Jump to content
Sign in to follow this  
Frontrunner

Libert? tecnica: cosa vorreste vedere in F1?

Recommended Posts

Ciao Claudio!

ma allora paradossalmente vale anche il discorso inverso?cio? se un pilota stagionato (lasciamo stare l'esempio di schumacher) tipo Prost salendo in una F1 beccherebbe distacchi limitati entro un secondo?

 

penso di no amico mio ... a una certa et? quello che poi ti manca ? il cuore che invece i ragazzini in genere hanno in abbondanza. ma questa ? solo una mia idea. ne parler? con dindo alla prima occasione e ti faccio sapere in PM.

Share this post


Link to post
Share on other sites

penso di no amico mio ... a una certa et? quello che poi ti manca ? il cuore che invece i ragazzini in genere hanno in abbondanza. ma questa ? solo una mia idea. ne parler? con dindo alla prima occasione e ti faccio sapere in PM.

ok grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho fatto confusione con quelle poche info che ho

 

Da quanto ne so Senna quando approda in Williams si lamenta di una macchina molto difficile da guidare per? ora che ci penso era proprio l'anno in cui hanno abolito le sospensioni attive (ne sn quasi sicuro), TC? e ABS?

 

In ogni caso penso che le macchine degli anni 90/91 ecc.. siano pi? difficili da guidare per via di un aerodinamica meno sofisticata e dei motori che se non sbaglio, erogavano pi? di 700cv.

Questa ? l'opinione che mi sono fatto poi magari ? sbagliata per? adesso tra centraline, aerodinamica, mappature del motore, partenza assistite, pochi cavalli ecc... tutto mi sembra pi? facile

 

Proprio cos?, Senna si lamentava della Williams proprio quando tolsero tutti gli aiuti: sospensioni attive, TC e ABS. Infatti la Williams aveva nascosto qualche problemino durante tre anni grazie ad una macchina veramente intelligente. Alle carenze di stabilit? e carico, se c'erano, ci pensava la sospensione attiva (quindi era piuttosto evoluta). Per questo motivo fu la squadra che soffr? di pi? le regole del 1994. Comunque ci sono due concetti diversi: un conto ? una macchina difficile da guidare, un conto sono macchine nervose che non stanno sui binari.

 

Diciamo che le macchine odierne sono pi? facili da guidare e stanno sui binari.

 

Le macchine del 1991 erano pi? difficili da guidare ma comunque stavano sui binari. Se guardi una gara di quei tempi, correvano di brutto grazie ai motori di 3500 cc! che erogavano gi? oltre 700 cavalli. L'aerodinamica era meno sofisticata ma non per quello meno efficiente. Infatti c'erano molte meno restrizioni: alettoni anteriori larghi fino a met? ruota e ad altezza suolo, posteriori alti due metri, fondo piatto (non scalinato) e diffusore posteriore libero dopo l'asse delle ruote.

 

In poche parole, quelle macchine non avevano bisogno di particolari raffinatezze, visto che il carico lo trovavi a volont?. Le forme strane e le appendici strane sono sorte con le limitazioni. Vale citare l'esempio dei tempi dell'effetto suolo: spesso si girava senza alettoni anteriori e posteriori al minimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

My two cents, con un paio di aggiunte anche sui regolamenti che vorrei:

Limitazioni solo sul peso, sulle dimensioni esterne e sulla cella di sopravvivenza (che deve garantire degli standard).

Ruote e abitacolo scoperti.

Libert? assoluta sul motore e sull'aerodinamica.

Zero elettronica, kers e roba mobile.

Zero rifornimenti.

Nessun parco chiuso, libero utilizzo anche di 100 motori e cambi a stagione.

Possibilit? di cambio gomme, senza obbligo.

