Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Medio-oriente

Recommended Posts

L'ANP si ? dimostrata per anni un covo di corrotti affaristi della peggior specie. Molti di loro si approfittano degli aiuti destinati ai poveracci della palestina per farsi i comodi loro, sicuri che tanto l'occidente continuer? a finanziarli (pena il rafforzamento di Hamas). E' gente che non dovrebbe neanche amministrare un pollaio.

 

Beh, i Governi di tutto il mondo (compresi quelli italiani e quelli israeliani) hanno sempre avuto svariati corrotti di professione.

 

Se invece vogliamo affidarci ad Hamas...

 

Alla luce di questo, sei sicuro che un riconoscimento dello stato palestinese rappresenterebbe la fine di Hamas? Sei sicuro che questa gente possa traghettare la palestina verso una pace duratura? E se tu fossi un israeliano, correresti il rischio di appoggiare tale soluzione?

 

La piena "sicurezza" non c'? mai, in nessun campo. Ma sono convinto che il prestigio di Hamas diminuirebbe progressivamente.

 

E se io fossi israeliano, prima di tutto dovrei capire che occorre fare qualcosa di concreto per i palestinesi piuttosto che continuare in una situazione del genere, che per i civili non ? certo tranquilla.

 

Questo giusto per far capire che non esiste una soluzione semplice ed univoca alla questione palestinese.

 

Certo, ma grandi responsabilit? ce l'hanno anche gli altri Stati. Stiamo sicuri che, se le grandi Potenze avessero voluto cercare davvero una soluzione, l'avrebbero trovata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Siria-Ankara-Ok-alle-operazioni-militari_313758796751.html

La Siria si ? ufficialmente scusata (se si scusano vuol dire che loro sono stati) per la morte delle due donne turche. Il razzo era stato lanciato per errore. La Turchia ha accettato le scuse e pare scongiurato un intervento su larga scala della NATO.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

La vicenda palestinese - israeliana pi? ci penso ... e ripenso a quel che mi disse quattro anni fa un conoscente tornato da un due mesi in Israele .. pi? penso che la soluzione non possa essere quella di due popoli due stati, per il semplice fatto che la palestina uno stato non lo ? mai stato.

 

Israele siamo Noi, ? l'Occidente .. come possiamo noi odiare a tal punto noi stessi? Non capisco ..

 

Poi passi per una piazza di una nota citt? del nord Italia e accanto ad una bandiera di un noto e antico partito politico trovi le bandiere della Palestina e della Siria di Assad e ti chiedi cosa sia andato storto se, dopo la caduta del muro di Berlino, siamo dovuti arrivare a simpatizzare per questi personaggi pur di dar sfogo all'antiamericanismo che tanto ci compiace.

 

Per? vorrei dire che ? il mio punto di vista e penso che il punto di vista contrario tanto profusamente esposto sia sempre una bella occasione di confronto e di pensiero: che sono appunto i pilastri (quelli veri) del nostro occidente, pi? che le storture (economia, finanza, corruzione ..).

Share this post


Link to post
Share on other sites

La vicenda palestinese - israeliana pi? ci penso ... e ripenso a quel che mi disse quattro anni fa un conoscente tornato da un due mesi in Israele .. pi? penso che la soluzione non possa essere quella di due popoli due stati, per il semplice fatto che la palestina uno stato non lo ? mai stato.

 

Israele siamo Noi, ? l'Occidente .. come possiamo noi odiare a tal punto noi stessi? Non capisco ..

 

Poi passi per una piazza di una nota citt? del nord Italia e accanto ad una bandiera di un noto e antico partito politico trovi le bandiere della Palestina e della Siria di Assad e ti chiedi cosa sia andato storto se, dopo la caduta del muro di Berlino, siamo dovuti arrivare a simpatizzare per questi personaggi pur di dar sfogo all'antiamericanismo che tanto ci compiace.

 

Per? vorrei dire che ? il mio punto di vista e penso che il punto di vista contrario tanto profusamente esposto sia sempre una bella occasione di confronto e di pensiero: che sono appunto i pilastri (quelli veri) del nostro occidente, pi? che le storture (economia, finanza, corruzione ..).

