Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Medio-oriente

Recommended Posts

Intervista di Federico Dal Cortivo a Joe Fallisi, tenore e attivista per i diritti umani, sulla questione libica.

[...]

D: L'attacco alla Libia, perch? di un vero e proprio attacco militare si tratta, ? stato come al solito fatto passare per "intervento umanitario", tipica espressione con la quale la Nato in questi anni dichiara guerra senza dichiararla ufficialmente, lei cosa pensa sia stata la causa scatenante?Quali sono i reali interessi in gioco che hanno spinto la Francia sempre pi? interventista e la Gran Bretagna, a premere per l'intervento militare diretto?

* Era da molti anni (una decina, secondo il generale Wesley Clark, che l'America stava preparando l'aggressione alla Libia, il Paese pi? ricco e progredito dell'Africa e d'importanza strategica decisiva. Le sollevazioni in Tunisia e in Egitto, in parte spontanee, in parte fomentate e manovrate da quelli che io chiamo i Signori del Caos hanno costituito il via libera al tentativo di putch (inane) e all'"intervento umanitario" immediatamente successivo. Gli Stati coinvolti in veste di attori principali dell'assalto alla Giamahiria (USA, Francia, Gran Bretagna) sono tutti in grave crisi economica e sperano, con questa avventura neocolonialista, di impossessarsi delle risorse libiche (non solo il petrolio, ma anche l'acqua e l'oro dei forzieri della Banca centrale di Tripoli) e di poter costruire un'immensa base a servizio dei loro interessi geopolitici, come gi? ? stato fatto in Kosovo. E, come l?, utilizzando appositi collaboratori "islamici" delinquenziali. Gheddafi, dopo l'attacco armato di Reagan alla Libia, si era s? riavvicinato all'Occidente, facendo molte (troppe) concessioni - e indirettamente favorendo il formarsi, all'interno del regime, di una casta di corrotti e venduti "privatizzatori", tutti poi, non a caso, passati al nemico -, ma nell'essenza era rimasto il combattente rivoluzionario (e antisionista) di sempre. I padroni di Washington, Londra, Parigi, Tel Aviv lo sapevano. Avevano malissimo digerito la realizzazione, dovuta in larga parte alla Giamahiria, del satellite africano, cos? come, ancor pi?, il programma libico di creare una moneta comune (il dinaro d'oro) che avrebbe sostituito le valute straniere negli scambi commerciali del continente.

D: E' oramai assodato che anche in Libia siano state usate bombe contenenti Uranio Impoverito, quelle che servono per perforare le corazze dei carri e le postazioni protette, ma anche utilizzate sui centri abitati. Il ministro della Difesa britannico Liam Fox del resto non ha mai escluso tale eventualit?, lo stesso vale anche per gli Stati Uniti. Lei ha notizie al riguardo provenienti dal fronte Nord Africano?

* Quel che si sa per certo ? che tali armi sono state usate fin dall'inizio e continuano ad essere impiegate (cfr. http://www.globalres...xt=va&aid=24212, http://www.voltairen...epleted-Uranium, http://sjlendman.blo...s-in-libya.html, http://libyanfreepre...prof-zucchetti/). Del resto ormai cos? succede in ogni campo di battaglia dei predoni del Nord e dell'Occidente del mondo. Per avere un'idea degli effetti che tale pratica produrr? anche in Libia, basta riferirsi all'Iraq e in particolare a Fallujah, ma anche "solo" alla ex-Iugoslavia, all'Afghanistan, a Gaza: dappertutto le malformazioni dei neonati sono in aumento. E' un attacco alle fonti stesse della vita e a Madre Terra quale nessun tiranno nella storia aveva mai neppure immaginato di compiere. Si pensi che la vita media dell'uranio impoverito ? di 4.468 milioni 109 anni, poco meno dell'et? stessa del nostro pianeta (4 miliardi 550 milioni di anni), le cui prime forme multicellulari di vita hanno fatto la loro comparsa 2,1 miliardi di anni or sono. Il Sole terminer? la sua esistenza fra 5 miliardi di anni.

D: Si parla insistentemente in Occidente e la stampa embedded lo riporta con enfasi, di presunte atrocit? commesse dalle truppe fedeli a Gheddafi, addirittura il Segretario di Stato Usa Hillary Clinton parla di stupri contro gli insorti. Lei ? al corrente di questo? E se crimini di guerra vi sono stati chi ne ? il responsabile?

