Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Medio-oriente

Recommended Posts

Vi ricordate i 400'000 (quattrocentomila) morti di pulizia etnica attribuiti a Milosevic millantati dagli USA? Beh, a fine conflitto, l'FBI e il Tribunale Internazionale contarono che, prima dei bombardamenti NATO (quelli s?, da genocidio), c'erano stati in tutto dai tremila ai quattromila morti, di entrambe le parti. Nessuna traccia di pulizia etnica. Era stata una scusa, che gli USA sapevano essere una menzogna, per iniziare i bombardamenti sulla Serbia (dove furono colpiti, e si seppe poi volontariamente, anche ospedali, scuole, stazioni radio, bus pieni di donne e bimbi che andavano a scuola, ambasciate neutrali).

 

Vi ricordate le armi di distruzione di massa di Saddam e i legami presunti con Al Qaeda? Ecco, erano le due motivazioni ufficiali per radere al suolo l'Iraq. Ovviamente, erano false, falsissime, e ora lo ammettono tutti, anche i servizi segreti Usa e di Londra.

 

Ma quando la smetteremo di credere alle panzane che ci somministrano per farci stare con la coscienza tranquilla e farci credere che l'orrore che andiamo a portare in un altro Paese sia Giusto?

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ho detto che la guerra in Iraq era giusta e questa in Libia sbagliata. Non sono entrato nel merito della questione. Ho postato l'articolo di Ferrara solo per sottolineare l'ipocrisia e il doppiopesismo di chi ieri si stracciava le vesti e oggi applaude i caccia. Ripeto: non ho espresso un giudizio sulla vicenda.

 

Magari se questa guerra in Libia la faceva Bush era anche questa una porcata; invece l'ha fatta il premio Nobel per la pace di sti ca**i Obama e allora va tutto bene.

 

Io credo che molto abbia giocato anche la fulmineit? dell'azione: la Francia era pronta da un anno ai bombardamenti. In Iraq, Bush cominci? con gli ultimatum (fasulli) mesi prima di attaccare.

 

Io, ma credo anche altri milioni di persone, ho sempre condannato i bombardamenti "umanitari", anche sulla Libia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ho detto che la guerra in Iraq era giusta e questa in Libia sbagliata. Non sono entrato nel merito della questione. Ho postato l'articolo di Ferrara solo per sottolineare l'ipocrisia e il doppiopesismo di chi ieri si stracciava le vesti e oggi applaude i caccia. Ripeto: non ho espresso un giudizio sulla vicenda.

 

Magari se questa guerra in Libia la faceva Bush era anche questa una porcata; invece l'ha fatta il premio Nobel per la pace di sti ca**i Obama e allora va tutto bene.

L'ipocrisia ? di chi ha sostenuto l'invasione e i bombardamenti a tappeto in Iraq e non i missili a precisione il Libia. Chi chiama ipocrita e doppiopesista chi veramente coglie la differenza tra i due interventi, o ? ignorante o vuole strumentalizzare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, lascio che ti risponda Sun perch? altrimenti dovrei incavolarmi e non me ne tiene.

Incavolati pure, non m'importa nulla se la realt? dei fatti ti fa questo effetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quale realt? dei fatti? Ma di che parli?

 

La verit? ? che in Libia, cos? come in Iraq si ? deciso di andare a sganciare bombe su un altro stato. Altro che bombe intelligenti e ca**ate varie. Si ? visto dai dati i morti di queste bombe intelligenti in Libia chi sono stati. E in Iraq non c'? stato nessun bombardamento a tappeto in stile Montecassino 44. Ma lo sai che sono i bombardamenti a tappeto? Evidentemente no.

 

Come ha detto Sun in Libia Francia e UK non vedevano l'ora di fottersi qualche materia prima e hanno preso a scusa la repressione perpetrata da Gheddafi (che effettivamente c'era). Ma ci fosse stata repressione senza petrolio e gas la Libia poteva benissimo finire come il Sudan.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma ci fosse stata repressione senza petrolio e gas la Libia poteva benissimo finire come il Sudan.

 

Menomale. Comunque c'? ancora chi crede che questi interventi militari siano stati fatti per mortificare regimi sanguinari e ripristinare la pace nel mondo..........

Share this post


Link to post
Share on other sites

Menomale. Comunque c'? ancora chi crede che questi interventi militari siano stati fatti per mortificare regimi sanguinari e ripristinare la pace nel mondo..........

Alla fine ? una triste realt?, ma almeno la si ammetta tranquillamente. Io da quando l'ho fatto mi sento meglio. Questo non nega che briganti come Saddam e Gheddafi andrebbero impiccati ai pali della luce. Alla fine un bene da questa guerra ? cmq uscito: Gheddafi fuori dai co****ni; ma magari se ne andasse fuori dai co****ni anche Mugabe, Assad e compagnia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi ricordate i 400'000 (quattrocentomila) morti di pulizia etnica attribuiti a Milosevic millantati dagli USA? Beh, a fine conflitto, l'FBI e il Tribunale Internazionale contarono che, prima dei bombardamenti NATO (quelli s?, da genocidio), c'erano stati in tutto dai tremila ai quattromila morti, di entrambe le parti. Nessuna traccia di pulizia etnica. Era stata una scusa, che gli USA sapevano essere una menzogna, per iniziare i bombardamenti sulla Serbia (dove furono colpiti, e si seppe poi volontariamente, anche ospedali, scuole, stazioni radio, bus pieni di donne e bimbi che andavano a scuola, ambasciate neutrali).

