Jump to content
Sign in to follow this  
The King of Spa

IRC 2011

Recommended Posts

Montecarlo, PS10: Loix passa Delecour ed è secondo

Miglior tempo per Vouilloz, mentre Bouffier ora ha 48"1 di margine da gestire

 

Il Rally di Montecarlo continua a regalare sorprese: lungo i 23,4 km dello stage Moulinet-La Bollene Vesubie il più veloce è stato infatti Nicolas Vouilloz, che con la sua Skoda Fabia S2000 ha preceduto di appena 1"2 la vettura gemella di Freddy Loix.

 

Un Loix che comunque è riuscito a riportarsi in seconda piazza nella classifica generale, scavalcando la Peugeot 207 S2000 del veterano Francois Delecour e riducendo quindi di 3" circa il suo ridardo nei confronti del battistrada Bryan Bouffier.

 

Per quest'ultimo però le cose si stanno mettendo sempre meglio, visto che in precedenza il suo vantaggio su Delecour era di 39"7, mentre ora può gestire 48"1 su Loix: un vantaggio di tutto rispetto se si pensa che mancano solo tre speciali all'appello.

 

Più indietro intanto Stephane Sarrazin è riuscito a guadagnare la quarta posizione ai danni di Guy Wilks, mentre per Juho Hanninen e Petter Solberg le speranze di guadagnarsi un piazzamento sul podio sembra ormai difficile da concretizzare.

 

IRC, Rally di Montecarlo, 21/11/2011

Classifica dopo 10 PS

1. Bryan Bouffier (Peugeot 207 S2000) 2.49'16"8

2. Freddy Loix (Škoda Fabia S2000) +48"1

3. François Delecour (Peugeot 207 S2000) +59"0

4. Stéphane Sarrazin (Peugeot 207 S2000) +1'16"5

5. Guy Wilks (Peugeot 207 S2000) +1'18"1

6. Juho Hänninen (Škoda Fabia S2000) +2'11"6

7. Petter Solberg (Peugeot 207 S2000) +3'34"2

8. Nicolas Vouilloz (Škoda Fabia S2000) +5'24"8

9. Jan Kopecký (Škoda Fabia S2000) +7'46"6

10. Toni Gardemeister (Peugeot 207 S2000) +8'33"5

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Montecarlo, PS11: arriva l'acuto di Basso L'italiano vince la speciale e torna in corsa per il decimo posto; problemi per Sarrazin

 

Anche se ormai ? tagliato fuori dalla lotta per le posizioni di vertice, Giandomenico Basso ? riuscito a lasciare anche il suo segno nell'edizione del centenario del Rally di Montecarlo, andando a vincere l'undicesima prova speciale.

 

Al volante della sua Peugeot 207 S2000 l'italiano ? riuscito anche a rimettersi in corsa per un piazzamento nella top ten, visto che ora Toni Gardemeister ? lontano appena 8"6 da lui.

 

Guardando alla classifica generale, Bryan Bouffier ? stato bravissimo a gestire il suo vantaggio, perdendo solo una manciata di decimi nei confronti della Skoda Fabia S2000 di Freddy Loix, che ora paga 47"7.

 

Si scalda anche la battaglia per la terza piazza, con Guy Wilks che si ? rifatto sotto decisamente a Francois Delecour: in condizioni normali il veterano francese non riesce infatti a tenere il passo dei primi, quindi gli sono rimasti solo 5"9 di vantaggio sull'inglese.

 

Problemi infine per Stephane Sarrazin, rimasto con il cambio bloccato in quarta marcia. Questo problema tecnico gli ? costato quasi mezzo minuto, tagliandolo fuori dalla lotta per il podio. Anzi, ora dovr? guardarsi le spalle dal ritorno di Juho Hanninen.

