Jump to content
Sign in to follow this  
Hunaudieres

Circuiti: chi è dentro, chi è fuori

Recommended Posts

si ne avete sempre una....perchè mi prendte in giro?voi siete daccordo a correre in areoporti?ma che sfida è?^bho

quindi correre a zadwoort è da pazzi giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, è da pazzi perché se tutto va bene ci sarà 1 sorpasso in tutto il week end, durante le prove libere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zandvoort con la sopra elevata comunque potrebbe garantire un buon punto di sorpasso sul rettilineo. 

Pista comunque veloce, con poche via di fuga, old style. 

Il problema è che abbiamo piste come Australia, Singapore, Ungheria e Russia.

 

Fosse per me, ripartire da queste piste in primis:

Silverstone

Belgio

Malesia

Rio - Interlagos

Suzuka

Montreal

Monza

Zandvoort (con la sopra elevata)

Monaco

Nurburgring

Imola o Mugello

Estoril

Turchia

Austria

Austin

Bahrain 

Baku

 

Da togliere immediatamente: Australia, Cina, Barcellona, Hockenheim, Budapest, Abu Dhabi, Messico (per l’ultimo settore), Russia, Singapore.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 hours ago, chatruc said:

Marc Genè di recente ha fatto un test facendo il record sul giro senza particolari problemi. Utilizzava una F2004 ma con gomme lisce Pirelli. In ogni caso mi piace la versione NASCAR che prende la terza S veloce invece del piccolo rettilineo con chicane.

 

mi piace. ha dei tratti che mi ricordano Ti Aida (GP Pacifico 1994-95, se qualcuno ha giocato a Grand Prix 2, sa di cosa parlo) e Magny Course...
Ma lo vedo difficile per farlo entrare. è circuito molto sinuoso. inoltre col regolamento attuale, dove potrebbero essere la/le zona/e DRS?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aida me lo ricordo da una VHS su Schumacher. Un po' in mezzo al nulla quel circuito o sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vedo punti di sorpasso tranne forse con una modifica togliendo l'ultima chicane...per il resto ci sono curve continue e carreggiata abbastanza stretta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Magny C. mi piaceva come circuito. Trovai ridicola sinceramente la modifica all’ultima curva. Il resto del circuito era godibile. Unico vero punto di sorpasso il rettilineo, ma anche alla chicane del T2 spesso c’erano sorpassi (ne ricordo uno nel 2007 di Alonso su Heidfeld). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Mito Ferrari ha scritto:

Sì, è da pazzi perché se tutto va bene ci sarà 1 sorpasso in tutto il week end, durante le prove libere.

 

Si ma il problema non sono i circuiti. Il problema sono questa generazione di macchina. Ormai frenano in curva, non c'è più possibilità di fare differenza. Inoltre sono lunghe e larghe come yacht, sono diventate assurde.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

O cambi le auto o scegli bene i circuiti... non puoi lasciare queste auto e scegliere circuiti per auto di 30 anni fa

Share this post


Link to post
Share on other sites

le auto vanno cambiate ma si  può mantenendole relativamente sicure?

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 hours ago, KimiSanton said:

Aida me lo ricordo da una VHS su Schumacher. Un po' in mezzo al nulla quel circuito o sbaglio?

decisamente una cattedrale nel deserto

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Magny C. mi piaceva come circuito. Trovai ridicola sinceramente la modifica all’ultima curva. Il resto del circuito era godibile. Unico vero punto di sorpasso il rettilineo, ma anche alla chicane del T2 spesso c’erano sorpassi (ne ricordo uno nel 2007 di Alonso su Heidfeld). 

 

Sulla carta era una pista perfetta, con curvoni velocissime, cambi di direzione a media velocità e staccate violente. Nella pratica fu una ciofeca dal punto di vista dello spettacolo perchè la staccata violenta arrivava dopo due curvoni veloci, quindi con vetture molto lontane fra di loro. Poche gare belle lì senza pioggia, come quella del 1991. Per il resto era l'equivalente di Barcellona e Paul Ricard ora: era la perfetta pista noiosa per far vincere matematicamente la migliore vettura.

14 ore fa, Spa_83 ha scritto:

le auto vanno cambiate ma si  può mantenendole relativamente sicure?

 

Sì, assolutamente. Anzi. Togliendo carico aerodinamico, le vetture sarebbero più lente in curve, quindi migliorerebbe la sicurezza. Le strutture di sicurezza passiva devono restare le stesse. Poi sarebbe da togliere tanto carico aerodinamico dalle ali, ma recuperando una parte dai canali Venturi, ma che per sicurezza dovrebbero essere tutti uguali per evitare un'esasperazione prestazionale.

 

Vedi l'esempio della IndyCar.

19 ore fa, Aerozack ha scritto:

O cambi le auto o scegli bene i circuiti... non puoi lasciare queste auto e scegliere circuiti per auto di 30 anni fa

 Esatto. Il problema è che i team non vogliono cambiare le auto. Quindi FOM prima e LM ora sono quindi costrette a far progettare circuiti su misura.