 

Vi ricordate le armi di distruzione di massa di Saddam e i legami presunti con Al Qaeda? Ecco, erano le due motivazioni ufficiali per radere al suolo l'Iraq. Ovviamente, erano false, falsissime, e ora lo ammettono tutti, anche i servizi segreti Usa e di Londra.

 

Ma quando la smetteremo di credere alle panzane che ci somministrano per farci stare con la coscienza tranquilla e farci credere che l'orrore che andiamo a portare in un altro Paese sia Giusto?

Fra ti ricordi quando in Serbia fu colpita l'ambasciata cinese? Si parl? di errore, ma io mesi dopo lessi che fu un atto voluto in quanto nell'ambasciata c'erano dei documenti riservati dello spionaggio. Confermi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quale realt? dei fatti? Ma di che parli?

 

La verit? ? che in Libia, cos? come in Iraq si ? deciso di andare a sganciare bombe su un altro stato. Altro che bombe intelligenti e ca**ate varie. Si ? visto dai dati i morti di queste bombe intelligenti in Libia chi sono stati. E in Iraq non c'? stato nessun bombardamento a tappeto in stile Montecassino 44. Ma lo sai che sono i bombardamenti a tappeto? Evidentemente no.

 

Come ha detto Sun in Libia Francia e UK non vedevano l'ora di fottersi qualche materia prima e hanno preso a scusa la repressione perpetrata da Gheddafi (che effettivamente c'era). Ma ci fosse stata repressione senza petrolio e gas la Libia poteva benissimo finire come il Sudan.

Per bombardamento a tappeto si intende mandare un numero di bombe eccessivo per l'obiettivo che si vuole colpire, fu il caso dell'abbazia di Monteccasino ma anche di molti obiettivi in Iraq. Quindi lo so benissimo cosa sono i bombardamenti a tappeto, evita di dire il contrario.

Qualche morto in Libia c'? stato, ma sono numeri insignificanti in confronto ai morti per le bombe di Gheddafi, e soprattutto in confronto ai morti delle bombe in Iraq.

Se per te le bombe intelligenti non esistono, cavoli tuoi. Perch? esistono, eccome.

So anche che purtroppo si interviene solo laddove c'? un interesse economico, ma non ? che uno per questo deve essere o interventista o pacifista sempre e comunque. Ogni intervento ha le sue peculiarit?, e io, come tanti altri, amo cogliere le differenze e scegliere la mia opinione in base a queste.

C'? chi ? pacifista a prescindere, che criticano ogni singolo sostegno, a pieno diritto perch? hanno serie motivazioni.

C'? chi ? interventista a prescindere, e non li capisco quando criticano quelli che colgono le differenze e li vorrebbero sempre pacifisti (boh?).

C'? chi voleva bombardare l'Iraq e non la Libia semplicemente perch? Gheddafi era amico del suo idolo, e non perdono occasione per criticare chi la pensa in maniera opposta, al solo scopo di strumentalizzare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo. Non hai idea di che siano i bombardamenti a tappeto. Ti consiglio qualche buon documentario su Rotterdam 40, Dresda 45 e Hanoi 72. Tutte cose che in Iraq non ci sono assolutamente state, altro che bombardamenti a tappeto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fra ti ricordi quando in Serbia fu colpita l'ambasciata cinese? Si parl? di errore, ma io mesi dopo lessi che fu un atto voluto in quanto nell'ambasciata c'erano dei documenti riservati dello spionaggio. Confermi?

 

Confermo che si seppe poi che fu un bombardamento voluto. Ma non so cose precise sui documenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che qui nn c'? solo una questione di ritorno economico (come in tutte le guerre). A differenza dell' Iraq la campagna di Libia ha avuto uno scopo principalmente strategico in ottica di influenza geopolitica. Con questa mossa si potrebbero ottenere 2 scopi , dare un colpo durissimo all'espansionismo cinese e riconciliare il mondo arabo spegnendo i focolai di fondamentalismo islamico senza ricorrere alla repressione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo. Non hai idea di che siano i bombardamenti a tappeto. Ti consiglio qualche buon documentario su Rotterdam 40, Dresda 45 e Hanoi 72. Tutte cose che in Iraq non ci sono assolutamente state, altro che bombardamenti a tappeto.

Altroch? quello ho visto sui bombardamenti durante la seconda guerra mondiale, certo che in Iraq non era cos?, non l'ho mai detto, e perch?? Semplicemente perch? l'obiettivo di quei bombardamenti era distruggere la citt? intera. Ma non ? che se l'obiettivo ? diverso, allora non si ha bombardamento a tappeto. In Iraq gli obiettivi erano diversi, ma non vorrai mica negare che per ogni obiettivo veniva lanciata una sola bomba?

