Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Medio-oriente

Recommended Posts

Resta il fatto che non si pu? estirpare il Natale o il crocifisso dalle aule scolastiche "perch? a qualcuno da fastidio", e di solito questo qualcuno non ? l'immigrato (in genere, soprattutto se di religione islamica ben conscio del significato del Natale), ma di qualche radical chic di turno, ovviamente italiano.

 

Ricordo due musulmani in Chiesa a Pasqua che dicevano "onore ad un grande profeta". Invece poi arrivano i soloni che pensano di saperne pi? di tutti e ci propano una specie di a-culturalismo, strappando i canti di Natale, la recita di Natale, il presepio ..

 

Che poi multi - culturalismo, cui io sono ampiamente favorevole, significa tante culture, e non certo la non-cultura sterilizzata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Resta il fatto che non si pu? estirpare il Natale o il crocifisso dalle aule scolastiche "perch? a qualcuno da fastidio", e di solito questo qualcuno non ? l'immigrato (in genere, soprattutto se di religione islamica ben conscio del significato del Natale), ma di qualche radical chic di turno, ovviamente italiano.

 

Ricordo due musulmani in Chiesa a Pasqua che dicevano "onore ad un grande profeta". Invece poi arrivano i soloni che pensano di saperne pi? di tutti e ci propano una specie di a-culturalismo, strappando i canti di Natale, la recita di Natale, il presepio ..

 

Che poi multi - culturalismo, cui io sono ampiamente favorevole, significa tante culture, e non certo la non-cultura sterilizzata.

Vero anche questo. Conosco molti musulmani che rispettano tranquillamente usi e costumi italiani. Il problema grosso sono le frange di fanatici integralisti che purtroppo trovano appoggio anche in settori della politica o dei cd. intellettuali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Etichettarli tutti uguali ? un errore.....

 

"Sono l'islamico Mohamed La maestra mi nega il presepe"

 

Ravenna, il presepe sparisce dagli asili. Gli islamici: "Ma perch??"

 

Fate il presepe, non offende i ragazzi islamici

 

Palermo, "guerra di religione" a scuola: "Mia figlia discriminata"

 

Altrimenti si torna a cartelli di nazista memoria tipo questo, quello a destra, a sinistra c'? un pensiero di ebreo, l'occidente ignora la parola jihad, nell'immaginario deviato della propaganda ? sinonimo di terrorismo....

 

Jewish_Jihadi.jpg

 

Altrimenti si dovrebbe usare lo stesso metro di giudizio con altri credenti infastiditi dal crocifisso.

 

Il crocifisso in Tribunale importante sentenza delle Sezioni Uniti della Corte di Cassazione

 

o vogliamo ricordare le simpatiche scritte su Ges? in Israele?

 

esempio di repulsione islamica nei confronti di Ges?

 

00_88002faa.jpg

 

Lo vedi che anche tu sovrapponi lo Stato con la Religione?

 

Succede anche in zone remote del medio oriente dove estremisti non tollerano il diverso obbligandoli a rispettare le tradizioni islamiche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se facciamo venire qui gente di altre religioni per farli lavorare nelle nostre aziende mi sembra inevitabile che debbano avere anche dei luoghi di culto dove riunirsi, non ci vedo niente di male.

 

 

In Marocco, per circa quarantamila cattolici (lo 0,06% della popolazione), ci sono 3 cattedrali.

 

In Italia, per circa 1 milione di musulmani (poco meno del 2% della popolazione), ci sono 3 moschee.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bah, la soluzione ? molto semplice:

 

lo stato non dia nessun privilegio a nessuna religione, dato che sono tutte uguali dal punto di vista della logica e della razionalit?. Fine di ogni problema.

 

Si, l'ora di religione cattolica non ? obbligatoria, ma ci sono casi in cui ? stata "caldamente consigliata" e, soprattutto, non esiste alternativa. In alcuni stati si fa storia delle religioni o religioni comparate, mi sembra una soluzione migliore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Marocco, per circa quarantamila cattolici (lo 0,06% della popolazione), ci sono 3 cattedrali.

 

In Italia, per circa 1 milione di musulmani (poco meno del 2% della popolazione), ci sono 3 moschee.

Ma perch? devi sempre manipolare i dati (o quanto meno occultare una parte di essi) facendo credere alla gente cose non vere, si pu? sapere?

 

Le moschee propriamente dette sono tre, ma ci sono pi? di 1000 centri culturali islamici che assolvono alla funzione di luoghi di culto.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma perch? devi sempre manipolare i dati (o quanto meno occultare una parte di essi) facendo credere alla gente cose non vere, si pu? sapere?

 

Le moschee propriamente dette sono tre, ma ci sono pi? di 1000 centri culturali islamici che assolvono alla funzione di luoghi di culto.

 

Ma cosa cavolo stai dicendo?! Anche in Marocco ci sono tanti luoghi di culto "minori" dove si riuniscono i cristiani, al di fuori delle 3 cattedrali, esattamente come in Italia per i musulmani.

 

Sono i tuoi pregiudizi che ti fanno vedere manipolazioni in quello che scrivo. Non ho occultato niente, la maggioranza lo sa bene che ci sono molti altri centri adibiti al culto al di fuori di moschee e chiese. E forse non hai tenuto ben presente la proporzione numerica dei fedeli...

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi il Marocco ? uno stato "laicamente musulmano", cos? diceva il mio professore di Diritto Ecclesiastico. Cio? un paese a maggioranza islamica ma con un'impronta, anche piuttosto marcata, laica. Come la Tunisia o la Turchia del resto. Il primo esempio che mi viene alla mente ? che tipo non tutte le donne portano il velo, esiste il divorzio anche per la donna, e cos? via.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi il Marocco ? uno stato "laicamente musulmano", cos? diceva il mio professore di Diritto Ecclesiastico. Cio? un paese a maggioranza islamica ma con un'impronta, anche piuttosto marcata, laica. Come la Tunisia o la Turchia del resto. Il primo esempio che mi viene alla mente ? che tipo non tutte le donne portano il velo, esiste il divorzio anche per la donna, e cos? via.