:idolo:

 

Basta pensare a quanta gente di quel partito che dici tu vanno in giro col braccialetto di Hamas o quante bandiere israeliane bruciano nelle loro manifestazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La vicenda palestinese - israeliana pi? ci penso ... e ripenso a quel che mi disse quattro anni fa un conoscente tornato da un due mesi in Israele .. pi? penso che la soluzione non possa essere quella di due popoli due stati, per il semplice fatto che la palestina uno stato non lo ? mai stato.

 

Non avevo ancora letto una motivazione stupefacente come questa. Grazie. Forse l'amico tuo non lo sapeva e non te lo ha detto, ma nemmeno Israele ? mai stato uno "Stato" prima del '47. Era un popolo, proprio come quello palestinese.

 

 

Israele siamo Noi, ? l'Occidente .. come possiamo noi odiare a tal punto noi stessi? Non capisco ..

 

No, Israele non ? l'occidente, non siamo affatto noi. Al massimo, siamo ostaggi di forti interessi. E questo forse tu non lo capisci, ma io lo capisco benissimo (cit.).

 

 

 

Poi passi per una piazza di una nota citt? del nord Italia e accanto ad una bandiera di un noto e antico partito politico trovi le bandiere della Palestina e della Siria di Assad e ti chiedi cosa sia andato storto se, dopo la caduta del muro di Berlino, siamo dovuti arrivare a simpatizzare per questi personaggi pur di dar sfogo all'antiamericanismo che tanto ci compiace.

 

Quali "personaggi"? Scadiamo anche nel razzismo? Non si simpatizza per nessuno. Semplicemente, si cerca giustizia anche per coloro che non credono nell'american way of life, che comporta sanguinosissimi costi per il resto del mondo (ma questo lo puoi anche ignorare, tanto in casa nostra siamo "civili" e perbene, e pazienza se uccidiamo in casa d'altri, un p? come certi napoletani, pulitissimi in casa loro, e incivili sulla strada, ma i "pilastri veri" sono saldi..)

 

Per? vorrei dire che ? il mio punto di vista e penso che il punto di vista contrario tanto profusamente esposto sia sempre una bella occasione di confronto e di pensiero: che sono appunto i pilastri (quelli veri) del nostro occidente, pi? che le storture (economia, finanza, corruzione ..).

 

Infatti ho visto come nell'ultimo mese (non) hai risposto ai molteplici post del topic. Per carit?, ognuno ha i suoi impegni, ma poi intervenire solo per sparare queste poche righe di inno all'Occidente e di sufficienza verso il resto, non ? un gran bell'indice di "confronto".

 

A mio parere.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto in toto *** ma aggiungo.

 

 

 

Israele siamo Noi, ? l'Occidente .. come possiamo noi odiare a tal punto noi stessi? Non capisco ..

 

 

 

gli israeliani non sono occidentali, per forza non capisci parti da un presupposto sbagliato. A parte gli ebrei cresciuti in europa culturalmente ? una matrice estremamente diversa, prima di tutto l'alfabeto non ? latino o indoeuropeo che dir si voglia. Cos? come non considero occidentale un russo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non avevo ancora letto una motivazione stupefacente come questa. Grazie. Forse l'amico tuo non lo sapeva e non te lo ha detto, ma nemmeno Israele ? mai stato uno "Stato" prima del '47. Era un popolo, proprio come quello palestinese.

 

Israele ? stato dal 1947. La Palestina no. Non lo era prima, non lo ? dopo nemmeno nei fatti.

 

No, Israele non ? l'occidente, non siamo affatto noi. Al massimo, siamo ostaggi di forti interessi. E questo forse tu non lo capisci, ma io lo capisco benissimo (cit.).

 

Affermare di non capire ? sinonimo di voler capire.

 

 

Quali "personaggi"? Scadiamo anche nel razzismo? Non si simpatizza per nessuno. Semplicemente, si cerca giustizia anche per coloro che non credono nell'american way of life, che comporta sanguinosissimi costi per il resto del mondo (ma questo lo puoi anche ignorare, tanto in casa nostra siamo "civili" e perbene, e pazienza se uccidiamo in casa d'altri, un p? come certi napoletani, pulitissimi in casa loro, e incivili sulla strada, ma i "pilastri veri" sono saldi..)