Quindi evita definitivamente di dire che non sappia cosa sia un bombardamento a tappeto.

Edited by ioannis82

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo che si seppe poi che fu un bombardamento voluto. Ma non so cose precise sui documenti.

Dovrei avere ancora qualche articolo dell'epoca. Ricordo che si parl? di documenti riservati dello spionaggio cinese che nell'ambasciata di Belgrado aveva uno snodo strategico.

 

Quella guerra tra l'altro la si fece senza nessuna risoluzione ONU (come in Iraq) e con l'applauso di D'Alema che per la prima volta nella storia repubblicana mand? i caccia italiani a sganciare bombe senza autorizzazione parlamentare.

 

Io credo che qui nn c'? solo una questione di ritorno economico (come in tutte le guerre). A differenza dell' Iraq la campagna di Libia ha avuto uno scopo principalmente strategico in ottica di influenza geopolitica. Con questa mossa si potrebbero ottenere 2 scopi , dare un colpo durissimo all'espansionismo cinese e riconciliare il mondo arabo spegnendo i focolai di fondamentalismo islamico senza ricorrere alla repressione.

E perch? in Iraq che si ? tentato e si sta tentando di fare? C'entra molto la geopolitica anche l?. Mettere in piedi uno stato che faccia da argine all'Iran, e magari anche da punto di appoggio per una invasione. Ormai si sapeva che se in Iraq il tutto fosse andato in un certo modo il prossimo sulla lista era l'Iran.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche morto in Libia c'? stato, ma sono numeri insignificanti in confronto ai morti per le bombe di Gheddafi, e soprattutto in confronto ai morti delle bombe in Iraq.

 

Aspetta. Non sappiamo in realt? l'entit? dei morti con precisione, e le fonti sono contrastanti. Io non credo affatto, come tu dici, che le bombe Nato abbiano fatto meno vittime di quelle di Gheddafi.

 

In Occidente c'? sempre l'interesse a dipingere come pazzi sanguinari tutti quei governanti che al momento sono nel mirino delle potenze occidentali.

 

Mubarak ? passato da "moderato" filo-occidentale a "rais" nel giro di una giornata.

 

Saddam, da agente a libro-paga della Cia sin dal '69, e da "amico dell'occidente" nella guerra Iraq-Iran dell'80-88, ? diventato l'Hitler de noantri nel giro di un anno.

 

Lo Sci? dell'Iran (che governava prima degli Ayatollah) passava per essere un moderato filo-occidentale ed era appoggiato e sostenuto dagli USA, ma la sua polizia (Savak) torturava e uccideva migliaia di dissidenti, e la sua era davvero una dittatura sanguinaria.

 

In Arabia Saudita i regnanti fanno molto, molto, molto peggio di quel che faceva Saddam, ma siccome sono "buoni amici dell'Occidente", li lasciamo perpetrare orrendi crimini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altroch? quello ho visto sui bombardamenti durante la seconda guerra mondiale, certo che in Iraq non era cos?, non l'ho mai detto, e perch?? Semplicemente perch? l'obiettivo di quei bombardamenti era distruggere la citt? intera. Ma non ? che se l'obiettivo ? diverso, allora non si ha bombardamento a tappeto. In Iraq gli obiettivi erano diversi, ma non vorrai mica negare che per ogni obiettivo veniva lanciata una sola bomba?

Quindi evita definitivamente di dire che non sappia cosa sia un bombardamento a tappeto.

Eh? In Libia hanno usato solo una bomba per obiettivo? E chi l'ha detto? :wacko2:

 

Guarda in Iraq c'? stata una dura campagna, ma il termine "bombardamento a tappeto" ? assolutamente inappropriato. Bombardare a tappeto non vuol dire contare il numero di bombe usate. Bombardare a tappeto vuol dire proprio bombardare le citt? senza criterio, buttare gi? case, ospedali, scuole, tutto. E questo in Iraq non ? successo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto questo mi ricorda un p? il libro 1984 di Orwell...

Quelli che prima erano amici (alleati) improvvisamente diventano nemici, e viceversa... E si faceva in modo di far credere che fosse sempre stato cos?...

 

Qualcuno l'ha bevuta, qualcun'altro no...

Per noi che non la beviamo, speriamo che non venga istituita la vaporizzazione... :asd:

Edited by Mind The Gap

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh? In Libia hanno usato solo una bomba per obiettivo? E chi l'ha detto? :wacko2:

 

Guarda in Iraq c'? stata una dura campagna, ma il termine "bombardamento a tappeto" ? assolutamente inappropriato. Bombardare a tappeto non vuol dire contare il numero di bombe usate. Bombardare a tappeto vuol dire proprio bombardare le citt? senza criterio, buttare gi? case, ospedali, scuole, tutto. E questo in Iraq non ? successo.

Eccome se ? appropriato, dal momento che sono state usate le cluster bombs...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×