 

Giusto. Quindi ci? fa capire che, quando si parla del mondo musulmano, ci sono milioni di distinguo da fare, visto che mai come in questi casi generalizzare ? praticamente impossibile.

 

In Iran, ad esempio, anche gli ebrei sono rispettati e tollerati:

 

http://www.youtube.com/watch?v=R-r04SQ97_Q&feature=player_embedded

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto. Quindi ci? fa capire che, quando si parla del mondo musulmano, ci sono milioni di distinguo da fare, visto che mai come in questi casi generalizzare ? praticamente impossibile.

 

In Iran, ad esempio, anche gli ebrei sono rispettati e tollerati:

 

http://www.youtube.com/watch?v=R-r04SQ97_Q&feature=player_embedded

 

Lol, se non sbaglio, uno di quei rabbini ? quello che compare in Religulous (film che consiglio a tutti) come rappresentante degli "ebrei anti-israele" o qualcosa del genere.

 

In Iran so che sono assai rispettati gli zoroastriani.

 

Ecco il video, mi pare proprio lui:

http://www.youtube.com/watch?v=h9u_7RqL1RI

Edited by Garviel Loken

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lol, se non sbaglio, uno di quei rabbini ? quello che compare in Religulous (film che consiglio a tutti) come rappresentante degli "ebrei anti-israele" o qualcosa del genere.

 

In Iran so che sono assai rispettati gli zoroastriani.

 

Ecco il video, mi pare proprio lui:

 

 

Il film non l'ho visto, ma ? lui. Fa parte del "Neturei Karta", un gruppo di ebrei ortodossi contrari alla costituzione dello Stato di Israele.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so, ma di sicuro gli ebrei in Iran godono di pari diritti coi musulmani e di relativa libert?:

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Ebrei_iraniani

 

Pu? benissimo essere. Quella sugli zoroastriani l'avevo letta in "I Persiani. Da Zarathustra a Khomeini." Di Gerhard Schweizer.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma il presidente dell'Iran non era quello che negava l'Olocausto?

 

Va beh.. comunque, sui mille distinguo nel mondo islamico, c'? anche l'esempio estremamente positivo dell'Albania, di pacifica convivenza tra le religioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti io ho i miei seri dubbi che gli ebrei che vivono in Iran esprimano la loro soddisfazione a stare l? in modo, come dire... spontaneo. Mi vengono in mente i nordcoreani che vengono messi a forza davanti alle telecamere per proclamare le lodi del presidente eterno...

 

Inoltre accanto a testimonianze di uguaglianza ce ne sono altre di discriminazioni continue. Senza scordarsi, come hai detto tu, che poi quel tizio l? ha detto che il genocidio degli ebrei ? un'invenzione.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti io ho i miei seri dubbi che gli ebrei che vivono in Iran esprimano la loro soddisfazione a stare l? in modo, come dire... spontaneo. Mi vengono in mente i nordcoreani che vengono messi a forza davanti alle telecamere per proclamare le lodi del presidente eterno...

 

Inoltre accanto a testimonianze di uguaglianza ce ne sono altre di discriminazioni continue. Senza scordarsi, come hai detto tu, che poi quel tizio l? ha detto che il genocidio degli ebrei ? un'invenzione.

 

Comunque gli ebrei iraniani hanno potuto persino esprimere critiche in una lettera inviata al Presidente iraniano circa le sue dichiarazioni sull'Olocausto, quindi la situazione di rispetto e tolleranza ? almeno in gran parte veritiera. Undici sinagoghe solo a Teheran, con un grande ospedale ebraico pieno di pazienti musulmani.

 

Con tutte le cautele e i distinguo del caso, la situazione ? molto diversa e sicuramente migliore da quello che l'opinione pubblica sarebbe portata a pensare.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma il presidente dell'Iran non era quello che negava l'Olocausto?

 

E' questo il punto.

 

In Iran non si contesta l'esistenza degli ebrei in quanto confessione religiosa, che ? rispettata e tutelata anche per legge, e che riserva anche un posto in parlamento per essi.

 

L'Iran contesta l'esistenza dello Stato d'Israele.

 

E' un fatto politico, pi? che religioso.

 

Non bisogna confondere la contestazione del sionismo, con la fede religiosa.

 

Se uno nega l'Olocausto, anche contro l'evidenza, non significa affatto che non abbia rispetto per la religione ebraica.

 

Si fa sempre confusione su questo punto, che pu? diventare pericolosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ? per quello pure alla Knesset di Gerusalemme ci sono i seggi (ben pi? di uno) degli arabo-israeliani.

Poi la negazione dell'Olocausto non mi pare una cosa di poco conto da derubricare a questione politica... questa ? l'espressione pi? invereconda e disgustosa dell'antisemitismo.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ? per quello pure alla Knesset di Gerusalemme ci sono i seggi (ben pi? di uno) degli arabo-israeliani.

Poi la negazione dell'Olocausto non mi pare una cosa di poco conto da derubricare a questione politica... questa ? l'espressione pi? invereconda e disgustosa dell'antisemitismo.

 

Tuttavia non sposta la questione circa la tolleranza verso le altre confessioni che esiste in alcuni Paesi islamici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tuttavia non sposta la questione circa la tolleranza verso le altre confessioni che esiste in alcuni Paesi islamici.

Mah, un paese come l'Iran che prevede il reato di apostasia, blasfemia e proselitismo tutto mi pare fuorch? tollerante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×