 

Cosa c'entra il razzismo con la critica ad Assad?

 

 

Infatti ho visto come nell'ultimo mese (non) hai risposto ai molteplici post del topic. Per carit?, ognuno ha i suoi impegni, ma poi intervenire solo per sparare queste poche righe di inno all'Occidente e di sufficienza verso il resto, non ? un gran bell'indice di "confronto".

 

A mio parere.

 

Se non ho risposto pu? anche darsi che abbia voluto lasciar intendere di poter anche condividere molte delle considerazioni svolte anche se non nella loro interezza.

 

Il confronto si fa appunto confrontando anche le idee opposte.

 

Io non faccio inni all'occidente: l'occidente siamo noi e l'autolesionismo non lo pratico.

 

 

gli israeliani non sono occidentali, per forza non capisci parti da un presupposto sbagliato. A parte gli ebrei cresciuti in europa culturalmente ? una matrice estremamente diversa, prima di tutto l'alfabeto non ? latino o indoeuropeo che dir si voglia. Cos? come non considero occidentale un russo.

 

Ok, ma allora nemmeno i palestinesi e i siriani, dei quali mi trovo una piccola piazza, nota per tristi fatti, piena di bandiere qui nel nord Italia. La cosa mi suona strana.

Perch? io italiano, devo simpatizzare per uno che mi considera se tutto va bene un infedele a cui far fare la peggiore fine possibile?

 

E comunque, come forma di Stato e di cultura Israele ? l'occidente.

 

Ma voi ve lo immaginate un giudice di un ipotetico stato palestinese fare una sentenza come quella della corte suprema israeliana sul muro? Fantascienza. Invece, che in Italia, USA ecc.. un'autorit? giudiziaria possa subordinare un interesse dello stato in nome di un diritto della persona ? fatto acquisito. Questo ? un dato che io nella mia pochezza storico - culturale considero importante che mi fa dire che la matrice culturale ? tutto sommato comune.

 

Sbagliando? Ok .. sbagliando. Libero di sbagliare.

Edited by Phoebe4Ever

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Ok, ma allora nemmeno i palestinesi e i siriani, dei quali mi trovo una piccola piazza, nota per tristi fatti, piena di bandiere qui nel nord Italia. La cosa mi suona strana.

Perch? io italiano, devo simpatizzare per uno che mi considera se tutto va bene un infedele a cui far fare la peggiore fine possibile?

 

E comunque, come forma di Stato e di cultura Israele ? l'occidente.

 

 

 

Vale lo stesso discorso anche per loro , tu non devi simpatizzare per nessuno sei a casa tua. Comunque

 

non mi sembra che tutti i cittadini di origine araba siano cos? intransigenti dei loro principi con le nazioni che li ospitano, buona parte si ma mi pare che qualora sgarrino e violino le nostre leggi essi siano perseguiti senza sconti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi pare che qualora sgarrino e violino le nostre leggi essi siano perseguiti senza sconti.

L'importante ? crederci :asd:

 

Gli fanno, gli facciamo, fare il ca**o che vogliono senza fiatare. Ma la colpa ? nostra, dei nostri governanti che in nome di non si sa quale integrazione si sono calati da anni le braghe e pure le mutande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'importante ? crederci :asd:

 

Gli fanno, gli facciamo, fare il ca**o che vogliono senza fiatare. Ma la colpa ? nostra, dei nostri governanti che in nome di non si sa quale integrazione si sono calati da anni le braghe e pure le mutande.

 

Se mi parli di cretinate come il crocefisso in aula mi sembra normale lasciar perdere, quando si parla di ragazze rapite e stuprate per dei matrimoni combinati o uccise per come si vestivano ? gi? un altra cosa e nn mi sembra che la giustizia italiana abbia lasciato correre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelli che dici te sono reati, ci mancherebbe che si lasciasse correre.