* Le motivazioni della guerra (come al solito unilaterale e nell'eroica proporzione di 1000 contro uno) sono state l'apoteosi del falso. Gli stupri al viagra valgono quanto i 10.000 morti dei primi giorni. Hanno cominciato (Al-Jewzeera e al suo seguito tutti gli altri "network" e "agenzie" del genere ANSA) con menzogne stratosferiche. Proseguono imperterriti nel loro sporco lavoro. Sono "giornalisti" da radiazione immediata, gente con deontologia professionale sotto zero, embedded, appunto. Il fatto ? che ormai ci troviamo nella societ? degli spettri, "superamento" di quella dello spettacolo (cfr. http://it.groups.yah...i/message/59412, http://it.groups.yah...i/message/73020, http://it.groups.yah...i/message/73021, http://it.groups.yah...i/message/73022, http://it.groups.yah...i/message/73024, http://it.groups.yah...i/message/73621). Nel senso che non si tratta pi? di ammannire ai teleutenti passivi una qualche rappresentazione, un'ermeneutica della realt?, ma di abolire quest'ultima sostituendola con una fanta-realt?, virtuale, creata ad hoc e trasmessa-imposta mediaticamente (piccolo esempio: "le 'immagini di Misurata' passate sulla CNN... (...) si sono rivelate essere immagini dei bombardamenti... di Fallujah, in Iraq. Lo si pu? facilmente capire osservando le targhe delle automobili incendiate". E siamo pure nella societ? dell'Ersatz (dal cibo artificiale ai droni), il cui compimento consiste proprio nella sostituzione della realt? con l'irreale, col teatro dei fantasmi. Infine viviamo ormai immersi anche nel tipo di societ?, prefigurata da Orwell e da Huxley, insieme del Grande Fratello e della Propaganda totale. L'"audience" drogata deve condividere il bipensiero (per cui 2 + 2 fa 5, a volte 3 e persino, non ? escluso, 4) e la neolingua (sicch? pace significa guerra, guerra pace), accettando, col sorriso catatonico sulle labbra, la propria schiavit?. Quanto ai crimini di guerra, come ho detto, sono realissimi. E chi ne sia responsabile ? sotto le pupille (vuote) di tutti.

D: E' in possesso di dati sulle perdite civili fino ad oggi in Libia?

* Le ultime cifre parlano di 1.100 civili uccisi dai bombardamenti dell'Organizzazione Terroristi Nordatlantici e di 4.500 feriti. Ma bisogna aggiungere le tante vittime delle atrocit? dei razzisti criminali monarcoteocratici di Bengasi, al soldo del Qatar, degli Emirati Arabi Uniti, dei Fratelli Musulmani e della coalizione. Almeno un migliaio di neri, per esempio, linciati, orrendamente torturati, bruciati. E le tante donne stuprate e massacrate. Forse nessun uomo far? mai pagare a questa feccia che usurpa il nome dell'Islam i suoi delitti. Ma un tribunale pi? alto ha gi? emesso la sentenza.

D: Come giudica l'atteggiamento del governo italiano, che con in testa il Capo dello Stato Napolitano ha giustificato l'attacco ad uno Stato sovrano, legato a noi da un trattato di amicizia?

* Posso solo dire, come ho fatto in aprile a Tripoli durante il colloquio con un signore libico, che mi vergogno di essere italiano e che non mi sento minimamente rappresentato dal "Presidente" guerrafondaio di cui sopra, vecchio arnese dello stalinismo dalla lacrima (radioattiva) facile.

D: Quali pensa che saranno le ripercussioni per gli interessi italiani in Nord Africa?

* Il nostro Paese traditore e opportunista, alla fine, comunque si concluda questa vicenda, avr? perso su tutti i fronti ? e si sar? scavato la fossa con le proprie mani. Riconfermando la peggiore nomea, ben meritata, che ha all'estero.

 

FONTE:

 

http://attiliofolliero.blogspot.com/2011/07/intervista-al-tenore-joe-fallis-sulla.html

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Domenico, io almeno non mi accontento della versione del TG o del giornale o di repubblica o del corriere. Cerco anche fonti che dicono altro, e le metto a confronto e le sottopongo agli altri.

 

Wesley Clark, poi, ? un Generale Americano.

 

Perch? mai le cose che dici tu sono sempre la verit?, mentre i documenti che posto io (anche dei tuoi amati militari Nato) sono spazzatura?

Veramente se te che fai cos?! Tutto quello che dici tu ? buono e giusto, quello degli altri ? frutto dell'ideologia ecc...

