Jump to content
Sign in to follow this  
gerardopernientecodardo

SBK 2011

Recommended Posts

Vab? la superstock ? nata per quello, ci vanno i piloti della domenica con le moto della domenica, la SBK ? si basata sulle moto di serie, ma di quelle moto, almeno da quando la seguo, rimaneva si ? no il telaio..

 

Piloti della domenica, moto della domenica?

Altol? c'? un po' di confusione.

La Stock ? una categoria che prevede moto praticamente identiche a quelle di serie, cambia giusto la carena, qualche possibilit? di settaggio ed addirittura le gomme stesse sono delle intagliate, ma ? tutt'altro che una categoria da buttare ed ? una valida alternativa alla 125, dato che costa infinitamente di meno.

I ragazzi della Stock sono potenziali campioncini di domani, parliamo di ragazzi che non hanno nulla da invidiare ad i pochi eletti che corrono in 125 e probabilmente molti potrebbero dire la loro se corressero nella medesima categoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si lo so, intendevo dire che ci corrono anche i piloti facoltosi della domenica, ovvio che tra i primi ci sia gente forte, ma quella categoria non ha mai avuto nulla a che vedere con la SBK.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch'io ho iniziato a seguire la SBK ai tempi di Foggy, Slight, Yanagawa (quant'era bella la ZX-7rr?) ecc.. ed ? vero che quelle moto erano molto pi? vicine alla produzione di serie rispetto alle odierne, ma non mi pare che il livello dei piloti attuali o dei tempi p? recenti sia calato di molto.

Tutti quelli che hanno fatto il passo inverso, SBK->Motogp hanno sofferto molto, p?? di chi ha fatto il passaggio inverso quindi tutto si pu? dire tranne che i vari pensionati della Motogp come Checa e Biaggi siano dei pipponi. Forse non saranno pazzi spericolati come i funamboli degli anni 90, ma anche oggi comunque c'? qualcuno con le rotelle fuori posto, oltre ai sempreverdi Corser e Haga c'? Rea che quando ha una moto decente ? uno spettacolo, c'era SPies fino a 2 anni fa, c'? Sykes che con la Kawasaki fa miracoli e fino a quando non si ? rotto tutte le ossa del corpo c'era Neukirchner.

 

L'unica cosa che non mi piace di questa SBk ? il regolamento tecnico troppo sbilanciato a favore dei bicilindrici e le gomme pirelli che anche qui mescolano troppo le carte...

Quoto. Specialmente l'ultima frase.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma no, dai.

 

Lo spirito SBK delle origine era quello di moto da corsa derivanti, per?, dalla produzione di serie.

 

Una RSV4 come quella di Biaggi di serie c'ha solo i pedali! Ci si ? spinti troppo oltre ed io imputo questa spinta con l'avvento della Yamaha R7. Secondo me ? stato quel modello a lanciare la competizione con modelli fin troppo lontani da quelli che si trovano dal concessionario.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La RSV4 di Biaggi di serie avr? solo i pedali, ma la moto che la fa da padrona in questa prima parte di stagione non ? certo la sua... L'anno scorso praticamente ha sbagliato quasi nulla ed ha approfittato degli errori altrui in alcune gare, vincendo meritatamente il titolo. Nel 2009 non mi sembra che la RSV4 factory fece sfracelli al debutto, se fosse stata cos? lontana "progettualmente" rispetto alle altre moto si sarebbero visti subito i grandi risultati a favore dell' Aprilia.

 

La differenza in SBK imho continua a farla il feeling che ogni accoppiata moto/pilota ha con una determinata pista, le prestazioni dei mezzi continuano ad essere molto vicine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Aprilia ? stata la miglior moto di questa stagione.

 

Se Checa ha vinto cos? tante gare lo deve alle gomme Pirelli che lo hanno avantaggiato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, lo deve al fatto di poter usare le morbide quando gli altri devono montare le dure.

Ergo ? un vantaggio della moto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La RSV4 di Biaggi di serie avr? solo i pedali, ma la moto che la fa da padrona in questa prima parte di stagione non ? certo la sua... L'anno scorso praticamente ha sbagliato quasi nulla ed ha approfittato degli errori altrui in alcune gare, vincendo meritatamente il titolo. Nel 2009 non mi sembra che la RSV4 factory fece sfracelli al debutto, se fosse stata cos? lontana "progettualmente" rispetto alle altre moto si sarebbero visti subito i grandi risultati a favore dell' Aprilia.

 

La differenza in SBK imho continua a farla il feeling che ogni accoppiata moto/pilota ha con una determinata pista, le prestazioni dei mezzi continuano ad essere molto vicine.

 

Quoto, e la cosa ? piuttosto evidente se si considera quello che ha fatto in questi anni il buon Camier, che oltretutto potrebbe essere suo figlio visto che il signor Biaggi compie oggi 40 anni..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri a Brno Biaggi e Melandri si sono spartiti le due gare, esattamente come ad Aragon(Melandri primo nella gara d'apertura, Biaggi prima nella seconda), con Checa due volte terzo. Il ducatista aveva un bel vantaggio prima della Spagna, certo che nelle ultime due gare i due italiani gli si sono avvicinati parecchio:

 

1- Carlos Checa Ducati 293

2- Max Biaggi Aprilia 263

3- Marco Melandri Yamaha 240

4- Eugene Laverty Yamaha 168

5- Leon Haslam BMW 137

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, lo deve al fatto di poter usare le morbide quando gli altri devono montare le dure.

Ergo ? un vantaggio della moto.

 

secondo me dipende anche dal fatto che la bicilindrica 1200 cc su alcune piste sembra avere un certo vantaggio,che poi in altre gare tipo monza si annulla.

