Jump to content
Beyond

Notizie varie 2011

Recommended Posts

Interessante intervista a Jarno Trulli da IOtaliaRacing.it

In certi punti non mi convince proprio; la Toyota ha sbagliato a puntare su piloti di livello medio alto secondo me, perch? le potenzialit? per arrivare all'apice c'0erano tutrte, soprattutto cercando di acquisire know-how e piloti di alto livello

 

Trulli racconta il 2010

'La stagione pi? difficile della mia carriera'

 

 

 

Per Jarno Trulli, il 2010 con la Lotus di Tony Fernandes ? stato un po' come tornare all'anno del debutto in F.1, a quel 1997 con la Minardi, poi lasciata per la Prost. Un 2010 vissuto nelle retrovie con un piccolo team alla sua prima apparizione nel mondiale, dopo anni e anni trascorsi al top con strutture giganti come potevano essere Renault e Toyota. Ma al tempo stesso, Trulli ha voluto affrontare una nuova sfida, coraggiosa, piena di insidie e trappole.

 

"Penso di essermi meritato la medaglia per il pilota pi? sfortunato dell'anno. Se conto le rotture che ho avuto nel corso della stagione, si rimane impressionati. Sono state quindici su diciannove gare. Inutile negarlo, ? stato il peggior campionato di tutta la mia vita, di tutta la mia carriera. Ma guardiamo avanti e per il 2011 Fernandes ha spinto veramente forte per ottenere un migliore pacchetto motore-cambio (di Renault e Red Bull) che ci permette di guardare con maggiore serenit? alla prossima stagione. Dimentichiamo il 2010 perch? penso che il prossimo anno potremmo iniziare a combattere e a puntare alla zona punti".

 

Trulli sottolinea come non sia facile in F.1, per una squadra, raggiungere rapidamente l'apice: "Ci vuole molto tempo. Guardate la Red Bull, all'inizio era un team di centro classifica poi sono cresciuti anno dopo anno fino a raggiungere la vittoria. Ma non tutti ci riescono. Ho corso per la Toyota, avevano meravigliose risorse, illimitate possibilit?, ma non hanno mai raggiunto quello che volevano in termini di risultati. Non sono stati in grado di costruire una monoposto vincente, malgrado la grande disponibilit? economica. Il team Lotus e Fernandes stanno lavorando bene, ma devono essere consapevoli che ci vorr? tempo per raggiungere il top".

 

Riguardo le nuove gomme Pirelli, Trulli afferma: "Sono molto differenti dalle Bridgestone, dovremo modificare alcuni aspetti della guida, cambieranno le performance e le macchine dovranno essere costruite diversamente. Abbiamo raccolto alcuni dati dopo il primo test ad Abu Dhabi, ma probabilmente non basteranno. Sar? interessante perch? durante i test invernali di febbraio dovremo velocemente trovare quello che ? giusto e quello che ? sbagliato nella macchina e non ci sar? troppo margine per la prima gara".

 

Riguardo la diatriba in corso per il nome Lotus tra Fernandes e il Group Lotus che ? entrato da poche settimane in F.1 affiancando Genii Capital in quel che era il team Renault, Trulli dichiara: "Sto seguendo la vicenda, ma non ho chiesto pi? di tanto a Fernandes o ad altri della squadra. Sarei felice se potessimo mantenere il nome attuale. Penso che i fans riconoscano nella nostra squadra la vera Lotus. Fernandes lo merita perch? ha avuto molto coraggio nel creare il team e riportare il marchio e i colori Lotus in F.1 dopo 16 anni".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi qua. Dopo Natale e Capodanno tra una bisboccia e un'altra rieccomi per fare gli auguri a Michael!!!

 

Cmq non so se tra un bicchiere e l'altro avete guardato il countdown ma mancano appena una sessantina di giorni e si ricomincia! Sarà un'impressione mia, ma mi pare che quest'inverno stia volando. Peccato però che per le presentazioni se ne parli a fine mese. Qualche anno fa tra qualche giorno già Ferrari e McLaren avrebbero presentato le auto nuove.

 

Formula 1: La Ferrari torna al lavoro

 

E’ ripresa a pieno organico l’attività della Scuderia Ferrari Marlboro. Durante il periodo delle festività di fine anno alcuni settori hanno continuato a lavorare sul progetto della nuova macchina e sulla produzione delle sue componenti mentre proprio nei giorni precedenti il Natale il primo esemplare del telaio della monoposto 2011 è stato sottoposto con successo ad una serie di crash test.

 

E’ però soltanto da oggi che tutti sono tornati in sede: del resto, l’inizio della stagione è alle porte, con la presentazione della vettura prevista per l’ultima settimana di questo mese e l’inizio dei test in calendario per il 1° febbraio sul circuito “Ricardo Tormo” di Cheste, vicino Valencia.

 

Già il lunedì della prossima settimana prenderà il via la ventunesima edizione di “Wrooom”, il tradizionale appuntamento di inizio anno che vede radunati sulle nevi di Madonna di Campiglio i piloti della Scuderia Ferrari Marlboro e i colleghi a due ruote del Ducati Marlboro Team insieme ai rappresentanti dei media specializzati. Per Fernando Alonso e Felipe Massa sarà un’occasione per riprendere contatto con il lavoro in maniera rilassata e in un’atmosfera informale nonché un’opportunità per dedicarsi agli sport invernali prima di sfidarsi al volante nel consueto evento di chiusura dell’evento, in programma sul laghetto ghiacciato della località trentina venerdì 14 gennaio.