 

Ho detto subito che quel video scopre l'acqua calda! Gli Stati Uniti hanno (da circa la met? degli anni 90) un piano di riassetto mondiale. L'Iraq fu un botta di c*lo a met?, perch? diede l'occasione di controllare la zona con la crisi del Golfo, solo che poi per le pressioni sovietiche Saddam venne lasciato l?. Tutti gli altri stati sono nemici giurati degli USA e gli USA stessi non hanno mai nascosto di mirare ad un rovesciamento dei loro equilibri politici.

 

Ora si pu? discutere se sia giusto o sbagliato, e quali mezzi usare. Ma ripeto, erano cose risapute.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente se te che fai cos?! Tutto quello che dici tu ? buono e giusto, quello degli altri ? frutto dell'ideologia ecc...

 

Ho detto subito che quel video scopre l'acqua calda! Gli Stati Uniti hanno (da circa la met? degli anni 90) un piano di riassetto mondiale. L'Iraq fu un botta di c*lo a met?, perch? diede l'occasione di controllare la zona con la crisi del Golfo, solo che poi per le pressioni sovietiche Saddam venne lasciato l?. Tutti gli altri stati sono nemici giurati degli USA e gli USA stessi non hanno mai nascosto di mirare ad un rovesciamento dei loro equilibri politici.

 

Ora si pu? discutere se sia giusto o sbagliato, e quali mezzi usare. Ma ripeto, erano cose risapute.

 

Per te e per me erano cose risapute, moltissimi invece credono ancora oggi alla frottola della guerra "giusta" per "liberare" il mondo dal "terrorismo" e portare "la democrazia".

 

Quindi, come vedi, ? importante non dare mai per scontato le cose che noi sappiamo. E' solo questo che voglio farti capire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io francamente pur sapendo quanto sono sporche certe guerre, nn ho niente in contrario ad eliminare uno come Gheddafi, se non fossero intervenuti tutti i libici dell' Est sarebbero stati massacrati a migliaia (come se nn ne fossero morti abbastanza in passato).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io francamente pur sapendo quanto sono sporche certe guerre, nn ho niente in contrario ad eliminare uno come Gheddafi, se non fossero intervenuti tutti i libici dell' Est sarebbero stati massacrati a migliaia (come se nn ne fossero morti abbastanza in passato).

Ma Gheddafi ? il meno peggio, se si pu? parlare di meno peggio parlando cmq di m***a.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma Gheddafi ? il meno peggio, se si pu? parlare di meno peggio parlando cmq di m***a.

 

Mah calcolando che a differenza di altri dittatori ha ucciso anche cittadini esteri in attentati direi che ? anche peggiore, Saddam nn s'era azzardato a torcere un capello agli inglesi rimasti in Iraq nel 90..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io francamente pur sapendo quanto sono sporche certe guerre, nn ho niente in contrario ad eliminare uno come Gheddafi, se non fossero intervenuti tutti i libici dell' Est sarebbero stati massacrati a migliaia (come se nn ne fossero morti abbastanza in passato).

 

Infatti l'intervista che ho postato sopra, ad uno che ? stato in Libia e in Egitto in questi mesi, dice tutto il contrario...

 

Come si vede, diamo troppo per scontato che la versione che ci viene raccontata da chi vuole la guerra, sia quella "giusta".

 

Io mi limito a dare spazio a pensieri e versioni differenti, e ad avere sempre aperti gli occhi del dubbio, verso qualunque di esse...

 

Se hai letto, ti dice come alcune immagini televisive spacciate per quelle della guerra in Libia, erano immagini di Falluja in Iraq.... Tanto per dirne una.

 

Bisogna avere sempre il dubbio prima di bere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto della discussione ? come nascono queste guerre, questi focolai di tensione e morte sempre nel medio-oriente.

 

Stai sicuro che, se non ci fosse il petrolio che noi dobbiamo fotterci, nessuno se ne fregherebbe di quella zona, e nessuno parlerebbe di estremismi islamici anti-occidentali.

x

Vorrei vedere quale Paese Europeo, bombardato e invaso da una potenza araba, potrebbe mai "amare" la cultura islamica....