 

piu' o meno io le vedo alla pari,perche'se e' vero che biaggi insegue e' anche vero che ha buttato diverse occasioni tipo monza.

 

certo che l'aprilia l'anno scorso era veramente superiore,quest'anno deve lottare con ducati e ultimamente con yamaha che ha raggiunto lo stesso livello

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ducati ? un'ottima moto con punti di forza diversi rispetto alle 4 cilindri.

Alla fine dipende tutto dalle piste, a seconda di cosa necessita per andar forte da circuito a circuito.

 

Imho l'attuale equilibrio di prestazioni ? praticamente perfetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Yamaha mi sembra cresciuta molto rispetto ad inizio anno, cos? come in Moto Gp.

 

Evidentemente ad Iwata e a Gerno di Lesmo devono essersi messi sotto parecchio in questi mesi. Vediamo se lavoreranno cos? anche nella pausa estiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Checa spegne tutte le velleit? di remuntada, su una pista teoricamente sfavorevole ai bicilindrici.

S'? visto :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Checa se non si infortuna ha vinto il mondiale.

 

E meno male che la Ducati non doveva essere ufficiale... si vede quanto ci tengono le case giapponesi a questa categoria.

 

Comunque ora la classifica recita cos?(metto i primi 10):

 

1- Carlos Checa Ducati 343

2- Max Biaggi Aprilia 281

3- Marco Melandri Yamaha 272

4- Eugene Laverty Yamaha 208

5- Leon Haslam BMW 158

6- Leon Camier Aprilia 146

7- Michel Fabrizio Suzuki 141

8- Ayrton Badovini BMW 118

9- Sylvain Guintoli Ducati 109

10- Noriyuki Haga Aprilia 99

 

Yamaha si conferma come la moto pi? performante, ormai Melandri e Laverty lottanno per il podio e per la vittoria in tutte le gare. Mi aspettavo di pi? da Haslam, secondo me con la Suzuki era molto pi? a suo agio. Male Camier, obiettivamente dovrebbe fare di pi? con il mezzo che ha.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clamoroso: la Yamaha lascia la SBK a fine stagione!

 

La notizia bomba arriva a poche ore dai bei risultati fatti segnare da Marco Melandri ed Eugene Laverty nella gara di Silverstone del Mondiale Superbike.

 

?La Yamaha Motor Europe - si legge in un comunicato stampa - ha deciso di ritirare la propria squadra ufficiale dal Mondiale Superbike al termine della stagione in corso?.

 

L?annuncio ?segue una riorganizzazione strategica delle Operazioni di Marketing che include tutte le attivit? di Motorsport, in considerazione dei continui severi cambiamenti che il mercato delle due ruote a motore sta subendo?.

 

Il comunicato di Yamaha continua dicendo che ?Per via di questa decisione, saranno utilizzate pi? risorse verso attivit? direttamente collegate alla soddisfazione del cliente, per accrescere il valore dell?appartenenza al marchio?.

 

Seguono i consueti ringraziamenti di rito verso tutte le persone impegnate nelle competizioni, per il loro supporto, la passione, la professionalit? etc etc, ma di fatto il comunicato di Yamaha parla chiaro: non ci sono soldi da sperperare in competizioni e quindi ? bene dedicarsi ad attivit? pi? remunerative.

 

Beh, che dire di questa doccia fredda che arriva a quattro appuntamenti dal termine del Campionato? E? difficile analizzare cos? di getto una decisione del genere, perch? si rischia di ricadere nel banale. Una cosa ? certa: che i chiari di luna non fossero cos? propizi in Yamaha si era capito; che ci fossero difficolt? a trovare sponsor era altrettanto chiaro, ma che si arrivasse a chiudere il Team Ufficiale proprio non ce lo aspettavamo.

 

Gi? lo scorso anno la Ducati annunci? la sua mancata partecipazione ufficiale al Campionato 2011, anche se da pi? parti si era giustificata questa scelta con il fatto che la Ducati 1198 fosse a fine vita agonistica e che quindi non valeva granch? la pena continuare ad investirci sopra. Oltre a ci?, il ritiro di Ducati ? stato in effetti un ritiro a met?, visto che la met? delle facce che girano nel box del Team Althea, hanno scritto Ducati sul biglietto da visita. Ci aspettiamo infatti da un momento all?altro che Ducati annunci il suo rientro, non appena lancer? la nuova Superbike 2012.

 

Verrebbe da pensare, quindi, che anche Yamaha abbia deciso di non investire pi? sulla YZF-R1, ormai a fine vita e che ha raccolto risultati commerciali davvero modesti, tali da non giustificare pi? un investimento diretto.

 

E ora? Che faranno Marco Melandri ed Eugene Laverty? Per ora nulla ? dato sapere, e lo stesso Marco ha ?Twittato? la notizia sul suo profilo ma senza commentare.

 

Ci viene da domandarci: ?Stiamo forse tornando verso un Campionato del Mondo Superbike dedicato ai Team privati, mentre le Case dedicheranno i loro sforzi agonistici solo alla MotoGP?? Potrebbe darsi, e non ? detto che ci? sia necessariamente un male?

 

 

http://www.****/magazine/11067/clamoroso-la-yamaha-lascia-la-sbk-a-fine-stagione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahia, brutta questa.

 

Vabb?, sar? un'immensa categoria Superstock con team privati(cos? si presume)senza alcun appoggio delle case.

 

Insomma, Ducati campione fino al 2040.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nooo cazzarola Haga!! :nope:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma stanno correndo con delle condizioni pietose.

Share this post


Link to post
Share on other sites

stava facendo un Garone! :nope:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si va da un'estremit? all'altra.

Dalla Formula1 che appena cadono 2 gocce ? subito SC alla SBK dove forse era meglio sospendere la gara gi? qualche giro prima.Dispiace per Haga. :confused:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×