21 ore fa, Aerozack ha scritto:

Non vedo punti di sorpasso tranne forse con una modifica togliendo l'ultima chicane...per il resto ci sono curve continue e carreggiata abbastanza stretta

E' verissimo, ma NASCAR e IndyCar si superano eccome. Quindi basta avere le macchine giuste.

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Kaiser ha scritto:

 

Si ma il problema non sono i circuiti. Il problema sono questa generazione di macchina. Ormai frenano in curva, non c'è più possibilità di fare differenza. Inoltre sono lunghe e larghe come yacht, sono diventate assurde.

 

La larghezza non è il problema, visto che sono larghe quanto quelle di Arnoux e Villeneuve. La carreggiata è stata portata da 2000 mm a 1800 mm nel 1998 e riportata a 2000 mm nel 2016.

 

Invece il problema del passo è un problema. Lo dicevo io già vent'anni fa quando il passo di 3000 mm era diventato una consuetudine. Era evidente che una vettura così consentisse troppa pulizia aerodinamica al posteriore mentre evidentemente le vetture anni '70/'80 con passo 2500 mm erano più nervose e divertenti. A fine anni '80, un passo di 2700 mm veniva considerato lungo. Ora che siamo a 3500 mm tutti se ne sono accorti.

22 ore fa, KimiSanton ha scritto:

Aida me lo ricordo da una VHS su Schumacher. Un po' in mezzo al nulla quel circuito o sbaglio?

 

ecco il primo anno. Pista con tratti interessanti ma troppo tortuosa per la F1.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora che siamo in tema Coppa d'Africa e la Repubblica del Congo (ex Zaire, ex Congo Belga, non il Congo Comunista, ex Congo Francese) si è qualificata per la prima volta, si parla di portare nella vera Africa la F1 (Sudafrica e Marocco non sono il cuore dell'Africa). Si tratta di un circuito a ridosso dell'aeroporto di Kingshasa in cui ci saranno quattro settori molto veloci caratterizzati da sinuosi cambi di direzione e violente staccate. 6375 metri da percorrere 48 volte per 306 km di gara. La zona è pulita quindi si parla di Dicembre 2020 per il GP del Congo, che verrà chiamato il "Racing in the Jungle".

 

zx4ggk.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Liberty media porterà sicuramente il carrozzone nel paese col GDP pro capita più basso al mondo

Share this post


Link to post
Share on other sites

La proposta c'è. Pensa che una volta fecero un combattimento per i pesi massimi, quindi non vedo perchè non fare un GP di F1. Come sponsor ci sarebbero la Coca Cola e una ditta di trivellazioni.

 

Ecco l'originale depliant per promozionare il nuovo circuito di Rio de Janeiro.

 

cartaz-de-promocao-do-novo-aut-1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 21/6/2018 Alle 09:40, chatruc ha scritto:

 

Altra conferma di quanto ne so sull'argomento.

 

Il 14/11/2013 Alle 13:24, chatruc ha scritto:

Ecco una sorta di Long Beach del XXI secolo, il GP Carioca con i suoi 4340 metri da percorrersi 71 volte per 308 km. In pratica una pista lentina ma guidata con un rettilineo esagerato. La pista è relativamente corta per avere tanti giri ma anche lenta per far durare la corsa. Il lato sulla spiaggia lo lascerei libero così i motori e le gomme dovrebbero lottare contro la sabbia.

 

Eccomi: lo avevo anticipato quasi sei anni fa. Il pool di imprenditori c'era ma ci sono stati scontri più che con il sindaco con l'amministrazione comunale e si sono accontentati del circuito permanente. I motivi sono politici e lo dimostra la locandina sopra (posti di lavori, ecc.).

Edited by chatruc

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, chatruc ha scritto:

La proposta c'è. Pensa che una volta fecero un combattimento per i pesi massimi, quindi non vedo perchè non fare un GP di F1. Come sponsor ci sarebbero la Coca Cola e una ditta di trivellazioni.

 

Ecco l'originale depliant per promozionare il nuovo circuito di Rio de Janeiro.

 

cartaz-de-promocao-do-novo-aut-1.jpg

ahaha ma che è 'sta poverata

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, chatruc ha scritto:

Ora che siamo in tema Coppa d'Africa e la Repubblica del Congo (ex Zaire, ex Congo Belga, non il Congo Comunista, ex Congo Francese) si è qualificata per la prima volta, si parla di portare nella vera Africa la F1 (Sudafrica e Marocco non sono il cuore dell'Africa). Si tratta di un circuito a ridosso dell'aeroporto di Kingshasa in cui ci saranno quattro settori molto veloci caratterizzati da sinuosi cambi di direzione e violente staccate. 6375 metri da percorrere 48 volte per 306 km di gara. La zona è pulita quindi si parla di Dicembre 2020 per il GP del Congo, che verrà chiamato il "Racing in the Jungle".

 

zx4ggk.jpg

Vedo un solo punto di sorpasso... Il resto sono curvoni veloci in appoggio stile Barcellona 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ClaudioMuse ha scritto:

Liberty media porterà sicuramente il carrozzone nel paese col GDP pro capita più basso al mondo

 

Vabè ma non lo pettinare così, fai finta almeno che paghi la buonanima di Mobutu.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×