Jump to content
Hunaudieres

Circuiti: chi è dentro, chi è fuori

Recommended Posts

:shock:

Share this post


Link to post
Share on other sites

non mi è chiaro perchè non si schedulano i circuiti già saltati?

ad esempio a luglio/agosto il GP di Cina si potrebbe disputare senza problemi, magari a porte chiuse!

idem per Australia e Bahrain

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per motivi di praticità, si farà prima l'Europa, poi si vede.

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è un thread in cui gli utenti postano i propri tracciati ideali (disegnati da loro intendo)? Sarei molto curioso vista la qualità degli interventi di molti utenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Not_an_addict ha scritto:

C'è un thread in cui gli utenti postano i propri tracciati ideali (disegnati da loro intendo)? Sarei molto curioso vista la qualità degli interventi di molti utenti.

 

@chatruc :qq:

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, rimatt ha scritto:

Io non posto i miei propri tracciati. Io riporto soltanto delle notizie. E i fatti mi danno ragione.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, chatruc ha scritto:

Io non posto i miei propri tracciati. Io riporto soltanto delle notizie. E i fatti mi danno ragione.

 

Non sono sicuro di aver capito, riformulo la domanda.

Esiste già un thread in cui sono stati postati tracciati disegnati dagli utenti?

Se sì, dov'è?

Se no, perché non lo facciamo? Mi piacerebbe.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Si parla della versione del videogioco e possono essere presenti irregolarità, ma il circuito di Hanoi pare proprio brutto. Si salva il terzo settore, ma il resto...

Edited by KimiSanton

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si vedeva già dal layout che sarebbe stato una m***a, non c'era certo bisogno del videogioco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti, difficile avere dubbi di fronte a un layout così orripilante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Baku a prima vista mi sembrava orripilante, in realtà a me piace molto.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Hungaroring estende il proprio contratto di un anno, assicurandosi il GP fino al 2027.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, KimiSanton ha scritto:

L'Hungaroring estende il proprio contratto di un anno, assicurandosi il GP fino al 2027.

Ma dai...invece di cancellarlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
19 ore fa, KimiSanton ha scritto:

L'Hungaroring estende il proprio contratto di un anno, assicurandosi il GP fino al 2027.

 

L'Hungaroring rimarrà in F1 fino alla fine dei tempi!

Comunque almeno è un layout con le sue particolarità, che rimescola i valori in campo.

Se dovessi scegliere 5/6 circuiti da silurare, sicuramente l'Hungaroring non sarebbe tra questi.

Prima ci sono i vari Austin, Shanghai e compagnia bella.

Edited by The Stig

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 20/5/2020 Alle 02:01, Beyond ha scritto:

 

CI mancano alcuni pezzi orribili che non dovrebbero mancare:

- il ricciolo di Shanghai (prima variante) che è un aborto

- il curvone sempre di Shanghai che immette sul rettilineo lungo 8 chilometri

- la parte nello stadio del Messico (suggestivo eh... ma mamma mia che pena!)

- tutto il T3 di Austin (da dopo il classico rettilineo con tornante) che fa letteralmente vomitare

 

Dimentico qualcosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 6/6/2020 Alle 13:32, The Stig ha scritto:

 

CI mancano alcuni pezzi orribili che non dovrebbero mancare:

- il ricciolo di Shanghai (prima variante) che è un aborto

- il curvone sempre di Shanghai che immette sul rettilineo lungo 8 chilometri

- la parte nello stadio del Messico (suggestivo eh... ma mamma mia che pena!)

- tutto il T3 di Austin (da dopo il classico rettilineo con tornante) che fa letteralmente vomitare

 

Dimentico qualcosa?

 

 

Lo stadio del Messico è una mia idea che covo da anni. Cioè fare un tratto lento e tortuoso tra due più veloci per consentire al pubblico di vedere bene le macchine. Un po' come il motordrom tedesco. Il problema di quello messicano è che lo stesso è stato costruito a danno di una delle curve più belle dell'intera storia delle corse.

