione costante e certa (di fatti il 21% di cui parli tu ? solo il picco registrato in un giorno, non la media, che nel 2010 ? stata del 16% e addirittura del 13% l'anno prima).

Ci vuole diversificazione, un paese come il nostro non pu? fossilizzarsi su una sola fonte. Dove c'? il sole si sfrutta il sole, dove c'? vento e non si deturpa nulla, si sfrutta il vento, e in alcune zone si potrebbero anche sfruttare delle centrali nucleari.

Edited by Magico_Schumi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nella mancanza di vento, salti d'acqua, nucleari, maremotrici, termiche, o schiavi ed asini muovendo mulini.... forse bisognarebbe fare il "catenaccio energetico" :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

e se rinunciassimo tutti al 50'',alla 206,a scrivere minchiate nel forum,a studiare di notte,ad andare in disco,a giocare a fifa 11 e vivessimo di orto e pesca?

Share this post


Link to post
Share on other sites

al tuo posto comincerei dal punto 3 :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

vivere nudo o in tanga risparmierebbe molti anni di pensione allo stato ...senza dimenticare un beneficio energetico profondo e sensuale

Edited by mongo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo se riempiamo mezza penisola di pale forse risolviamo qualcosa. La Spagna ha anche 6 centrali nucleari che foraggiano, e ti ricordo che l'energia eolica non pu? in alcun modo sostituire altre fonti, in quanto non pu? garantire una produzione costante e certa (di fatti il 21% di cui parli tu ? solo il picco registrato in un giorno, non la media, che nel 2010 ? stata del 16% e addirittura del 13% l'anno prima).

Ci vuole diversificazione, un paese come il nostro non pu? fossilizzarsi su una sola fonte. Dove c'? il sole si sfrutta il sole, dove c'? vento e non si deturpa nulla, si sfrutta il vento, e in alcune zone si potrebbero anche sfruttare delle centrali nucleari.

 

si che la spagna ha le centrali nucleari, ma oramai producono la stessa energia dell'eolico, quindi ? effettivamente sostituibile...

 

in italia vogliamo la botte piena e la moglie briaca: ti sembra normale che non si vuole deturpare l'ambiente, non si vuole spendere per il solare, non vogliamo il nucleare, e non vorremmo neanche il petrolio/carbone sapendo che fanno pi? morti del nucleare ( in condizioni non critiche) se ci fosse un'adeguata informazione? a me sinceramente non sembra visto che tutti abbiamo un tenore di vita non proprio "naturale"...ci vuole energia, e dire no ad ogni cosa non porta a nulla...

se serve "deturpare" (a me non sembrano cos? brutte sinceramente, l'ambiente per avere l'elettricit? in casa ben vengano le pale eoliche: voglio vedere quanti direbbero di no a fare le centrali eoliche su qualche monte se gli si togliesse l'elettricit?, so proprio curioso...tra l'altro esistono anche le minipale eoliche a conduzione familiare che di certo non lo deturpano, cos? come i pannelli solari domestici, eppure i progetti vengono bocciati con questa scusa nelle localit? turistiche...

qui non si vuole far mai niente di concreto, solo discutere del pi? del meno...sono tutti d'accordo a incentivare le rinnovabili per? nessuno cambia questa porcata di burocrazia tanto stupida quanto dannosa...il sole all'isola d'elba c'?, perch? non ci possiamo mettere i pannelli sulle nostre case?!? il vento in sicilia e calabria c'? sicuramente, e dubito possano mettere dell'eolico "familiare"...qui si parla bene ma i fatti non arrivano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

la verit? e che l'elico, il fotovoltaico e anche il termico s?lare in Italai sono sempre stati osteggiati: non s vuole che la gente si produca l'energia da sola...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, leggete questo interessantissimo articolo del premio Nobel Carlo Rubbia, parla di un'alternativa che si sente poco qui in Italia, ma ? davvero illuminante (non entrava in una sola pagina, quindi nel secondo pezzo troverete una parte gi? presente nel primo riquadro):

 

img127g.th.jpg

 

img128l.th.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tempo fa lessi appunto che, al tempo, venne scelto di sviluppare lo sfruttamento dell'uranio al posto del torio giusto perch? quest'ultimo era inservibile per scopi bellici...

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel torio ne abbiamo parlato gi? un mese fa

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel torio ne abbiamo parlato gi? un mese fa

 

S?, mi pare che ne parl? Yellow, ma non riuscivo a trovare il post, e nel frattempo ho ritrovato l'articolo tra i miei ritagli..

Share this post


Link to post
Share on other sites

si che la spagna ha le centrali nucleari, ma oramai producono la stessa energia dell'eolico, quindi ? effettivamente sostituibile...