Io invece parlo proprio di culture e/o tradizioni italiane che vengono sempre pi? svilite e umiliate in nome delle pseudo integrazione, che poi si traduce con: "Fate il ca**o che volete, noi ci mettiamo a 90 gradi".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelli che dici te sono reati, ci mancherebbe che si lasciasse correre.

Io invece parlo proprio di culture e/o tradizioni italiane che vengono sempre pi? svilite e umiliate in nome delle pseudo integrazione, che poi si traduce con: "Fate il ca**o che volete, noi ci mettiamo a 90 gradi".

 

:asd: :asd:

 

Mi fai venire in mente questo : http://www.onemoreblog.it/upload/2008/04/modulo.pdf

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelli che dici te sono reati, ci mancherebbe che si lasciasse correre.

Io invece parlo proprio di culture e/o tradizioni italiane che vengono sempre pi? svilite e umiliate in nome delle pseudo integrazione, che poi si traduce con: "Fate il ca**o che volete, noi ci mettiamo a 90 gradi".

 

 

Esempi please.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ogni Natale salta fuori la notizia di una scuola che ? costretta a non fare il presepio in classe, o cmq l'albero (molto pi? laico) perch? i genitori dei bambini musulmani hanno fatto casino;

Ho letto di musulmani ricoverati all'ospedale che hanno preteso di togliere i crocifissi quando nella stessa stanza c'erano persone che lo volevano;

Hanno perfino cambiato il nome e il simbolo della croce rossa, ora dovrebbe essere una specie di diamante o qualcosa del genere, per non urtare la sensibilit? (sti ca**i) dei musulmani;

Ci sono casi di ricongiungimenti familiari fatti alla ca**o di cane dove si sono fatti arrivare in Italia le due/tre mogli, con l'annesso codazzo di figli;

Vengono qui e pretendono di innalzare moschee e minareti come se niente fosse ignorando totalmente il concetto di reciprocit? (nei loro paesi da medioevo se chiedessi la costruzione di una chiesa finieri lapidato per proselitismo).

 

E questi sono solo piccoli esempi. Poi se per voi va tutto bene, ok. Di certo se qualcuno di questi qui pretender? di imporre qualcosa a me dovr? prima ammazzarmi, come hanno ammazzato Hina e Sanaa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se facciamo venire qui gente di altre religioni per farli lavorare nelle nostre aziende mi sembra inevitabile che debbano avere anche dei luoghi di culto dove riunirsi, non ci vedo niente di male.

Il resto che citi mi sembra un insieme di notizie pompate e fatti isolati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ogni Natale salta fuori la notizia di una scuola che ? costretta a non fare il presepio in classe, o cmq l'albero (molto pi? laico) perch? i genitori dei bambini musulmani hanno fatto casino;

Ho letto di musulmani ricoverati all'ospedale che hanno preteso di togliere i crocifissi quando nella stessa stanza c'erano persone che lo volevano;

Hanno perfino cambiato il nome e il simbolo della croce rossa, ora dovrebbe essere una specie di diamante o qualcosa del genere, per non urtare la sensibilit? (sti ca**i) dei musulmani;

Ci sono casi di ricongiungimenti familiari fatti alla ca**o di cane dove si sono fatti arrivare in Italia le due/tre mogli, con l'annesso codazzo di figli;

Vengono qui e pretendono di innalzare moschee e minareti come se niente fosse ignorando totalmente il concetto di reciprocit? (nei loro paesi da medioevo se chiedessi la costruzione di una chiesa finieri lapidato per proselitismo).

 

E questi sono solo piccoli esempi. Poi se per voi va tutto bene, ok. Di certo se qualcuno di questi qui pretender? di imporre qualcosa a me dovr? prima ammazzarmi, come hanno ammazzato Hina e Sanaa.

 

Io non ti capisco.

 

Siamo figli della rivoluzione illuminista come hai detto tu?

 

Abbiamo voluto essere evoluti ed avere uno Stato laico che tuteli tutte le religioni senza alcuna discriminazione?

 

E allora per quale motivo io posso avere il crocifisso e l'ora di religione cattolica (residui del regime fascista in clima concordatario), mentre i buddisti, i musulmani ecc. devono tenersi questi segni senza avere il loro?