 

beh quello ? anche il motivo per cui dell'africa non ce ne frega nietne, anche se vengono arruolati ragazzini di 10anni...le guerre si fanno sempre per soldi, e adesso l'economia gira intorno alla penisola arabica e al suo petrolio; ? sempre stato cos? e lo sar? per altri 40anni purtroppo...

anzich? sprecare tutti sti soldi in guerre, si farebbe una cosa buona e saggia puntare sulle fonti rinnovabili per limitare (quantomeno) la dipendenza dai paesi arabi...io vorrei tanto sapere con tutti quei miliardi di euro/dollari quante centrali a energia rinnovabile si sarebbero costruite in usa e in europa; invece non facciamo altro che aumentare il problema visto che di petrolio ce ne sar? sempre e noi puntiamo ancora su quello...

 

Intervista di Federico Dal Cortivo a Joe Fallisi, tenore e attivista per i diritti umani, sulla questione libica.

 

letto tutto, per? sinceramente mi sembra un po' di parte...

come si fa a dire che gli stupri e gli atti di violenza ingiustificata sui civili siano solo da parte di bengasi e non da quella di tripoli dove lottano eserciti non libici, ma mercenari africani...mi sembra del tutto irreale!

in una guerra purtroppo certe atrocit? vengono sempre commesse, ma vedo difficile che siano solo da una parte...

 

la questione italiana ? vergognosa...abbiamo ospitato gheddafi e i suoi beduini in una delle pi? belle ville d'italia umiliandoci con spettacoli non nostri anche se c'aveva garantito un apporto energetico enorme a basso costo: in pratica un vero affare per l'italia che forse perdeva la faccia, ma guadagnava nel portafoglio!! poi la nostra classe dirigente (frattini e berlusconi in primis) si sono messi a 90 con la francia che evidentemente non ci stava, e anzich? proporsi (magari con il veto alla missione in libia) da intermediario tra i due stati, siamo andati con loro a bombardare: uno schifo sia dal punto di vista umanitario sia e soprattutto dal punto di vista delle politiche estere...in conclusione: non contiamo un ca**o in europa e non abbiamo le palle per migliorare la situazione...

 

i proiettili all'uranio sono usati ovunque, semplicemente perch? non sappiamo cosa farci di quest'uranio...data la sua pesantezza contribuisce a migliorare la precisione di missili e proiettili, e rende pi? dura la corazza dei carri armati...quando per? questi proiettili/missili scoppiano o i carri armati vengono distrutti, le nano-particelle di uranio radiattivo (di per se inermi visto che le radiazioni prodotte percorrono veramente poco spazio e non arrivano neanche a toccarci) vengono inalate e allora si che provocano danni!! queste cose andrebbero denunciate, ma ai piani alti della Nato fa comodo riutilizzare l'uranio, soprattutto alla francia e all'america!!! tanto a pagarne le conseguenze siamo noi!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah calcolando che a differenza di altri dittatori ha ucciso anche cittadini esteri in attentati direi che ? anche peggiore, Saddam nn s'era azzardato a torcere un capello agli inglesi rimasti in Iraq nel 90..

 

 

Invece come li definiamo i Presidenti delle nostre Democrazie che decidono di bombardare Paesi che non hanno mai attaccato nessuno?

 

Come la mettiamo con le ammissioni di Kissinger che afferma che i peggiori dittatori sudamericani degli anni passati erano tutti messi l? con la collaborazione della CIA?

 

E l'operazione Condor appoggiata dai Governi americani? Che differenza c'? con l'agire di Gheddafi?

 

Come la mettiamo quando il solito Kissinger ammette che fu il governo Reagan a spingere Saddam a fare guerra contro l'Iran finanziandolo e armandolo?

 

Come la mettiamo con John Negroponte riconosciuto colpevole di genocidio in Honduras e El Salvador dalla Corte Internazionale? Come mai nessuno fa qualche blitz a Washington per portarlo davanti alla Corte?

 

Come la mettiamo con Presidenti Democraticamente eletti che armano le varie fazioni di tanti Paesi africani e li spingono ad ammazzarsi tra loro per vedersi rinnovate le concessioni di sfruttamento del suolo a prezzo stracciato?

 

Come la mettiamo con i Governi di due "certi" Paesi "democratici" che hanno il pi? alto numero di infrazioni e violazioni alle risoluzioni dell'Onu?

 

Li portiamo davanti ai tribunali?

 

Invadiamo i loro territori e li mettiamo a ferro e fuoco?

 

Mi sembra che ci siano due pesi e due misure, a seconda del Paese che commette crimini....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti l'intervista che ho postato sopra, ad uno che ? stato in Libia e in Egitto in questi mesi, dice tutto il contrario...