 

Squadre che restano anche il luned? sul circuito per i test.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Regole tecniche di base

- Peso max al via comprensivo di carburante

- Divieto di rifornimento in gara

- Divieto di usare la forza muscolare per l'avanzamento della monoposto

 

Stop

 

Facendo 2 calcoli risulta che una gara dovrebbe durare circa 2 ore e le monoposto pesare al via 700 kg

Con tali premesse possiamo ipotizzare con motori a ciclo Otto:

4 cilindri di 3000 cc, potenza 610 CV e 160 litri di carburante

6 cilindri di 2400 cc, potenza 600 CV e 195 litri di carburante

8 cilindri di 2000 cc, potenza 580 CV e 220 litri di carburante

10 cilindri di 1700 cc, potenza 555 CV e 245 litri di carburante

12 cilindri di 1400 cc, potenza 524 CV e 260 litri di carburante

 

Col ciclo Diesel sovralimentato avremo maggiore potenza e minore carburante (con maggior peso man mano che la gara si sviluppa)

Con motore a turboalbero avremo minore potenza, pi? carburante ed estrema leggerezza verso la fine della gara.

Anche le ibride potrebbero giocarsi le loro carte, cos? come le 4 ruote motrici (che per? in caso di pioggia avrebbero vita facile)

I 12 cilindri sembrerebbero i pi? penalizzati, si pu? far durare la gara 1,75-1,5 ore per favorire i motori pi? frazionati ma sarebbe anche una bella sfida per i progettisti, del resto non ? questo lo Sport? Avere sfide da affrontare (sfide non solo per i piloti).

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio modo di vedere:

 

Telaio e dimensioni

 

Fermo restando il serbatoio completamente posto dietro il pilota e confermati crash test attuali, darei delle dimensioni minime dell'abitacolo e degli spessori di fibra di carbonio tali da dover escludere qualsiasi tipo di eventuali zavorre nella vettura, non sarebbe male introdurre un peso minimo della scocca.

 

Aerodinamica

 

Muso vettura pi? basso, ala anteriore in unico pezzo con altezza minima da terra di 15 cm, larga 160cm, 35cm di profondit?, paratie laterali uguali per tutte le monoposto (applicare un disegno imposto dalla FIA senza nessun tipo di interpretazioni).

Ala posteriore anch'essa in unico pezzo, altezza da terra 90 cm, larghezza 150cm, profondit? 40cm, i piloni di sostegno devono essere 2, paralleli e montati sulla sommit? superiore della scatola cambio, le paratie laterali devono essere di forma imposta (stesso concetto dell'ala anteriore)

Obbligherei pance meno "sacrificate" imponendo dimensioni minime

Fondo vettura completamente piatto, manterrei il regolamento 2011 per l'estrattore posteriore!

 

Pesi e Dimensioni vettura

 

Peso (senza liquidi, con pilota a bordo) 660kg

Larghezza fuori tutto: da 1950mm a 2000mm

Lunghezza fuori tutto: da 4300mm a 4350mm

altezza: 1000mm da misurarsi alla sommit? del insieme rolbar centrale- camera car T

passo: min 2900mm - max 3050mm

 

Motore

 

2 tipologie

 

Aspirato

 

Cilindrata max 4000cm2

max 12 cilindri

valvole per cilindro max 4

alimentazione a iniezione diretta

regime max di rotazione 14000 Gmin

 

Sovralimentato

 

cilindrata max 2400cm2 (di fatto si cerca di riutilizzare i motori attuali)

max 8 cilindri

valvole per cilindro max 4

alimentazione a iniezione diretta

regime max di rotazione 13000 Gmin

Sovralimentazione tramite turbocompressore singolo oppure compressore volumetrico tipo Roots

(in entrambe i casi le unit? devono essere imposte dalla Federazione)

 

Trasmissione

Rapporti min 5 max 7 + retromarcia

scatola cambio e differenziale in alluminio o magnesio

differenziale a slittamento limitato non regolabile elettronicamente

Comando cambio con doppio paddle al volante

 

 

Gomme

dimensioni cerchi anteriori:

Larghezza 12"

Diametro 15"

 

dimensioni cerchi posteriori:

Larghezza 17"

Diametro 15"

 

Dimensioni gomme anteriori:

Larghezza da 295mm a 305mm

Diametro da 670mm a 675mm

Calettamento 15"

 

Dimensioni gomme posteriori:

Larghezza da 435mm a 445mm

Diametro da 670mm a 675mm

Calettamento 15"

 

Freni

 

dischi anteriori

diametro max 310mm

spessore max 60mm

 

dischi posteriori

diametro max 280mm

spessore max 60mm

 

materiale dischi ammesso solo acciaio o ghisa

materiale pinze ammesso solo acciaio, alluminio o magnesio

 

Pinze in blocco unico, max 4 pistoncini per pinza

Pompe freno separate per asse, regolazione bilanciamento frenata ad attuamento manuale dall'abitacolo.