 

IRC, Rally di Montecarlo, 21/01/2011

Classifica dopo 11 PS

1. Bryan Bouffier (Peugeot 207 S2000) 3.02'47"5

2. Freddy Loix (?koda Fabia S2000) +47"7

3. Fran?ois Delecour (Peugeot 207 S2000) +1'22"2

4. Guy Wilks (Peugeot 207 S2000) +1'28"1

5. St?phane Sarrazin (Peugeot 207 S2000) +1'42"3

6. Juho H?nninen (?koda Fabia S2000) +2'12"0

7. Petter Solberg (Peugeot 207 S2000) +3'45"2

8. Nicolas Vouilloz (?koda Fabia S2000) +5'23"7

9. Jan Kopeck? (?koda Fabia S2000) +7'57"2

10. Toni Gardemeister (Peugeot 207 S2000) +9'01"8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Montecarlo del centenario ? di Bouffier A sorpresa la spunta il francese davanti a Loix e Sarrazin, attardati Hanninen e Solberg

 

Con i grandi nomi che si erano presentati al via dell'edizione del centenario del Rally di Montecarlo, forse nessuno avrebbe scommesso un euro sulla possibilit? di vedere entrare nell'albo d'oro della corsa del Principato il nome di Bryan Bouffier.

 

Una scelta di gomme azzeccata quando ? arrivata la neve nella giornata di ieri, ha invece permesso al 32enne francese della Peugeot di trasformare in realt? quello che fino a due giorni fa poteva sembrare solamente un bel sogno.

 

Nelle ultime due speciali di ieri si ? costruito un vantaggio importante, che oggi si ? potuto permettere di amministrare senza correre troppi rischi: nonostante abbia concesso oltre mezzo minuto alla Skoda di Freddy Loix, alla fine lo ha preceduto di 32"5.

 

Sul terzo gradino del podio ? salito invece Stephane Sarrazin, bravissimo ad un problema tecnico che lo aveva colpito nell'undicesima speciale, quando la sua 207 S2000 era rimasta bloccata in quarta marcia, conquistando il successo delle ultime due speciali.

 

Il pistaiolo, che per? non disdegna di darsi ai rally in qualche occasione, dunque chiude la sua gara con ben quattro vittorie di speciale, tante se si pensa che il totale dei tratti cronometrati era appena di 13.

 

La top five poi ? completata da Guy Wilks e Francois Delecour, che nel corso dell'ultima posizione si sono scambiati le posizioni. Per il veterano comunque il quinto posto ? un buon risultato se si pensa che disponeva di una 207 S2000 privata, ma anche lui ? stato bravo a sfruttare il frangente innevato della corsa.

 

Solo sesto e settimo i due grandi favoriti della vigilia, Juho Hanninen e Petter Solberg: entrambi hanno sbagliato la scelta delle gomme quando ? arrivata la neve, ma a pagare ? stato soprattutto il campione in carica dell'Intercontinental Rally Challenge, che aveva dominato la corsa fino a quel momento.

 

Nicolas Vouilloz, Jan Kopecky e Giandomenico Basso chiudono poi la zona punti, con l'italiano che si ? guadagnato la top ten con una bella rimonta finale, marchiata anche con il bel successo ottenuto nella PS11.

 

IRC, Rally di Montecarlo, 22/01/2011

Classifica finale

1. Bryan Bouffier (Peugeot 207 S2000) 3.32'55"6

2. Freddy Loix (?koda Fabia S2000) +32"5

3. St?phane Sarrazin (Peugeot 207 S2000) +51"9

4. Guy Wilks (Peugeot 207 S2000) +1'19"7

5. Fran?ois Delecour (Peugeot 207 S2000) +1'22"4

6. Juho H?nninen (?koda Fabia S2000) +1'29"3

7. Petter Solberg (Peugeot 207 S2000) +3'45"9

8. Nicolas Vouilloz (?koda Fabia S2000) +4'47"8

9. Jan Kopeck? (?koda Fabia S2000) +7'45"9

10. Giandomenico Basso (Peugeot 207 S2000) +8'46"0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarrazin rinucia al podio in favore di Wilks Il francese paga appositamente tre minuti di ritardo all'ultimo Controllo Orario

 

Prima gara della stagione e già si comicia con i giochi di squadra: Stéphan Sarrazin ha volontariamente pagato tre minuti di ritardo all'ultimo controllo orario e così facendo ha perso il terzo gradino del podio del centesimo Rally di Montecarlo in favore del compagno di marca Guy Wilks.