 

Come si vede, diamo troppo per scontato che la versione che ci viene raccontata da chi vuole la guerra, sia quella "giusta".

 

Io mi limito a dare spazio a pensieri e versioni differenti, e ad avere sempre aperti gli occhi del dubbio, verso qualunque di esse...

 

Se hai letto, ti dice come alcune immagini televisive spacciate per quelle della guerra in Libia, erano immagini di Falluja in Iraq.... Tanto per dirne una.

 

Bisogna avere sempre il dubbio prima di bere...

 

Mah non bisogna dare per scontata neanche l'altra, tieni conto che ci sono fonti di informazione,correnti di pensiero che lavorano unicamente in chiave antiamericana o anti-occidentale. Leggendo tra queste una volta mi capit? di sentir dire che l'attacco a Grenada fu un azione colonialista simile a quella in Cile. Semplicemente folle.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah non bisogna dare per scontata neanche l'altra, tieni conto che ci sono fonti di informazione,correnti di pensiero che lavorano unicamente in chiave antiamericana o anti-occidentale. Leggendo tra queste una volta mi capit? di sentir dire che l'attacco a Grenada fu un azione colonialista simile a quella in Cile. Semplicemente folle.

 

Magari, anche in PM, puoi dirmi a quale versione credi su Grenada...

 

Resta il fatto che Grenada era uno Stato Sovrano che non aveva mai attaccato nessuno. Ciononostante fu invaso e bombardato dagli USA. Non capisco quanto migliore sia questo comportamento rispetto ai Paesi che qui vengono considerati demoniaci...

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Magari, anche in PM, puoi dirmi a quale versione credi su Grenada...

 

Resta il fatto che Grenada era uno Stato Sovrano che non aveva mai attaccato nessuno. Ciononostante fu invaso e bombardato dagli USA. Non capisco quanto migliore sia questo comportamento rispetto ai Paesi che qui vengono considerati demoniaci...

 

Na na piano con le sparate, era uno stato sovrano quando governava sotto il commonwealth britannico, poi c'? stato il colpo di stato (imprigionamenti e fucilazioni) con cubani e sovietici che mandavano truppe e consiglieri, e gli studenti americani erano ufficialmente ostaggi usati come scudi umani.

 

E cmq non ? stata BOMBARDATA in senso effettivo, si ? trattato prevalentemente di attachi mirati alla soppressione delle difese aeree per coprire lo sbarco delle truppe.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Na na piano con le sparate, era uno stato sovrano quando governava sotto il commonwealth britannico, poi c'? stato il colpo di stato (imprigionamenti e fucilazioni) con cubani e sovietici che mandavano truppe e consiglieri, e gli studenti americani erano ufficialmente ostaggi usati come scudi umani.

 

E cmq non ? stata BOMBARDATA in senso effettivo, si ? trattato prevalentemente di attachi mirati alla soppressione delle difese aeree per coprire lo sbarco delle truppe.

Esattamente. Per questo ad esempio io non c'avrei visto niente di male in un bombardamento dell'Iran durante la crisi degli ostaggi. Ma la propaganda antiamericana, come hai detto te, ? fortissima; non c'? solo la propaganda propinata dai media occidentali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Na na piano con le sparate, era uno stato sovrano quando governava sotto il commonwealth britannico, poi c'? stato il colpo di stato (imprigionamenti e fucilazioni) con cubani e sovietici che mandavano truppe e consiglieri, e gli studenti americani erano ufficialmente ostaggi usati come scudi umani.

 

E cmq non ? stata BOMBARDATA in senso effettivo, si ? trattato prevalentemente di attachi mirati alla soppressione delle difese aeree per coprire lo sbarco delle truppe.

 

 

Invece, quando i colpi di stato sono fatti con l'approvazione (ammessa) della CIA, va tutto bene.

 

Stiamo attenti a chi dice le vere SPARATE.

 

Inoltre NON E' VERO quello che hai detto tu, cio? che cubani e sovietici mandavano truppe. Fu facilmente verificato durante e dopo l'aggressione.

 

E soprattutto dimmi dov'? che ho detto io cose false.

 

Inoltre, a Grenada (non so se avete presente la piccolezza dell'isola), gli studenti americani sbarcati in patria dissero che non furono minimamente minacciati dai grenadesi, ma che l'unica paura vi fu quando cominciarono i bombardamenti americani.