 

Elettronica

Fermo restando le regole attuali, non si potr? modificare la taratura del differenziale a vettura in moto, sarei favorevole a introdurre obbligatoriamente il comabdo gas di tipo esclusivamente meccanico (cavo doppio o leveraggio) in maniera tale da evitare eventuali sistemi che simulino LC e TC.

Per concludere abolirei immediatamente Kers e ali mobili

 

 

So che mancano molte cose, queste sono soltanto alcune mie idee!!! :sweat:

 

 

 

p.s. si chiede scusa in anticipo per eventuali errori ortografici!!! :blush2:

Edited by tisian

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io i Diesel gli ammetterei ma senza favori: se la cilindrata ? 2400 e il motore aspirato, vale pure per i Diesel. Se ci sono motori Diesel da 2000 turbo, vale pure per i benzina. In fin dei conti, a Le Mans i Diesel hanno vinto per un vantaggio regolamentare fatto apposta per attirare Audi e Peugeot. Con regolamenti seri, avrebbero vinto sempre i benzina ma non ci sarebbero stati grandi costruttori.

 

Io sono di vecchio stampo: l'automobile non ? un semplice elettrodomestico. Ha una sua anima, una pelle, un profumo, un suono. I motori Diesel hanno una puzza da far vomitare chi ? in parte, un rumore assordante da camion con la marmitta staccata. I benzina sono veramente racing, profumo di benzina bruciata, suono da cavalli impazziti pronti a scatenarsi. Vi giuro che ? meglio il suono della mia Corsa tre cilindri del 2000 che non la nuova serie 7 del mio padrone al lavoro...soprattutto non capisco perch? i ricchi comprano Mercedes, BMW diesel????!!! ma sono matti!? vogliono risparmiare? ma se spendono 70 mila euro di macchina, si mettono a risparmiare col Diesel?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

.......

 

Motore

 

2 tipologie

 

Aspirato

 

Cilindrata max 4000cm2

max 12 cilindri

valvole per cilindro max 4

alimentazione a iniezione diretta

regime max di rotazione 14000 Gmin

 

Sovralimentato

 

cilindrata max 2400cm2 (di fatto si cerca di riutilizzare i motori attuali)

max 8 cilindri

valvole per cilindro max 4

alimentazione a iniezione diretta

regime max di rotazione 13000 Gmin

Sovralimentazione tramite turbocompressore singolo oppure compressore volumetrico tipo Roots

(in entrambe i casi le unit? devono essere imposte dalla Federazione)

 

....

 

Se permetti diverso numero di cilindri mi spieghi come fai a imporre un limitatore di giri?

(Oltretutto ad un valore ridicolmente basso).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io i Diesel gli ammetterei ma senza favori: se la cilindrata ? 2400 e il motore aspirato, vale pure per i Diesel. Se ci sono motori Diesel da 2000 turbo, vale pure per i benzina. In fin dei conti, a Le Mans i Diesel hanno vinto per un vantaggio regolamentare fatto apposta per attirare Audi e Peugeot. Con regolamenti seri, avrebbero vinto sempre i benzina ma non ci sarebbero stati grandi costruttori.

 

Io sono di vecchio stampo: l'automobile non ? un semplice elettrodomestico. Ha una sua anima, una pelle, un profumo, un suono. I motori Diesel hanno una puzza da far vomitare chi ? in parte, un rumore assordante da camion con la marmitta staccata. I benzina sono veramente racing, profumo di benzina bruciata, suono da cavalli impazziti pronti a scatenarsi. Vi giuro che ? meglio il suono della mia Corsa tre cilindri del 2000 che non la nuova serie 7 del mio padrone al lavoro...soprattutto non capisco perch? i ricchi comprano Mercedes, BMW diesel????!!! ma sono matti!? vogliono risparmiare? ma se spendono 70 mila euro di macchina, si mettono a risparmiare col Diesel?