 

La scelta pare sensata se vista con gli occhi della Peugeot, che ha in Wilks l'alfiere che farà tutta la stagione, a differenza del francese, e che quindi siccome c'è da recuperare un titolo che la scorsa stagione è anato alla Skoda, meglio non lasciare punti lungo la strada.

 

Sarrazin ha accettato la cosa con serenità: "E' una decisione della squadra, io faccio quello che mi viene detto. E' dura, ma capisco che lo sport richieda anche questo alle volte. Questo aiuta Guy perché gli permette più punti per il campionato. La cosa importante è che Peugeot abbia vinto questa gara e che noi si sia fatta un'ottima ultima giornata: senza quel problema al cambio saremmo potuti essere acora più veloci su ogni speciale."

 

Solberg rimane a piedi nell'ultimo trasferimento Il norvegese perde la settima posizione finale a favore di Vouilloz

 

Petter Solberg non è riuscito ad arrivare a Montecarlo per ottenere i punti della settima posizione ottenuta al termine elle speciali cronometrate el rally del centenario: il norvegese infatti è stato abbandonato dalla sua Peugeot 207 nell'ultimo trasferimento che riportava al Principato.

 

Durante i 40 km di strada che riportava i concorrenti a Monaco l'alternatore della vettura di Solberg ha pensato pebe di salutare la compagnia a circa 13 km all'arrivo, costringendo così l'ex campione del mondo rally 2003 al ritiro-beffa.

Il problema comunque aveva già cominciato a manifestarsi durante l'ultima speciale, quella che da Cimetiere de Vassieux portava a Col de Gaudissart.

 

Questo ha permesso a Nicolas Vouilloz di risalire settimo, con Jan Kopecky ottavo, Giandomenico Basso nono e Toni Gardemeister che conquista l'ultimo punto a disposizione in decima posizione.

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, ma appunto c'? scritto che Wilks far? tutto il campionato, Sarrazin no. La logica dell'interesse lo impone.

 

Lo vedete o no, che il concetto di "campionato", cio? quando si ragiona coi punti, le addizioni, le sottrazioni, ecc. ecc. deforma e rende non-autentici i risultati e le prestazioni nella singola gara? E qual ? lo sport: ogni singola corsa, o un'astratta tabellina che va a influenzare e deformare la verit? sportiva della singola competizione?

 

Quindi, non possiamo lamentarci. Se parliamo di campionato, allora ci saranno sempre cose di questo genere, sempre. E quindi non ? per niente scandaloso che i team si facciano i loro conti: si adeguano semplicemente alla realt

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo W-E c'? stato anche il Rally Islas Canarias, seconda tappa dell'IRC

 

i momenti pi? significativi

pl_f_133_holky_10.jpg

pl_p_133_kluci_11.jpg

pl_f_133_holky_11.jpg

 

:asd:

 

 

p.s.: ha vinto Hanninen su Skoda

Edited by Hunaudi?res

Share this post


Link to post
Share on other sites

Corsica, PS6: Ari Vatanen finisce in ospedale

 

Gli spettatori attendevano l'arrivo delle vetture per la PS6 del Tour de Corse, ma purtroppo gli organizzatori sono stati costretti a cancellare questa speciale a causa di un incidente avvenuto alla vettura numero 0, cio? una di quelle che fanno da apripista.