 

Se io, italiano da duecentomila generazioni cio? dall'origine del mondo, mi converto oppure scelgo una religione al di fuori della cattolica, e pretendo di avere anche io i miei simboli in aula oppure che non li abbia nessuno (pari condizioni, senza discriminazioni di marca fascista), allora tu perch? caxxo mi tiri fuori che in un altro Paese "medievale" non permettono il crocifisso?!?!?!

 

Ripeto, uno pu? tranqullamente essere italiano da sempre ed essere allo stesso tempo di religione islamica. Attenzione, non arabo, ma italiano indoeuropeo.

 

Ma che cavolo c'entra la tua pretesa di reciprocit? con un Paese medievale?!?!

 

Siamo o non siamo "pi? evoluti, civili e tolleranti"?

 

Lo vedi che anche tu sovrapponi lo Stato con la Religione?

 

Perch? mai io devo regredire allo Stato confessionale ecclesiastico di trecento anni fa? Lo devo forse fare per una incomprensibile "vendetta" verso Paesi che ancora sovrappongono lo Stato con la fede religiosa?

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non sovrappongo un bel niente. Esigo semplicemente che le tradizioni italiane (perch? ad esempio il Natale ha un certo significato anche per uno che non ? religioso, ha un aspetto culturale, ? una tradizione del nostro paese) vengano rispettate da chiunque venga qua. Non permetto certo al primo arrivato di dirmi quello che deve succedere in casa mia.

Chiunque ? il benvenuto in Italia, ma DEVE rispettare le leggi, gli usi e i costumi del paese in cui si trova.

 

PS

L'ora di religione cattolica a scuola non ? obbligatoria, per cui parli del nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non sovrappongo un bel niente. Esigo semplicemente che le tradizioni italiane (perch? ad esempio il Natale ha un certo significato anche per uno che non ? religioso, ha un aspetto culturale, ? una tradizione del nostro paese) vengano rispettate da chiunque venga qua. Non permetto certo al primo arrivato di dirmi quello che deve succedere in casa mia.

Chiunque ? il benvenuto in Italia, ma DEVE rispettare le leggi, gli usi e i costumi del paese in cui si trova.

 

Vedi che continui a non capire?!

 

La religione non ? un fatto di razza, ma un fatto personale. Di colpo, 30 milioni di italiani possono tranquillamente diventare buddisti, ma sono italiani, loro e i lori avi vivono in questa terra da milioni di anni.

 

E allora cosa caXXO c'entra la tua sparata "chi viene qua deve rispettare la mia tradizione". Quelli gi? sono qua! E' casa loro!

 

Vedi che la tua ? solo una emanazione dell'antico Stato confessionale ecclesiastico? ITALIANO UGUALE CATTOLICO.

 

 

PS

L'ora di religione cattolica a scuola non ? obbligatoria, per cui parli del nulla.

 

Quindi posso scegliere se avere l'ora facoltativa di religione scintoista o islamica? No? C'? solo l'opzione cattolica?

Share this post


Link to post
Share on other sites

si chiamano pregiudizi

I loro? S? certo. Mia sorella ? stata chiamata "infedele puttana" perch? aveva una gonna corta e si vedevano le gambe, pensa te.

 

Vedi che continui a non capire?!

 

La religione non ? un fatto di razza, ma un fatto personale. Di colpo, 30 milioni di italiani possono tranquillamente diventare buddisti, ma sono italiani, loro e i lori avi vivono in questa terra da milioni di anni.

 

E allora cosa caXXO c'entra la tua sparata "chi viene qua deve rispettare la mia tradizione". Quelli gi? sono qua! E' casa loro!

 

Vedi che la tua ? solo una emanazione dell'antico Stato confessionale ecclesiastico? ITALIANO UGUALE CATTOLICO.

 

 

 

 

Quindi posso scegliere se avere l'ora facoltativa di religione scintoista o islamica? No? C'? solo l'opzione cattolica?

Ma io sto parlando degli immigrati, di quelli che vengono da quei paesi l?. Un italiano, per quanto convertito a qualsiasi religione, non sar? mai come quelli che in una tale religione sono nati perch? ha cmq un background storico-culturale che si porter? sempre dietro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×