 

Austin è un gran pistone fino alll'ultima parte dove ci sono 4/5 curve di troppo. Solito budello inutile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho visto per la prima volta il circuito del vietnam

ok, è nel videogioco di F1 2020 percui non è da considerare fedele al 100%, ma rimane comunque un budello orribile, tutte quelle curve che sembravano "veloci" per simulare le curve di suzuka (ricordo male?) sono un budello di curve da 4 marcia, il tutto intervallato da lunghi rettilinei e tornantini lentissimi... pensavo fosse molto più scorrevole

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh è ovvio che adesso il trend è quello iniziato a Sochi e che per ora vede il suo esempio più riuscito a Baku. 

Circuiti cittadini o quasi con rettilinei da circa 2km seguite da sezioni strette e tortuose e possibilmente una manciata di curve stop and go a 90°. 

Per anni Tilke è stato chiamato a realizzare cattedrali nel deserto cercando di copiare la Malesia. Bharein Cina, Turchia, India, Korea, USA e Abu Dhabi  sono tutte frutto di una progettazione in quella direzione. Poi sono arrivati Valencia e Singapore e si sono resi conto che potevano fare circuiti altrettanto di m***a ma in città, o comunque in ambienti urbani. Con Sochi hanno sperimentato la fusione delle due filosofie e con Baku penso abbiano fatto centro dato le gare interessanti viste negli anni (fermo restando che è una pista di m. ). 

Adesso tutte le prossime piste usciranno saranno con la stessa filosofia. In primis perchè sperano di ottenere altrettante gare interessanti e "avvincenti", ma soprattutto perché chiunque voglia investire in un GP lo può fare senza doversi accollare il rischio di costruire un'intera pista da 0. Comprano le barriere in CLS con le reti, una fila di prefabbricati per i box o eventualmente si accollano l'unico rischio con la costruzione di un edificio box e poi basta uno strato di asfalto fatto bene.  Spese più che dimezzate, pronti a correre in meno di 2 anni e se il contratto non si rinnova rimane sul groppone poco nulla. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/5/2020 Alle 14:22, KimiSanton ha scritto:

Si parla della versione del videogioco e possono essere presenti irregolarità, ma il circuito di Hanoi pare proprio brutto. Si salva il terzo settore, ma il resto...

mi ricorda Valencia, brutto ma con un terzo settore da pelo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Bigmeu ha scritto:

Beh è ovvio che adesso il trend è quello iniziato a Sochi e che per ora vede il suo esempio più riuscito a Baku. 

Circuiti cittadini o quasi con rettilinei da circa 2km seguite da sezioni strette e tortuose e possibilmente una manciata di curve stop and go a 90°. 

Per anni Tilke è stato chiamato a realizzare cattedrali nel deserto cercando di copiare la Malesia. Bharein Cina, Turchia, India, Korea, USA e Abu Dhabi  sono tutte frutto di una progettazione in quella direzione. Poi sono arrivati Valencia e Singapore e si sono resi conto che potevano fare circuiti altrettanto di m***a ma in città, o comunque in ambienti urbani. Con Sochi hanno sperimentato la fusione delle due filosofie e con Baku penso abbiano fatto centro dato le gare interessanti viste negli anni (fermo restando che è una pista di m. ). 

Adesso tutte le prossime piste usciranno saranno con la stessa filosofia. In primis perchè sperano di ottenere altrettante gare interessanti e "avvincenti", ma soprattutto perché chiunque voglia investire in un GP lo può fare senza doversi accollare il rischio di costruire un'intera pista da 0. Comprano le barriere in CLS con le reti, una fila di prefabbricati per i box o eventualmente si accollano l'unico rischio con la costruzione di un edificio box e poi basta uno strato di asfalto fatto bene.  Spese più che dimezzate, pronti a correre in meno di 2 anni e se il contratto non si rinnova rimane sul groppone poco nulla. 

 

Istanbul è bellissimo però, secondo me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×