 

Guardacaso, tu dici "NON E' STATA BOMBARDATA IN SENSO EFFETTIVO". Ah, no? Bene, me li sono inventati io tutti i morti dell'ospedale psichiatrico bombardato dai "non-bombardamenti effettivi" degli aerei americani ...

 

Ovviamente non si riesce a stare IN TOPIC, e tra l'altro ti avevo mandato un PM...

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esattamente. Per questo ad esempio io non c'avrei visto niente di male in un bombardamento dell'Iran durante la crisi degli ostaggi. Ma la propaganda antiamericana, come hai detto te, ? fortissima; non c'? solo la propaganda propinata dai media occidentali.

 

 

Tu credi che i bombardamenti siano come i richiami del Papa, una specie di mossa di Risiko da tavolo. Parli dei bombardamenti come una cosa in cui non ci vedi "niente di male". Aberrante.

Forse, a San Prisco, tra inceneritori e immigrati criminali, ancora non ? stato sperimentato il bombardamento umanitario. L'esperienza ? la miglior maestra...

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Na na piano con le sparate, era uno stato sovrano quando governava sotto il commonwealth britannico, poi c'? stato il colpo di stato (imprigionamenti e fucilazioni) con cubani e sovietici che mandavano truppe e consiglieri, e gli studenti americani erano ufficialmente ostaggi usati come scudi umani.

 

 

Ma se anche fosse, quale diritto avevano gli americani di aggredire e invadere Grenada? Solo perch? ora c'era un governo marxista? Mi sembra una ragione pazzesca!

 

"Scudi umani"? A parte che la cosa fu smentita dagli stessi ragazzi americani, uno usa gli scudi DOPO CHE qualcun altro ha deciso di bombardare!!!! Non pensi?

Io uso scudi umani se tu mi bombardi.

Ma se gli aggressori non avessero bombardato, per quale diavolo di ragione dovevano usare scudi umani?!

 

Non capisco quale tipo di logica c'? nelle tue parole per giustificare l'aggressione a uno Stato straniero...

 

Comunque nel Topic parlavamo delle Questioni Mediorientali.

Edited by sundance76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esattamente. Per questo ad esempio io non c'avrei visto niente di male in un bombardamento dell'Iran durante la crisi degli ostaggi. Ma la propaganda antiamericana, come hai detto te, ? fortissima; non c'? solo la propaganda propinata dai media occidentali.

 

Domenico, senza offesa ma mi pare che tu prenda un po' troppo alla leggera il bombardamento di un luogo o di un paese, non ? come l'estrazione di un dente;

te lo dice uno che ha subito una sola bomba a 1,4 km da casa nel 1993 per l'attentato di via de'georgofili, e se lo ricorda molto bene

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domenico, senza offesa ma mi pare che tu prenda un po' troppo alla leggera il bombardamento di un luogo o di un paese, non ? come l'estrazione di un dente;

te lo dice uno che ha subito una sola bomba a 1,4 km da casa nel 1993 per l'attentato di via de'georgofili, e se lo ricorda molto bene

 

 

Parole equilibrate e piene di buon senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu credi che i bombardamenti siano come i richiami del Papa, una specie di mossa di Risiko da tavolo. Parli dei bombardamenti come una cosa in cui non ci vedi "niente di male". Aberrante.

Forse, a San Prisco, tra inceneritori e immigrati criminali, ancora non ? stato sperimentato il bombardamento umanitario. L'esperienza ? la miglior maestra...

Dico solo che un presidente o capo di governo che offre cittadini e/o soldati del suo paese come aperitivo per i suoi nemici non ? degno della carica che ricopre; e che per salvarli e portarli a casa deve usare tutta la forza che ha.

 

Domenico, senza offesa ma mi pare che tu prenda un po' troppo alla leggera il bombardamento di un luogo o di un paese, non ? come l'estrazione di un dente;

te lo dice uno che ha subito una sola bomba a 1,4 km da casa nel 1993 per l'attentato di via de'georgofili, e se lo ricorda molto bene

Ma guarda che per bombardamenti in teoria si intende colpire caserme, centri di reclutamento, depositi di armi... non certo scuole, ospedali o oratori.

 

Parole equilibrate e piene di buon senso.

Come sempre ti ergi a giudice supremo delle opinioni degli altri. Quelle di Giacomo sono parole di buon senso ed equilibrate perch? l'hai deciso tu; quelle degli altri sono spazzatura. La solita pretesa di superiorit? antropologica, diceva qualcuno, che viene fuori.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×