 

Al volante di questa c'era l'ex campione del mondo Ari Vatanen, navigato per l'occasione dal figlio Max. Pare che l'incidente sia stato piuttosto cruento e mentre Max se l'? cavata solo con un grosso spavento, il vecchio Ari ? stato portato via in elicottero per effettuare gli accertamenti di rito in ospadale.

 

Gli organizzatori hanno detto tuttavia che il viaggio verso l'ospedale ? stato organizzato solamente a scopo precauzionale, in quanto il pilota finlandese, che era stato anche lo sfidante di Jean Todt nella corsa alla presidenza della FIA, lamentava solo un forte dolore alla schiena, ma che non dovrebbero esserci conseguenze gravi neanche per lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Corsica, PS13: Kopecky tenta il tutto per tutto

Miglior tempo per il pilota della Skoda, che per? a una speciale dal termine resta a 13"8 da Neuville

 

Vatanen trasferito a Marsiglia per l'operazione

 

Questo pomeriggio Ari Vatanen ? stato trasportato dall'ospedale di Bastia a quello di Marsiglia, dove verr? sottoposto ad un intervento di routine per risolvere il trauma cervicale di cui ? stato vittima ieri, quando ha avuto un incidente mentre si trovava al volante di una delle vetture dell'organizzazione al Tour de Corse.

 

I medici hanno detto che le sue condizioni sono buone, dopo che ha passato una notte tranquilla in ospedale, quindi hanno deciso di trasferirlo subito. Una volta portata a termine l'operazione, i dottori hanno detto che l'ex campione del mondo recuperer? completamente dall'infortunio, anche se per il momento non si sono sbilanciati sui tempi di recupero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hanninen resiste a Bouffier: lo Yalta Rally ? suo!

 

Bryan Bouffier ha provato a riprenderlo fino alla fine, ma Juho Hanninen ha resistito con grinta ed ha conquistato la vittoria dello Yalta Rally, la sua seconda stagionale dopo quella ottenuta nel Rally delle Isole Canarie. Il pilota della Skoda alla fine ha chiuso con un margine di 11"7 nei confronti del rivale della Peugeot.

 

Per lui poi si tratta di un successo decisamente importante, visto che gli consente di prendere la leadership della classifica dell'Intercontinental Rally Challenge dopo quattro dei dodici appuntamenti in calendario. E dire che per lui la gara era cominciata in salita, con una penalit? di 10" arrivata per una partenza anticipata nella PS2.

 

Dopo aver lasciato al comando le Peugeot nella prima parte di gara, il campione in carica ha portato la sua Skoda Fabia S2000 in testa alla classifica nel corso della PS7 e da qual momento ? sempre rimasto saldamente al comando.

 

Detto del secondo posto di Bouffier, comunque protagonista di una gara positiva, sul terzo gradino del podio ? salito Jan Kopecky, che quindi segue Hanninen di tre punti nella classifica del campionato. Il pilota ceco ha pagato una foratura e qualche problemino con l'idroguida nella prima giornata di gara, poi oggi ? stato tra i pi? veloci e nel finale ? stato bravo a contenere l'attacco di Andreas Mikkelsen.

 

Il norvegese della Skoda UK sembrava in grado di attaccare il podio, ma poi ha commesso un errore nella PS12, girandosi in testacoda e finendo contro un albero con il posteriore della vettura. Il suo quarto posto comunque non ? mai stato a rischio.

 

Questo anche perch? le Peugeot di Guy Wilks e Thierry Neuville hanno vissuto una gara sfortunata. Il pilota britannico ha patito diverse forature, mentre il vincitore del Tour de Corse ieri ha sbattuto in un punto da quinta marcia, scivolando ad oltre 6' dai primi.