 

in italia vogliamo la botte piena e la moglie briaca: ti sembra normale che non si vuole deturpare l'ambiente, non si vuole spendere per il solare, non vogliamo il nucleare, e non vorremmo neanche il petrolio/carbone sapendo che fanno pi? morti del nucleare ( in condizioni non critiche) se ci fosse un'adeguata informazione? a me sinceramente non sembra visto che tutti abbiamo un tenore di vita non proprio "naturale"...ci vuole energia, e dire no ad ogni cosa non porta a nulla...

se serve "deturpare" (a me non sembrano cos? brutte sinceramente, l'ambiente per avere l'elettricit? in casa ben vengano le pale eoliche: voglio vedere quanti direbbero di no a fare le centrali eoliche su qualche monte se gli si togliesse l'elettricit?, so proprio curioso...tra l'altro esistono anche le minipale eoliche a conduzione familiare che di certo non lo deturpano, cos? come i pannelli solari domestici, eppure i progetti vengono bocciati con questa scusa nelle localit? turistiche...

qui non si vuole far mai niente di concreto, solo discutere del pi? del meno...sono tutti d'accordo a incentivare le rinnovabili per? nessuno cambia questa porcata di burocrazia tanto stupida quanto dannosa...il sole all'isola d'elba c'?, perch? non ci possiamo mettere i pannelli sulle nostre case?!? il vento in sicilia e calabria c'? sicuramente, e dubito possano mettere dell'eolico "familiare"...qui si parla bene ma i fatti non arrivano...

 

Perch? i pannelli costano cari e non puoi pretendere che tutti sborsino (minimo) 15000? per farsi il proprio impianto, con la crisi che c'? poi, la gente preferisce spendere 15000? in 3-4 anni di bollette piuttosto che spararseli subito per 4 pannelli solari. Non parliamo poi delle aziende che dovrebbero spendere uno sproposito per rendersi autosufficienti o quasi. Quanto alle pale, chi vuoi che se le metta in giardino o sul tetto? Ma neanche per tutto l'oro del mondo... Bisogna essere realisti, quello che dici non ? realizzabile e non lo sar? per molto tempo ancora. Io sono dell'opinione che un paese come il nostro non debba privarsi di alcuna fonte a prescindere. A me stanno bene le pale, nei luoghi dove non rovinano il paesaggio, mi stanno bene i pannelli solari e qualsiasi altra fonte rinnovabile, mi sta bene anche il nucleare fatto come si deve e nelle zone adatte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'alternativa energetica che ci propongono in Mad Max III sarebbe da valutare seriamente. In Spagna non ci mancano suini ( Infatti ci governano da anni fa con precisione chirurgica -"Ma quale crisi?" ).

 

 

Insieme alla energia eolica, la biotecnologia x generare metano da mezzi naturali (fagioli + intestini) sembra ancora solo in fase di ricerca, ... ma volontari ci sono una marea :asd:

Edited by mongo

Share this post


Link to post
Share on other sites

voi dimenticate una cosa fate il paragone con la spagna. zona non sismica a differenza dell'italia dove l'80% del suolo italiano ? oltre al livello 2 di pericolo sisma su 10 livelli. praticamente solo il piemonte e una parte della lombardia e valle d'aosta sono immuni da terremoti ( con epicentro) quindi dove le si costruiscono le nucleari? dove si mettono le scorie nucleari? dove solo una cosa ? sicura pi? in fondo vai pi? si alza il pericolo di sisma e d'infiltrazione d'acqua.

 

il nucleare ? una tecnologia vecchia, se non c'? interesse per produrlo per la lavorazione d'armi nucleari bisogna investire le risorse in quelle rinnovabili. spagna germania inghilterra stati uniti hanno annunciato non progetteranno pi? centrali nucleari e spegneranno quelle in uso da oltre vent'anni fino avere un programma di chiusura totale, per investire sulle rinnovabili, e arriva quel nano con le suole rialzate per sembrare pi? alto, dicendo ? un'energia del futuro e totalmente sicura.

 

napoli palermo roma milano torino non riescono a smaltire la spazzatura ordinaria. figuriamoci se riescono a organizzare un smaltimento delle scorie nucleari., gi? i piemontesi si cagano addosso a ogni piena del po perch? passa vicino a un stabilimento di smaltimento delle vecchie scorie nucleari, accumulate fino al 1987. e gi? pi? di una volta con delle perdite hanno rischiato d'inquinare il p?. sempre se non ? successo ma mai detto in tv. e con i giornalisti ci ritroviamo non mi stupirebbe affatto la cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×