Jump to content
Sign in to follow this  
Jack Tanner

La NASCAR passa al bioetanolo nel 2011

Recommended Posts

Ecco una bella notizia per noi appassionati della serie:

Anche la serie pi? popolare e pi? conservatrice d'America si converte ai biocarburanti prima ancora che ai motori ad iniezione.

Brian France, patron della NASCAR, ha annunciato che a partire dal 2011 le stock-cars delle tre principali serie nazionali (Sprint Cup, Nationwide e Camping World) saranno alimentate esclusivamente a bioetanolo E15.

Il Sunoco Green E15, questo il nome ufficiale del carburante, deriva esclusivamente da mais di provenienza USA e la sua adozione ? stata annunciata a pochi giorni dalla decisione dell'EPA (l'ente per la protezione dell'ambiente americano) di consentire l'uso del bioetanolo E15 anche per la locomozione privata.

 

Una delle critiche che ha sempre dovuto affrontare la Nascar ? il consumo del carburante, infatti un week-end si consumano circa 6 000 U.S. gal e pensate che nel 2006 sono stati consumati 2 milioni di galloni statunitensi ( 7.57 milioni di litri) quindi con questi progetti la Nascar dovrebbe essere vista meglio anche qui in Europa dalle "teste dure"

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Europa non ? stata vista meglio la IndyCar che percorre la linea verde da molti anni, non vedo perch? debba essere vista meglio la NASCAR. Se in America le stock car comandano, in Europa ci si identifica maggiormente con la IndyCar, perch? ovviamente ? a ruote scoperte e nell'immaginario collettivo ? pi? vicina a ci? che da noi predomina, la F1. A tal proposito, mi fa un p? sorridere vedere che tutti i giornali e le trasmissioni sportive americane hanno parlato di questa notizia come se fosse una svolta epocale, ignorando completamente che la IndyCar lo ha fatto diverso tempo fa. E' l'ennesima dimostrazione di quanto terreno abbia perso rispetto alla NASCAR.

 

Tra l'altro, cosa strana, Sunoco fornir? anche la IndyCar dall'anno prossimo, accordo risalente a maggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Europa non è stata vista meglio la IndyCar che percorre la linea verde da molti anni, non vedo perchè debba essere vista meglio la NASCAR. Se in America le stock car comandano, in Europa ci si identifica maggiormente con la IndyCar, perchè ovviamente è a ruote scoperte e nell'immaginario collettivo è più vicina a ciò che da noi predomina, la F1. A tal proposito, mi fa un pò sorridere vedere che tutti i giornali e le trasmissioni sportive americane hanno parlato di questa notizia come se fosse una svolta epocale, ignorando completamente che la IndyCar lo ha fatto diverso tempo fa. E' l'ennesima dimostrazione di quanto terreno abbia perso rispetto alla NASCAR.

 

Tra l'altro, cosa strana, Sunoco fornirà anche la IndyCar dall'anno prossimo, accordo risalente a maggio.

 

non sapevo che la indycar lo faceva già da anni e mi sembra strano che la gente non apprezzi simili modifiche in uno sport...

comunque a quanto ne so è da sempre che la nascar riceve più attenzioni rispetto alla indy.

Edited by Jack Tanner

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque a quanto ne so ? da sempre che la nascar riceve pi? attenzioni rispetto alla indy.

Insomma...da sempre no...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La NASCAR ha preso il sopravvento con la lotta fratricida CART IRL. Fino ai primi anni '90, la IndyCar era pi? popolare grazie ai vari Andretti, Unser, Mears, Fittipaldi. La NASCAR aveva la roccaforte nel solo sudest, infatti non si correva a Fontana, Kansas City, Chicago, Indianapolis e a Phoenix c'era una sola gara. Inoltre si facevano due a Darlington, due a North Wilkesboro, due a Rockingham, tutte nel profondo sud. Le eccesioni erano le due di Brooklyn, le due di Pocono e Dover e quella di NewHampshire, appena pi? in l?. Le gare del Glen e Sears Point (prima Riverside) non contano perch? su stradali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vero, la nascar ha impiegato un bel po' di tempo per contagiare il lato occidentale americano che preferiva le ruote scoperte.

Il successo desiderato risale soltanto verso metà degli anni novanta infattio nel 1997 vengono costruiti gli speedway di Texas e California.

Edited by Jack Tanner

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel '98 entr? Homestead, nel '94 Indy, nel 2001 Kansas e Chicago. Nel 2003 venne tolta una gara a Rockingham e Darlington per darla a Phoenix e Fontana, nel 2004 scompare del tutto Rockingham per spostare la gara a Texas.

 

Solo il prossimo anno ci sar? un piccolo passo indietro con la cancellazione di una delle gare di Fontana per spostarla a Nashville, dove si torna dopo 30 anni, ma su un circuito diverso dal Fairgrounds di una volta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel '98 entr? Homestead, nel '94 Indy, nel 2001 Kansas e Chicago. Nel 2003 venne tolta una gara a Rockingham e Darlington per darla a Phoenix e Fontana, nel 2004 scompare del tutto Rockingham per spostare la gara a Texas.

 

Solo il prossimo anno ci sar? un piccolo passo indietro con la cancellazione di una delle gare di Fontana per spostarla a Nashville, dove si torna dopo 30 anni, ma su un circuito diverso dal Fairgrounds di una volta.

 

ottime informazioni! :thumbsup:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma questi carburanti bio cosa hanno di ecologico ? Il fatto che in brasile ogni hanno si fottano decien di migliaia di Kmq di foresta per coltivare canna da zucchero ?

Il bio diesel produce N0x e POLVERI come l'altro e corrode di pi? le guarnizioni in gomma dei boccehhtoni e dei serbatoi....

L'unica differenza ? l'agricoltura intensiva a rischio deforestazione...

Edited by Biranbongse Bhanuban

Share this post


Link to post
Share on other sites

nonch? il fatto che alcuni tipi di cereali saranno quotati come combustibili nobili e non come semplice cibo. Questo aumenta il rischio fame e quando la fame batte forte, la violenza incalza.

 

Lo dico da sempre, non c'? nulla di ecologico in una combustione, perch? anche con l'idrogeno (che prenderemo dall'ecologico gasodotto Sole - Terra) si sviluppa calore e il calore nell'aria (composta dal 70% di azoto e 20% ossigeno) produce NOx.

 

Ci sono combustioni pi? o meno inquinanti, ma di ecologiche nessuna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×