 

I Diesel rispetto ad un benzina hanno peso maggiore e rendimento migliore, quindi la gara deve mettere a frutto i suoi minori consumi di carburante, quello che credo facciano in endurance. I regolamenti non li conosco nel dettaglio ma non credo si tratti di favoritismi politici.

 

P.S. vedo che tu da buon italiano hai un "padrone" al lavoro, si vede che sei stato ben "educato".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se permetti diverso numero di cilindri mi spieghi come fai a imporre un limitatore di giri?

(Oltretutto ad un valore ridicolmente basso).

 

 

non ti bastano dei motori che nella peggiore delle ipotesi avrebbero circa 900cv e il doppio della coppia rispetto ai motori attuali?

Edited by tisian

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ti bastano dei motori che nella peggiore delle ipotesi avrebbero circa 900cv e il doppio della coppia rispetto ai motori attuali?

 

Evidentemente non mi sono spiegato o non si riesce ad inquadrare il problema. Un 8 cilindri, per esempio, NON PU? avere lo stesso numero di regimi massimi di un 12 cilindri, il 12 sarebbe in questo caso penalizzato in quanto la sua v.m.l. (velocit? media del pistone) sarebbe troppo bassa rispetto al 8 cilindri.

Con un simile regolamento io farei un 4 cilindri (se non 2!) e sbaraglerei tutti i 12, 8 e 6 cilindri (ammesso che ci sia un progettista cos? idiota da proporli con tali frazionamenti)-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Evidentemente non mi sono spiegato o non si riesce ad inquadrare il problema. Un 8 cilindri, per esempio, NON PU? avere lo stesso numero di regimi massimi di un 12 cilindri, il 12 sarebbe in questo caso penalizzato in quanto la sua v.m.l. (velocit? media del pistone) sarebbe troppo bassa rispetto al 8 cilindri.

Con un simile regolamento io farei un 4 cilindri (se non 2!) e sbaraglerei tutti i 12, 8 e 6 cilindri (ammesso che ci sia un progettista cos? idiota da proporli con tali frazionamenti)-

 

 

........? lo stesso "Problema" che, a suo tempo, era saltato fuori nel WTCC ma con una differenza sostanziale, qui il frazionamento ? lasciato alla decisione del costruttore!

 

Si ritiene che un V12 non riesca, a parit? di regime massimo di rotazione, ad ottenere le stesse prestazioni di un V8??? bene! fai un V8!!! ritieni che un V6 sia ancora meglio, benissimo! fai un V6!

Share this post


Link to post
Share on other sites

........? lo stesso "Problema" che, a suo tempo, era saltato fuori nel WTCC ma con una differenza sostanziale, qui il frazionamento ? lasciato alla decisione del costruttore!

 

Si ritiene che un V12 non riesca, a parit? di regime massimo di rotazione, ad ottenere le stesse prestazioni di un V8??? bene! fai un V8!!! ritieni che un V6 sia ancora meglio, benissimo! fai un V6!

 

................ sob!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Raphael, ti assicuro che la questione di Le Mans ? vera. I regolamenti sono troppo sbilanciati verso i Diesel. Questo ? un retaggio di dieci anni fa, quando i diesel in gara erano sperimentali e fatti da scuderie mezze private. L'Audi cominci? a correre nel 1999, vinse dal 2000 al 2002 e nel 2003 si tenne da parte per favorire i cugini della Bentley (sconfitti per due anni di fila) a cui prest? pure i piloti. Il Diesel lo introdurono con la R10 solo nel 2004, vincendo poi un sacco di volte, l'ultima con la R15.

 

Guarda che era cos? ai tempi della Mazda a motore Wankel. Non vinse perch? di colpo i giapponesi diventarono dei maestri e Mercedes, Jaguar e Toyota si rimbambirono. Il regolamento della 24 diede loro una grossa mano.

 

Una cosa, non ho capito quella cosa del padrone. Al lavoro ci sono dei padroni, che sono il fondatore della ditta e i figli e essendo i proprietari, sono pure i padroni, vero?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×