 

F1GrandPrix.it

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ferrari, novità al muretto: Fry e Martin al posto di Dyer

 

Lo avevano anticipato prima di Natale Luca di Montezemolo e Stefano Domenicali: niente rivoluzioni ma aggiustamenti mirati a rendere più efficace il lavoro della squadra, in pista e in fabbrica. A queste parole, pronunciate in occasione degli scambi dauguri con i giornalisti italiani e stranieri, sono seguiti oggi i fatti.

 

Entra a far parte dellorganico della Scuderia Ferrari Marlboro un tecnico di valore come Neil Martin, che assume il ruolo di responsabile del nuovo reparto Sviluppo Strategie Operazioni. Martin 38 anni, inglese, un passato alla Red Bull e, prima, alla McLaren risponde direttamente al Direttore Tecnico Aldo Costa.

 

Contemporaneamente, il vice di Costa, Pat Fry, aggiunge alle sue competenze anche il ruolo di responsabile dellingegneria di pista, fino a ieri occupato da Chris Dyer, la cui posizione allinterno dellazienda verrà ridefinita nei prossimi giorni.

 

F1GrandPrix.it

 

Il principale responsabile della debacle di Abu Dhabi ha pagato.

Edited by Osrevinu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque alla Ferrari gli strateghi mi sembra che ultimamente saltino come i birilli. 2 anni fa il Baldo, ora Dyer... Sarebbe divertente se si scoprisse che le decisioni le prende il Monty... :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque alla Ferrari gli strateghi mi sembra che ultimamente saltino come i birilli. 2 anni fa il Baldo, ora Dyer... Sarebbe divertente se si scoprisse che le decisioni le prende il Monty... :asd:

o Botin :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto con attenzione l'articolo di *** oggi sul sito e devo dire che non lo condivido assolutamente.

 

"Si vince insieme, si perde insieme" non significa "Non paga nessuno per i suoi sbagli". Significa che le disfatte cos? come i successi vanno divisi tra appunto i responsabili delle singole disfatte e dei singoli successi. Ora dopo il casino di Abu Dhabi era parso chiaro fin da un secondo dopo la bandiera a scacchi che il responsabile principale di quel suicidio fosse Dyer e oggi ha giustamente pagato.

 

L'articolo poi si sofferma sugli errori di presunzione fatti a monte... chiacchiere! Se hai una possibilit? la sfrutti e basta, non ti metti a ragionare sul perch? o il percome sei arrivato alla possibilit? di sfruttarla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Osre, a dire il vero la frase intera era stata detta da Montezemolo: "Non pagher? nessuno per l'errore di Abu Dhabi, si vince insieme, si perde insieme". Ed ? in controtendenza con quello che ? successo.

 

La Ferrari ha sbagliato la tattica ad Abu Dhabi gi? al sabato, e ne abbiamo parlato tantissimo del fatto che avessero caricato troppo le ali, CONVINTI di restare nelle prime posizioni e al riparo da problemi.

 

C'? stato un errore di valutazione al sabato, al quale ? seguito quello in partenza e quello del pit stop della domenica. Dare la colpa solo a Dyer, a questo punto, non mi pare corretto. Ci sono stati pi? errori nello stesso Weekend, e a pagare ? stato solo quello commesso per ultimo, quando lo stesso Presidente settimane fa affermava che non sarebbe stato toccato nessuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi ragazzi, sapete quanto io non nutri simpatia nei confronti di Nando, ma con una macchina cos? carica sulle ali non avrebbe passato Petrov nemmeno a morire, nonostante l'evidente differenza di Classe tra i due. Con una macchina scarica i due sorpassi a Rosberg e Petrov sarebbero stati quanto meno pi? agevoli, e la tattica di Dyer o chi per esso definita perfetta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai completamente ragione *** condivido in toto l'articolo, se qualcosa del genere fosse stato pubblicato su autosprint chiss? che insurrezione ..... :teehee:

Share this post


Link to post
Share on other sites

con Dyer ripetono secondo me lo stesso errore fatto con Baldisseri, spero trovi collocazione in altri team, sarebbe sprecato a far il "fuori ruolo".

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Osre, a dire il vero la frase intera era stata detta da Montezemolo: "Non pagher? nessuno per l'errore di Abu Dhabi, si vince insieme, si perde insieme". Ed ? in controtendenza con quello che ? successo.

 

Mi ricorda molto la battuta di un noto umorista "Non metteremo le mani nelle tasche degli italiani" :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi ricorda molto la battuta di un noto umorista "Non metteremo le mani nelle tasche degli italiani" :asd:

O le classiche frasi "Il pilota X ? un dipendente della squadra Y quindi rimarr? fino alla fine del suo contratto" :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

su sportmediaset hanno appena detto che stella rimane, perch? sebbene abbia detto ad alonso di fermarsi, aveva in realt? solo obbedito all'ordine imposto da dyer :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×