 

IRC, Yalta Rally, 04/06/2011

Classifica finale (primi dieci)

1. Juho H?nninen/Mikko Markkula (?koda Fabia S2000) 2.27'06"6

2. Bryan Bouffier/Xavier Panseri (Peugeot 207 S2000) +11"7

3. Jan Kopeck?/Petr Star? (?koda Fabia S2000) +38"7

4. Andreas Mikkelsen/Ola Fl?ene (?koda Fabia S2000) +57"3

5. Guy Wilks/Phil Pugh (Peugeot 207 S2000) +4'00"4

6. Thierry Neuville/Nicolas Gilsoul (Peugeot 207 S2000) +5'01"5

7. Toni Gardemeister/Tapio Suominen (?koda Fabia S2000) +7'59"3

8. Karl Kruuda/Martin J?rveoja (?koda Fabia S2000) +10'01"3

9. Patrik Sandell/Staffan Parmander (?koda Fabia S2000) +18'08"9

10. Jean-Michael Raoux/Laurent Magat (Renault Clio R3) +21'42"9

 

La classifica del campionato (primi cinque): 1. Hanninen 58; 2. Kopecky 55; 3. Bouffier e Neuvile 48; 5. Loix 45.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hanninen cala il tris al Rally delle Azzorre

 

E' stato tutto facile nell'ultimo giro del Rally delle Azzorre per Juho Hanninen, che ? potuto andare ad involarsi verso il suo terzo successo stagionale nell'Intercontinental Rally Challenge, ma anche verso la leadership del campionato.

 

Andreas Mikkelsen ha infatti tentato di rifarsi sotto al finlandese solo fino alla Superspeciale, poi ha dichiarato apertamente che ormai 10" secondi erano troppi da recuperare, preferendo non correre rischi per portare a casa un secondo posto che comunque ? un risultato prezioso, essendo anche il suo migliore nella serie.

 

Alla fine, dunque, il norvegese ha concluso con un ritardo di 42"3 nei confronti del pilota ufficiale della Skoda, che dovrebbe essere il nuovo leader della classifica del campionato, vista l'assenza di Freddy Loix, ma anche per il fatto che Bryan Bouffier non ? riuscito ad andare oltra al quarto posto: del resto, lo sterrato non ? il fondo preferito dal pilota della Peugeot.

 

La tripletta delle Skoda Fabia S2000 ? poi completata da Jan Kopecky, che ha chiuso staccato di 1'46". Anche il pilota ceco ha comunque corso in difesa nella seconda parte della giornata di oggi a causa di un problema con il servosterzo, ma anche perch? il ritiro di Bruno Magalhaes ha facilitato la sua corsa verso il podio.

 

Per l'idolo locale, vincitore della gara di un anno fa, la corsa ? purtroppo terminata a cavallo tra la PS13 e la PS14, quando la trasmissione della sua Peugeot 207 S2000 lo ha tradito costringendolo ad alzare bandiera bianca.

 

Detto del quarto posto di Bouffier, la top five ? poi completata da Patrik Sandell, che dopo le difficolt? iniziali ? risalito in classifica, togliendosi anche la soddisfazione di segnare il miglior tempo nell'ultima prova speciale con la sua Skoda Fabia S2000.

 

IRC, Rally delle Azzorre, 16/07/2011

Classifica finale (primi sei)

1. Juho H?nninen/Mikko Markkula (?KODA Fabia S2000) 2.19'03"8

2. Andreas Mikkelsen/Ola Fl?ene (?KODA Fabia S2000) +42"3

3. Jan Kopeck?/Petr Star? (?KODA Fabia S2000) +1'46"0

4. Bryan Bouffier/Xavier Panseri (Peugeot 207 S2000) +3'36"2

5. Patrik Sandell/Staffan Parmander (?KODA Fabia S2000) +4'33"3

6. Ricardo Moura/Sandro Eir? (Ralliart Lancer Evolution IX) +6'07"0

 

La classifica del campionato (primi cinque): 1. Hanninen 83; 2. Bouffier 79; 3. Loix e Kopecky 70; 5. Neuville 48.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×